18°

33°

alluvione e polemiche

Pizzarotti, lettera aperta all'opposizione: "Siete dei Ponzio Pilato"

Pizzarotti, lettera aperta all'opposizione: "Siete dei Ponzio Pilato"

Una delle prime immagini ufficiali dello

Ricevi gratis le news
36


Lettera aperta del sindaco Federico Pizzarotti ai consiglieri di opposizione

Egregia opposizione, oggi Parma ha compreso che siete alla ricerca del capro espiatorio e non della verità. Un nome e cognome a cui addossare ogni colpa e ogni responsabilità. Ma di cosa poi: di un evento mai avvenuto da cent’anni a questa parte? Del fatto che il Baganza non sia dotato di una cassa d’espansione nonostante se ne parli da 30 anni? Oppure perché le emergenze non seguono gli orari di ufficio, né i fax né le pec? Questa è la politica dei Ponzio Pilato, cioè di chi è stato al governo o all’opposizione negli ultimi vent’anni tra Comune e Provincia ma che si è completamente disinteressato di prevenire la tragedia, di svecchiare le procedure di emergenza, di non condonare zone su cui poi si sono insediati i container, salvo poi puntare il dito soltanto a dramma avvenuto. È il mestiere più facile del mondo, è la politica che avete scelto di interpretare. È la politica dei Ponzio Pilato anche perché quando ci sono i meriti, questi vengono distribuiti alle varie autorità, e quando si parla di responsabilità, improvvisamente la Provincia, l’Aipo, la Regione e la Prefettura scompaiono e rimane soltanto il sindaco, come se in democrazia un uomo solo al comando possa tutto perché rivestito di ogni potere. Puntare il dito o giudicare senza sapere è molto facile, soprattutto quando si gioca sui drammi e sulle debolezze di chi è stato colpito dall’alluvione.
Invece io penso che si debbano affrontare gli eventi mettendoci sempre la faccia, ogni santo giorno, e rimboccandosi le maniche sapendo che il nostro ruolo non è puntare il dito contro qualcuno, ma lavorare per la città. Per questo non giochiamo e non giocheremo allo scarica barile, così di moda nella politica dei Ponzio Pilato, quella che “è sempre colpa del mio avversario nonostante tutto”.   
Parma ha dimostrato all’Italia che, in soli 7 giorni e con le sue sole forze, ha sconfitto l’alluvione lavorando sodo, chi coordinando alla Centrale Operativa, chi spalando fango per le strade e nelle case, chi chiudendo e aprendo strade, chi raccogliendo e smistando i rifiuti, chi impegnandosi col governo per avere un risarcimento economico e una cassa d’espansione. Questa è la Parma più bella, la migliore da raccontare.
Il punto è che se ci fosse stata l’accortezza di realizzare una cassa d’espansione nel Baganza, anziché pensare a ponti che collegano il nulla col nulla, o a stazioni ferroviarie mastodontiche (senza peraltro pensare di puntare sull’Alta Velocità), oggi Parma non avrebbe vissuto questo dramma, e le polemiche di questi ultimi giorni rappresenterebbero soltanto un piccolissimo punto all’orizzonte. Questo è quanto.
Da oggi il nostro cruccio sarà di avere dal Governo non solo il risarcimento danni causati dalla calamità naturale, ma anche i finanziamenti per avere quella cassa d’espansione sul Baganza che metterà in completa sicurezza la nostra Parma, e mai ottenuta negli ultimi 30 anni. Sarà il nostro obiettivo per la città.
Ma sfatiamo comunque ogni polemica: la Protezione Civile ha eseguito alla lettera la procedura secondo il proprio Regolamento, dalla fase di “Attenzione” di sabato agli avvisi di pre-allarme e di allarme di lunedì. Tutto è stato concretamente preso in considerazione. Eseguendo le procedure come da regolamento, non si può comunque aspettarsi di risolvere il dramma di una piena inarrestabile e storica che non ha colpito solo Parma, ma tutti i Comuni interessati da monte a valle, che non sono stati meno colpiti rispetto alla nostra città. 

L’annuncio della fase di “Attenzione” di sabato era il 144esimo annuncio in regione dall’inizio dell’anno (uno ogni due giorni: ne è poi arrivato un altro a mezzanotte, ma riferito semplicemente alla giornata di domenica 12, in cui poi non è accaduto nulla). Peraltro il numero 144 era di livello 1, cioè il più basso, mentre il pre-allarme e l’allarme sono giunti alla Protezione Civile esattamente un’ora dopo rispetto a quando sarebbero dovuti arrivare, rispettivamente alle 14.57 (anziché alle 14.00) e alle 16.57 (a esondazione già avvenuta). Questi sono i fatti. Ma è un fatto anche che le emergenze non si risolvono con i Fax o le Pec, se vogliamo utili nel 1990, ma non giustificabili nel 2014. Questo è il punto. Quindi chi giudica a prescindere, in modo superficiale e senza conoscere, con lo spirito della polemica ma senza spirito della verità, credo voglia rappresentare quell’aspetto della politica che considera le persone degli elettori e non dei cittadini.

Federico Pizzarotti
Sindaco di Parma

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • SILENZIOSO

    29 Ottobre @ 19.33

    La lacrimosa lettera dell'ex ministro Bondi ai deputati che si apprestavano a votare la sfiducia individuale era più dignitosa. Pompei crollava, ma lui non ne era responsabile : si limitava a prendere lo stipendio da ministro. Pizzarotti idem.

