20°

36°

POLITICA

Il Pd: :"Il Regio? Siamo al Minculpop 5 stelle"

Dall'Olio e Lavagetto: "Pesanti interferenze del duo Pizzarotti-Ferraris"

Teatro Regio

Teatro Regio

Ricevi gratis le news
14


"Pizzarotti deve essere proprio andato a scuola di comunicazione da Berlusconi. Dopo avere appreso molto rapidamente l’arte della smentita si sta ora applicando nel ribaltamento della realtà. Sul Regio si atteggia a salvatore della patria e dichiara che “fino a quando ci sarò io non sarà in mano a nessun partito”. La realtà è l’esatto opposto. Il Regio per la prima volta nella sua storia sta cadendo nella mani di un solo partito. Quello di Pizzarotti.",, Inizia così il lungo comunicato a tema Teatro Regio firmato dal capogruppo del Pd Nicola Dall'Olio e dal segretario cittadino Lorenzo Lavagetto.

"Veniamo ai fatti - continua Dall'Olio -. Il risanamento del Regio deve molto all’operato di Fontana, che ha saputo ridurre i costi e incrementare i finanziamenti, e alle entrate straordinarie del bicentenario Verdiano, un evento che non si ripeterà nel prossimo futuro. Il Comune di suo ci ha messo una ricapitalizzazione di 2,5 milioni di euro, risorse derivanti dall’extra gettito delle multe pagate dai cittadini di Parma. Risanato il Regio e dopo avergli rinnovato la fiducia in Consiglio comunale, Fontana è stato di fatto costretto a lasciare in quanto di ostacolo ai disegni e alle ambizioni del duo Pizzarotti-Ferraris. I partiti c’entravano proprio poco con la gestione del Regio tanto che nella Fondazione, prima dell’avvento del salvatore Pizzarotti, erano presenti molti altri enti ed istituzioni della città che garantivano una pluralità di rappresentanze e una effettiva autonomia dal Comune".

"Ora ci troviamo invece con il Comune socio unico della Fondazione e con l’assessore alla cultura, anche questo un caso unico, a dettare legge dentro il Consiglio di amministrazione. Se questo non è controllo politico e partitico non si sa cosa altro potrebbe essere. E il Regio è solo l’esempio più lampante di una chiara volontà del binomio Pizzarotti-Ferraris di controllare e ridurre l’autonomia delle istituzioni culturali della città, entrando negli organi di gestione e di indirizzo, come sta avvenendo per le altre fondazioni teatrali.

Siamo al Minculpop in salsa 5 stelle. Questa interferenza politica senza precedenti è resa ancora più grave dal fatto che né Pizzarotti, né la Ferraris, hanno la cultura, le competenze, la capacità per immaginare un progetto di ampio respiro che sappia rilanciare e dare prospettive di futuro al Teatro Regio. Questo è quello che sta accadendo con buona pace della democrazia, della trasparenza e della partecipazione diretta dei cittadini. E a questo noi ci opporremo con la massima determinazione".

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Maurizio

    21 Luglio @ 19.47

    Harris hai la memoria corta evidentemente, gli unici ad accorgersi dei debiti parmigiani erano quelli del PD a cui buona parte della città non credeva, ricordi i manifesti contro i comunisti rossi fatti mettere in città da Bigliardi? A proposito che fine ha fatto? cosa ne pensa delle previsioni puntualmente verificatesi del PD? Comunque pizzarotti è stato eletto nel 2012 e diciamo che ti smentisci da solo, parli di emersione della verità con pizzarotti (quando la provincia non c'è più almeno questo lo hai ammesso...) ma allora se prima non è merso nulla, stando ai tuoi discorsi, come si facevano a fare le cose?

    Rispondi

  • HARRIS

    20 Luglio @ 23.09

    @Maurizio. La Provincia entra nel 2008 nella fondazione . Per cui 2008, 2009,2010. Ben tre anni in cui il signor Vincenzo Bernazzoli avrebbe potuto chiedere chiarimenti essendo nel cda e previsto dal suo ruolo circa la grave situazione finanziaria del Teatro che emergerà solo dopo con il sindaco Pizzarotti eletto nel 2011. In tre anni Bernazzoli non si è accorto di nulla. No, dimmi te ora Maurizio come giudichi tutto questo. Spiegamelo. Che la situazione del Regio fosse disastrosa io lo scrissi in questo forum già nel 2008 (!!!!!!) ma non serviva un genio per capirlo. E tutta Parma, compreso voi lettori del Pd che commentate qui come te Maurizio, stavate silenziosi e non vi accorgevate che Parma con le sue partecipate sprofondava nei debiti.

