19°

Politica

M5s-Boldrini, quattro senatori si dissociano dal blog. Ed è dibattito anche a Parma

L'appello di Battista, Bignami, Casaletto e Orellana: "Stop violenza". La solidarietà delle donne Pd parmigiane al Presidente della Camera

M5s-Boldrini, quattro senatori si dissociano dal blog. Ed è dibattito anche a Parma

Laura Boldrini

Ricevi gratis le news
17

 

I senatori del Movimento 5 Stelle, Lorenzo Battista, Laura Bignami, Monica Casaletto e Luis Alberto Orellana si dissociano dagli attacchi alle istituzioni comparsi sul blog e da parte dello staff comunicazione. "Il confronto con l'avversario e il rispetto per le istituzioni devono essere valori imprescindibili della vita politica. Stigmatizziamo con fermezza ogni forma di violenza e di aggressione sia verbale che fisica" dicono. "Abbiamo aderito al Movimento 5 Stelle per essere parte attiva di un cambiamento e contribuire a migliorare il rapporto dei cittadini con le istituzioni. I fatti accaduti e gli attacchi personali dell’ultimo periodo non hanno dato nè un segnale positivo nè propositivo", dicono i 4 senatori che stigmatizzano "con fermezza ogni forma di violenza e di aggressione sia verbale che fisica. Se da una parte Internet deve essere libera, è altrettanto vero che un certo tipo di messaggi, compresi alcuni post pubblicati sul blog di Grillo e le esternazioni dei responsabili della comunicazione M5S, possono innescare reazioni scomposte". Per gli esponenti M5s "l'attacco alla persona non rappresenta l'attacco alle idee! I contenuti del blog non sono redatti con il consenso o la partecipazione di chi rappresenta democraticamente il paese. Chiediamo agli autori della comunicazione del M5S di essere maggiormente responsabili e consapevoli dei contenuti pubblicati e del loro inquadramento professionale".

LA SOLIDARIETA' DELLE DONNE PD PARMIGIANE ALLA BOLDRINI

 

Ci sono attuali ed ex deputate e senatrici, sindaci, assessori. In tutto 13 firme - quelle di Manuela Amoretti, Caterina Bonetti, Anna Cagnolati, Ilaria Calunga, Michela Canova, Stefania Contesini, Lorenza Dodi, Emma Iovino, Patrizia Maestri, Lucia Mirti, Carmen Motta, Albertina Soliani, Angela Zanichelli - per inviare un messaggio di solidarietà alla Presidente della Camera Laura Boldrini, sotto accatto del M5s.

"Siamo di fronte ad una vera emergenza democratica. - scrivono - Il Movimento Cinque Stelle attacca le istituzioni: dopo il Presidente della Repubblica ed il capo del governo, si scaglia contro Laura Boldrini, terza carica dello Stato, cui viene riservata - in quanto donna - una aggiuntiva, becera e terrificante aggressione sessista, con una vera e propria istigazione alla violenza sulla persona e su ciò che essa rappresenta. Non ci fermiamo allo sdegno e alla solidarietà. Vogliamo reagire tutte insieme per difendere il rispetto e la dignità delle donne e delle istituzioni democratiche. Facciamo nostro e rilanciamo l’appello della stessa Boldrini a tutti i gruppi parlamentari, affinché chi fa politica segua la strada del rispetto reciproco – anzitutto personale - e del confronto con l’altro, pilastri della democrazia su cui si fonda il nostro Paese.

Rifiutiamo con forza la cultura dell’intimidazione e della denigrazione dell’avversario politico, visto per l’ennesima volta come un “nemico” da abbattere. È una cultura che non ci appartiene, che non parla il linguaggio della democrazia ma solo quello della violenza e dell’aggressione a buon mercato, soprattutto se l’avversario è una donna.

Invitiamo a condannare con decisione questi atteggiamenti, che non possono e non devono essere derubricati ad eccessi goliardici poiché sono il sintomo di una profonda incapacità di confronto democratico attuata attraverso la negazione di qualsiasi tipo di riconoscimento dell’avversario politico, con l’aggravante di fare leva su un arcaico ed inquietante machismo che umilia e ridicolizza per primi gli uomini che lo praticano."

