11°

17°

Intervista

Lunardi: "Il progetto del mio studio? Nulla a che vedere con il Mose"

Dopo le accuse di Baita di aver intascato 500mila euro. L'ex ministro: "Si trattava della prosecuzione dell'A27: un contratto limpido

Lunardi: "Il progetto del mio studio? Nulla a che vedere con il Mose"

Lunardi

Ricevi gratis le news
2

Nomi di nuovi e vecchi potenti. Dalle migliaia di carte dell'inchiesta sul Mose spuntano politici ancora in sella e altri dell'era berlusconiana. Tra questi ultimi, anche il parmigiano Pietro Lunardi, ministro alle Infrastrutture e Trasporti dal 2001 al 2006: a fare il suo nome, il supertestimone dell'indagine, Piergiorgio Baita, ex presidente del gruppo Mantovani, ossia il socio numero uno del Consorzio Venezia Nuova, a cui fanno capo le opere di salvaguardia della laguna. L'accusa dell'imprenditore nei confronti di Lunardi? Quella di aver intascato almeno 500.000 euro in più per un lavoro fatto attraverso la Rocksoil, la società di ingegneria civile che fa capo alla famiglia dell'ex ministro. «Si tratta di un incarico di progettazione tra privati che due imprese che hanno lavorato per il Mose hanno affidato al nostro studio, ma che non ha nulla a che vedere con il Mose - replica Lunardi -. E comunque si tratta di un contratto senza ombre».
Qual era il progetto?
Lo studio per il project financing della prosecuzione dell'autostrada A27 da Ponte delle Alpi a Pieve di Cadore. Un tratto con 42 km complessivi di galleria, e la nostra società è la più importante in questo settore, basterebbe citare i tratti della Tav Bologna-Firenze, Roma-Napoli e Firenze-Arezzo che abbiamo realizzato. Quando è arrivato quell'incarico, inoltre, tra il 2006 e il 2007, io non ero più ministro.
Il problema è però un altro: è vero, come sostiene Baita, che non fu chiesto alcun ribasso e quindi la sua società incassò almeno 500.000 euro più del dovuto?
Assolutamente no: il contratto era limpido, anche se il progetto non è decollato. Tutto è stato fatturato. Sono state applicate parcelle professionali regolari. E il 50% è finito in tasse. Nel 2007 la Finanza è venuta nella nostra sede ad acquisire tutta la documentazione. ..................Articolo completo sulla Gazzetta di Parma

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Oberto

    16 Giugno @ 13.55

    ma è quello che sosteneva che con la mafia occorre conviverci ?

    Rispondi

  • Il Contadino

    16 Giugno @ 13.33

    I tratti di Tav realizzati dal suo studio quando lui era Ministro delle infrastrutture?!Nessun Pudore...

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Il CineFilo per domenica 22 ottobre - La battaglia dei sessi - Nico 1988 - It - Blade runner 2049 -

IL CINEFILO

It, il nuovo Blade Runner, La battaglia dei sessi: i film della settimana

Attaccano catena e lucchetto a una saracinesca: la bici resta a mezz'aria

PARMA

Attaccano catena e lucchetto a una saracinesca: la bici resta a mezz'aria

6commenti

Asterix e Obelix arrivano a Parma e gustano il prosciutto in una "taberna"

FUMETTI

Asterix e Obelix arrivano a Parma e gustano il prosciutto in una "taberna" Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Criptovalute, il problemaè la mancanza di un governo

L'INCHIESTA

Bitcoin, il vero problema è la mancanza di un governo

di Giovanni Fracasso

Lealtrenotizie

Addio a Elisabetta Magnani, donna dolce e coraggiosa: aveva 48 anni

PARMA

Addio a Elisabetta Magnani, donna dolce e coraggiosa: aveva 48 anni

Busseto

Danneggia un'auto e fugge: preso

weekend

Una domenica da vivere nel Parmense L'agenda

LANGHIRANO

Cascinapiano, auto fuori strada: un ferito

Ferite di media gravità per il conducente

Lubiana

Polo sociosanitario, 12 anni di attesa

3commenti

Calcio

Parma, tre punti d'oro

ambiente

Aumentano le polveri: restano i divieti. In attesa della pioggia Video

Ma Epson avverte: "Sarà l'ottobre più secco in sessant'anni"

Appello

Pertusi: «Muti senatore a vita? Giusto e doveroso»

Salsomaggiore

«In via Petrarca ci sentiamo abbandonati»

CULTURA

«A scuola nei musei»: il viaggio sta per ricominciare

Contributo

Scuole squattrinate? Pagano mamma e papà

PARMA

Minacciato nel suo palazzo da un uomo armato di coltello: serata di paura in centro

Il parmigiano ha chiamato la polizia ma lo sconosciuto è fuggito

GAZZAFUN

Il gatto più bello di Parma: sospesa la votazione finale

STADIO TARDINI

Pazzo campionato: il Parma segna su azione, vince ed è a 3 punti dalla vetta

Guarda la classifica. Barillà:"Stiamo crescendo" (Video) - Scozzarella: "Iniezione di fiducia" (Video) - Grossi: "Tre punti pesanti" (Videocommento)

3commenti

il caso

Eramo: "Il conto dei servizi, il Comune lo fa pagare ai disabili?"

via carducci

Insulta i clienti di un bar e i poliziotti. Denunciato slovacco 46enne

2commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Brexit, nebbia fitta sulla Manica

di Aldo Tagliaferro

1commento

CHICHIBIO

«Trattoria Ferrari da Cecchino», la tradizione continua

di Chichibio

ITALIA/MONDO

VENEZIA

Stuprava la figlia minorenne e la "prestava": niente carcere, reato prescritto

3commenti

DA GENNAIO

E la Ue "sdogana" gli insetti a tavola

SPORT

Moto

Marquez a un passo dal Mondiale, Rossi secondo

Formula 1

Hamilton, pole numero 72. Vettel è secondo

SOCIETA'

IL DISCO

1st, il capolavoro dei Bee Gees

Narrativa

Roma, autopsia della borghesia

MOTORI

MINI SUV

Hyundai Kona, al lancio prezzi da 14.950 euro

IL TEST

Debutta la nuova Polo: ecco come va