-2°

pgn

il mARTEdì - Giuseppe Vitale

il mARTEdì - Giuseppe Vitale

Giuseppe Vitale

0

Giuseppe Vitale, l’uomo che disegnava ai bambini. Illustratore, grafico ed educatore di professione, questo creativo 31enne è un raffinato artista adottato da Parma qualche anno fa (disegno, ma anche fotografia e musica sono le sue vocazioni). Originario di Napoli, nella nostra città si è laureato in Storia medievale per poi specializzarsi in illustrazione per l’infanzia con un master a Padova. Con lui abbiamo provato a tuffarci in un’infanzia a colori, fra chiacchiere e disegni.

Quando e perché inizi a illustrare/creare?Quali sono i tuoi interessi in ambito artistico?

A disegnare comincio da piccolo. Con la differenza che non ho mai smesso.
All'inizio era per comunicare qualcosa di me, adesso pure… con la differenza che ho la fortuna di comunicare meglio e a più persone tramite immagini.
Mi interesso di disegno, fotografia come ricerca e scelta, teoria del colore e teorie sulla percezione, antropologia. Non dimentichiamo la musica, che pratico e che è in parallelo con il disegno condividendone anche le intenzioni, ma con diversi risultati.

Di che si compone il tuo “Immaginario”?

Principalmente di colori, subito dopo di animali. Da qualche anno uccellini, ma anche gatti, alberi e foglie. Un immaginario viene "da dentro", ma per crearlo ho dovuto guardare molto "fuori". 

In che percentuale ti senti ancora bambino?

100%, o, meglio, diciamo che mi piacerebbe. In realtà non ho ancora raggiunto quel senso morale ed etico di un bambino nella vita pratica.
Molto del mio tempo lo passo con loro: imparo ed educo. Mi educano ed io imparo.
Ma il bello è che sono bambino anche senza di loro. Bambino non significa "piccolo" per me e nemmeno "infantile". Bambino significa persona, in questi termini io punto ad esserlo.
 
Arte per te è…

Una parola abusata così come la parola "artista", perché nell'immaginario collettivo è veramente distorta. Arte è mestiere e competenza, in questo senso posso dire di conoscere un’arte e di migliorarla giorno per giorno.Un artista dedica tutta la sua vita (tutta) a questa ricerca ed in questi termini io non lo sono.
 
Che spazio ha l’arte nella tua vita? Passatempo, vocazione o professione?

Coincidono purtroppo. Purtroppo perché il limite che vede me disegnare per lavoro o per passatempo è sottile e nella vita c'è anche altro.
Ho uno spazio fisso dove lavorare e sempre pronto un kit per disegnare ovunque.
Passatempo perché mi libera e mi diverte.
Vocazione perché nel bene o nel male non ho mai mollato.
Professione perché dicono che se fai una cosa almeno per tre anni consecutivi diventi competente. In questo senso mi sento di dire sì, la mia è anche una professione.
 
Adulti e bambini: per chi è più facile e divertente creare? E perché?

È più facile per i bambini, ma nemmeno tutti a dire il vero, ognuno ha le sue doti. Anche gli adulti possono farlo si tratta solo di liberarli da stereotipi.
A volte basta un minuto a volte anni. Nel mio caso sono serviti anni e lacrime: è un lavoro di introspezione.

Chi sono i tuoi artisti favoriti?

Non mi passa la cotta per Klee ed i suoi scritti teorici, poi viene Munari, l'arte Medievale, arti primitive e arti minori, ma anche tantissimi altri.
 
Che progetti hai in mente per il futuro?

Mi piacerebbe poter continuare a ragionare e a lavorare per immagini con semplicità.


Per saperne di più su Giuseppe visitate i suoi siti
http://giuseppevitale.tumblr.com/
http://immaginariofotografico.tumblr.com/
http://lequattromani.tumblr.com/

 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Raffaella Fico: "Sposerò Moggi"

Gossip Sportivo

Raffaella Fico: "Sposerò Moggi"

La viadanese Gaia in finale a X Factor

talento

La viadanese Gaia in finale a X Factor

Miriam Leone valletta a Sanremo

verso il festival

Miriam Leone valletta a Sanremo

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Ristoranti - La Zagara

CHICHIBIO

Ristoranti - La Zagara: cucina, pizza e dolci di qualità

di Chichibio

Lealtrenotizie

In via d'Azeglio scoppia il caso «supermarket»

Polemica

In via d'Azeglio scoppia il caso «supermarket»

1commento

Viabilità

Pericolo nebbia sulle strade: visibilità 110 metri in A1 Traffico in tempo reale

Scontro fra due auto: chiusa la statale 63 del Cerreto nel Reggiano

Sorbolo

Sedicenne terribile autore di due «spaccate»

1commento

WEEKEND

Presepi, street food, spongate:
gli appuntamenti

viabilità

Ecco dove saranno gli autovelox la prossima settimana

1commento

fidenza

Si schianta ubriaco, s'inventa un rapimento e che è stato costretto a bere

4commenti

SANITA'

Allarme a Corcagnano: «Non toglieteci i medici»

IL CASO

Spray urticante, ennesimo caso in discoteca

E' accaduto mercoledì al Campus Industry

3commenti

Parma che vorrei

Mutti: «Bisogna smettere di essere egoisti»

AL VOLANTE

I consigli utili per guidare nella nebbia

2commenti

Solidarietà

Il pranzo per i poveri raddoppia

Colorno

451 anolini mangiati: è record Ultimo piatto: il video

6commenti

ALLARME

Ladri scatenati: raffica di furti in città nelle ultime ore Video

5commenti

Intervista

Rocco Hunt: «Sono un po' meno buono»

cinema

Il DomAtoRe di RaNe al cinema Astra

La proiezione del documentario su Lorenzo Dondi

MECCANICA

Wegh Group, in Bolivia la ferrovia made in Parma

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Draghi, nessun favore ma due messaggi

di Aldo Tagliaferro

IL DIRETTORE RISPONDE

Quelli che «Io? Mai stato renziano»

ITALIA/MONDO

studentessa cinese

Investita e uccisa mentre inseguiva i ladri Video: gli ultimi istanti

1commento

Gran Bretagna

I gioielli di famiglia (reale): e Kate indossa la tiara di Diana

WEEKEND

IL CINEFILO

Da "Captain Fantastic" a "Non c'è più religione": i film della settimana

45 ANNI DOPO

Tarkus, il capolavoro di Emerson Lake & Palmer

SPORT

IL RICORDO

Trent'anni senza Bruno Mora

reggiana-parma

Il derby...indossa la maglietta granata

MOTORI

novità

Dal cilindro di Toyota esce C-HR, il Suv per tutti

LA GT

Renault, arriva la Twingo «cattiva»