consiglio comunale

Bilancio, Nuzzo si astiene. Vagnozzi: "Sa che sarà espulso?"

Ferretti: un'indagine interna per documenti riservati su Parma Infrastrutture arrivati all'esterno. Il bilancio passa con 19 favorevoli

Bilancio, Nuzzo si  astiene. Vagnozzi: "Sa che sarà espulso?"
Ricevi gratis le news
7

Ultimo atto. Si conclude oggi - con una seduta che durerà ad oltranza - la lunga maratona del bilancio 2014. Accompagnato da una lunga scia di polemiche delle minoranze e dopo le due puntate dedicate agli interventi dei consiglieri, oggi dalle 15 (in diretta streaming del Comune) si comincerà con la discussione e la votazione degli ordini del giorno fino ad arrivare alla votazione sul documento.  Difficile ci siano grosse sorprese, con l'opposizione compatta nel definire il bilancio "dello struzzo" e "senza progettualità e programmazione", e la maggioranza che non dovrebbe avere difficoltà nei numeri per l'approvazione. Da alcuni consiglieri del gruppo 5 Stelle sono arrivati anche interventi critici, il più duro quello di Mauro Nuzzo. E oggi si scopriranno le intenzioni di voto.

Segui la cronaca aggiornata all'interno di questo articolo.

Alle 15 inizia la seduta, presenti anche il sindaco Federico Pizzarotti e l'assessore al Bilancio Marco Ferretti, che nelle sedute precedenti era malato. Subito il commosso ricordo dell'ex assessore Graziano Buzzi da parte di Ettore Manno e l'annuncio da parte del Presidente del Consiglio Marco Vagnozzi che a settembre il Consiglio comunale ricorderà il maestro Carlo Bergonzi durante una seduta a cui parteciperà anche la famiglia.

Prima di passare al "pacchetto bilancio 2014" è in approvazione il Piano delle alienazioni 2014-2016 e la variante che riguarda la valorizzazione dell'immobile ex Eca di borgo San Giuseppe.  Il vicesindaco Paci parla di una valorizzazione per renderlo più appetibile sul mercato. Iotti (Pd) replica: "Ma così, con diversa classificazione, lo si rende aperto a tutti gli usi, mentre invece era destinato alle emergenze". Buzzi (Forza Italia) suggerisce al sindaco di offrirlo come sede per mantenere il Tar a Parma. Savani si dissocia dal gruppo per una diversa visione sul tema dello sviluppo sostenibile rispetto a quella che si evince dal piano e, in particolare, sulla prevista alienazione di strada della upa: "E noi siamo dei 5 Stelle...". Astenuti Nuzzo, Cacciatore e Savani per la maggioranza e Buzzi in minoranza. Votano contro Pd, Manno ("Non si vendono spazi che possono essere utilizzati come aggregatori sociali").

Bosi su twitter: "Ora vediamo chi sta in maggioranza e chi no"

La battaglia sul bilancio si combatte anche sui social network. E anche tra le fila della maggioranza. E' un "dentro o fuori" quello che lancia il capogruppo 5 Stelle Marco Bosi via twitter: "Oggi si vota il previsionale 2014, principale documento di programmazione per un'Amministrazione. Capiremo chi sta in maggioranza e chi no". E ovviamente il riferimento è a Mauro Nuzzo, il consigliere grillino che negli ultime mesi ha più volte criticato le posizioni  della Giunta. Non ultimo, in occasione della presentazione del Bilancio.

Gli ordini del giorno del Pd

Quattro gli ordini del giorno presentati dal Pd. Il primo chiede di ridurre di oltre 100mila euro le spese di rappresentanza e pubblicità e destinarle a ridurre le tariffe dei servizi per le famiglie. La risposta di Pizzarotti: "C'è un errore di fondo nella interpretazione della cifra: sono ricompresi 268 mila euro legati alla tassa di soggiorno e vincolati per il marketing territoriale, quindi non si può ridurre". Il Pd ritira l'odg.

