10°

22°

elezioni regionali

"Alle primarie Pd si decide il Presidente di tutti: partecipate"

Un elettore democratico e l'appello ai cittadini emiliano-romagnoli

"Alle primarie Pd si decide il Presidente di tutti: partecipate"
Ricevi gratis le news
1

"Non lasciateci soli a scegliere il vostro Presidente". E' quello che chiede ai concittadini parmigiani ma anche tutti i residenti in Emilia Romagna Giovanni Borrini, professionista parmigiano iscritto al Pd.

"Il 28 settembre si svolgeranno le elezioni primarie per la nomina del candidato alla Presidenza della Regione Emilia-Romagna per la coalizione di centro-sinistra, della quale la componente più che maggioritaria è costituita dal Partito Democratico.
All’apparenza questo rito delle primarie può sembrare un esercizio riservato agli iniziati, a quelli “che si occupano di politica”, ai militanti storici ed eventualmente ai loro familiari, ancor più laddove questa convocazione sia la terza in meno di due anni.
Questa volta però è diverso: ciò che è più che probabile, al di là degli usuali tatticismi, è che il vincitore delle primarie diverrà il Presidente della Regione, chiunque egli sia". scrive Borrini.
"E’ per questo - continua - che è necessario che la maggior parte degli elettori, anche coloro che non si riconoscono pienamente nella linea politica del centro-sinistra, siano informati sulle candidature ed operino una scelta tra queste, poiché le Primarie saranno l’unica occasione in cui sarà effettivamente possibile scegliere il Presidente ed in qualche modo incidere anche sulla linea politica della Regione nei prossimi cinque anni.
Le candidature in campo infatti, superate le usuali considerazioni sul fatto che “i politici sono tutti uguali”, rappresentano visioni affatto differenti del governo regionale, nonché storie personali e politiche assolutamente non paragonabili.
Semplificando, si propone sia l’uomo interno all’apparato dalla nascita e riconvertito al nuovo corso, sia il giovane rottamatore inserito nel nuovo corso dall’origine e con spiccate simpatie cattoliche, sia l’ex-sindaco proveniente dalla “società civile” ed in aperta polemica con il governo regionale uscente su alcuni temi (sanità e rifiuti ad es.).
E’ chiaro che chi prevarrà nelle Primarie, e quasi certamente vincerà le elezioni di novembre, cercherà di trasferire nel governo regionale la sua visione del sistema, ma anche i suoi uomini, poiché pare chiaro che non vi è nessuna intenzione di svolgere primarie per i candidati consiglieri.
Ma tutto questo come può incidere nella vita di un cittadino che “non si occupa di politica”?
Può incidere moltissimo, poiché dalla Regione dipendono la maggior parte dei servizi dei quali usufruiamo continuamente, quali la sanità, l’ambiente (quindi rifiuti, ma anche parchi e infrastrutture), il territorio (agricoltura, urbanistica, edilizia), i trasporti locali e la formazione professionale".
"Oggi viviamo una stagione in cui le risorse economiche a disposizione della collettività sono in evidente contrazione e non vi sono segnali di inversione di tendenza nel breve periodo: chi sarà chiamato a governare dovrà quindi operare delle scelte politiche sulla collocazione di queste limitate risorse nell’ambito di questi servizi, ed è opportuno che chi lo farà sia una persona scelta dalla maggior parte di coloro che ne usufruiscono.
Per questi motivi è necessario che la scelta del Presidente e del governo regionale non sia lasciata a “chi si occupa di politica”, ma anzi sia fatta propria da chi abitualmente non se ne interessa, ma si interessa del proprio futuro e di quello dei propri figli.
E parimenti chi ha promosso le Primarie deve impegnarsi affinché i candidati si confrontino pubblicamente, in modo da consentire a tutti di percepirne le caratteristiche e le differenze, non permettendo a chi si ritiene favorito di sfuggire ai faccia-a-faccia come è più volte accaduto anche nelle elezioni politiche.
Chiamarsi fuori oggi significa chiamarsi fuori per i prossimi cinque anni, subendo scelte di chi di fatto sarà stato eletto da una esigua minoranza, fregiandosi magari dell’”ampio consenso ricevuto nelle elezioni regionali”.
Per questo, da iscritto al PD, vi chiedo disperatamente: non lasciateci soli a scegliere il Vostro Presidente!", conclude.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • SILENZIOSO

    05 Settembre @ 19.41

    Il candidato renziano vincerà a mani basse le primarie "aperte" e diventerà presidente della regione. Ma non avrà il controllo del gruppo consigliare che verrà nominato, senza primarie, dall'apparato ancora legato alla vecchia guardia comunista. Così si riproporrà la situazione dell'attuale parlamento.

