-6°

INCENERITORE

Sblocca Italia, via libera ai rifiuti da fuori. Ed è polemica

I parlamentari Pd: «Ci siamo battuti per modificare la norma»

Il termovalorizzatore di Parma

Il termovalorizzatore di Parma

66

Via libera ai rifiuti da fuori provincia e, nel caso, anche da fuori regione. Così è stabilito nel decreto Sblocca Italia approvato alla Camera, nonostante le resistenze dei parlamentari parmigiani, contrari all’articolo che permetteva la libera circolazione dei rifiuti sul territorio nazionale.
Prima di diventare legge il decreto dovrà passare all’esame del Senato – da ricordare però che se dovessero essere apportate delle modifiche si renderebbe necessario un nuovo passaggio alla Camera – ma già dopo il primo via libera c’è già chi punta il dito contro il governo e contro i deputati.

Ma intanto esplode la protesta, in particolare da parte dell'assessore Folli contro i parlamentari parmigiani. L'articolo sulla Gazzetta di Parma

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Gio

    05 Novembre @ 09.49

    Giorgio R.

    al sud a che percentuale sono nella raccolta differenziata ? PERCHE' CON TUTI I POLITICI DEL SUD CHE CI SONO STATI NESSUNO HA VOLUTO come sarebbe giusto UN TERMOVALORIZZATORE ? FA COMODO ALLA MALAVITA SPOSTARE I RIFIUTI DAL SUD IN GERMANIA OPPURE A PARMA E A QUALCUN ALTRO ALLA TERRA DEI FUOCHI CON LA COMPIACENZA SEMPRE ESISTITA DEGLI ABITANTI. Con il famoso detto fatti i c..i tuoi o vive e lascia vivere ? Mah

    Rispondi

    • Maurizio

      05 Novembre @ 19.43

      Beh i termovalorizzaori al sud ci sono e bruciano pure i rifiuti del nord, al sud la raccolta differenziata lo sappiamo che è bassa ma non generalizzare, i sono esempi virtuosi, ad esempio nella terra dei fuochi esiste una provincia che è tra le prime virtuose d'italia..... I rifiuti all'estero non è la mafia che li vuole portare e nemmeno i politici con poche eccezioni, domandiamoci perchè i politici e la mafia i rifiuti li vogliono spostare in italia purtroppo

      Rispondi

  • Filippo Bertozzi

    03 Novembre @ 21.22

    Visto che non mi risultano studi scientifici seri che attestino la pericolosità di impianti di ultima generazione, non capisco dove stia il problema se a Parma verranno conferiti rifiuti di province non dotate di adeguate strutture di smaltimento. Quello che trovo scandaloso invece, è che non ci si faccia profumatamente pagare per questo servizio, o che si lascino tali introiti unicamente al gestore privato Iren e non si usino per abbassare invece drasticamente le tariffe ai cittadini di Parma, che sopportano i disagi della differenziata spinta!

    Rispondi

  • giorgio mezzatesta

    03 Novembre @ 19.47

    Gli amministratori devono però essere aiutati dai cittadini che però, pare, non vogliano muovere un dito e parlano solo per imprecare contro chiunque vada a governare la città e imponga qualche piccolo sacrificio. Non saranno tutti così....ma una gran parte(in Italia)

    Rispondi

    • Vercingetorige

      04 Novembre @ 12.18

      DOTTOR MEZZATESTA , IL "PICCOLO SACRIFICIO" potremmo anche accettarlo , se portasse qualche vantaggio , ma , se si chiede il "sacrificio" per fare disastri, allora non ci siamo !

      Rispondi

  • giorgio mezzatesta

    03 Novembre @ 10.00

    a proposito i rifiuti. Ieri mattina il parcheggio scambiatore della A1 era un campo i rifiuti a vista 'occhio. Evidentemente i milanesi dell'inter, che ce l'hanno tanto con gli extracomunitari, hanno pensato bene di lasciarci un loro puzzolente ricordo. Non prendetevela pertanto con l'Assessore Folli, cosa volete che possa fare con un popolo come il nostro, gente lamentosa, che non muove un dito neppure per riporre i rifiuti nei cassonetti. Altro che Africa, siamo in Italia!

    Rispondi

    • Vercingetorige

      03 Novembre @ 17.18

      DOTTOR MEZZATESTA , UN PUBBLICO AMMINISTRATORE DEVE LAVORARE CON QUELLO CHE HA , NON CON QUELLO CHE SOGNA ! Abbiamo già detto mille volte che gli incivili ci sono sempre stati , ci sono , e, per quanto è possibile prevedere , ci saranno sempre . Un Pubblico Amministratore deve tenerne conto e cercare di far in modo di lasciar loro il minor spazio possibile. Non otterrà certamente questo cercando di imporre i sacchettini infami ( già sperimentati a Parma trent' anni fa con risultati penosi ) , da esporre col cronometro, dopo aver messo in lavastoviglie le vaschette "usa e getta" della Gastronomia. Nè Parma , nè le altre Città , in Italia e fuori , sono Monasteri Zen . Per avere la severa disciplina di un Monastero Zen Folli deve andare ad amministrare un Monastero Zen, non il Comune di Parma.

