23°

32°

Nostalgia & divertimento

Dieci posti cult di Parma che non ci sono più e che rivorremmo indietro

Dieci posti cult di Parma che non ci sono più e che rivorremmo indietro

L'American Bar chiuso

Ricevi gratis le news
27

1 . L’ultimo ad andarsene: l’American Bar. L’unico porto dove attraccare all’alba, quando nemmeno più tua mamma ti avrebbe aperto la porta di casa, per una carbonara o un piatto di anolini.
2 . La pizzeria in cui sentirti a casa, o, meglio, in garage: La Cuccagna. Passarci accanto e commuoversi ancora davanti alla vecchia insegna, poco oltre il ponte Dattaro, è inevitabile. Pizza buona e locale decisamente senza pretese.
3 . La crisi non esisteva ancora, ma all’osteria La Cambusa, nel cuore oltretorrentino della città, mangiavi e stavi in compagnia con pochi euro. Pasta al ragù e poco altro, ma il menù era un dettaglio inutile.
4. Il cinema Lux. Come tutti gli altri cinema che in centro hanno accompagnato i primi baci e ospitato le prime uscite in compagnia. “Armageddon” all’Orfeo, “Tutti pazzi per Mary” al Piccolo Teatro, “Blow” al Verdi.
5. Lo Spizzico. Una sorta di Italian Fast Food che ha resistito pochi anni in via Cavour, ma che ha fatto comunque in tempo ad andare a fuoco, ritagliandosi così un posto d’onore nei luoghi di culto della città.
6. Le prime vasche in centro finivano sempre lì: a contare le monete per pagare le caramelle a “Peccati di gola”, in via Mameli. Poi sacchettino in mano e via a biascicare come cammelli in via Cavour.
7. Il Meta. Quanti fogoni a giocare a stecca tra quelle quattro mura trash. La sala giochi per eccellenza.
8. Poldi: la sua pizza calda e profumata era il benvenuto unico di borgo Basini. Insuperabile.
9. Per andare all’Imperatore dovevi scendere agli inferi. La pizzeria di via Mazzini sotto terra era un gioiellino kitsch d’altri tempi.
10. Anche se non era un luogo vero e proprio, nella nostra testa di bambini la locomotiva di piazzale Lubiana era un mondo di favole e giochi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • giorgiop

    03 Dicembre @ 08.06

    giorgiop

    Si sono tutti dimenticati della Raquette dove si ballava con musica dal vivo dei Five Gentlemen ed il mitico King in via Emilia Est andato a fuoco anche lui, dove vennero a suonare l'Equipe 84, i Corvi, I Dik Dik, i Camaleonti, gli Snakes di Don Pini, i Giganti, Gaber, Pino Donaggio ed un semi sconosciuto Nicola di Bari che ai tempi era un rokkettaro non male.

    Rispondi

  • Margherita

    27 Novembre @ 16.20

    Qui siamo già agli anni '70 e la maggior parte delle citazioni riguarda luoghi in cui si mangia o comunque bisognava consumare. Un po' prima, nei miei mitici anni '60, le lirette in tasca ai ragazzi erano veramente poche e ci si dovevano inventare divertimenti a costo zero....o poco più. Quindi: i portici del municipio sotto cui si riunivano i ragazzi della Parma bene; le panchine e il laghetto del parco ducale dove portare la prima ragazzina per una passeggiata romantica; i prati attorno alla città( ...specie verso l'altea...) dove portare la ragazza dopo che le cose si erano fatte un po' più serie; cantine e garage dislocati in vari punti della città dove intraprendenti ragazzi organizzavano le mitiche "festine" della domenica pomeriggio; il "lattemiele" della gelateria all'inizio di via Cavour verso borgo del Parmigianino e poi, lì accanto, la pizzeria "al corsaro"con il bancone fatto da una mezza nave....e chi l'aveva mai vista una cosa del genere a Parma? il mulino bianco ancora non era stato inventato e la merenda per le dieci a scuola si comprava dai fornai prima di entrare: buonissimi "ciprini al latte" ( mai più trovati!) e profumatissime "veneziane" dalla cupola coperta di zucchero ....altro che le madeleines di Proust....Ah, dimenticavo, i chioschi della torta fritta in ghiaia....