Il secondo odg considera eccessivi i 787 mila euro in più destinati a Musei, pinacoteche e mostre e chiede di destinarli alla riduzione delle tariffe per le mense scolastiche. L'assessore Ferraris precisa che il livello di spesa è rimasto analogo e c'è stata solamente una redistribuzione di spese. Il Pd parla invece di nuovi capitoli di spesa aggiunti. La dirigente di settore spiega che è stato introdotto il dato nuovo delle prestazioni di servizio delle attività culturali in genere: spettacoli e manifestazioni. Il Pd ritira l'odg, "ma sarebbe stato meglio spiegare le stesse cose nelle sedi opportune. E resta il tema di ripensare la proposta museale e il modo di mettere a valore l'offerta culturale della città", sottolinea Bizzi.

Il terzo cita gli 11 milioni previste per entrate straordinarie per sanzioni dal Codice della Strada e un milione e 200mila da recupero di evasione fiscale, e le "non meglio precisate Attività progettuali e di sviluppo" per un valore di oltre 2,7 milioni e chiede di implementare il sistema di contabilità ambientale. "Per avere un monitoraggio preciso e dare concretezza al Patto dei sindaci", spiega Alessandro Volta. Gli assessori Folli e Alinovi citano l'impegno per la differenziata e all'applicazione della Carta di Malaga nei tre anni. Il Pd insiste che i monitoraggi sono importanti sin da oggi e serve un minimo di risorse. L'odg passa all'unanimità. 

Il quarto cita di nuovo gli introiti da multe, che nell'anno passato sono stati in parte utilizzati per la ricapitalizzazione del fondo patrimoniale della Fondazione Teatro Regio, e chiede l'impegno a destinarne parte a un programma di ripiano delle perdite progressive di Asp Ad personam. L'assessore Rossi risponde che si valuterà di anno in anno che risorse destinare ad Asp: "Le emergenze e le priorità della città sono chiare e sono quelle delle famiglie in difficoltà. Vincolarci per quest'anno la reputa una richiesta strumentale". Guarnieri: "Ci sono dei vincoli per il Comune: obbligatoriamente si deve prevede un piano di ripiano per la perdita pregressa. L'impegno deve esserci. E comunque si parla di una azienda che si occupa di anziani non autosufficienti, e sono un'emergenza. E bisogna dire la verità_ questa'anno si è chiuso in pareggio solo grazie ad entrate straordinarie per finanziare la spesa corrente".  Ghiretti: "La posizione della Giunta è un filo ideologica e anche pericolosa". 

Replica di Bosi: "Come si fa oggi in cui tutto si concentra sul sociale chiedere di ripianare tutte le perdite di Asp? Se ci sarà l'opportunità lo faremo ma oggi non si può". Controreplica di Dall'OLio: "Ci aspettavamo che le risorse venissero trovate dalle entrate straordinarie che l'anno scorso sono state destinate alla Fondazione Regio".

Bilancio 2014: ultima battaglia

Si ricomincia dalla repliche. E parte l'assessore Ferretti, che annuncia una indagine interna per capire chi abbia fatto uscire dei documenti riservati riguardo a Parma Infrastrutture, e in visione in Commissione. "Comportamenti gravissimi - sottolinea Ferretti -, che non fanno il bene della città e ci mettono in difficoltà coi fornitori. Noi non abbiamo nulla da nascondere e continuiamo a collaborare con la Guardia di finanza, ma queste cose sono inaccettabili". "Se la minoranza volesse ipotizzare un Cda di Parma Infrastrutture di tre membri con uno di propria nomina per controllare meglio, io sono disponibile a parlarne". Ferretti replica alle critiche sul bilancio: "O è ad altissimo rischio o non si fanno investimenti per le persone: o l'una o l'altra. Vero che si potevano avere come priorità anche i fondi europei e la lotta all'evasione: si può fare di più. Una critica inaccettabile è invece di aver interferito nel bilancio dell'Università, a cui io non ho lavorato anche se avrei potuto dare validi suggerimenti. E' una caccia alle streghe, e se ne occuperanno gli avvocati".

