ARTE - IL PERSONAGGIO

Ferretti, l'arte senza confini

Il 36enne parmigiano protagonista a Milano al meeting «New Narrative for Europe»

Matteo Ferretti

Matteo Ferretti

0

Stefania Provinciali

L’Europa chiama l’arte «nuova», l’arte che produce idee. Una necessità in un mondo globalizzato dove la cultura deve trovare altre vie d’accesso per testimoniare il passato e renderlo partecipe del presente. Un’idea di forte significato che ha coinvolto nel secondo appuntamento del progetto «New Narrative for Europe», artisti internazionali di tutti i settori. Per le arti figurative tra i pochi italiani, Matteo Ferretti, il più giovane, 36 anni, parmigiano, da circa quindici anni impegnato in una ricerca che ha coinvolto arte e tecnologia, in una visione dove le conoscenze si integrano per un’arte che illumina, in senso ideale e reale. I due giorni di meeting, l’8 e il 9 dicembre scorsi, voluti dal presidente della Commissione europea José Manuel Durao Barroso, si sono tenuti a Milano ed hanno coinvolto temi diversi della politica europea con la partecipazione del presidente del Consiglio, Enrico Letta e del primo ministro della Slovenia, Alenka Bratušek. Si è parlato di Europa unita, «della “pura miopia” di chi guarda solo alle differenze» come ha sottolineato Letta, tematica emersa anche a livello culturale. Matteo Ferretti racconta di essere stato invitato a seguito dell’installazione realizzata nel 2005 alla Fondazione Stelline di Milano, dove il suo primissimo Brain, il lavoro sviluppato poi negli ultimi anni, è stato molto apprezzato per i significati e la concretezza di un’idea. «E’ stato un grande onore ed un grande piacere partecipare a questo incontro europeo, accanto a personalità come Celant, Daverio, Severgnini, Laura Morante e poi ad artisti come Michela Forte, Alberto Garutti, Paola Pivi, Michelangelo Pistoletto, Massimo Uberti», esordisce rivivendo le fasi salienti del meeting che definisce, facendo riferimento alle arti figurative «un grido di aiuto agli artisti da parte dell’Europa che non cerca solo un’unità politica ed economica ma anche umana, sociale ed etica, compito che spetta alle persone di cultura. Lo ha detto il presidente del Consiglio Enrico Letta - aggiunge - sottolineando le difficoltà della società a comunicare con la cultura per una paura condivisa di voler escludere in questo periodo di crisi tutto quanto non è di stretto interesse economico. L’artista - prosegue - non è nè aiutato, nè custodito nè incentivato; non è solo un mio punto di vista ma anche artisti di altri Paesi europei, come l’inglese Jimmie Durham che lo ha specificato nel suo intervento» aggiunge. Lui, con tutta la passione che lo contraddistingue, ha trovato nella famiglia i primi sostenitori.
«In Italia attualmente ho avviato un rapporto con un gruppo a Milano per un progetto ma fino ad ora solo in altri Paesi ho avuto riscontro alle mie proposte artistiche. All’estero ogni viaggio che ho fatto, dal 2012 ad oggi, si è trasformato in un lavoro concreto. E’ stato così negli Emirati Arabi dove a febbraio inaugurerò l’istallazione ''Brain info totem'' con l’architetto Franco Calzolari e poi in Russia, a Mosca, dove sto preparando una personale presso la Fondazione Kraft – Pavlova». Ma non solo. Da San Paolo del Brasile a Los Angeles, da Shanghai a Tel Aviv l’artista è impegnato in progetti in fase di realizzazione. Ma cos’è il brain ideato da Matteo Ferretti e prodotto in opere di grandi e piccole dimensioni, in installazioni da destinare ai grandi spazi ed in opere di puro design? Un perfetto connubio fra forma artistica e tecnologia, si potrebbe definire, con risvolti però che negli anni hanno acquistato valenze diverse seguendo lo stesso percorso in salita che hanno seguito le innovazioni sull’energia. Un incontro tra l’attività del cervello umano che acquisisce visioni suoni e la tecnologia che li produce. «Il primo approccio degli anni 2008/9 – dice - tendeva ad unire l’energia dell’uomo e della natura nell’incontro tra utilizzo della mente e pannello fotovoltaico, nella ricerca di un’opera che producesse energia. Oggi sono arrivato ad esprimermi utilizzando l’energia pura, al plasma presente ovunque intorno a noi - spiega l’artista «inventore» - Oggi - prosegue - questa arte non è simbolicamente utile ma realmente utile nella sintesi assoluta fra arte concetto ed uso». Qualche esempio tuttavia tra un concetto e l’altro appare necessario per entrare in questo complesso mondo del Brain. «Attualmente sto sviluppando un Brain musicale in acciaio armonico che produce un raggio sonoro compreso tra i 7.2 e 15 hz. Molto vicino al ''suono'' della terra e dell’ om buddista. Avrà incorporato luci led che grazie ad una apposita interfaccia audio si azioneranno in sincronia con l’audio». Per Ferretti questo è «pane» di tutti i giorni, per l’arte contemporanea un’idea che ha preso e prenderà nuove forme, come quella dell’ Infinity Brain lamp, ovvero la lampada brain, art work luminoso auto sussistente e azionabile a rilevatore di movimento grazie ad una tecnologia basata su amplificazione di energia ionizzante. Tra le sue peculiarità vi è quella che la superficie può irrorare due intensità energetiche differenti: led o fluorescenza. Se spenta ma ricaricata da luce esterna o interna o se innescata da sensore led. E’ dal 2008 che Matteo Ferretti con il supporto del collettivo Brainhaus da lui stesso formato con sedi a Milano e a Dubai e composto da creativi d’arte e design contemporaneo, si occupa della produzione e dello sviluppo del tema “Brain - Thinking Energy”. In questo spazio concettuale caratterizzato da innovazioni e riflessioni si muove l’indagine artistica ed etica del brain, indirizzata a riportare l’uomo al suo originario ruolo di ponte energetico tra l’universale ed il pianeta che abita.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Malore alle prove del concerto: operato Al Bano

