16°

30°

dopo l'aggressione ad un ragazzo

Lettera aperta del sindaco: "Tutti impegnati per battere il bullismo"

Pizzarotti: "Avviate operazioni di ordine pubblico. Ma occorrono esempi da politica, istituzioni e famiglie"

Lettera aperta del sindaco: "Tutti impegnati per battere il bullismo"
Ricevi gratis le news
14

 

COMUNICATO STAMPA

Lettera aperta del sindaco, Federico Pizzarotti, in merito all'aggressione di un quindicenne da parte di coetanei.

In questo momento sono vicino alla famiglia, convinto che l’accaduto si risolverà con un’azione concreta delle forze dell’ordine e poi della giustizia. Adesso, infatti, è importante restituire loro l’idea di vivere in una città ancora libera e civile, in cui la violenza è solo dei balordi e dei vigliacchi, ma che troverà sempre un contrasto da parte delle istituzioni.

Oggi il nostro compito è ridare al ragazzo la sicurezza di tornare a vivere la vita con serenità, curando le ferite morali subito dopo quelle fisiche. Come istituzioni dobbiamo ridare certezze a tutti quelli che subiscono le pressioni del bullismo: nella nostra comunità, la comunità parmigiana, dignità e rispetto sono e rimarranno diritti fondamentali di ognuno.

Drammaticamente il bullismo è un male della nostra società, è un nemico da vincere. È soprattutto un problema sociale da affrontare prima con la famiglia e poi con la scuola. Lo si contrasta efficacemente se entrambe gettano le basi di un vivere civile e sano, in piena opposizione a sentimenti come l’abbandono e il disagio. Da un po’ di anni la nostra società ha perso la strada del sentimento civico e del viver civile, del pensare con onestà ad una vita lontana dagli eccessi: spesso sono più gli esempi negativi a guidarci, e molto meno quelli positivi. Ne è prova l’abbandonarsi a gesti di inciviltà come lo sporcare volgarmente la nostra città, imbrattando i muri, gettando alimenti e lattine per strada; ma anche cercando costantemente scappatoie alla legge, furberie per raggirare le regole, oppure - e questa è peggiore – usando la violenza contro il prossimo.

Di questo declino la politica ha avuto la sua grande responsabilità: non può dirsi estranea o inconsapevole. Ha avuto le sue gravi colpe, sia morali che etiche. Il risultato è che tutti i giorni viviamo molti di questi esempi, ma se non ce lo diciamo o se non riconosciamo la situazione come drammatica, il “mostro” non lo vedremo mai in faccia, e di conseguenza non potrà essere vinto. Personalmente è una battaglia che sto portando avanti sin dal giorno dell’insediamento.

Le vittime di bullismo troveranno nelle istituzioni una spalla su cui poggiarsi, ma vorrei che questo fosse chiaro a chiunque: le istituzioni devono agire, agiscono e agiranno come poteri in contrasto al degrado e all’inciviltà. Sono la prima barriera in difesa della tenuta sociale della nostra comunità, ma lo saranno con più convinzione se scuola e famiglia, al loro fianco, sapranno insegnare ai giovani il senso del rispetto, dell’educazione e della dignità.

In questi giorni ho avuto diversi incontri con questura e prefettura sul problema della sicurezza, e abbiamo avviato operazioni congiunte di aperto contrasto al bullismo, allo spaccio e più in generale all’illegalità e alla percezione d’insicurezza. Continueremo su questa strada convinti che sia quella giusta: faremo il nostro dovere per tornare a garantire certezze, continuando ad investire sul sociale come il periodo storico e di crisi richiedono. Ogni sforzo sta andando verso questa direzione, ma anche qui vorrei essere chiaro: la soluzione non dobbiamo ricercarla soltanto nei controlli che stiamo effettuando. È un’azione più che dovuta, ma la soluzione è e sarà sempre da ricercare nella prevenzione: famiglia e scuola devono essere i primi, indiscutibili anticorpi contro ogni forma di abbandono.

 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • gherlan

    18 Febbraio @ 19.18

    L'altro giorno ho sentito due ragazzini che litigavano tra loro: il più giovane dava del nano al più anziano, che rispondeva dandogli dell'imbecille. Lì accanto, a fare il tifo per il più anziano, un altro ragazzino dai capelli lunghi. No, non erano stranieri e nemmeno studenti delle superiori. Erano tre fra i più noti imprenditori italiani. E poi ci lamentiamo dei quindicenni?

    Rispondi

  • Biffo

    18 Febbraio @ 18.45

    Ma ora, ci pensa SuperFede, ai bulli!