 

 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • HARRIS

    04 Febbraio @ 18.29

    @Maurizio si informi meglio: quelli del M5s hanno firmato un accordo dove rinunciano ad ogni tipo di vitalizio futuro, ma guardiamo al presente dove loro rinunciano a quasi tutto il loro stipendio che viene devoluto in fondo a favore della piccola e media impresa, lo stesso fanno già da un po' di tempo i consiglieri regionali della Regione Sicilia. Parliamo di questo che è verificabilissimo! Atti concreti si chiamano! Nel frattempo i lor signori del Partito Democratico non fanno nulla per tagliare gli stipendi e pensioni d'oro di manager pubblici, dei parlamentari stessi in un paese in cui la gente non arriva alla fine del mese e gli anziani vanno a rovistare nei cassonetti ... mi piacerebbe che qualche buona volta ci rispondesse la signora Maestri a riguardo e si decurtasse il suo stipendio. Harris81

    Rispondi

  • Gazzetta

    04 Febbraio @ 10.06

    REDAZIONE GAZZETTADIPARMA.IT - @Harris (io continuo a dare del tu come faccio quasi sempre: spero non ti dispiaccia e ovviamente ti invito a fare la stessa cosa), come hai visto io non ho contestato il tuo ragionamento politico: rispetto le idee di tutti e non spetta certo a me dare giudizi. Ma ho corretto alcune cose inesatte che tu hai detto, per di più con tono professorale, sugli aspetti giornalistici. Fra l'altro, nemmeno mezzora dopo hai avuto una doppia smentita: il sindaco, con un intervento che a me personalmente è sembrato molto equilibrato, ha fatto capire che gli eccessi ci sono stati da tutte le parti (e non da una parte sola come dici tu). E la Gazzetta, come era doveroso e come abbiamo fatto mille altre volte, gli ha dato grandissimo spazio, come ha sempre fatto con correttezza. - Morale: tu fai un discorso politico generale, che in parte posso anche condividere, su tutto ciò che di male ha fatto la "vecchia" politica. Però, proprio perchè ho visto quelle cose, andrei molto cauto a pensare che, dove hanno fallito Marx, il socialismo, la DC, il liberalismo, la socialdemocrazia.....possa ora valere al 100% l'ideologia di Grillo-Casaleggio. Forse, se invece di ragionare a senso unico (e anche giornali e giornalisti non sono tutti uguali) o da tifosi di curva nord o sud teniamo per noi anche un po' di autocritica, allora scendiamo dalla cattedra (quella della tua prima mail) e iniziamo a fare un ragionamento serio. Così come lo ha fatto ieri sera (sempre mia opinione personale) il sindaco. (G.B.)

    Rispondi

  • HARRIS

    04 Febbraio @ 08.46

    @Balestrazzi. Alla fine credo che tutti noi siamo uomini, lo è anche lei che la vedevo quando avevo 4 anni a leggere alla sera il tg nel 1986 (la generazione della mia infanzia è cresciuta con bim bum bam e lei che leggeva il tg): dietro alla persone e al ruolo che recitano ci sono sempre gli uomini. Se ora facessimo time out o mortus per fermare il gioco e prenderci un attimo di pausa potremmo facilmente essere più obiettivi e capire i buoni e i cattivi. A meno che uno non sia proprio stupido riesce a capire che i cattivi sono quella classe corrotta che ha raggiunto livelli di delinquenza inauditi negli ultimi vent'anni ed è responsabile del declino politico, economico e sociale di questo paese. E' colpa di questa di questi inequivocabilmente "cattivi" se i miei amici o suoi amici Balestrazzi ora sono senza lavoro, fanno la fila alla mensa del povero, oppure giovani senza speranza quando finisco l'università. Quei direttori che fanno articoli a favore di quei due partiti (o meglio uno solo che è l'emblema dell'ipocrisia e la gente ancora ci crede) finiscono con l'essere complici di questa situazione drammatica che investe il nostro paese. Si metta una mano sul cuore Balestrazzii, lei ma anche suoi colleghi (e colleghe donne..... soprattutto che non grandiscono il m5s ), e se vede che i suoi capi danno un orientamento eticamente sbagliato al quotidiano gli porti alla mensa del povero di Parma e siccome non siete stupidi capite in un nanosecondo di chi è la colpa. Se vincono i cattivi, soprattutto in virtù di leggi elettorali studiate a tavoli, è la fine per tutti. Con che coraggio guarderete un vostro amico che ha perso il lavoro? Con che coraggio intervisterete i giovani che per colpa di quel partito che è complice del disfacimento del nostro paese, quel partito che non toglie i privilegi della casta. Ieri l'Ue ha dichiarato che il 50% di corruzione in Europa si trova in Italia. Siamo tutti sulla stessa barca Balestrezzi, veramente, e il danno che quel partito sta causando agli italiani sfiorerà anche lei e i suoi colleghi, tutti. C'è un momento in cui bisogna prendere delle scelte, e di questa situazione drammatica non gode neanche l'industria che segna un crollo della domanda. Gli industriali del triveneto una scelta di cambiamento l'hanno fatta. A quando quella di Parma? @Maurizio: i m5s hanno rinunciato ai vitalizi ovunque. Potrebbero fare così anche i signori del PD e PDL, non serve interpellare il partito, basta lasciarli lì.

