19°

politica

Differenziata e forno: per Folli da gettare è il Pd

Duro attacco su inceneritore e programmazione regionale

Gabriele Folli

Gabriele Folli

Ricevi gratis le news
12

Nuova puntata della polemica su rifuti-inceneritore-differenziata. E questa volta, ad andare all'attacco è l'assessore Folli, che ha nel mirino soprattutto il Pd. Ecco il suo intervento:

A Parma quest’anno, grazie alla raccolta differenziata porta a porta andremo a bruciare 15.000 tonnellate in meno di rifiuti rispetto al 2013. E’ una cifra impressionante che neanche noi ci aspettavamo in così breve tempo quando abbiamo iniziato questo percorso. Se pensiamo che l’inceneritore di Ugozzolo è stato pianificato per gestire i rifiuti urbani dell’intera Provincia con una capacità autorizzata di 65.000 tonnellate/anno per la parte di rifiuti urbani ci rendiamo conto di quanto sia stata miope la scelta di dotarci di un impianto così costoso ed impattante per soddisfare i bisogni del territorio.
E’ vero, ci sono ancora problemi di decoro, errati conferimenti, abbandoni deliberati di rifiuti che non possono ovviamente essere accettati come uno standard e su questo il gestore sta lavorando per proporre correttivi ad un sistema che però, dobbiamo saperlo, ha le stesse caratteristiche di frequenza e simili modalità di raccolta di altri contesti urbani che già da anni applicano questo modello. All'inizio hanno sperimentato anche loro difficoltà di avvio del sistema fino a poi raggiungere il gradimento dei cittadini.
Fatte queste premesse elenco una serie di fatti e lascio ai lettori le considerazioni conseguenti:

• Nonostante vi fossero impegni delle istituzioni locali (PD e PDL) a mantenere l’inceneritore di Parma solo per l’ambito provinciale ora la Regione (PD) ha proposto un piano che prevede l’allargamento degli ambiti a tutta la regione
• Il piano regionale, nonostante le previsioni di calo di rifiuti, prevede tra 6 anni lo spegnimento di 1 solo impianto sugli 8 esistenti in regione
• Il Presidente Errani (PD) che peraltro sta vivendo un momento difficile dovuto ad inchieste sulla sua persona, non ha volutamente sostituito un assessore all’Ambiente con cui era entrato in contrasto proprio sul piano regionale di gestione rifiuti
• Parma insieme a pochi altri Comuni (2 del PD e 1 di una lista civica) ha proposto uno scenario alternativo basato sui numeri della regione che prevede lo spegnimento di 5-6 impianti. Gli altri 337 Comuni della regione, per la maggior parte amministrati dal PD, nonostante l’evidenza dei numeri non hanno appoggiato questo piano alternativo
• I numeri della regione sono ampiamente sottostimati se pensiamo che per i capoluoghi di Provincia l’obiettivo al 2020 è del 67% e che Parma lo ha già raggiunto ad aprile di quest’anno
• Iren ed Hera, che gestiscono gli impianti in Regione, derivano dalle ex municipalizzate e vedono al loro interno dirigenti nominati dalle amministrazioni locali (per la maggior parte PD) e molti posti dirigenziali occupati da ex amministratori locali del PD
• Il PD di Parma, che vede anche esponenti come Dall’Olio a favore a parole della strategia Rifiuti Zero, poi nella pratica osteggia fortemente la raccolta differenziata chiedendo di riportare i cassonetti stradali, ben sapendo che con questi sistemi non si raggiungono risultati soddisfacenti. Bologna ad esempio ha i cassonetti per la differenziata stradali e supera di poco il 35%.
• Il capogruppo PD arriva addirittura ad incitare comportamenti di rivolta invece di sostenere un sistema adottato in altre città come Trento, Novara e Treviso (peraltro tutte amministrate dal PD). “Lasciamo i sacchi di rifiuti davanti al Comune” è la frase che ha pronunciato quello che si definisce un ambientalista DOC

Fine dei fatti.

Gabriele Folli - Assessore Ambiente, Verde Pubblico, Mobilità e Trasporti

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Vercingetorige

    15 Giugno @ 12.01

    PER IL MOMENTO, QUI A PARMA , quelli che hanno bisogno del "rifiutologo" sono i "cinque stelle" !

    Rispondi

  • Vercingetorige

    15 Giugno @ 11.45

    TIO HECTOR SALAMANCA : NIENTE DI TUTTO QUEL CHE LEI DICE ! Chi non rispetta la differenziazione nei cassonetti delle "isole ecologiche" , non la rispetta neanche nei sacchettini infami , che, per valutare , dovrebbero essere aperti ed esaminati uno per uno , per vedere quanto contengono di correttamente differenziato e quanto no. Ma non lo fa nessuno , per cui le percentuali che sbandiera Folli sono bugie !

