15°

29°

polemica a 5 stelle

Grillo sfiducia Pizzarotti: "Capitan Pizza, perché parli?"

Torna il tema delle europarlamentarie: "Non è d'accordo con quelle stesse regole grazie alle quali è stato eletto". No comment dal sindaco. Da Favia e Civati critiche a Grillo

Grillo sfiducia Pizzarotti: "Capitan Pizza, perché parli?"
Ricevi gratis le news
51


ROMA, 8 APR – Affondo di Beppe Grillo nei confronti del sindaco di Parma Federico Pizzarotti. "Capitan Pizza non è d’accordo con quelle stesse regole che l’hanno portato a essere sindaco di Parma" dice alludendo alle europarlamentarie dal suo blog. Dopo aver riportato le parole del sindaco che dice di voler attendere, conclude: "Allora perchè parli?".

"Il MoVimento 5 Stelle è ecumenico, è aperto a tutti i cittadini italiani che vogliano farne parte e disposti ad accettarne le poche, chiare e semplici regole. Per essere candidati con il M5S è sufficiente rispettare i requisiti di iscrizione ed essere cittadini italiani incensurati. Non devi essere conosciuto da qualcuno, che sia egli il primo dei sindaci o l’ultimo degli attivisti. Capitan Pizza però non è d’accordo con quelle stesse regole che l’hanno portato a essere sindaco di Parma" scrive Grillo sul blog dove posta un video del sindaco in cui lamenta i candidati 'sconosciutì. "E' un dato di fatto – sono le parole di Pizzarotti che Grillo riprende – che in tutti i territori si è candidata gente che noi non abbiam mai visto. Vuol dire che non si sono spesi per il territorio. L’attivismo in questo modo viene fatto cadere. Uno sconosciuto perchè dovrei votarlo? La conoscenza secondo me è importante". Infine Pizzarotti afferma: " Aspetto i risultati. Mi piace parlare dopo aver visto per dare un giudizio". E Grillo affonda: "E allora perchè parli?".

PIZZAROTTI, PAROLA D'ORDINE: NON ALIMENTARE POLEMICHE

(C.C.) Nessun commento arriva dal sindaco 5 Stelle Federico Pizzarotti e difficilmente il silenzio sarà rotto nelle prossime ore. "Preferiamo non alimentare le polemiche" fanno sapere dall'entourage del primo cittadino. Avanzando anche qualche dubbio sulla paternità del commento comparso sul blog di Grillo: "Di solito gli interventi importanti sono firmati da Grillo o da Casaleggio: questo invece è anonimo".

Altro dubbio: "Perché commentare le parole di Pizzarotti a distanza di due settimane? Che senso ha?". Nell'intervento si parla - tra l'altro - delle modalità di scelta dei candidati, equiparando la vicenda Pizzarotti alle europarlamentarie. L'altra precisazione che arriva dall'entourage del sindaco è che Pizzarotti non  è stato scelto con le primarie online ma votato all'interno del Meet up di Parma, tra le terna di candidati di cui facevano parte Bosi e Vagnozzi. Un parallelismo quindi "improprio", quello scelto nel blog. 

Favia: "Pizzarotti umiliato da Lord Grillo, reagisca"
"Pizzarotti non verrà espulso, è stato umiliato e basta così. Temo non reagirà, sancendo così il potere assoluto e meschino di Lord Grillo". Lo scrive l’ex M5s Giovanni Favia che su Twitter aveva già inviato un post al sindaco di Parma: "Caro Federico non si può sempre pensare al quieto vivere. Meglio cadere in piedi che vivere genuflessi al padrone del M5s. Speriamo si curi".

