10°

24°

POLITICA

Ferretti: “Nessun tesoretto, solo la necessaria prudenza per riparare i danni del passato”

L'assessore al Bilancio replica al capogruppo Pd Dall'Olio che aveva parlato di 40 milioni a disposizione"

Marco Ferretti

L'assessore Marco Ferretti

Ricevi gratis le news
1

 

Il capogruppo Pd Nicola Dall'Olio aveva parlato - in conferenza stampa - dell'esistenza di “40 milioni del tesoretto accumulato di anno in anno a partire dal commissario Ciclosi, e i 16 milioni di avanzo del bilancio 2012”. E ora arriva la replica dell'assessore al bilancio Marco Ferretti.

“Scrivo al fine di chiarire come cifre e dati siano stati esposti, in una conferenza stampa del Pd, in maniera scorretta con l’effetto di alimentare una sterile polemica politica, che ha prodotto disinformazione ai cittadini. Magari avessimo un “tesoretto” da 40 milioni: lo avremmo già destinato per fornire nuovi servizi ai cittadini, abbassare le imposte, e soprattutto, lo avremmo fatto senza attendere sollecitazioni. I 40 milioni di cui si parla non sono purtroppo un tesoretto, ma una somma di stanziamenti triennali (di cui due anni puramente virtuali) di accantonamento prudenziale, assolutamente dovuto, sui bilanci del Comune di Parma. Quelle somme (la cifra è comunque ridimensionata) sono serviti e purtroppo serviranno, per fronteggiare in parte il rischio che pendeva e, pende tutt’ora, sulle finanze del Comune di Parma, generato, tra le altre, da cause per risarcimento danni (oltre 100 Mln), oneri di esproprio su lavori non finanziati, rischi su crediti da cessione immobiliari a società partecipate e da contributi da privati derivati da entrate sugli strumenti urbanistici POC e PUA.
Per inciso è opportuno ricordare come il Commissario, nel 2012, avesse accantonato in bilancio, per il triennio 2012 – 2014 (15,3 milioni/anno circa), stanziamenti per oltre 46 milioni di euro (pari al 20% del rischio complessivo), ed è forse questa la cifra citata dal PD.
Tali cifre - è bene precisarlo - sono state stanziate a bilancio, ma non impegnate e quindi nel caso non si manifesti il rischio previsto non saranno pagate.
Nel 2012 sono state utilizzate, ad esempio, per finanziare il riconoscimento di debiti fuori bilancio, somme per circa 5,4 mln. Con il rendiconto (bilancio approvato in aprile 2013), gli stanziamenti 2012 non utilizzati sono andati in economia e hanno contribuito all’avanzo complessivo di 16,5milioni.
I 16,5 milioni di avanzo, ad aprile 2013, esistevano realmente, ma il Gruppo Consigliare del PD forse dimentica che tale avanzo è, peraltro, stato già utilizzato per finanziare parte delle spese di investimento previste nell’anno 2013, per circa 7,5 milioni (trasferimenti alla Società Parma Infrastrutture e rimborsi oneri) a fronte della mancata concretizzazione di alienazioni sia immobiliari che mobiliari (non alienazione delle Farmacie Comunali e Partecipazioni AutoCisa, pari a 5,5 milioni) che avrebbero dovuto originariamente finanziare tali investimenti.
Al 30 di novembre, pertanto, l’avanzo stimato era pari a 8,7 milioni, di cui 1 di avanzo non vincolato, ma, come ampiamente spiegato sia in sede di salvaguardia che in sede di assestamento, la legge non permette di utilizzare tale avanzo, in quanto, durante l’anno si è utilizzata l’anticipazione di cassa. In merito ai restanti 7,7 di avanzo vincolato, 6 milioni riguardano l’IMU (di cui 4 milioni di IMU convenzionale e 2 milioni di IMU non riscossa, che, in sede di rendiconto -aprile 2014- dovranno essere cancellati). Rimango, pertanto 1,7 milioni, di avanzo vincolato, che come dice il nome stesso, riguardano somme vincolate (ad es.: trasferimenti dalla Regione per servizi sociali, ecc.).
Con il bilancio 2013, l’amministrazione Pizzarotti ha riprodotto lo stesso comportamento prudenziale accantonando 35 milioni per il triennio 2013/2015 (pari a circa 11,5 ml/anno) perché, se alcuni rischi si sono risolti, molti altri sono emersi e stanno ancora emergendo sull’azione amministrativa delle passate amministrazioni.
Siamo a fine anno, alcuni di questi fondi (come il fondo rischi su crediti e il fondo di riserva) sono stati utilizzati per ricapitalizzare la Fondazione Teatro Regio, oppure, per le famiglie indigenti, come i 100.000 euro che l’Assessore Rossi ha impegnato come uscita una tantum) in ogni caso, deve rimanere prudenzialmente una cifra coerente con i “soliti” principi contabili.
Pertanto, ritengo che, in una condizione socio-economica come quella attuale, illudere i cittadini che ci sia un “tesoretto” non utilizzato sia un gesto di dubbia responsabilità. La legge di stabilità e le criticità del Comune impongono prudenza e i principi contabili impongono come metterla in atto.
Per parte mia, non posso che ribadire a tutti i Consiglieri di minoranza la massima disponibilità per analizzare insieme il bilancio del Comune: laddove si dovesse trovare insieme un “tesoretto”, sarà mia cura dare la possibilità al “cercatore” di utilizzarne la metà come meglio riterrà opportuno, sempre, ovviamente, per realizzare opere pubbliche e dare servizi ai cittadini”.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • stunese