      Rispondi

  • giorgio mezzatesta

    02 Novembre @ 20.06

    evidentemente a noi piace rischiare e ci convinciamo che ciò che dicono alcuni esperti sia la verità. Io non ne sono sicuro e, nel dubbio, gradirei che il forno non funzionasse. Chissà se a Taranto un qualche esperto si era espresso positivamente.........

    Rispondi

    • Filippo Bertozzi

      03 Novembre @ 21.14

      quando leggo articoli sui lupi, tendo a dar più credito a lei che ai cacciatori od allevatori. Quando si parla di inceneritori invece, mi fido più di articoli su riviste scientifiche serie, che di quello che a lei aggrada maggiormente: d'altra parte se dice che Pizzarotti è un bravo sindaco...

      Rispondi

    • Vercingetorige

      03 Novembre @ 12.25

      DOTTOR MEZZATESTA , SE NON SI DA' CREDITO AGLI ESPERTI NON SI CAPISCE A CHI SI DEBBA DARLO . Ai "dépliants" della GCR ? Poi , il dubbio è sempre lecito , come sanno tutti i seguaci del metodo scientifico . In tal caso si conduce una sperimentazione seria e , se c'è qualcosa da confutare agli sperimentatori precedenti , si confuta . Qui a Parma abbiamo avuto in funzione per vent' anni , al Cornocchio , un inceneritore molto più antiquato ed inquinante di quello attuale di Ugozzolo. Le risultano dati epidemiologici anomali in quella zona ? Se , a Taranto , qualche sperimentatore indipendente , come quelli Canadesi , si è espresso positivamente sull' ILVA , ci dica chi era. A me risulta che l' Istituto Superiore di Sanità abbia detto esattamente il contrario. L' ILVA , comunque , non è un inceneritore di rifiuti. Su quello , poi , che ciascuno di noi "gradirebbe" , sa com' è , possiamo andar lontano..........

      Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Eugenie Bouchard fra tennis e scatti sexy

Australian Open

Eugenie Bouchard fra tennis e scatti sexy Foto

Juve, nuovo logo. Scoppia l'ironia sul web

calcio e risate

Juve, nuovo logo. Scoppia l'ironia sul web Gallery

1commento

Mediaset boccia Wanna Marchi e la figlia

ISOLA DEI FAMOSI

Mediaset boccia Wanna Marchi e la figlia

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Velluto rosso

VELLUTO ROSSO 

Prosa e Lirica, risate e emozioni a teatro: il meglio della settimana

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

Tragedia di Cascinapiano, parlano gli amici di Filippo: "Era speciale"

Il ritratto

Tragedia di Cascinapiano, parlano gli amici di Filippo: "Era speciale"

Tragedia

Filippo, una classe in lacrime. E quella pagella che non vedrà mai

VIABILITA'

Cascinapiano, i residenti: "Chieste strisce pedonali e più luci: inascoltati"

3commenti

BASILICAGOIANO

Omicidio Habassi: Del Vasto capace di intendere e volere

tg parma

Greci, dai Nuovi consumatori alla candidatura alle comunali Video

incidente

Incidente sul lavoro a Noceto: grave un camionista

Parma

Violenze e foto shock alla ex che lo ha lasciato: 28enne patteggia

tribunale

Molestò operaia durante la campagna del pomodoro: condannato caporeparto

Il caso

Guerra fra farmacie, il Tar dà ragione a Medesano

lega pro

Il portiere Frattali è del Parma

Fotografia

Parma di Badignana: la cascata

Allarme

Sorbolo, argini groviera per le nutrie

tg parma

Salso, i rapinatori minacciano un bimbo con un coltello Video

1commento

polizia

Mostrava un coltello ai passanti in via Mazzini: denunciato Alongi

15commenti

"buona scuola"

La docente materana vince la causa: iIlegittimo trasferimento a Parma

Lutto

Quattrocchi, ristoratore e gentiluomo

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Le follie del nuovo bigottismo

1commento

CHICHIBIO

"Officina alimentare dedicata"

di Chichibio

ITALIA/MONDO

TERREMOTO

Centro Italia, nuove forti scosse. Ingv: "Mai vista una serie come questa"

mafia del brenta

Sequestrato il "tesoro" di Felice Maniero

SOCIETA'

PERSONAGGI

Addio a Piacentini, playboy mito della Costa Azzurra anni '60

TEATRO

Nuovo Teatro Pezzani: cancellato "Rosso Giungla"

SPORT

tg parma

Lotta al doping, il Ris di Parma indagherà sul caso Schwazer

parma calcio

D'Aversa: "Manca un esterno mancino. Primo posto? Ci proviamo" Video

CURIOSITA'

San Polo d'Enza

Volpi, cinghiali, ricci: gli animali di Parma trovano riparo nel Reggiano Video

1commento

animali

Il cervo curioso entra in chiesa Video