11°

22°

politica

Pizzarotti: "Sono lontano da violenza e post odiosi. Alla politica servono idee e passione"

Pizzarotti: "Sono lontano da violenza e post odiosi. Alla politica servono idee e passione"
Ricevi gratis le news
18

 

"Se vogliamo cambiare la politica, dobbiamo farlo con le idee e la passione anche quando tutto ci sembra contro". È quanto scrive sulla sua pagina Facebook, il sindaco di Parma, Federico Pizzarotti. "In molti mi chiedono cosa penso di quello che negli ultimi giorni è successo in Parlamento – scrive -: sono molto lontano dai gesti di violenza (vedi il pugno in faccia del questore Dambruoso), dalle frasi offensive e dai post odiosi visti su Facebook".

A giudizio del primo cittadino parmigiano e esponente del Movimento 5 Stelle, "se vogliamo cambiare la politica, dobbiamo farlo con le idee e la passione anche quando tutto ci sembra contro. La strada intrapresa è quella giusta, e io condivido questa battaglia: cambiare avendo una sola missione, salvaguardare gli interessi di chi rappresentiamo. Ma - sottolinea – facciamolo con l’arma più efficace contro le falsità: con un impegno che non finisce mai ed il sorriso sulle labbra".

"Quando incontro i ragazzi nelle scuole – aggiunge Pizzarotti nel suo post – la prima cosa che faccio è insegnare loro il rispetto delle istituzioni ed il valore della dignità. Noi siamo qui per lavorare per loro, e quando ci troviamo davanti alle cose ingiuste, è a loro che dobbiamo pensare: dobbiamo continuare a credere in questi valori – chiosa – altrimenti non possiamo pretenderlo dai nostri figli"

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Giancarlo

    11 Febbraio @ 19.51

    ieri da Floris caro Federico sei stato un signore. Hai chiuso la bocca ai due cosiddetti giornalisti di regime senza batter ciglio,senza scomporti, perché hanno dimostrato senza ombra di dubbio di essere portatori di luoghi comuni, superati e quando hai dimostrato loro di essere poco informati hanno smesso di parlare. il nostro Movimento da fastidio perché non é allineato con nessuno e non siamo attaccabili perché le nostre mani sono pulite, quindi non sanno più che pesci pigliare. Si sorprendono perché siamo diversi, ma soprattutto coerenti. Con infinita pazienza ce la faremo. grazie

    Rispondi

  • annamaria

    05 Febbraio @ 01.12

    Senti 16cesimo commento, è una vita che il presidente della Repubblica invita al rispetto delle regole, all'ascolto dei cittadini , a meno austerità e a civiltà democratica tra i partiti: vai a rileggerti i suoi interventi. Il suo discorso di oggi, quindi, non è certo dovuto ai giochini dei quattro cantoni fatti in Parlamento dai grillini, non illuderti. Comumque, dai commenti che fate mi sembrate pronti a usare qualsiasi mezzo per imporre la "vostra democrazia" per il bene dei cittadini , vedi l'intervento di Marco ( non l'evangelista) ore 16.09 . Quindi siete pronti anche a usare la Forza?

    Rispondi

  • Vercingetorige

    04 Febbraio @ 17.05

    DISPACCIO ANSA 4 Febbraio 2014 , ore 16,42 . Discorso di Napolitano al Parlamento Europeo : "le prossime elezioni europee vanno considerate come un momento di verità da affrontare fino in fondo, anche perché sono evidenti le ragioni del disincanto dei cittadini per il peggioramento delle condizioni di vita. Non regge più - ha ricordato - la politica di austerità a ogni costo che è stata la risposta prevalente alla crisi in zona euro. Bisogna ormai - ha detto ancora Napolitano - riflettere sulla consapevolezza di un circolo vizioso ormai insorto tra politiche restrittive nel campo della finanza pubblica e arretramento delle economie europee. " FOSSE MAI CHE, CON UN PO' DI GALATEO IN MENO , COMINCIANO A SENTIRCI DI PIU' ?