    Rispondi

  • Goldwords

    04 Febbraio @ 00.27

    Questi ragazzi, Harris in testa, non sono consapevoli di quello che dicono e fanno, purtroppo sono manovrati ad arte. Non a caso sta spuntando il famoso PNL, non a caso si sta parlando di critiche alle istituzioni, di lega memoria. Non serve spiegare le cose, capiranno al momento opportuno l'errore che hanno fatto e che stanno facendo. Speriamo di non pagarlo tutti noi... purtroppo, come è già successo!

    Rispondi

  • Sam

    03 Febbraio @ 22.05

    Ma la solidarietà invece a colei alla quale hanno alzato le mani no? Solo alla Boldrini? Non vi sembra estremamente ipocrita? Da donna dico, che orrore, riuscite a schierarvi con i vostri falsi moralismi anche in queste situazioni. Una donna in quel parlamento, ha subito violenza fisica, ne vogliamo parlare si o no????? Che vergogna. Non c'è bisogno di nessun altro commento. Ossequi.

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

14-0 e calcetto finisce in rissa, squadra denunciata

torino

14-0 e il calcetto finisce in rissa, squadra denunciata

"Open bar al Castello": ecco chi c'era alla festa

FELINO

"Open bar al Castello": ecco chi c'era alla festa Foto

Vigili in bici e disco orario per 5 minuti: "cose strane" a Ravenna

VIABILITA'

Vigili in bici e disco orario per 5 minuti: "cose strane" a Ravenna Foto

3commenti

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Parma - Entella 3 - 1: fai le tue pagelle

10' GIORNATA

Parma-Entella 3-1: fai le tue pagelle

Lealtrenotizie

incidente mortale

sorbolo

Pedone investito nella notte in via Mantova: muore un 60enne

La vittima è Asani Memedali, macedone, da anni residente in paese

POLIZIA

"Spaccata" alla concessionaria 'Philosophy': rubate tre moto

Bottino di circa 40mila euro

CARABINIERI

Preso il pusher dei ragazzini delle medie: è già libero

8commenti

Parma 1913

Ai domiciliari per maltrattamenti, va a lavorare nel negozio dei genitori: 50enne arrestato

L'uomo è stato arrestato dai carabinieri per evasione

Via D'Azeglio

Offre droga ai carabinieri in borghese e ne colpisce uno durante la fuga: marocchino in manette

Studente straniero 23enne nei guai dopo un controllo dei carabinieri

Chiesa cittadina

Fra' Pineda e don Pezzani, i due nuovi parroci

REPORTAGE

I sentieri del nostro Appennino: 400 km di infinito

IL CASO

«La scuola di San Paolo esclusa dagli Studenteschi»

NOVITA'

D'inverno al cinema: ora a Fidenza si può

TUTTAPARMA

«Al sóri caplón'ni», angeli in corsia

Lubiana

Il nuovo polo sociosanitario? Dopo 12 anni resta un miraggio

Se ne parla dal 2005, ma l'unica traccia è una recinzione malmessa. Storia di una struttura mai nata

PARMA

"Solo italiani referenziati" per l'appartamento in affitto: l'annuncio che fa discutere

Polemica sui social network: "E' razzista"

32commenti

AUTOSTRADA

Incidente in A1: coda tra Parma e Fidenza questa mattina

Progetto

La biblioteca a San Leonardo? Tutti la vogliono

POLITICA

Pd, Nicola Cesari è il nuovo segretario provinciale

Batte Moroni con il 59% dei voti. Michele Vanolli nuovo segretario cittadino. Le congratulazioni di Pagliari

2commenti

PARMA

Addio a Elisabetta Magnani, donna dolce e coraggiosa: aveva 48 anni

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Il caso Asia Argento: le vittime e i colpevoli

di Filiberto Molossi

1commento

CHICHIBIO

«Trattoria Ferrari da Cecchino», la tradizione continua

di Chichibio

ITALIA/MONDO

RICCIONE

La vittima dell'incidente è a terra, 29enne filma l'agonia in diretta Facebook

Autonomia

Referendum: il Veneto supera il quorum

SPORT

FORMULA 1

Hamilton, le mani sul Mondiale. Vettel 2°. Colpo di scena, Raikkonen 3°

PARMA CALCIO

Insigne e un gol con dedica speciale Video

SOCIETA'

CULTURA

«A scuola nei musei»: il viaggio sta per ricominciare

LA PEPPA

La ricetta L'autunnale torta di riso e verze

MOTORI

IL FUTURO

Volvo, rivoluzione Polestar: si partirà da un coupé ibrido da 600 Cv

MINI SUV

Hyundai Kona, al lancio prezzi da 14.950 euro