Civati (Pd): "Attacco a Pizzarotti freddo e insensato"
Un attacco "a freddo e un pò insensato". Così il dem Pippo Civati definisce sul suo blog la "replica" di Beppe Grillo al sindaco di Parma per le sue critiche alle europarlamentarie. Con l’occasione, Civati racconta anche le circostanze che portarono alle prime critiche del Movimento verso il sindaco di Parma per aver presentato il libro su di lui proprio con il deputato democratico.
"Quando presentai il libro a un certo punto dissi che il "Pizza" doveva essere più chiaro sulle espulsioni, perché aveva, secondo me, parlato troppo in politichese. Lo chiamai così, non per prenderlo in giro, ma perché mi ricordavo che a Parma Pizzarotti ogni tanto lo appellano così, con tono amichevole. Un militante del M5s si arrabbiò moltissimo, e mi prese a male parole. Oggi guardate come lo chiama il blog di Grillo, dedicandogli un attacco molto più violento del mio", scrive Civati, che aggiunge: "Secondo la solita letteratura (clandestina) quella sera con Pizzarotti avremmo messo a punto chissà quale piano. Invece arrivai colpevolmente tardissimo e dovetti andare via immediatamente, non potendo scambiare con Pizzarotti se non le chiacchiere pubbliche che sono state riprese e mandate in onda sul web e in tv. Mi sono reso conto ora di non avere nemmeno il suo numero: gli avrei scritto che mi dispiaceva per l’attacco di oggi, a freddo e un po' insensato. Lo faccio da qui".

 

Il Movimento 5 Stelle di Parma non commenta
"Per il momento preferiamo non commentare, vogliamo prima valutare insieme la situazione": lo ha detto Marco Bosi, capogruppo M5s nel Consiglio comunale, entrando in municipio. Nella sede del Comune, inoltre, Pizzarotti ha riunito la sua Giunta, ma nessuno per ora parla. Ad alcuni esponenti del Movimento scappa solo un "questa volta la cosa è molto seria". Per questo motivo si preferisce definire una linea comune prima di commentare. E' trapelato che ci sarebbero già state telefonate fra esponenti del M5S di Parma e l’entourage di Grillo, ma non un contatto diretto fra il sindaco e il leader del Movimento. 

Dall'Olio (Pd): "Parma è con Pizza o con Grillo?"

Tutta l’opposizione in Consiglio comunale a Parma incalza la maggioranza a 5 Stelle dopo la sfiducia via blog lanciata da Beppe Grillo al sindaco Federico Pizzarotti. In particolare il Pd: "La questione che ora si pone è questa – afferma il capogruppo Nicola Dall’Olio – la maggioranza in Consiglio comunale dà ragione a Capitan Pizza o al capo del movimento Beppe Grillo?".
Per Dall’Olio è la questione decisiva perché nel merito "entrambi hanno ragione", da una parte Pizzarotti quando dice "che non si possono candidare al Parlamento europeo persone sconosciute" ("A Parma stiamo sperimentando le conseguenze di avere portato al governo della città persone che nessuno conosceva, senza competenza"), e dall’altra "ha perfettamente ragione anche Grillo" che ricorda al sindaco proprio "l'idea che chiunque, senza alcun merito o qualità, se non quella di essere incensurato, possa candidarsi per cariche parlamentari o per guidare una città è uno dei principi cardine del M5S". È "in virtù di quel principio – conclude – che Pizzarotti è riuscito a diventare sindaco". 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • MicheleAltro

    12 Aprile @ 07.48

    No, Harris, non ti ho chiesto un parere. Invitandoti ho preso per i fondelli te e la tua smania di dare "risposte" preconfezionate e tu ti sei preoccupato di riportare il bastoncino. Bravo, fai esattamente quello che Grillo vuole. E' così che devi essere, perfetto.

    Rispondi

  • Filippo Bertozzi

    11 Aprile @ 23.15

    @harris: faccio parte del comitato famiglie: vieni da me che ti spiego perche' se a livello nazionale critichi monti per le tasse e poi a livello locale le tieni al massimo ed alzi le tariffe, sei un ciarlatano! Se nel tuo programma elettorale scrivi che manterrai il quoziente parma, lo ribadisci nel documento programmatico dopo esserti insediato e poi lo abolisci addirittura in corso d'anno, quando le famiglie non hanno possibilita' di scelta, sei anche scorretto ed intellettualmente disonesto! Ma cosa vuoi capire, tu? La classe politica italiana e' mediamente vomitevole, ma voi siete peggio di Scientology...