    Rispondi

  • Francesca

    27 Novembre @ 06.51

    Anche il locale in cui ci si telefonava fra tavoli...Quante risate....

    Rispondi

  • PaoloUno

    27 Novembre @ 00.42

    Senza andare indietro ai tempi del King, del Whisky a Go Go, dell'Astrolabio, dell'Hush Club.... ricordiamo almeno la Centrale del Latte con la gestione di Alcide, Enrico ed Umberto, o il Barino di Jack Greci: che tempi e che storie, a raccontarle adesso stenterebbero a crederci.

    Rispondi

  • Anna

    26 Novembre @ 17.07

    La Corriera Stravagante

    Rispondi

    • Maurizio

      26 Novembre @ 19.22

      c'è ancora, non è nello storico montanara ma c'è

      Rispondi

Mostra altri commenti

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Grey's Anatomy 14 stupisce ancora, parla italiano

Stefania Spampinato

Tv

Grey's Anatomy 14: il cast parla sempre più italiano

Polvergeist, un "corto" parmigiano al Festival di Venezia

tg parma

Polvergeist, un "corto" parmigiano al Festival di Venezia Video

Nuda in giro per Bologna: individuata e super-multa

SOCIAL

Bologna, la ragazza che passeggiava nuda rivela: "E' un esperimento sociale" Video

2commenti

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Programmazione dal 21/08/2017 al 25/08/2017 delle postazioni di accertamenti strumentali di velocità e irregolarità alla circolazione

VIABILITA'

Autovelox, speedcheck e autodetector: la mappa della settimana

Lealtrenotizie

Scivola per 50 metri in un calanco: i vigili del fuoco arrivano dall'alto Foto

varano

Scivola per 50 metri in un calanco: i vigili del fuoco arrivano dall'alto Foto

La testimonianza

«Io, molestata da un maniaco al Campus»

4commenti

Testimonianze

Parmigiani a Barcellona: «Abbiamo visto tanta solidarietà tra la gente»

PARMIGIANI A BARCELLONA

«Eravamo lì 40 minuti prima dell'inferno»

weekend

Tra sagre e... castelli di sabbia: l'agenda. Rimandata la festa degli amor

brescia

Cellino riabilita Ghirardi: "A Parma ha fatto tanto". La rabbia del web

1commento

FIDENZA

Addio all'ostetrica Mara Maini: ha fatto nascere migliaia di bambini

CRONACA NERA

Rapina alla farmacia di via Volturno, due banditi in fuga

I dipendenti minacciati con i cutter

1commento

neviano

Attenzione, attraversamento cinghiali. Riuscite a contarli tutti? Video

2commenti

Escursionismo

Rifugi, quelle case dove abita la natura

Amichevole

Parma e Empoli non si fanno male

Teatro

Addio a Tania Rocchetta, 50 anni di palcoscenico. E di impegno civile

Varano Melegari

La Polisportiva Varanese si tinge di Milan

Lutto

E' morto Maurizio Carra, un'istituzione dell'automobilismo

via bixio

Entra di notte al bar e fa bottino: arrestato grazie a un passante

1commento

COLLECCHIO

Talignano invasa da cinghiali e nutrie: la protesta dei residenti

Lamentele anche a Pontescodogna: «Troppe strade sconnesse»

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Che cosa resta dei nostri amori

di Michele Brambilla

2commenti

EDITORIALE

Colpito il simbolo della gioia di vivere

di Paolo Ferrandi

ITALIA/MONDO

barcellona

Ritrovato il piccolo Julian: è in ospedale tra i feriti

Terrorismo

L'Isis sui social: "Il prossimo obiettivo è l'Italia"

SPORT

SERIE A

La Juve travolge il Cagliari, Il Napoli passa a Verona

Incidenti stradali

Ritirata patente al calciatore Kabashi

SOCIETA'

viabilità

Ritorni e partenze, traffico in intensificazione sulle autostrade Tempo reale

calestano

Mai dire Baganzai: la sfida (anche) dei video

MOTORI

VACANZE

Attenzione a come caricate i bagagli: si rischiano punti patente

MERCATO

Bmw Italia, 2000 euro per la permuta di diesel Euro4 e precedenti