La situazione del Comune di Parma? Ferretti la paragona al recupero della Concordia, fino al rigalleggiamento. "Oggi siamo ancora al ribaltamento: abbiamo ancora delle falle nello scafo, e sono le partecipate. Bilancio fotocopia del 2013? Ci sono voluti anni per il rigalleggiamento e può darsi che ci sia qualcosa di simile. E per il 2015 abbiamo in mente una brochure che spieghi a tutti i cittadini il bilancio. E forse dovremmo lavorare tutti per il bene comune di questa città".

Il sindaco Pizzarotti riprende l'esempio Concordia e definisce Capitan Schettino la passata Amministrazione. Pizzarotti tende la mano all'opposizione: "Collaboriamo, confrontiamoci, ma nell'ottica di far progredire Parma". Il sindaco difende il lavoro sul turismo e quello sui centri giovani. "E l'anno prossimo sarà aperto il Parco Ducale nell'ala di viale Piacenza, saranno completati il Duc B e il Ponte Romano, che aveva strutture che ne avevano un estremo bisogno".

Le dichiarazioni di voto

La parola ai capigruppo per le dichiarazioni di voto. Comincia Paolo Buzzi (Forza Italia): "Non avevo dubbi che la Giunta si sarebbe stretta intorno a una Amministrazione malata grave e immobile. In questo programma finanziario non c'è niente di concretamente innovativo ma solo una rivisitazione del passato. Il minimalismo conclamato consente solo di tinteggiare "Casa Parma". E continua: "Ho sentito dire che i dipendenti comunali hanno capito la vostra svolta. Sì, hanno capito che non c'è una direzione. Mi aspettavo che dopo due anni di rodaggio si vedesse qualcosa, invece c'è solo una demolizione ideologica del passato che sempre più persone rimpiangono".

Nicola Dall'Olio (Pd): "Speravo che gli assessori avessero qualcosa da dire per questioni così importanti.. Al sindaco e alla Giunta non si chiedono miracoli, è stata ereditata una situazione pesante e scontata l'inesperienza. Ma a scontarla è stata la città: perchè si perde tempo. Al sindaco si chiede coerenza con i principi che professate sempre e che sono comuni: la trasparenza, l'operazione-verità, il rispetto delle regole. Al di fuori di qua nessuno sa niente di questo documento: non basta pubblicare su internet per avere la partecipazione. E' un bilancio invotabile perchè mancano elementi cruciali per il futuro della nostra nave, e bisogna dirlo".

Roberto Ghiretti (Parma unita): "La corretta rappresentazione era fare un bilancio di Parma infrastrutture e dare risposte, ad esempio come mai si è dimesso il precedente amministratore. Ferretti fa pistolotti morali, ma era consulente di Vignali e sosteneva quel movimento. Giorni fa ho chiesto maggiore condivisione con la città, perchè questo è un bilancio calato dall'alto e con l'incognita di Parma Infrastrutture.I 5 stelle si stanno relegando ad alzatori di mano."

Giuseppe Pellacini (Udc): "Aumentano le rette e il costo delle mense scolastiche, nonostante venga negato. E sulle famiglie serva una politica vera, non solo chiacchiere e deludente retorica. Aumenta la Cosap e l'unico investimento è la Scuola Racagni, predisposto da Ciclosi. Diciamocelo: finora ne avete azzeccate veramente poche, dall'inceneritore alla differenziata spinta, per non parlare della gestione del personale e della polizia municipale".