    Rispondi

  • HARRIS

    10 Aprile @ 08.52

    @maurizio. Forse non sei informato bene della strada che va dalla rotonda di via emilia ovesta Fraore: quella strada (che prende il nome prima di Bagherella e poi via Roma) è una strada provinciale che tocca all'inzio il comune di Parma (Fraore) e poi quello di Collecchio (a Madregolo). Siccome si parlava nell'articolo di nuovi autovelox credo che il comune di Parma debba valutare nel tratto di sua competenza (dalla rotonda di via emilia ovest sino all'incrocio con via Castell'arso, guarda pure su google map) l'installazione di velox fissi dato che questa strada è usata da auto e moto per provare la velocietà ed è stata teatro di gravissimi incidenti negli ultimi anni. In secondo luogo mi chiedi della tariffe nei comuni del PD: io non ho mai criticato le tariffe alte dei comuni del PD come Reggio Emilia, trovami un commento dove ho criticato le tariffe alte nei comuni governati dal partito democratico. Ho semplicemente detto che le tariffe di reggio emilia negli asili (vattele a vedere su internet) sono quasi identiche a quelle di Parma, ma che a Parma non si sa perchè c'è stato una grande polemica e un'attenzione esagerata da parte dei media. Il sindaco ha fatto benissimo a mantenere lo stesso livello dei servizi e alzare tariffe che erano prima molto basse. Ecco, poi sarebbe bello andare a vedere a fondo chi fa parte del comitato famiglie che protesta sempre . Sulla questione delle partecipate del Lazio non sono informato, perdonami. La Regione Lazio è costantemente sulle pagine dei giornali per altre cose. Il Comune di Parma no. @Roberta Non lo chi appoggerà Pizzarotti in comune, io sono critico anche sulla base di Parma e su qualche consigliera comunale e ogni volta che leggo la sua pagina fb resto basito. Vedremo. Io dico che stiamo vivendo un momento storico importante e per dare una svolta bisogna essere trasparenti con gli italiani e non ambigui. Chi invita Civati per me non fa nulla per non essere ambiguo. Sicuramente la base di Parma è con Pizzarotti. Non so come andrà a finire questa storia.

    Rispondi

  • Maurizio

    09 Aprile @ 20.21

    Harris, il punto sulle tariffe è che prima erano molto basse e grazie al ruberie varie le hanno messe al livello degli altri comuni (però mi viene spontanea una domanda, tariffe alte nei comuni pd è sbagliato, come mai tariffe alte a parma è giusto? Almeno secondo l'harrispensiero) quindi il discorso non è corretto, comunque visto che parli sempre di ruberie ti riporto solo una notizia a livello regionale e una tua diversa opinione nel commentare. Bene, come mai nel lazio i 5 stelle si oppongono con forza alla chiusura delle varie patecipate della regione lazio che il pd, ovvero il male dell'italia, vuole eliminare? Poi spiegami una cosa, prima ti lamentavi con il pd e il comune di collecchio per la situazione di via roma tra i comuni di parma e collecchio, adesso su questo sito con un commento chiedi al comandante di installare un velox in quella stessa via? Ma come il comune di parma dovrebbe mettere in sicurezza una strada del comune di collecchio? o più probabilmente la strada dove tu vorresti il velox è nel comune di parma ma tu senza la stoccatina quotidiana al pd non riesci a vivere?

    Rispondi

  • Maurizio

    09 Aprile @ 19.48

    Invece per me il sindaco ha fatto bene ad andare dove è andato, il sindaco si confronta e se uno è un attimino onesto intellettualmente vede che si sa difendere bene e, cosa rara tra i politici, sa tirare fuori gli argomenti giusti, cosa che non fanno gran parte dei suoi collaboratori in consiglio comunale, si certo poi c'è il signor Dall'Olio ( a proposito, sempre in tema di argomenti, tu criticavi le province, pizzarotti critica l'aborto che hanno fatto adesso, tu come la vedi? Prima esultavi per l'abolizione ma per ora l'unica cosa certa è l'aumento dei costi legati alle competenze e ai rimborsi spese) che in qualsiasi modo vada a finire esulta sempre cercando, con scarsi risultati, di mettere in cattiva luce pizzarotti, ma ripeto con onestà intellettuale pizzarotti fa una buona figura in tv e parla nel merito delle cose. Di grillo invece possiamo citare l'incontro con renzi, ha esodito benissimo con la battuta sull'uomo 5 stelle in rai (ha chiesto qualche centinaio di euro di rimborso avendone a disposizione 30 mila l'anno.... grillo ha ironizzato parlando di cresta di qualche euro...) ma poi non ha fatto parlare nessuno, ha parlato solo lui e chiaramente i giornali hanno riportato quello che è successo, uno come grillo invece preparato in genere su tanti argomenti non avrebbe potuto umiliare renzi (dico renzi perchè l'incotnro era con lui ma diciamo avrebbe potuto umiliare tutti i politici) facendo una marea di domande spinose e ribattendo a quello che renzi avrebbe detto? Comunque non ti preoccupare, di tessere non ne ho, non ne ho mai avute, mi hanno chiesto di iscrivermi e fare l'attivista sia al centro destra che al centro e a sinistra ma ho sempre rifiutato, voto chiunque mi ispiri che sia di dx o sx, probabilmente non voterei mai i 5 stelle a livello nazionale, hanno una concezione un pò astratta di come si governa, ad esempio il premio di maggioranza dicono che non deve esistere ma allora se il primo partito ha mettiamo il 40% avrà anche il 40% dei seggi giusto? Bene allora come fai a governare in minoranza? Poi si ci sono tante cose che ti ho chiesto caro grillino medio (non è un'offesa, è per dirti che in genere chi vota grillo la pensa come te, ragiona come dice il capo, non sa poi rispondere alla domanda che ti ho fatto prima, come fai a governare in minoranza senza il premio di maggioranza?) ma tu non mi hai mai risposto, al massimo hai detto, "non è questo l'argomento"....

