commiato

Consiglio provinciale, giù il sipario

16-6-2014: ultimo Consiglio provinciale
Ricevi gratis le news
4

 “Abbiamo svolto il mandato al meglio delle nostre capacità, e possiamo consegnare a chi ci succederà un’eredità importante. Mi auguro che tutti la portino avanti con la stessa dedizione con cui abbiamo svolto il nostro compito noi”. Così il presidente del Consiglio provinciale Mario De Blasi nell’aprire la seduta di oggi dell’assemblea: l’ultima della legislatura ma anche l’ultima del consiglio “vecchio ordinamento”, prima che la riforma voluta dal Governo Renzi ne cambi i connotati.
Si respirava un po’ l’aria dell’ultimo giorno di scuola, oggi. Strette di mano, pacche sulle spalle, sorrisi, e la consapevolezza di avere lavorato per il bene del territorio, al di là delle divergenze di opinione che com’è ovvio possono esserci state nei cinque anni di mandato. Davanti ai consiglieri, la giunta guidata dal presidente Bernazzoli. Assente tra i banchi l’ex assessore Castellani, dimessosi nei giorni scorsi perché nominato dal nuovo sindaco Massari nella giunta di Fidenza. Castellani ha salutato i consiglieri prima dell’avvio dei lavori, che ha poi seguito dai posti riservati al pubblico.
“Ci sono state 84 sedute, 490 delibere prodotte, 152 ordini del giorno,1206 interrogazioni-interpellanze. Ma al di là dei numeri – ha detto in apertura Mario De Blasi - quello che conta riguarda specialmente, credo, l’attività svolta unitariamente, nella quale siamo riusciti a rappresentare i sentimenti profondi della comunità provinciale. Penso alle tante iniziative in occasione della Giornata della memoria, e ai consigli su temi di estrema importanza e attualità come la violenza contro le donne, o la crisi economica, o il 150esimo anniversario dell’Unità d’Italia. Quando si parla di costi della politica bisognerebbe parlare anche, credo, di valore della democrazia: quando questa è agita in modo corretto, un’istituzione non può essere considerata solo un peso ma un valore per i cittadini”.
Anche nelle parole dei consiglieri, un grazie e un pizzico di nostalgia.
Ringraziamenti a nome della giunta dal presidente della Provincia Vincenzo Bernazzoli: “Mi sento di ringraziare davvero tutti i consiglieri, nessuno escluso: perché è stato un mandato complicato, per la crisi e per le trasformazioni in atto a livello di assetti istituzionali. Io credo che, al di là delle divisioni, sul merito si sia concordato nel lavorare negli interessi del territorio. E questo è un dato di fatto. Questo – ha osservato Bernazzoli - è stato un consiglio provinciale in cui c’è stata una grande maturità e un grande senso di responsabilità. Non credo che l’azione di questo consiglio sia assoggettabile all’onda di antipolitica che va tanto di moda: qui c’è stato un impegno che permette al Consiglio e alla Provincia di uscire a testa alta in un contesto di grande difficoltà. E il riconoscimento ci viene dal territorio: l’ho sentito pochi giorni fa, per citare l‘ultima occasione, nell’incontro convocato qui con i sindaci. Questo è quello che conta per noi. Al di là delle polemiche, il tema vero è che questa Provincia è stata solido elemento di rappresentanza del territorio, di difesa e valorizzazione. E al di là di qualsiasi modifica istituzionale, ad oggi peraltro piuttosto confusa, il tema rimane sul tappeto”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Margherita

    17 Giugno @ 07.07

    Cito dall'articolo: " Penso alle tante iniziative in occasione della Giornata della memoria, e ai consigli su temi di estrema importanza e attualità come la violenza contro le donne, o la crisi economica, o il 150esimo anniversario dell’Unità d’Italia. Quando si parla di costi della politica bisognerebbe parlare anche, credo, di valore della democrazia: quando questa è agita in modo corretto, un’istituzione non può essere considerata solo un peso ma un valore per i cittadini”. QUINDI ABBIAMO PAGATO TUTTI QUESTI ANNI DEI PERSONAGGI CHE SI RIUNIVANO PER DIRE CHE LA VIOLENZA CONTRO LE DONNE NON SI DEVE FARE? MA MI FACCIA IL PIACERE.......

