22°

POLITICA

Renzi torna al Maggiore. Bersani: "Sbagliato incontrare Berlusconi"

Secondo le fonti, l'ex segretario ha criticato la scelta della sede del Pd. Romano Prodi: "La sua memoria? Migliore della mia"

Foto di Anna Rita Melegari

Romano Prodi arriva al Maggiore per fare visita a Pierluigi Bersani

9

Il segretario Pd, Matteo Renzi, è arrivato poco dopo le 17 all’ospedale Maggiore per fare visita a Pierluigi Bersani, ricoverato nel reparto di Neurochirurgia dopo l’operazione seguita al malore del 5 gennaio. Questa, all’indomani del faccia a faccia con Silvio Berlusconi, è la seconda visita fatta da Renzi all’ex segretario dal giorno del ricovero.
Renzi è entrato da un ingresso laterale evitando giornalisti e telecamere che lo aspettavano. Lo stesso  ha fatto all'uscita: dopo circa un’ora di incontro con Pierluigi Bersani, Renzi ha lasciato l’ospedale senza farsi vedere dai giornalisti che lo aspettavano all’uscita principale. Secondo quanto si è appreso, all’incontro erano presenti il presidente della Regione Emilia-Romagna Vasco Errani, l’assessore regionale ai Trasporti Alfredo Peri e il presidente della Provincia Vincenzo Bernazzoli. 

PER BERSANI, RENZI HA SBAGLIATO A INCONTRARE BERLUSCONI. Il faccia a faccia al Maggiore è durato circa un’ora e - secondo quanto appreso da fonti vicine all'ex segretario - è stato gradito da Bersani, che - prima di augurargli "buon lavoro" - gli ha rimproverato (con l'esperienza di chi è stato seduto sulla sua stessa sedia e conosce bene il ventre del partito) il fatto di aver incontrato Silvio Berlusconi sede del Partito Democratico. Sempre secondo le fonti, per Bersani si poteva evitare, è stata riaperta una parentesi che sembrava chiusa. 

Quanto al merito della nuova legge elettorale - altro tema verosimilmente affrontato nel corso di un incontro del pur convalescente Bersani - la linea degli esponenti vicini all’ex segretario è quella di andare a vedere nel dettaglio cosa proporrà Renzi domani, con la libertà di capire senza pregiudizi, da un lato, quanta sia in definitiva la distanza tra la proposta originaria del Pd (il doppio turno) e quella del sindaco di Firenze; e, dall’altro, quanto questa sia simile (su premio di maggioranza e preferenze) al fu porcellum ucciso dalla Consulta. Tutto, comunque, partendo da un punto di partenza condiviso: la riforma della legge elettorale, va fatta.

ROMANO PRODI: "BERSANI HA UNA MEMORIA MIGLIORE DELLA MIA". Questa mattina è venuto a Parma anche Romano Prodi, che ha lasciato l’ospedale Maggiore verso le 13,30. Nessun commento sulle questioni politiche più attuali. Alle domande dei cronisti che chiedevano un commento sulla «profonda sintonia» che Renzi ha trovato con Berlusconi dopo l'incontro nella sede romana del Pd, Prodi si è limitato a dire: «Con Bersani abbiamo parlato di tutto, dall’Impero romano fino ad oggi».
«L'ho trovato bene», ha detto  Prodi risalendo sull'auto. «La sua memoria? Migliore della mia», ha aggiunto scherzosamente. L’ex premier all’arrivo aveva un pacchetto rosso, probabilmente un piccolo omaggio per Bersani.
Romano Prodi era giunto poco prima di mezzogiorno al Maggiore. Al suo arrivo non aveva fatto dichiarazioni ai giornalisti, limitandosi a dire: «Non ora, ragazzi». Ad accogliere Prodi, accompagnato dalla senatrice Albertina Soliani, il prefetto di Parma e i comandanti di Guardia di Finanza e Carabinieri.

 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • giorgiop

    20 Gennaio @ 12.42

    giorgiop

    Ma cosa avrebbe potuto dire Bersani se non che era un errore ? Ma qui dentro davvero qualcuno pensa che Bersani sia veramente rincoglionito ? Nooo.... Bersani ha sostenuto una posizione che non poteva abbandonare dopo tutto quello che lui e Berslusconi si sono detti in campagna elettorale. Alla fine, poi, se Renzi e Berlusconi raggiungono un accordo e si spartiscono il Parlamento o quello che ne risulterà, anche il PD avrà raggiunto un obiettivo: quello di avere un unico leader e non tre galli per un solo pollaio. Il PD ha voluto Renzi con un plebiscito; lo lasci fare e lo lasci agire senza mettersi di traverso. Altrimenti che Renzi fondi un nuovo partito e che i comunisti alla Fassina, Cuperlo, Civati, Rizzo, Diliberto e corti relative se ne vadano per loro conto a cantare "bandiera rossa" in un cinema di periferia... Poi vediamo se con lo sbarramento a 4% avranno vita propria oppure se dovranno piangere in compagnia di Alfano, Casini e Monti i quali forse andranno a Canossa (Arcore) ecc. ecc. ecc....