    Rispondi

  • presente

    18 Febbraio @ 13.38

    Chi sa adesso a chi andranno i 300 euro della "taglia" del novello sceriffo ancorato?????

    Rispondi

  • Maurizio

    18 Febbraio @ 12.02

    Per me molti commenti assomigliano come quelli dei napoletani che negano l’esistenza della Camorra, se andate a vedere in giro bande del genere sono composte da persone di tutte le nazionalità, se poi vediamo anche dei dati raccolti e pubblicati anche dalla gazzetta ma ignorati da molti di voi, ci sono una buona parte di persone che sono parmigiani le componenti delle baby gang, molte poi di buona famiglia, il problema non è legato all’immigrazione anche perché come dice qualcuno, 30 anni fa il problema era presente a parma con accoltellamenti e morti, il problema è della società e continuare a negare il problema utilizzandolo solo per accusare un determinato fenomeno degli ultimi anni che è quello dell’immigrazione non fa altro che peggiorare le cose.

    Rispondi

  • HARRIS

    18 Febbraio @ 11.13

    Mi piace quando il lettore Goldwords diventa obiettivo e lo apprezzo. Riguardo al tema della sicurezza, bullismo e della criminalità dico questo: spesso queste violenze e questo bullismo vengono da stranieri (anche negli ultimi casi) e notizia di questi giorni è che Renzi vuole lo Ius soli e il governo approva il decreto svuota carceri. Allora quando il nostro grande duo pagliari&maestri interviene su questo argomento dovrebbe farsi un bel esame di coscienza. HARRIS81

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

L'estate pazza di social, vip, bufale e gaffe "razziste"

il caso

L'estate pazza di social, vip, bufale e gaffe "razziste"

Negli Usa è iniziata "l'eclissi del secolo" Gallery

astronomia

Negli Usa è iniziata "l'eclissi del secolo" Gallery

La domenica al Colle San Giuseppe Foto

estate

La domenica al Colle San Giuseppe Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Programmazione dal 21/08/2017 al 25/08/2017 delle postazioni di accertamenti strumentali di velocità e irregolarità alla circolazione

VIABILITA'

Autovelox, speedcheck e autodetector: la mappa della settimana

Lealtrenotizie

Stu Pasubio, indagine chiusa. Ecco le accuse della Procura

INCHIESTA

Stu Pasubio, indagine chiusa. Ecco le accuse della Procura

Furti

Due assalti in dieci giorni alla scuola Sanvitale

TRA FEDE E ARTE

Viaggio inedito nel Duomo «invisibile»

Fidenza

Basket, Azzoni: «Saremo la Fulgor per Fidenza»

Il racconto dagli Usa

I parmigiani cacciatori di eclissi

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma! x

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

Impresa

Greta, un bronzo che vale come un oro

Felegara

E' morta Gianna, la regina dei tortelli

Tragedia

Cade in montagna, muore l'urologo Poletti

tragedia

Barca prende fuoco e affonda nel Po, 65enne muore annegato Video

La vittima, Marco Padovani, era di Trecasali

gazzareporter

Via Langhirano, la razzia "chirurgica" degli specchietti retrovisori Foto

7commenti

calcio

Il Parma supera i 7mila abbonamenti e "corteggia" Matri

1commento

Novità

Il caffè? Lo pago con la carta

12commenti

anteprima gazzetta

La "cattedrale segreta", alla scoperta del duomo

bellezze

Miss Italia: il popolo del web fa volare Anna Maria alle prefinali di Jesolo

IL CASO

Vaccini obbligatori e verifiche, la protesta dei presidi

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

I terroristi di ieri e quelli di oggi

di Michele Brambilla

EDITORIALE

Colpito il simbolo della gioia di vivere

di Paolo Ferrandi

ITALIA/MONDO

terrorismo

Attentato di Barcellona, ucciso il killer in fuga

terrorismo

Sventato attentato con Barbie-bomba su un volo per Abu Dhabi

SPORT

ciclismo

Impresa di Nibali alla Vuelta. Ora Froome è in rosso

SERIE A

Partenza sprint per Inter e Milan, la Roma vince a Bergamo

SOCIETA'

TERRORISMO

Rischio terrorismo: inizia l'Italia delle barriere Gallery

cinema

E' morto Jerry Lewis, aveva 91 anni

MOTORI

VACANZE

Attenzione a come caricate i bagagli: si rischiano punti patente

MERCATO

Bmw Italia, 2000 euro per la permuta di diesel Euro4 e precedenti