Roma

Al Bano operato dopo un malore: "Paura passata, il cuore sta ballando"

Poligoni

Polygons

Il cucchiaio del futuro da 1milione di $. Non ancora in vendita

3commenti

Chiara Ferragni regina Instagram 2016, in top Papa e Fedez

2016

La Ferragni regina di Instagram. Secondo? Vacchi. C'è il Papa

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Velluto rosso 6 dicembre

VELLUTO ROSSO

Da Shakespeare a Peter Pan: gli spettacoli da non perdere a teatro

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

La sfida degli anolini: ecco chi ha vinto

GASTRONOMIA

La sfida degli anolini: ecco chi ha vinto

A SALSO

Quella «Bisbetica» di Nancy Brilli

Traversetolo

Falso incaricato del Comune cerca di carpire dati ai residenti

Salsomaggiore

Greta, promessa del karate

ROGO

Fidenza, scoppia un incendio:

Via D'Azeglio

Il nuovo supermercato? No del Comune a causa dei camion

via d'azeglio

Un coro di no per la chiusura del supermercato Videoinchiesta

In arrivo una sala slot? (Leggi)

1commento

Poviglio

Fanno esplodere il bancomat: filiale semidistrutta, caccia all'uomo fra Parma e Reggio  Video

2commenti

TRAVERSETOLO

Ladri in azione a colpi di mazza nel negozio. Poi la fuga

1commento

raccolta firme

La Cittadella si illumina con l'albero di Natale Video

Per ribadire il "no" alla chiusura del chiosco

Parma

Elvis e Raffaele hanno celebrato l'unione civile: "Ora siamo una famiglia"

Cerimonia nella Palazzina dei matrimoni con il vicesindaco

1commento

Traffico

Pericolo nebbia: visibilità 80 metri fino a Bologna in A1 Tempo reale

Scontro fra due auto: statale 63 chiusa per due ore nel Reggiano, 4 feriti

ospedale

Day hospital oncologico: nuova organizzazione

convegno

Migranti, Pizzarotti in Vaticano: "Comuni lasciati soli" Video

4commenti

derby

Reggiana-Parma: in vendita i biglietti (4.200)

1commento

LETTERE

Bello FiGo e i luoghi comuni

2commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Quando le notizie false diventano un'epidemia

di Paolo Ferrandi

IL DIRETTORE RISPONDE

Quelli che «Io? Mai stato renziano»

4commenti

ITALIA/MONDO

crisi

Mattarella: "Governo a breve. Prima del voto armonizzare le leggi"

cremona

Presepe negato, la diocesi: "E' tutto un malinteso"

WEEKEND

IL CINEFILO

Da "Captain Fantastic" a "Non c'è più religione": i film della settimana

45 ANNI DOPO

Tarkus, il capolavoro di Emerson Lake & Palmer

SPORT

Parma Calcio

D'Aversa: "Vinta una partita, non risolto i problemi". I convocati

sci cdm

Goggia 2ª in gigante Sestriere, vince Worley

MOTORI

AL VOLANTE

I consigli utili per guidare nella nebbia

4commenti

novità

Dal cilindro di Toyota esce C-HR, il Suv per tutti