20°

34°

POLITICA

M5s, Bersani, Civati...: Parma capitale del dissenso?

M5s, Bersani, Civati...: Parma capitale del dissenso?
Ricevi gratis le news
21

Incroci del destino per una strana storia, scriveva De Gregori. La storia è quella del dissenso interno che sta attraversando la politica italiana, in particolare in casa Pd e 5 Stelle. E gli incroci del destino prevedono che in questo weekend Parma ne sia (guarda caso?) la capitale. Tra oggi e domenica tutti saranno in città: i 5 Stelle poco allineati, Pierluigi Bersani e una nuova associazione che guarda molto più a sinistra di Renzi, e quel Pippo Civati dissidente da tempo che torna per dialogare (di nuovo) con un membro della giunta Pizzarotti, in questo caso l'assessore all'Ambiente Gabriele Folli. Prove di intesa?, ci si potrebbe legittimamente domandare.

Dopo le ultime espulsioni e i nuovi attacchi dal blog di Beppe Grillo al sindaco di Parma, gli occhi sono puntati principalmente sulla "Leopolda grillina": l'incontro-confronto tra eletti e attivisti 5 Stelle d'Italia organizzato a Villa Ducale da Federico Pizzarotti e dalla sua maggioranza. L'appuntamento della scorsa primavera a Beneceto con gli aspiranti sindaci aveva avuto la "scomunica" di Grillo, ma si era comunque tenuto. E anche stavolta i 5 Stelle parmigiani non hanno avuto esitazioni. Tra i presenti annunciati sul volantino figurano anche alcuni espulsi: da Sarti a Rizzetto. E nell'aria c'era l'ipotesi che la giornata parmigiana potesse diventare cruciale nella vita del Movimento: o pretesto per l'espulsione del sindaco di Parma o occasione di creazione ufficiale della corrente dei dissidenti.

Ufficialmente tutti negano tutto. Nessuna corrente, si sono affrettati a chiarire lo stesso Pizzarotti e il capogruppo di maggioranza Marco Bosi. Nessuna espulsione per chi va a Parma, hanno rassicurato Casaleggio e Luigi Di Maio, uno dei cinque "saggi" del nuovo direttorio. Ma di quella cinquina- invitata pubblicamente dal sindaco a partecipare e a confrontarsi - nessuno, pare, risponderà all'appello. Nel frattempo l'incontro è sold out: quota circa 350 persone e lista d'attesa

Sarà invece l'ex segretario Pd ed ex premier Pierluigi Bersani, stasera alle 21 all'hotel Parma & Congressi, a tenere a battesimo la nuova associazione Kairos, che mira a far ripartire la sinistra riformista. Una presa di distanza "con classe", che potrebbe essere preludio a una scissione molto più evidente. 

Appare a Parma il "solito" dissidente Pippo Civati. Che alle 18 all'Informagiovani dialoga di ambiente e rifiuti con l'assessore grillino Gabriele Folli. Un anno fa il palco condiviso da Civati e Federico Pizzarotti aveva attirato non poche critiche al sindaco di Parma da parte degli oltranzisti 5 Stelle del non dialogo. Ci si riprova un'altra volta. A Parma. E proprio mentre il Movimento grillino vive la sua crisi interna più profonda, come dimostra anche l'ansia da "convention" poco autorizzata. A Parma, guarda caso.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Filippo Bertozzi

    06 Dicembre @ 08.53

    Certo che far parlare ancora uno che doveva "smacchiare il leopardo"... Sinceramente non capisco come mai, dopo Cincinnato, in Italia nessuno dei trombati si ritiri dignitosamente dalla scena politica e pubblica, ma continui a predicare le sue teorie evidentemente non di troppo successo... E formazioni politiche "nuove" che li chiamano sul palco come "prestigiosi" testimonial, nascono scadute come lo yogurth.

    Rispondi

    • Maurizio

      06 Dicembre @ 15.17

      Filippo, chi doveva smacchiare il giaguaro ricordiamoci che ha vinto le elezioni ed era all'epoca, come ora, il primo partito italiano ma non ha potuto governare perchè per una legge elettorale assurda pur essendo primo partito alla camera aveva la maggioranza dei seggi ma non al senato. Ricrodiamoci poi che letta ha governato anche grazie ai voti di bersani e renzi ora governa grazie ai voti di bersani, la differenza tra bersani e gli altri due? Che gli altri due governano grazie ai voti fondamentali di chi ha perso le elezioni, c'è gente insignificante come il partito di monti o di casini che contano qualcosa così come alfano, peccato che hanno perso.

      Rispondi

      • Filippo Bertozzi

        07 Dicembre @ 14.52

        Una vittoria di Pirro... ha vinto le elezioni e non è riuscito ad accordarsi con nessuno per governare: se lo chiami successo... Rimane che ha fatto il suo tempo, senza riuscire ad incidere e a far cambiare di rotta il Paese: dopo l'ictus, avrebbe fatto bene a ritirarsi a vita privata. E le "nuove" formazioni che lo usano come testimonial, nascono puzzando di muffa.

        Rispondi

        • Vercingetorige

          07 Dicembre @ 18.15

          SCUSI , SIGNOR BERTOZZI , ma non ho capito bene . L' "ictus" ce l' ha avuto Bossi , l' ex Segretario Nazionale della Lega Nord . Con chi ce l' ha ?