    Rispondi

  • Maurizio

    20 Luglio @ 19.09

    Harris, la provincia ha annunciato la fuoriuscita dal 2010 e non ha mai partecipato da allora perchè aveva già annunciato appunto la sua uscita... C'è poco da mistificare, non penso che le cronache dell'epoca siano state montate ad arte perchgè era già prevista l'elezione di pizzarotti, il declino del regio e perfino la vittoria mondiale della germania sull'argentina... i documenti non li ho, non mi interessa averli ma se tu sei convinto di quello che dici dimostracelo, la provincia dalle cronache è uscita nel 2010, la fondazione cariparma nel 2011 quindi prima della venuta di pizzarotti, nel 2012 dopo un mese e mezzo dall'insediamento di pizzarotti è uscita la camera di commercio e dopo ancora la fondazione banca monte

    Rispondi

  • HARRIS

    20 Luglio @ 10.15

    @Maurizio. Voi del PD potete mistificare la realtà come e quanto volete. Nel 2012 la Provincia di Parma con il suo presidente Vincenzo Bernazzoli era ancora nel Cda del Regio. Se non vi prendeva parte ancora.. peggio. Ormai io non ho più aggettivi come giudicare voi che difendete questi amministratori di centro sinistra. (beh centro sinistra si fa per dire....)

    Rispondi

  • Caterina

    20 Luglio @ 10.04

    Finchè si parla di PD e 5stelle non si parla di Regio e di musica come si dovrebbe. Il Regio ha creato e coltivato eccellenze tecniche e artistiche che adesso rischiano di finire in mezzo a una strada a causa di un sindaco e di un'assessora totalmente ignari di cos'è e come si tutela un teatro per loro stessa ammissione. Stesso sindaco e stessa assessora che, però, quando arrivano dirigenti di alto profilo non li lasciano lavorare e li fanno scappare. Che si fanno abbindolare dai magheggi attorno alla Toscanini senza rendersi conto che stanno svendendo un teatro con una tradizione secolare.

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Nuda in giro per Bologna: individuata e super-multa

SOCIAL

Bologna, la ragazza che passeggiava nuda rivela: "E' un esperimento sociale" Video

2commenti

"Vietato annoiarsi" a Bedonia: foto dalla piscina

PISCINe 

"Vietato annoiarsi" a Bedonia Foto

Laura Freddi a 45 anni sarà mamma

gossip

Laura Freddi sarà mamma: è al quarto mese

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Ferragosto di una volta: Parma deserta nel 1988

TG PARMA

Come eravamo: Parma deserta nel Ferragosto del 1988 Video

2commenti

Lealtrenotizie

Scandalo sanità, no alla libertà per Fanelli

PASIMAFI

Scandalo sanità, no alla libertà per Fanelli

Elisoccorso

Ora gli «angeli» dell'emergenza volano anche di notte

BORGOTARO

Diawara forse ucciso da un malore?

Università

Preso lo scassinatore seriale dell'ateneo

Lavori in corso

Tutti i cantieri nelle strade della città

Sissa

Moto, i centauri disabili tornano in sella grazie a Pattini

Calcio

Serie A al via: i pronostici di Perrone

Violinista

Borissova, una bulgara «parmigiana»

EMERGENZA

Numerosi incendi lungo la ferrovia fra Sanguinaro e Parma: chieste squadre da Reggio e Modena Foto

La circolazione dei treni è ripresa alle 17,45

tg parma

Charlie Alpha, 27 anni fa la tragedia: il racconto e le immagini dell'epoca Video

politica

"Fare! con Tosi": "Referendum per l’autonomia anche per l'Emilia Romagna"

POLESINE

Cavallo sprofonda nel fango: salvato dai vigili del fuoco Video

1commento

DELITTO DI NATALE

Suicidio di Turco, si indaga per omicidio colposo

2commenti

CONCORSO

Miss Italia, Bedonia incorona Asia. Secondo posto per Miss Parma Foto

Eletta la quinta delle 11 ragazze che andranno alle prefinali di Jesolo

Tragedia

La disperazione degli amici di Diawara: «Non siamo riusciti a salvarlo»

1commento

ANTEPRIMA GAZZETTA

Inchiesta Pasimafi: negata la libertà a Fanelli Video

Le anticipazioni del vicedirettore Claudio Rinaldi

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Che cosa resta dei nostri amori

di Michele Brambilla

2commenti

CHICHIBIO

«Osteria dl’Andrea», cucina casalinga della tradizione

di Chichibio

ITALIA/MONDO

barcellona

Nuovo attacco con un'auto a Cambrils: uccisi cinque kamikaze. "Tre italiani feriti"

barcellona

Furgone sulla folla: almeno 13 morti e 80 feriti. C'è un terzo arresto

2commenti

SPORT

FORMULA 1

Alonso (McLaren): "Senza un progetto vincente lascio"

YOUTUBE

Totti passa la palla a un tifoso... da una barca all'altra

SOCIETA'

MINISTERO

Niente nido e scuola dell'infanzia per i bimbi non vaccinati

1commento

CANADA

Perde l’anello nell’orto: lo ritrova 13 anni dopo... intorno a una carota

1commento

MOTORI

VACANZE

Attenzione a come caricate i bagagli: si rischiano punti patente

MERCATO

Bmw Italia, 2000 euro per la permuta di diesel Euro4 e precedenti