    Rispondi

  • Vercingetorige

    20 Gennaio @ 12.02

    " ATTEGGIAMENTO TIPICO DI UN VETERO COMUNISMO " che alberga nello "zoccolo duro" dell' elettorato del PD , il quale, senza di esso , avrebbe una percentuale di voti da prefisso telefonico.

    Rispondi

  • Margherita

    20 Gennaio @ 11.34

    Il rimprovero di Bersani mi sembra fuori luogo, provenendo dalla stessa persona che ci ha fatto perdere tempo, energie e soldi pubblici quando, dopo le ultime elezioni, si incaponiva su posizioni ideologiche insensate, rincorrendo i 5 stelle e chiudendo a Berlusconi...Almeno un risultato buono però lo ha ottenuto: è stato costretto a dimettersi lasciando il posto ad un'altro che ha fatto l'esatto contrario di quel che voleva fare lui! Ciò non toglie che gli faccio i miei più cari auguri di pronta guarigione e chissà che questo acciacco non gli faccia decidere di andare in pensione.

    Rispondi

  • meredit

    20 Gennaio @ 10.54

    BERSANI, FASSINA E PRODI - FASSINA, PRODI E BERSANI - Ecco le teste d'uovo che hanno affossato la sinistra italiana e che ora criticano Renzi. FASSINA in particolare rappresenta l'essenza elevata alla massima potenza di una politica di stampo medievale che ha come unico scopo quello di demonizzare l'avversario. Personaggi che non avanzano proste, che godono dei dispiaceri dell' avversario e che quet'ultimo è sempre visto come un nemico, atteggiamento tipico di una vetero comunismo che ancora alberga nella ristretta e bassa fronte di Fassina.

    Rispondi

  • Vercingetorige

    20 Gennaio @ 09.39

    FERMO RESTANDO CHE ABBIAMO UNA CLASSE POLITICA INDEGNA , "quelli che votano per il PD" hanno sempre meno da vergognarsi di quelli che votano per il PdL.

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Velluto rosso

VELLUTO ROSSO

Settimana di grandi classici. Con grandi sorprese Video

gazzarock

musica

Premio Gazzarock, la sfida comincia: vota il tuo artista preferito

Bar Refaeli  è di nuovo incinta

gossip

Bar Refaeli è di nuovo incinta

Notiziepiùlette

Ultime notizie

«Parma 360»:uno speciale sul festival

nostre iniziative

«Parma 360»: uno speciale sul festival

Lealtrenotizie

Marito e moglie trovati morti in casa a Felegara: omicidio-suicidio?

dramma

Uccide la moglie malata e si suicida: il dramma di Felegara Foto Video

I corpi senza vita ritrovati dai figli in camera da letto

violenza sulle donne

Sviene al lavoro: era stata massacrata di botte dall'ex. Arrestato il 32enne

La donna ora versa in gravissime condizioni e si teme per la sua vita

2commenti

TESTIMONIANZA

Lucia Annibali: «Vi racconto la mia nuova vita»

1commento

elezioni 2017

Salvini domani a Parma: "Per sostenere la candidatura della Cavandoli"

evento

Piovani alla presentazione del Gola Gola festival a Milano Video

omicidio

Delitto Habassi, chiuse le indagini: "C'è stata premeditazione"

Il caso

Telecamere in tilt non «vedono» le auto rubate

6commenti

Pronto soccorso

Cervellin: «Mancano medici per l'emergenza»

1commento

Salso

Auto a fuoco: movente passionale?

tg parma

D'Aversa: "Serie B ancora raggiungibile". Calaiò: "Serve miracolo"

gazzareporter

Auto ad incastro: scene da via Palermo Foto

3commenti

tribunale

Abusi nelle assunzioni a Stt, tutti prosciolti tranne Costa

carabinieri

Maxi-sequestro di armi da guerra nel Parmense: volevano rubare anche la salma di Enzo Ferrari

I nomi dei sette parmigiani della banda

11commenti

Luzzara

Cade per un malore: 42enne muore il giorno dopo il matrimonio

Delicato intervento al cervello al Maggiore di Parma: Barbara Cocconi, barista, ha lavorato a Montecchio, Boretto, Brescello

CALCIO

80 anni fa nasceva Bruno Mora

INTERVISTA

Musica Nuda e «Leggera»

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Chi ha interesse a volere la realtà percepita

5commenti

EDITORIALE

Dal cinema italiano segnali di primavera

di Francesco Monaco

ITALIA/MONDO

Mondo

Debbie devasta l'Australia Video

traffico

Scontro pullman-tir sul raccordo tra l'A1 e l'A14: 40 feriti

SOCIETA'

gastronomia etnica

La start-up che mette in tavola il talento delle donne Foto

roma

Omofobia, Shalpy: "Sputi e insulti per strada: un trauma"

1commento

SPORT

LEGA PRO

Gubbio-Parma 1-4 , gli highlights video

Amichevole

La Nazionale batte l'Olanda

MOTORI

restyling

Mercedes, ora la GLA è più alta e più connessa

innovazione

La Fiat 500 adesso si può noleggiare su Amazon