    Rispondi

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Playboy:  arriva la prima coniglietta transgender

GOSSIP

Playboy: arriva la prima coniglietta transgender

1commento

In attesa del Palermo scegli il Parma dei tuoi sogni

GAZZAFUN

In attesa di Parma-Entella, Lucarelli nettamente il migliore del campionato

1commento

Della Noce: da Zelig al dormire in auto

Il caso

Della Noce: da Zelig al dormire in auto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Da Ezio Mauro a Massimo De Luca: grandi firme in scena

VELLUTO ROSSO

Da Ezio Mauro a Massimo De Luca: grandi firme in scena

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

Smog: polveri sottili alle stelle, da oggi blocco diesel euro 4

PARMA

Smog, polveri sottili alle stelle: blocco per i diesel fino all'Euro 4 Video

Riscaldamento massimo a 19 gradi

6commenti

Anteprima Gazzetta

Caso Florentina: la procura chiede l'archiviazione per Devincenzi

Le anticipazioni sulla Gazzetta di domani dal direttore Michele Brambilla

TRUFFA

Si fingono tecnici e svuotano una cassaforte a Monticelli Video

Ancora una volta un'anziana nel mirino dei malviventi

2commenti

Appennino

Fra mucche e cavalli: i ragazzi del "Bocchialini" seguono la transumanza Foto

Discesa dal Monte Tavola a Ravarano

1commento

PARMA

Attaccano catena e lucchetto a una saracinesca: la bici resta a mezz'aria

La foto è stata pubblicata su Facebook da Enrico Maletti

5commenti

PARMA

Spray al peperoncino a scuola: in 5 al pronto soccorso

9commenti

PARMA CALCIO

D’Aversa: "Con l'Entella dobbiamo portare in campo la rabbia del dopo-Pescara" Video

Intervista di Paolo Grossi

Fidenza

Addio a Gino Minardi, storico bottegaio

Tragedia

E' morto il tecnico del Soccorso alpino ferito durante un salvataggio

Davide Tronconi era ricoverato al Maggiore di Parma

2commenti

Scurano

Il paese fa festa, i ladri anche

QUARTIERI

Passeggiata e giochi con i gessetti nelle strade dell'Oltretorrente Foto

Continuano le iniziative degli abitanti dell'Oltretorrente per "riappropriarsi" del quartiere

PARMA

Operata una bimba del peso di 700 grammi

Nata pretermine. Coinvolti chirurghi, cardiologici e neonatologi di tre ospedali

2commenti

PARMA

Commemorazione dei defunti: orari e servizi dei cimiteri di Parma dal 21 ottobre al 2 novembre

Apertura straordinaria dei cimiteri dalle 8 alle 17,30

GAZZAFUN

Il gatto più bello della città: domani comincia la finale

4commenti

Furto

Via Calatafimi: spaccata «diurna» all'ortofrutta

Ladri in azione di giorno. «Neanche avessi una gioielleria», sbotta la negoziante

gazzareporter

Via Cavour: sul marciapiede compare Giuseppe Verdi

Foto di Alberto

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

La «Lunga marcia» della nuova Cina

di Domenico Cacopardo

L'INCHIESTA

Bitcoin, il vero problema è la mancanza di un governo

di Giovanni Fracasso

ITALIA/MONDO

CARABINIERI

Insegnante scompare a Reggio: trovata a Guastalla dopo due giorni

LECCE

Bimbo di due anni muore schiacciato dal televisore

SPORT

serie b

Anticipi e posticipi : il calendario del Parma fino al 2 dicembre

F1 GP USA

Prime libere, Hamilton davanti a Vettel

SOCIETA'

langhirano

Bellezze in passerella a Pilastro

Medicina

Boom delle malattie legate al sesso: sifilide +400%

MOTORI

L'ANTEPRIMA

Ecco T-Roc: in 5 punti il nuovo Suv di Volkswagen Foto

MINI SUV

Hyundai Kona, al lancio prezzi da 14.950 euro