    22 Dicembre @ 19.25

    ma i cittadini devono ricapitalizzare il teatro regio per i spettacoli teatrali si devono capitalizzare da soli

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Ricoverato Sobral, vincitore Eurovision 2017

Eurovision 2017

Salvador Sobral ricoverato in gravi condizioni

Tutto pronto per gli Stones a Lucca. Mozzarella compresa Le set list del tour

L'evento

Tutto pronto per gli Stones a Lucca. Mozzarella compresa Le set list del tour

Orietta Berti batte il Fisco: l’Irap le sarà rimborsata dal 1998

MONTECCHIO

Orietta Berti vince sul Fisco: le sarà restituita l'Irap pagata negli ultimi 19 anni

1commento

Notiziepiùlette

Ultime notizie

«Bagno Gelosia», il pesce secondo tradizione

Ristorante Bagno Gelosia

CHICHIBIO

«Bagno Gelosia», il pesce secondo tradizione

Lealtrenotizie

Viadotto sul Po chiuso, Governo vaglia fattibilita' ponte di barche

tg parma

Viadotto sul Po chiuso, il Governo vaglia la fattibilità del ponte di barche Video

1commento

Dramma

Sfrattato, si toglie la vita

18commenti

venezia-Parma

Brutto momento, D'Aversa: "Dobbiamo uscirne con la voglia di lottare" Video

tg parma

Blitz col coltello in farmacia, è caccia ai rapinatori Video

PROCESSO

Villa Alba, nuova perizia su una morte sospetta

ROCCABIANCA

Ponte sul Po, prima i disagi ora gli incidenti

Università

Mercoledì 27 si vota per il nuovo rettore: dove e come

in serata

Fiamme tra Parola e Sanguinaro: alta colonna di fumo, spente le fiamme

FRODE

Wally Bonvicini parla e si difende

1commento

TORRECHIARA

Il mistero della settima porta

gazzareporter

Rifiuti "in bella mostra": la segnalazione dalla zona ospedale

1commento

PARMA

Finti poliziotti picchiano e rapinano prostitute in via Emilia Ovest

Gli agenti delle Volanti sono stati contattati da una "unità di strada anti-tratta"

4commenti

Ritratto

I They, la famiglia del volley

FORNOVO

Bertoli, il chimico che sapeva tutto sul petrolio

Anticipi/posticipi

Parma-Avellino domenica 29 ottobre Il calendario fino alla 13a

2commenti

Crocetta

Insegue due ladri e viene preso a pugni

12commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

GAZZAFUN

Dalla margherita alla "frutti di mare": vota le 10 pizze più buone

EDITORIALE

Migranti e tensioni, i fronti parmigiani

di Francesco Bandini

6commenti

ITALIA/MONDO

gran bretagna

L'agenzia dei trasporti di Londra non rinnova licenza a Uber. Che fa subito ricorso

Italia

Trova cadavere nella sua auto, si tratta di un clochard

SPORT

Gallery sport

Il ritorno di Valentino Rossi: le foto

STATI UNITI

E' morto il pugile Jake La Motta, "Toro Scatenato"

SOCIETA'

famiglia

I nuovi padri: se ne parla al Wopa

fotografia

Gazzareporter "Vacanze": vince un romantico paesaggio

MOTORI

auto&moda

Jaguar E-Pace, Debutto con Palm Angels Fotogallery

IL DEBUTTO

Nuova Suzuki Swift, nel weekend il porte aperte