Maria Teresa Guarnieri (Altra politica): "Mai come con questa Amministrazione ho disagio a entrare in quest'aula, per i toni e le modalità che si usano. Inaccettabile che ci sia costantemente un attacco generalizzato da parte di maggioranza e soprattutto da Giunta alle opposizione. E l'assessore Ferretti oggi lo ha ribadito". "Non si può attribuire tutto ai tagli dello stato centrale: tutte le amministrazioni hanno a che fare con questo ma fanno programmazione. Io non accetto che vogliate buttare tutto il passato: non inizia tutto con voi e non muore tutto con voi."

Marco Bosi (M5s): "Da sempre la priorità è stata mettere in sicurezza il bilancio, vista la situazione ereditata. Certo che le nostre politiche di bilancio non sono popolari, ma stiamo facendo qualcosa di giusto e inevitabili. Si chiede trasparenza, ma chi è che ha portato in quest'aula i bilanci delle partecipate e messo on line le delibere? Oggi mi aspettavo di parlare di numeri. I quattro odg erano a firma di Dall'Olio, gli altri consiglieri come pensavano di migliorarlo?" E poi si rivolge a Ghiretti: "Non accetta pistolotti morali, ma quando era assessore perchè ha portato fuori, in Parma Infrastrutture gli impianti sportivi? Malapolitica è anche fare scelte di questo tipo che vanno ripercuotersi sul futuro, e ora stiamo cercando di rimediare a un suo errore". E sulla notizia di un centro commerciale in zona Ikea, "chi ha fatto passare questa notizia poi a settembre chiederà scusa? Perchè a settembre quel centro commerciale non aprirà". "Il nostro faro è fare qualcosa di giusto per le nuove generazioni di questa città

Chiede la parola Mauro Nuzzo. E' il momento che si aspettava per capire cosa farà il consigliere 5 stelle. "L'intervento non è previsto, a meno che non sia una dichiarazione di voto contraria al suo gruppo. Lo sa che comporta la fuoriuscita dalla maggioranza?", gli dice il presidente Vagnozzi. "Questa parte del regolamento non mi è nota. Il mio vuole essere un contributo alla maggioranza, se poi decideranno che devo andare fuori dal gruppo", risponde Nuzzo, che chiede alla segretaria comunale se esista davvero una norma simile nel regolamento. La risposta è no. "Se mi ascoltate capirete che il mio è un contributo critico". Nuzzo parla soprattutto di scollamento con la citta' e di mancanza di rispetto delle promesse elettorali. Cita anche il ponte a nord. 

Alla fine il bilancio passa con 19 favorevoli, 11 contrari e Nuzzo astenuto

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Nicola

    30 Luglio @ 15.35

    Caro Pippo, se rubi sei un disonesto, ma se prometti e non mantieni se disonesto lo stesso. L'incapacità di questa giunta la stiamo pagando, in termini di denaro, di mancanza di turisti, di salute per la sporcizia che c'è in giro. E se non fai manutenzione per risparmiare, la prossima giunta dovrà spendere un patrimonio. Quindi no Vignali ma anche no Pizzarotti

    Rispondi

  • Vercingetorige

    30 Luglio @ 12.06

    VAGNOZZI , VALE ANCHE PER LEI QUEL CHE HO DETTO A BOSI . Non andate a stuzzicare il can che dorme ! Se Grillo e Casaleggio dovessero scegliere tra espellere Nuzzo o espellere Pizzarotti , siete sicuri che espellerebbero Nuzzo? Per il momento preferiscono non agitare le acque , perchè sono imminenti le Elezioni Regionali per l' Emilia - Romagna e non sembra il momento opportuno per creare scompiglio......

    Rispondi

  • PIPPO

    30 Luglio @ 11.45

    Io rivoglio la Parma "Bellavita" di Vignali. Ah stavamo miseramente fallendo??? Amen ci penseranno le nuove generazioni, io voglio vivere al di sopra delle possibilita'! Rose rosse sui ponti, giardini degli amici come campi da golf, favori di qua, appalti di la'..... basta con questi ONESTI sprovveduti. PS: per PD/PDL se mi volete assumere come troll vi mando l'iban.....