    Rispondi

  • Nicola Martini

    04 Febbraio @ 17.00

    In risposta al commento del Sig. Magnani Alberto (post del 03/02/2014, h. 21.24). Egr. Sig. Magnani, devo constatare che abbiamo opinioni divergenti. In merito al ruolo di garanzia presidenziale (ormai non più tale a detta dei 5s) e della richiesta di messa in stato d'accusa posso asserire che la stessa molto probabilmente è del tutto infondata sotto il profilo giuridico. Per questioni di spazio non sto a snocciolare tutti e sei i punti in quanto non possono essere trattati in poche parole, dato che le questioni inerenti al Diritto Costituzionale sono complesse e semplificarle oltremodo significherebbe solo svilirle. Mi basta semplicemente ricordare che nei momenti di fibrillazione del sistema la Presidenza della Repubblica ha la facoltà entro i limiti della Costituzione di espandere i propri poteri, i quali in circostanze normali tendono ad essere maggiormente compressi. Già in passato, in fasi particolarmente problematiche della nostra storia repubblicana i Presidenti hanno svolto le loro funzioni sulle basi di interpretazioni estensive. La stessa Presidenza Pertini fu accusata a più riprese addirittura di "presidenzialismo strisciante" per le forzature poste in essere dall'inquilino del Colle, ma nessuno si sognò di presentare richieste di messa in stato d'accusa. In merito al Decreto Imu-Bankitalia è forse una delle poche volte che non si è ricorso a Provvedimenti di Legge c.d. Omnibus (ultimamente stigmatizzati dal Quirinale tanto da minacciare la non promulgazione dei medesimi), in quanto la normazione sulla Banca d'Italia era necessaria affinchè vi fosse copertura finanziaria (art. 81 Cost., c. III) per l'abolizione della rata Imu (ecco il collegamento tra le materie). Il mito della regalia alle banche, oltretutto, va sfatato in quanto si sono semplicemente rivalutate le quote come è normale fare di tanto in tanto (il discorso anche in questo caso è molto più complesso). La tagliola, invece, è una interpretazione dei Regolamenti che può considerarsi incorporata nella c.d. Prassi e in decenni non è stata cambiata per ovvie ragioni. Per il resto il Questore Dambruoso fa parte di quella struttura atta a mantenere l'ordine all'interno della Camera in quanto in Parlamento non possono entrare le Forze dell'Ordine. Svolgeva funzioni specifiche in quel momento, pertanto, a scanso di equivoci, non credo lo si possa trattare come se fosse un semplice Deputato coinvolto di sua spontanea volontà in una rissa tra Parlamentari. Cordialmente.

    Rispondi

  • Marcus

    04 Febbraio @ 16.09

    "Quando un governo non fa ciò che vuole il popolo va cacciato anche con mazze e pietre" Sandro Pertini

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Della Noce: da Zelig al dormire in auto

Il caso

Della Noce: da Zelig al dormire in auto

I meravigliosi colori dell'autunno sull'Appennino parmense: 10 foto di Giovanni Garani

fotografia

I meravigliosi colori dell'autunno sull'Appennino parmense: 10 foto di Giovanni Garani

Tieni sempre allenata la tua parmigianità con i nostri nuovi quiz

GAZZAFUN

Tieni sempre allenata la tua parmigianità con i nostri nuovi quiz

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Da Ezio Mauro a Massimo De Luca: grandi firme in scena

VELLUTO ROSSO

Da Ezio Mauro a Massimo De Luca: grandi firme in scena

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

Due telecamere per controllare il terminal dei bus

STAZIONE

Due telecamere per controllare il terminal dei bus

Furto

Via Calatafimi: spaccata «diurna» all'ortofrutta

Fidenza

Addio a Gino Minardi, storico bottegaio

Personaggi

Varriale, voce parmigiana delle World Series

Calcio

Parma, cambia il modulo?

BEDONIA

Telecamera a caccia di meteoriti

Scurano

Il paese fa festa, i ladri anche

SCUOLA

Più di 1.100 supplenti in cattedra

Smog

Stop ai diesel euro 4 da domani e fino a lunedì Il servizio del Tg Parma

Polveri sottili alle stelle, si corre ai rimedi. Escluse dalla limitazioni le auto con almeno tre persone a bordo

23commenti

PARMA

Operata una bimba del peso di 700 grammi

Nata pretermine. Coinvolti chirurghi, cardiologici e neonatologi di tre ospedali

FIDENZA

Muore a 51 anni, 11 giorni dopo l'incidente in bici

Giovanni Rapacioli era molto conosciuto: era il pizzaiolo-dj di via Berenini

ANTEPRIMA GAZZETTA

Busseto, un altro odioso caso di stalking

Le anticipazioni sulla Gazzetta di domani dal direttore Michele Brambilla

tg parma

Via Lagoscuro: arrestato in Romania la mente del racket della prostituzione Video

BUSSETO

Tenta di investire l'ex moglie in un parcheggio: arrestato 65enne Video

L'uomo, un operaio residente a Polesine, è accusato di resistenza e stalking

2commenti

Lutto

Folla al funerale di Luca Moroni

Nel Duomo di Fidenza l'addio all'ingegnere morto in un incidente stradale

UNIVERSITA'

Bici legate al montascale, ancora bloccata la ragazza disabile

7commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Referendum e regionali, la sfida nel centrodestra

di Luca Tentoni

L'INCHIESTA

Bitcoin, il vero problema è la mancanza di un governo

di Giovanni Fracasso

ITALIA/MONDO

Firenze

Cade un capitello della basilica di Santa Croce: turista ucciso

RIMINI

Vigile si uccide: era indagato per assenteismo

SPORT

EUROPA LEAGUE

Vincono Lazio e Atalanta, Milan bloccato a San Siro dall'Aek

Calcio

L'exploit di Federico: esordio in Azzurro con gol

SOCIETA'

MUSICA

ParmaJazz Frontiere 2017: grandi nomi al Festival

musica

Elio e le Storie Tese: dopo 37 anni il "valzer" d'addio

MOTORI

L'ANTEPRIMA

Ecco T-Roc: in 5 punti il nuovo Suv di Volkswagen Foto

ANTEPRIMA

Arona: il nuovo Suv compatto di Seat in 5 mosse Foto