11°

29°

Politica

Villani è rientrato nel Consiglio regionale: "Diritto alla presunzione di innocenza"

Esce Cinzia Camorali: "E' giusto ma c'è amarezza per l'interruzione del lavoro intrapreso. Ora impegno sul territorio"

Villani è rientrato nel Consiglio regionale: "Diritto alla presunzione di innocenza"
5

L'ex capogruppo del Pdl alla Regione Emilia-Romagna Luigi Giuseppe Villani è tornato in Consiglio regionale. Le sue funzioni di consigliere erano state sospese al momento degli arresti domiciliari, in base al "decreto anti-corruzione" (Legge Severino): Villani era coinvolto infatti nell'inchiesta Public Money. La presidente dell’Assemblea legislativa regionale, Palma Costi, ha letto gli estremi del "reintegro", dopo la revoca del Tribunale di Parma del divieto di dimora a Bologna che ancora gli impediva il rientro.

VILLANI: "IN UN PROCESSO REGOLARE POSSO DIMOSTRARE LA MIA INNOCENZA". Esiste "un diritto costituzionale che garantisce la presunzione di innocenza": per Luigi Giuseppe Villani, ex capogruppo del Pdl alla Regione Emilia-Romagna, è questo il "significato" sostanziale della sua presenza oggi in Aula, reintegrato nelle sue piene funzioni di consigliere.
"Sto bene perché negli ultimi mesi ho ripreso la mia professione - ha detto, da medico - che mi ha dato l’opportunità di tornare a fare una cosa che mi è sempre piaciuta. La mia presenza qui oggi, accettando il reintegro, ha un significato che sostanzialmente per me è questo: riaffermare che in Italia esiste un diritto costituzionale che garantisce la presunzione di innocenza. Questo è il senso preciso della mia presenza e dell’accettazione di reintegro". Al processo, al via il 24 gennaio, "confido di poter dimostrare la mia innocenza".
Villani non ha voluto invece commentare nel merito l'inchiesta della Procura di Bologna sulle spese dei consiglieri regionali, in cui sono indagati tutti i capigruppo, compreso lui per il periodo sotto esame: "Su questo non dico assolutamente nulla. C'è una indagine in corso, perché non ci sono atti formali al momento. La magistratura sta facendo il suo lavoro. Aspetteremo, vedremo, alla fine questo lavoro dove porterà". "Assolutamente non una parola" anche sulle contestazioni all’ex capogruppo del Pd, Marco Monari, indagato nella stessa inchiesta.
Teme più il processo di Parma o quello di Bologna? "Io non temo niente, perché mi sento assolutamente tranquillo e in grado, in un processo regolare e giusto, di dimostrare la mia innocenza riguardo a tutto".

 

CINZIA CAMORALI: "E' GIUSTO MA AMAREZZA PER L'INTERRUZIONE DEL LAVORO CHE AVEVO INTRAPRESO". Cinzia Camorali commenta il ritorno di Luigi Giuseppe Villani in Consiglio regionale. La Camorali si dice «contenta per l'amico» Villani ma esprime «un po' di amarezza legata alla brusca interruzione del lavoro che avevo intrapreso con entusiasmo ed estrema serietà». In questo periodo di crisi, sottolinea Cinzia Camorali, «i bisogni delle persone» sono la priorità. Il suo lavoro in Forza Italia, aggiunge, proseguirà all'insegna di «impegno sul territorio, onestà e competenza».  

Cinzia Camorali era subentrata in Consiglio regionale a Gianpaolo Lavagetto, che a sua volta aveva sostituito Villani. Indagato nell’inchiesta Public Money, Villani era stato sospeso dalla carica al momento degli arresti domiciliari, poi revocati, oggi al suo reintegro ufficiale in Assemblea legislativa.
Il tribunale di Parma aveva infatti revocato a Villani il divieto di dimora a Bologna, ultima misura cautelare che ancora gli impediva, in base al "decreto anti-corruzione" (Legge Severino), di continuare a sedere in Assemblea regionale. La Prefettura di Bologna aveva poi comunicato la revoca del divieto all’Ufficio di Presidenza dell’Assemblea che ieri ha verbalizzato la comunicazione prefettizia.