    Rispondi

  • Rorschach

    29 Ottobre @ 19.10

    AMEN. Oh, tutti i geni a chiedersi che ha fatto Pizzarotti: cercare di ridurre il debito stratosferico del comune vi basta come risposta? Davvero qualcuno pensa che in due anni si sarebbero potuti risolvere problemi vecchi di 30 anni, come le casse di espansione del Baganza? Fate ridere i polli.

    Rispondi

    • Vercingetorige

      29 Ottobre @ 19.52

      INFATTI , sentiamo le sue risate .

      Rispondi

  • Gigio

    29 Ottobre @ 15.04

    ma la mia domanda è: quest'uomo altezzoso ed arrogante, che non accetta il contraddittorio e che non si è mai addossato una colpa (sempre colpa di quelli che c'erano prima), si rende conto che è al governo di Parma da più di 2 anni? Ebbene, oltre ad un sistema di raccolta differenziata che un bambino di 4 anni con problemi psichici avrebbe concepito meglio, che cosa ha fatto quest'uomo per la città? Ripeto: che cosa ha fatto? C'è un segno tangibile, un qualcosa che permetta di dire: meno male che c'è pizzarotti che ha migliorato questa o quella situazione? La cassa sul Baganza, che ora sembra la sua nuova crociata, perchè non l'ha realizzata lui se era così necessaria? Ha avuto più di due anni. Sono davvero curioso di vedere alle prossime elezioni quanti voti prenderà. Ma tanto anche per i pochi voti sarà colpa di quelli che c'erano prima.

    Rispondi

    • Vercingetorige

      29 Ottobre @ 18.01

      CARO "GIGIO" , E , per il "sistema di raccolta differenziata che un bambino di 4 anni con problemi psichici avrebbe concepito meglio " ti sta arrivando a casa , in questi giorni , l' ADDEBITO DELLA TARI Di "IREN PER CONTO DEL COMUNE DI PARMA" .

      Rispondi

  • Paolo

    29 Ottobre @ 12.27

    Il giorno che non vedrò più la sua faccia in giro e sui media,per ma sarà un giorno di festa.

    Rispondi

  • SILENZIOSO

    29 Ottobre @ 12.24

    Un "grillino doc" avrebbe scritto "Siete dei Ponzi Pilati".

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Telefono hackerato: on line la Vonn e Woods nudi

Il caso

Telefono hackerato: on line la Vonn e Woods nudi

Paura per Minghi: ricoverato per un'intossicazione. Tour sospeso

Lecce

Paura per Minghi: ricoverato per un'intossicazione. Tour sospeso

Hydro jet

estate

Fa il "figo" con l'hydrojet, ma finisce male

1commento

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Osteria dl’Andrea

CHICHIBIO

«Osteria dl’Andrea», cucina casalinga della tradizione

di Chichibio

Lealtrenotizie

Terrorismo: ecco come si blinda Parma

Prevenzione

Terrorismo: ecco come si blinda Parma

TRAVERSETOLO

Quattro profughi in un appartamento: è polemica

OSPEDALE

Pronto soccorso, Brescia «corteggia» Cervellin

Universiadi

Folorunso e Fantini: «Vogliamo la finale»

PERSONAGGI

102 anni, addio alla ricamatrice Lina Zanichelli

Fidenza

Morto a 51 anni Giorgino Ribaldi

pedoni penalizzati

Marciapiedi dissestati: problemi di sicurezza

Sissa Trecasali

La barca affondata nel Po non si trova

ospedale

Ladri ancora in azione: rubati dei computer al Rasori Video

Il furto è stato compiuto nella notte al Day hospital pneumologico

1commento

polizia

Blitz nella notte nelle zone calde a Parma: 82 grammi di droga sequestrati, 5 espulsioni

7commenti

COLORNO

"E' morto assiderato", il piranha del canale Galasso diventa un caso giudiziario

14commenti

Anteprima Gazzetta

Emergenza terrorismo a Parma: il punto con l'assessore Casa

calcio

Antiterrorismo e viabilità, cambia la zona-Tardini (venerdì il "debutto") - La mappa

Posizionate le fioriere anti intrusione in centro - Video

mercato

Matri, è il giorno della firma? Ma il Parma non molla per Ceravolo Video

opening day

Sport, italianità e lealtà: venerdì taglio del nastro della B al Tardini

Prima del match Parma-Cremonese cerimonia con giuramento dei capitani e inno nazionale

1commento

serie B

Sondaggio: vi piace il tris di maglie del Parma?

6commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

I terroristi di ieri e quelli di oggi

di Michele Brambilla

EDITORIALE

La nuova mafia che occupa Parma

di Francesco Bandini

13commenti

ITALIA/MONDO

SVIZZERA

Maxi frana al confine con Valchiavenna, 100 evacuati

TRAGEDIA

Avvistati tre alpinisti morti sul Monte Bianco

SPORT

basket nba

Clamoroso scambio: Irving a Boston, Isaiah Thomas a Cleveland

Ciclismo

Vuelta, ancora un italiano: Trentin

SOCIETA'

Usa

Lo squalo attacca, panico in spiaggia

hi-tech

Twitter: l'hashtag ha 10 anni, se ne usano 125 mln al giorno

MOTORI

AUTO

Ferrari: ecco la nuova Gran Turismo V8, un omaggio a Portofino

VACANZE

Attenzione a come caricate i bagagli: si rischiano punti patente