    Rispondi

  • salamandra

    15 Giugno @ 10.09

    Però Folli si è dimentcato di dire dove va gettato. Nel rifiutologo non ho trovato indicazioni in merito al corretto smaltimento di partiti di fanfaroni :D

    Rispondi

  • luigi

    15 Giugno @ 09.59

    Quello che tutti vorremmo sapere è che fine fanno i sacchetti della plastica e barattolame, vengono venduti? A chi? Quanto si ricava dalla vendita? E la carta? E l'organico per fare il compost? Possibile che con 15000 tonnellate di rifiuti recuperati non si riesca a ricavare qualcosa per poter abbassare la tassa sui rifiuti a Parma? Perché la Gazzetta di Parma ( ma anche altre testate) non sguinzagliano un po di cronisti d'assalto per un'inchiesta che porti in luce un po di cose? Dobbiamo forse aspettare un servizio delle iene? O mal che vada del gabibbo?

    Rispondi

  • RENZ

    15 Giugno @ 09.05

    R E N Z

    Rimetti qualche CASSONETTO, che non siamo la FAMIGLIA ADDAMS per far "sparire" i rifiuti...

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

"Open bar al Castello": ecco chi c'era alla festa

FELINO

"Open bar al Castello": ecco chi c'era alla festa Foto

Vigili in bici e disco orario per 5 minuti: "cose strane" a Ravenna

VIABILITA'

Vigili in bici e disco orario per 5 minuti: "cose strane" a Ravenna Foto

2commenti

14-0 e calcetto finisce in rissa, squadra denunciata

torino

14-0 e il calcetto finisce in rissa, squadra denunciata

Notiziepiùlette

Ultime notizie

L'autunnale torta di riso e verze

LA PEPPA

La ricetta L'autunnale torta di riso e verze

Lealtrenotizie

Preso il pusher dei ragazzini delle medie: è già libero

CARABINIERI

Preso il pusher dei ragazzini delle medie: è già libero

Chiesa cittadina

Fra' Pineda e don Pezzani, i due nuovi parroci

TUTTAPARMA

Le «sóri caplón'ni», angeli in corsia

Progetto

La biblioteca a San Leonardo? Tutti la vogliono

NOVITA'

D'inverno al cinema: ora a Fidenza si può

IL CASO

«La scuola di San Paolo esclusa dagli Studenteschi»

COMUNE

Guerra: «Capitale della cultura, ecco perché possiamo farcela»

POLITICA

Pd, Nicola Cesari è il nuovo segretario provinciale.

Batte Moroni con il 59% dei voti. Michele Vanolli nuovo segretario cittadino. Le congratulazioni di Pagliari

2commenti

PARMA

Addio a Elisabetta Magnani, donna dolce e coraggiosa: aveva 48 anni

SALSOMAGGIORE

Ubriaco alla guida, si schianta e aggredisce i carabinieri: arrestato dominicano

L'uomo, pregiudicato, aveva un tasso alcolemico di 1,90 g/l

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma! x

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

2commenti

Lubiana

Polo sociosanitario, 12 anni di attesa

4commenti

weekend

Una domenica da vivere nel Parmense L'agenda

FOTOGRAFIA

IgersParma compie 4 anni: ecco le novità e i consigli per usare Instagram Video

ECONOMIA

Domani l'inserto di 8 pagine. Focus sulla manovra

La parola all'esperto: inviateci i vostri quesiti

Busseto

Danneggia un'auto e fugge: preso

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Il caso Asia Argento: le vittime e i colpevoli

di Filiberto Molossi

1commento

CHICHIBIO

«Trattoria Ferrari da Cecchino», la tradizione continua

di Chichibio

ITALIA/MONDO

Autonomia

Referendum: il Veneto supera il quorum

REGGIO EMILIA

Quattro Castella: 26enne muore schiacciata dal suo trattore

SPORT

PARMA CALCIO

Insigne e un gol con dedica speciale Video

rugby

Italia in raduno a Parma. Iniziata la stagione 2017/18

SOCIETA'

CULTURA

«A scuola nei musei»: il viaggio sta per ricominciare

GAZZAREPORTER

Impariamo l'inglese...

MOTORI

IL FUTURO

Volvo, rivoluzione Polestar: si partirà da un coupé ibrido da 600 Cv

MINI SUV

Hyundai Kona, al lancio prezzi da 14.950 euro