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

L'estate pazza di social, vip, bufale e gaffe "razziste"

il caso

L'estate pazza di social, vip, bufale e gaffe "razziste"

Negli Usa è iniziata "l'eclissi del secolo" Gallery

astronomia

Negli Usa è iniziata "l'eclissi del secolo" Gallery

La domenica al Colle San Giuseppe Foto

estate

La domenica al Colle San Giuseppe Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Programmazione dal 21/08/2017 al 25/08/2017 delle postazioni di accertamenti strumentali di velocità e irregolarità alla circolazione

VIABILITA'

Autovelox, speedcheck e autodetector: la mappa della settimana

Lealtrenotizie

Barca prende fuoco e affonda nel Po, Marco Padovani muore annegato

tragedia

Barca prende fuoco e affonda nel Po, 65enne muore annegato Video

La vittima, Marco Padovani, era di Trecasali

gazzareporter

Via Langhirano, la razzia "chirurgica" degli specchietti retrovisori Foto

7commenti

calcio

Il Parma supera i 7mila abbonamenti e "corteggia" Matri

1commento

Novità

Il caffè? Lo pago con la carta

12commenti

anteprima gazzetta

La "cattedrale segreta", alla scoperta del duomo

bellezze

Miss Italia: il popolo del web fa volare Anna Maria alle prefinali di Jesolo

IL CASO

Vaccini obbligatori e verifiche, la protesta dei presidi

incidente

Paurosa caduta in moto: 5 km di coda in A1 al bivio con l'A15 Traffico tempo reale

Felino

Chiusa fra le polemiche la fiera d'agosto

cittadella

Cittadella da giocare: raddoppiano i tappeti elastici Foto

gazzareporter

Non c'è posto? Qualcuno parcheggia lo stesso

gazzareporter

Lavori di asfaltatura barriera Repubblica

tg parma

Sicurezza in ospedale: oltre 100 telecamere entro il 2018 Video

2commenti

CALCIO

D'Aversa si racconta

polizia municipale

Bocconi avvelenati: nuova allerta

1commento

BERCETO

L'epopea degli Scout dal primo campo estivo

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

I terroristi di ieri e quelli di oggi

di Michele Brambilla

EDITORIALE

Colpito il simbolo della gioia di vivere

di Paolo Ferrandi

ITALIA/MONDO

terrorismo

Attentato di Barcellona, ucciso il killer in fuga

terrorismo

Sventato attentato con Barbie-bomba su un volo per Abu Dhabi

SPORT

ciclismo

Impresa di Nibali alla Vuelta. Ora Froome è in rosso

SERIE A

Partenza sprint per Inter e Milan, la Roma vince a Bergamo

SOCIETA'

TERRORISMO

Rischio terrorismo: inizia l'Italia delle barriere Gallery

cinema

E' morto Jerry Lewis, aveva 91 anni

MOTORI

VACANZE

Attenzione a come caricate i bagagli: si rischiano punti patente

MERCATO

Bmw Italia, 2000 euro per la permuta di diesel Euro4 e precedenti