-1°

il caso

Il "Don" critico sulla fusione Polesine-Zibello

Don Fratelli critico sulla fusione
2
 

Continua a tenere banco, a Polesine e Zibello, il tema della fusione dei due Comuni. Dopo il referendum che ha visto il «Sì» imporsi per una manciata di voti, si continua a discutere di questa svolta epocale.

E l'argomento è stato, in questi giorni, anche al centro della lettera mensile che il parroco di Polesine e Vidalenzo, don Gianni Fratelli, come sempre ha scritto alle sue comunità. Un intervento critico, quello del parroco, che fin dalla prima riga parla di «Né vincitori né vinti: basta dare un’occhiata alla mappa dei “sì” e dei “no”». La lettera, specie a Polesine, sta facendo discutere e don Gianni, motivando la sua iniziativa si è definito «parroco desideroso di contribuire al bene comune del territorio, dove tanti cittadini sono anche parrocchiani, vuole dare una mano affinché maturi la coscienza civile di base senza vendersi ai “professionisti” dell’amministrazione pubblica. Ce n’è urgente bisogno. La fusione dei comuni rivieraschi di Polesine e di Zibello patrocinata anche dal recente referendum – sostiene - offre un’occasione favorevole a mettere in atto un lavoro di base che diventi capace di rielaborare una idealità concreta di bene comune e della conseguente operatività politico- amministrativa. Affinché questo possa accadere, occorrono persone nuove pronte a giocarsi personalmente e come gruppo. Per appassionarsi a una simile impresa – aggiunge - si richiede sacrificio, spiritualità e intelligenza semplice affinché si riesca a parlare al cuore della gente e coinvolgerla, senza raggiri e accaparramenti, ma con dignità. Occorre insomma ridare onestamente la “parola della politica” ai cittadini. Con pazienza. Diversamente sarà sequestrata dai soliti approfittatori di turno». Parole nette quelle di don Fratelli. Nella lettera si legge che di fronte a una situazione politico-amministrativa in evoluzione e «dalle potenze ideologiche del passato, sicure dei loro principi immanenti, siamo scivolati in una condizione individualistica e frammentata, nello stesso tempo sicura e fluttuante. Su questo sfondo l’agire politico-amministrativo – rimarca – è tentato di divenire “furbesco” e “approfittatorio”. Furbesco perché cerca di “catturare” acriticamente gli individui; approfittatorio in quanto propina vantaggi egoistici e talvolta personalistici. La tentazione – aggiunge – è quella di non dire niente e lasciar fare. Ma questo modo di pensare porta al “suicidio” dell’agire politico. Occorre invece impostare una discussione pubblica per favorire una consapevolezza dei problemi sociali in gioco: l’abitabilità nelle nostre terre; l’originalità lavorativa e culturale dei paesi rivieraschi; l’anemia morale del vivere che porta a scioglimenti deresponsabilizzanti dei legami strutturanti la società; l’assenza di luoghi formativi che incentivano i giovani ad assumere impegno sociali e culturali. Bisogna perciò favorire un’apertura di disponibilità all’intelligenza e alla soluzione dei problemi concreti». Secondo don Fratelli «occorre vincere quell’aspetto a-valoriale della politica che porta a diffondere un ethos farcito di individualismo etico e consumistico, fomentando una psicologia sociale nutrita da edonismo selvaggio e regressivo». In conclusione, sostiene il parroco: «urge una spinta per uscire da un modo di fare una politica fin troppo faccendona. Senza una forza morale personale e condivisa, lavorata con legami maturati nella libertà – ammonisce don Gianni – i nostri paesi cadranno in mano né alla destra, né alla sinistra né al centro, ma a “gestori” rosicchiati a consensi deboli, che promettono regole inette ed inefficaci, paghi soltanto da un po’ di consumismo deleterio per tutti. Questa – conclude – è la sconfitta della politica: cioè di tutti». P. P.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Biffo

    01 Novembre @ 18.00

    Vedo che anche i preti sanno usare in modo esemplare il politichese, leggendo il quale, alla fine della lettera, prolissa e confusa, non si capisce un'acca stracca. Don Gianni dovrebbe preoccuparsi, piuttosto, dell'imminente fusione tra il Vaticano e La Mecca.

    Rispondi

  • Oberto

    01 Novembre @ 16.03

    ma il prete di cosa cappero si impiccia ? hanno fatto il referendum, anche lui sarà andato a votare e il suo voto vale 1 come vale 1 quello di chiunque altro ( a volte la democrazia esiste ancora, è merce rara ma qualcosa è ancora restato) e punto.

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

La solignanese Giulia De Napoli vince 85mila euro all'«eredità»

RAI UNO

Giulia De Napoli di Solignano vince 85mila euro all'«Eredità»

All’asta su Catawiki la Seat 1430 di Julio Iglesias

AUTO

All’asta su internet la Seat 1430 di Julio Iglesias

1commento

Fuori Orario: ecco chi c'era al "X Party" Foto

pgn feste

Fuori Orario: ecco chi c'era al "X Party" Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Pasticcio di patate formaggi e verdure

LA PEPPA 

La ricetta - Pasticcio di patate formaggi e verdure

Lealtrenotizie

Gli investigatori tornano nella casa dell'assassino

DELITTO DI NATALE

Gli investigatori tornano nella casa dell'assassino

Campagna elettorale

Pizzarotti candidato. E i Cinque stelle?

TERREMOTO

Le offerte dei lettori per il centro Italia

IL 29 AL REGIO

Niccolò Fabi: «Il disco della solitudine»

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma!

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

CALCIO

D'Aversa ha scelto Frattali

ACCIAIO

S.Polo Lamiere acquisisce la Tecnopali

Progetto

Cento studenti mandano una sonda nello spazio

Blackout

Zibello senza luce, scoppia il caso

NOCETO

Tecnico cade da una scala e batte la testa: è grave Video

ricandidatura

Pizzarotti: "Saremo civici veri" Video - Critiche dall'opposizione Video

Alleanze? "Tutti sono ben accetti ma il tema dei partiti non ci ha mai appassionato"

2commenti

parma

Ladro "seriale" dei supermercati colto sul fatto e denunciato

Rimini

I gelati migliori d'Italia: Parma e Salso al top nella guida del Gambero Rosso

Gli ispettori della guida hanno assegnato i "tre coni" a 36 gelaterie in tutto il Paese

5commenti

San Leonardo

Picchiata e scaraventata giù da un'auto in via Doberdò

Prende corpo l'ipotesi di una lite per motivi personali

26commenti

anteprima

Come saranno utilizzati i vostri aiuti per i terremotati Video

Parma

Palazzo Pallavicino sarà donato alla Fondazione Cariparma

4commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Dedicato a Filippo e a chi gli vuol bene

di Michele Brambilla

IL DIRETTORE RISPONDE

La neve, le parole e gli Uomini

ITALIA/MONDO

industria

Trump alza il primo muro: Usa fuori dal TPP

Gran Sasso

Ecco i cuccioli sopravvissuti fra le macerie dell'albergo di Rigopiano Foto

1commento

SOCIETA'

PADOVA

Orge in canonica, don Cavazzana ai fedeli: "Pregate per me"

3commenti

polemica

Rigopiano: Charlie Hebdo, nuova (brutta) vignetta. Con risposta

13commenti

SPORT

lega pro

Reggiana: Colucci esonerato. Arriva Menichini 

uefa

25 anni di Champions: il Parma è 85°. 7° in Italia

MOTORI

Prova su strada

Renault Scenic, adatta a tutto (e tutti)

ANTEPRIMA

Rivoluzione Micra: Nissan cambia tutto