    Rispondi

  • salamandra

    16 Giugno @ 23.16

    Ma come si può permettere di parlare di difesa e valorizzazione del territorio uno dei fautori dell'inceneritore nella cosiddetta "food valley"? Non assoggettabile all'onda di antipolitica? Uno che non si dimette quando si candida per un'altra poltrona? Oppure uno che prende a calci un manifestante per poi negare di averlo fatto (preciso che è la seconda cosa quella che considero grave, mica la prima)? Ma hanno usato lo stesso stampo di Fassino?

    Rispondi

  • Oberto

    16 Giugno @ 20.33

    da domani vediamo: se non notiamo cambiamenti vuol dire che era un ente che non serviva ( almeno a noi cittadini)

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

La laurea di Valentina: ecco chi c'era alla festa

PGN

La laurea di Valentina: ecco chi c'era alla festa Foto

Fedez in piazza Garibaldi. Ma per non più di 9mila

capodanno

Fedez in piazza Garibaldi. Ma per non più di 9mila

9commenti

Sanremo: cantanti e titoli delle canzoni in gara

musica

Sanremo 2018: Elio e le Storie tese e Mario Biondi fra i 20 "big"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Corsie «flessibili» per i bus: si può fare di più?

VIABILITA'

Corsie «flessibili» per i bus: si può fare di più?

di David Vezzali

Lealtrenotizie

I crociati non riescono a trovare il gol: Parma-Cesena 0-0

STADIO TARDINI

I crociati non riescono a trovare il gol: Parma-Cesena 0-0 Foto

Baraye: "Abbiamo provato e fatto di tutto per vincere" (Video) - Scavone: "Dispiace non avere vinto ma in B è importante non perdere (Video) - Grossi: "Ha pesato l'assenza di un vero attaccante" Videocommento

4commenti

viabilità

Incidente in via Mantova sul cavalcavia: disagi al traffico Gallery

incidente

Frontale in via Montanara: due feriti

PARMA-cesena

D'Aversa: "Soddisfatto dell'interpretazione della gara. Peccato non aver fatto gol" Video

CORCAGNANO

Folla al funerale di Giulia: applausi e striscione all'uscita del feretro dalla chiesa

GAZZAFUN

Parma - Cesena 0 - 0: fate le vostre pagelle

LENTIGIONE

Tentano di forzare posto di blocco: denunciati un giovane di Sissa Trecasali e un africano

Il giovane parmense guidava in stato d'ebbrezza e ha cercato di evitare i controlli della Municipale

2commenti

VOLANTI

Picchia l'addetto del Coin e fa fuggire il complice con la refurtiva: arrestato 31enne

Si tratta di un senegalese richiedente asilo. Denunciati anche due giovani del Ghana: avevano 600 euro di vestiti non pagati negli zaini

6commenti

LUTTO

Busseto ha perso il dolce sorriso di mamma Chiara: aveva 41 anni

cosa fare oggi

Tra assaggi di Natale, Kataklò e "ristoranti" per animali: l'agenda del sabato

MODENA

Ius soli, scontri alla manifestazione: arrestato 28enne antagonista di Parma

Il giovane è stato condannato a 6 mesi (pena sospesa). Due manifestanti al pronto soccorso, 6 agenti lievemente feriti

3commenti

BASSA

Donna investita da un'auto a San Secondo: è grave

PARMA

Cremazione di cani e gatti: inaugurato il servizio a Pilastrello

È nato il Ponte dell’Arcobaleno

SALA BAGANZA

"E nel mio bar metto i libri al posto delle slot"

2commenti

TRAVERSETOLO

«Senza gas in inverno. E le bollette pagate»

DOPO-ALLUVIONE

Colorno, l'accusa dei cittadini: «Non siamo stati avvertiti»

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Odio e insulti sul web: la falsa democrazia

di Patrizia Ginepri

CHICHIBIO

«Trattoria I Du Matt», cucina parmigiana di qualità

di Chichibio

2commenti

ITALIA/MONDO

SPAGNA

Igor non collabora con gli inquirenti. Catturato perché forse era svenuto

FABBRICO

Omicidio nel Reggiano, un arresto: 20enne ucciso per un pettegolezzo

SPORT

Calciomercato

Ancelotti soffia la panchina a Conte

calcio

Fumogeni prima della partita con la Ternana: denunciati due tifosi del Parma

1commento

SOCIETA'

fuori programma

Birre e suggestioni dal coro Maddalene di Revò al Mastiff Video

IL DISCO

Guerre stellari tra solennità e disco music

MOTORI

NOVITA'

Alpine A110 Premiere Edition, risorge un marchio storico

motori

Ford, che Fiesta: ST-Line o Vignale per pensare in grande