Ecco il comunicato di Cinzia Camorali:

Il reintegro nella sua carica del Consigliere Villani è giusto in base alle leggi vigenti che ovviamente rispetto come donna delle Istituzioni.
Certo c'è' un po' di amarezza legata alla brusca interruzione del lavoro che avevo intrapreso con entusiasmo ed estrema serietà. L'attività in Regione nelle tre commissioni di cui facevo parte: Sanità, Politiche Economiche e Pari Opportunità, ambiti di cui mi sono sempre interessata. E ancora di più per il progetto che sto realizzando sul Territorio. Mi sono infatti messa a completa disposizione degli abitanti di Parma e provincia ascoltando le istanze di singoli e comunità che lo hanno richiesto con l'intento di ridurre la distanza tra politica e cittadini. Al centro dell'attenzione stanno i bisogni delle persone la cui criticità in questo momento di crisi è prioritaria. Intendo comunque portare avanti questo progetto che ho avuto l'opportunità di iniziare a realizzare grazie al mio ruolo di consigliere regionale. Il nostro Movimento Forza Italia è attualmente organizzato nei Club Forza Silvio, fortemente radicati sul territorio e in stretto contatto con il presidente Berlusconi. Come presidente del Club Forza Silvio Parma e in stretta collaborazione con gli altri club che sono nati e continueranno a nascere nella nostra Provincia mi propongo di proseguire a lavorare secondo un nuovo modello di politica, fatto di impegno sul territorio, onestà e competenza. Ritengo che sia l'unico stile che può permettere ai cittadini di recuperare la fiducia in una classe dirigente che sia davvero interessata al bene comune.
Sono molto soddisfatta dell'esperienza fatta e contenta per l'amico Luigi Villani: mi auguro che la reintegrazione nel suo ruolo possa aiutarlo a superare il difficile periodo che ha passato. E’ quanto ha affermato Cinzia Camorali, Consigliere regionale uscente del Gruppo FI-PDL.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Andreaparma

    15 Gennaio @ 01.22

    Signora Camorali, se davvero crede che la politica ha ancora un senso, per Lei e per la Comunità che dice di rappresentare, prenda una posizione tale che i Cittadini possano sentirsi orgogliosi di essere rappresentati dalla Sua persona. Lo faccia, e se non ne fosse in grado, lasci perdere la politica: vuol dire che non fa per Lei.

    Rispondi

  • p

    14 Gennaio @ 14.13

    @simona: ma noi siamo l'Italia e più il CV è pieno di denuncie ed indagini e tanto maggiori sono le cariche chiamate a ricoprire, ad ogni modo va bene essere garantisti ma in Italia si è passato il segno e cosa sia l'etica lasciamo perdere.... quindi è giusto che il buon Villani riprenda il ruolo da consigliere, poveretto è la congiuntura astrale contro di lui, in Italia siamo 56 milioni di abitanti e le fotocopie del conto corrente del procuratore Laguardia sono state messe nella sua cassetta postale da un goliardico postino, uno scherzo innocente... suvvia dai !

    Rispondi

  • Andreaparma

    14 Gennaio @ 13.06

    I politici in Italia pensano che il Paese sia al loro servizio anziché essere loro al servizio della comunità. Villani, oltre a fare ciò che ha fatto, ricordo che contribuì a sputtanare brutalmente Giampaolo Lavagetto, del suo stesso partito, con la falsa vicenda del telefono, essendo suo concorrente diretto alle elezioni regionali del 2010. Schifo senza confini. Il commento della povera Camorali, infine, è indice della mediocrità della classe politica che esprimiamo e che, purtroppo, ci meritiamo.

    Rispondi

  • simo

    14 Gennaio @ 12.40

    E ci chiediamo perchè l'italia va male? In un altro paese non si pone neanche il problema...Una persona che ha abusato del suo incarico va a casa, gli si toglie il posto...Siamo circondati da persone che ci hanno rovinati,hanno fatto sempre e solo i loro comodi invece che l'interesse del paese, e non si possono mandare a casa? Più condanne hanno, più dichiarano che hanno progetti per andare avanti, avanti dove, a casa devono andare, siamo stanchi di essere guidati e rappresentati da dei delinquenti! Nel 2012 a Stoccolma hanno scoperto che in un appartamento, dato a un ministro che abitava fuori città, da utilizzare quando andava ai consigli, aveva abitato anche la moglie, dunque, gli hanno fatto pagare metà dell'affitto e il ministro si è dimesso per la vergogna!!!!!! Altro che mantenere ministri, famiglie, e parenti...Bisogna insegnargli che sono nostri dipendenti e se non rendono vengono licenziati come gli altri operai!!!