    Rispondi

  • SILENZIOSO

    29 Luglio @ 17.56

    Da Elvio Ubaldi a Capitan Schettino a Capitan Pizza ! E' la de-evoluzione della specie. La decrescita (felice) applicata alla teoria di Darwin. Forse quello che stiamo vivendo è una conseguenza delle scie chimiche o del grano saraceno. Il prossimo chi sarà ? Lupo dè Lupi ?

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Fiorella Mannoia: «Sto dalla parte delle donne»

Intervista

Fiorella Mannoia: «Sto dalla parte delle donne»

2commenti

Leonessa Kira abbraccia il suo salvatore

animali

La leonessa rivede l'uomo che l'ha salvata

1commento

Elena Novaresi: una carriera partita da «Amici»

Fidenza

Elena Novaresi: una carriera partita da «Amici»

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Scopri il tuo oroscopo 2018 con Gazzafun

ASTRI

Scopri il tuo oroscopo 2018 con Gazzafun

Lealtrenotizie

Piene, la situazione migliora. In serata riapre il ponte di Sorbolo. Le immagini di Colorno "allagata"

parmense

Piene, la situazione migliora. Riaperto il ponte di Sorbolo. Le immagini di Colorno "allagata"

emergenza

Colorno, una decina di evacuati e danni alla Reggia. Piazza e garage allagati Video 1-2 - Le foto

Sommerso anche il cortile della Reggia

1commento

maltempo

Strade provinciali, "emergenza finita in montagna". Continuano le segnalazioni di black-out

I danni del vento al campeggio di Rigoso Video

1commento

meteo

La pioggia si "sposta" al Sud. E da venerdì nuova ondata di freddo

piena

Ecco com'è ridotta Lentigione: il video dall'elicottero

anteprima gazzetta

L'alluvione e il black-out nel Parmense: danni, disagi, paura e storie

tg parma

Colorno sott'acqua, i cittadini: "Non si poteva evitare?" Video

1commento

piena

Viarolo, auto in balia delle acque. Escluse persone all'interno

incidente

17enne investito sulla tangenziale a Sanguigna: è in Rianimazione

1commento

ospedale

A casa dopo 57 giorni il 15enne in arresto cardiaco salvato al Maggiore

3commenti

copermio

Salvataggio in gommone di tre persone e un cane bloccati in un capannone Video

STORIA

Parma, le alluvioni e le piene del Novecento

L'evento più drammatico e disastroso resta lo straripamento del Po nel 1951

piena

Il sindaco di Sorbolo: "I cittadini non si mettano in pericolo: via dagli argini" Video

IL CASO

Via Cavour, 17enne aggredito e rapinato dal «branco»

7commenti

Brumotti

Arriva "Striscia la Notizia", fuggi fuggi di pusher in Pilotta e a San Leonardo Le foto

28commenti

Salsomaggiore

Maltempo, auto imprigionata con a bordo tre bimbi

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

I bitcoin spiegati a tutti. Ecco perché sono da maneggiare con cura

di Aldo Tagliaferro

PARMA

Autovelox e autodetector: ecco dove saranno  

1commento

ITALIA/MONDO

lutto

Addio a Everardo Dalla Noce: da "Tutto il calcio minuto per minuto" alla Borsa

luzzara/suzzara

Ha ucciso i due figli e tentato il suicidio: le condizioni migliorano

SPORT

parma 1913

Giorgino e Coly, risoluzione consensuale del contratto Video: il gol nel derby

4commenti

Sport USA

NBA, altro infortunio per Gallinari

SOCIETA'

social

Esondazioni e black-out: è derby di solidarietà tra Parma e Reggio

Aveva 104 anni

Erminio Sani, l'ultimo maggiordomo

MOTORI

VOLKSWAGEN

La Polo? Con 200 Cv diventa GTI Fotogallery

MOTO

Prova Kawasaki Z900RS