    Rispondi

  • HARRIS

    14 Gennaio @ 11.07

    ma io mi chiedo: perchè Cinzia Camorali, Villani (oggi restiamo sul centrodestra senza infierire sul pd) si sentono così importanti per la collettività? Ma non pensano che la collettività potrebbe fare bene senza di loro??!! Non pensano di togliersi definitivamente dalla politica??!!

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Una parmigiana ai «Soliti ignoti», tra sorrisi e prosciutti

televisione

Una parmigiana ai «Soliti ignoti», tra enigmi e prosciutti!

Flavio  Insinna

Flavio Insinna

tv e polemiche

Insinna (e gli insulti): "Chiedo scusa a tutti, anche a chi mi ha tradito"

2commenti

Prometteva la vittoria a Miss Mondo in cambio di sesso: smascherato da "Striscia la notizia"

MISS MONDO

Chiedeva sesso in cambio della vittoria: smascherato da "Striscia la notizia" Foto

1commento

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Nasi rossi

PARMA

"Nasi Rossi" sabato in piazza Garibaldi fra gag e solidarietà Video

di Andrea Violi

Lealtrenotizie

Furti all'Esselunga

polizia

Esselunga di via Traversetolo nel mirino, ladri in azione pomeriggio e sera

3commenti

Anteprima Gazzetta

Inchiesta Pasimafi: spariti due computer, giallo all'ospedale Video

PARMA

Due incidenti in un'ora: due donne in gravi condizioni Foto

Anziana investita in via Pellico. Scontro bici-scooter in via Abbeveratoia: ferita una 60enne

2commenti

GAZZAREPORTER

Parcheggio 2.0 in via Bergamo. Continua la serie di "creativi"

Lutto

«Camelot» se n'è andato a 59 anni

Giancarlo Ghiretti fu protagonista nel rugby e nel football

8commenti

PARMA

Veicolo in fiamme: traffico in tilt in tangenziale nord alla Crocetta

calcio

Gian Marco Ferrari, dalle giovanili del Parma alla Nazionale

sorbolo

A caccia di Igor? No, l'elicottero misterioso sulla Bassa è di Enel

7commenti

Roncole Verdi

Uno scandalo sessuale nel passato del nuovo prete

5commenti

gazzareporter

Boccone avvelenato? Allarme in Cittadella Le foto

L'INIZIATIVA

Parma città creativa dell'Unesco: nasce la Fondazione

L'organismo è aperto. Per ora ne fanno parte Comune, Fiere, Upi, Cciaa e Università

tardini

Al via la prevendita per Parma-Lucchese

sondaggio

Dall'anno prossimo torna la Serie C (addio Lega Pro): siete d'accordo?

4commenti

Elezioni 2017

Cattabiani denuncia un attacco hacker al suo sito e parla di atti intimidatori

polizia

Danneggia un'auto nel cuore della notte in via Emilio Casa: denunciato 48enne

1commento

WEEKEND

Cantine aperte, moto, maschere: 5 eventi da non perdere

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

La balla dei soldi pubblici ai giornali

di Michele Brambilla

3commenti

CINEFILO

Cannes: le lacrime di Lynch e la bellezza di Marine e Diane Video

ITALIA/MONDO

TAORMINA

G7, bozza finale: sì alla difesa dei confini Video

torino

Con la fionda riforniva di droga il figlio in carcere: condannata

WEEKEND

il disco 

Ha un'anima il Robot di Alan Parsons

CHICHIBIO

«Les Caves», qualità tra tradizione e innovazione

SPORT

GIRO D'ITALIA

Dumoulin in ritardo a Piancavallo: maglia rosa a Quintana

BOXE

Parma riscopre il pugilato Video

MOTORI

il test

Nuovo Discovery, in missione per conto di Land Rover

IL TEST

Tiguan, come prima più di prima