          Rispondi

        • Maurizio

          07 Dicembre @ 20.23

          Vercingetorige, non so se ictus o cosa ma Bersani fu ricoverato lo scorso anno a Parma per una malattia. Comuqnue rispondendo a Filippo, non è che probabilmente Bersani dava fastidio a qualcuno in parlamento e il problema era la persona? Perchè non facciamo un'analisi su chi è venuto dopo, su letta e renzi, cosa hanno fatto di concreto se non peggiorare i conti italiani, aumentare la pressione fiscale, inventarsi nuove tasse e nuovi prelievi? Detto in altro articolo, Bersani in passato ha fatto bene, certo non è popolare perchè non prende in giro la gente ma se dovessi scegliere tra un bersani (la invito ad elencare le cavolate che ha fatto) dormiente ma onesto ed un renzi attuale che continua a prendere in giro tutti, che gode di credito da parte dei cittadini ma che in realtà (la invito a ricercasi nei siti istituzioali i provvedimenti presi) sta solo aumentando le tasse, allentando ulteriormente le maglie della giustizia, distribuendo favori agli amici e tanto altro...

          Rispondi

        • Filippo Bertozzi

          09 Dicembre @ 13.47

          su Renzi finora concordo. su Bersani no, non perchè non fosse una brava persona, ma perchè, volenti o nolenti, non è riuscito nel suo intento di governare il paese, comunque probabilmente non governabile da nessuno se non un dittatore. @Vercingetorige: forse non era un ictus, ma un ischemia, ma non sono un medico...

          Rispondi

  • Vercingetorige

    05 Dicembre @ 20.32

    NELL' INTERVISTA TRASMESSA POCO FA DAL TG1 PIZZAROTTI ha rifiutato di classificare come "dissidenti " i partecipanti dell' incontro di domenica prossima a Parma.

    Rispondi

  • silviococconi

    05 Dicembre @ 19.06

    Se Civati si abbassa ad andare da Folli siamo al parossismo più assoluto ed alla decadenza totale della politica, oltre al fatto che se così Renzi ha ragione a considerarlo un "poverino" !? ...

    Rispondi

  • Simone

    05 Dicembre @ 17.44

    Simone.giallo7@libero.it

    Io oramai apro i commenti solo per leggere i divertenti " attacchi " di Michele al Sindaco...Comunque Civati e Bersani non hanno mai votato contro un provvedimento del governo, al limite si sono astenuti, è un dissenso veramente labile..

    Rispondi

    • Vercingetorige

      05 Dicembre @ 18.39

      SI , hai ragione .

      Rispondi

  • SILENZIOSO

    05 Dicembre @ 15.24

    Simpatici quei piddini che quando vincono il congresso sono molto democratici, mentre quando lo perdono prendono cappello, fanno la guerra al segretario del loro partito (quello che li ha mandati in Parlamento e gli consente di vivere agiatamente a spese nostre) e minacciano di fondare il 450esimo partitino personale della sinistra. Fanno obiezione di coscienza al Jobs Act e affiancano Landini e la CGIL in questa guerra; loro che hanno votato la Fornero, partecipato al governo Monti insieme a Berlusconi, introdotto la precarietà nel sistema-lavoro con Treu nel primo governo Prodi....Si sono intestati il voto degli astenuti alle ultime regionali, ma secondo me non hanno capito bene.

    Rispondi

    • Vercingetorige

      05 Dicembre @ 18.36

      MI PARE CHE , QUELLO CHE NON HA CAPITO BENE SEI TU. Per il momento , il democristiano Renzi , malauguratamente attuale Segretario Nazionale del PD , non ha mandato in Parlamento nessuno , nè , tantomeno , ha consentito a nessuno di vivere agiatamente a spese nostre. I Parlamentari se li è trovati , non li ha scelti lui . Il problema si potrà porre alle prossime Elezioni Politiche. Sul fatto che il PD , negli ultimi anni , si sia reso complice della distruzione di tutte le conquiste sociali del ventesimo secolo , ho già molte volte espresso la mia delusione ed indignazione anche qui sul "forum" . Landini e la FIOM sono rimasti i soli eredi delle storiche Camere del Lavoro , protagoniste del riscatto della classe operaia negli ultimi cento anni , che possono ancora , alla mattina , guardarsi nello specchio senza vergognarsi.

      Rispondi

      • Alberto

        06 Dicembre @ 07.52

        @vercingetorige: secondo la mia personalissima convinzione (i fatti non provano il contrario) il democristiano renzi (così lo definisce lei) non ha tardato molto ad attorniarsi di gente a lui fedelissima ,"premiando" i suoi parenti e amici assegnando loro incarichi prestigiosi ,forse, immeritati. Quello che non capisco è il fatto che una persona della sua levatura mentale non si sia ancora resa conto delle sue palesi contraddizioni. Lei si scaglia contro il M5S che ha come merito e cavallo di battaglia quello di portare l'onestà all'interno delle nostre istituzioni. Daccordo , forse non saranno dei lupi di mare navigati ed avvezzi agli intrallazzi della politica, forse saranno anche stati anche ignoranti (nel senso letterale del termine) nelle procedure parlamentari, però sono dei ragazzi puliti e onesti , a differenza di alcuni loro colleghi. Landini poi è un caso a parte. La sua storia di militanza sindacale parla per lui ,da quando era alle reggiane. Lui può guardarsi.

        Rispondi

        • Vercingetorige

          06 Dicembre @ 12.21

          SONO D' ACCORDO CON LEI , ALBERTO , SALVO PER UNA COSA : io non "mi scaglio" per pregiudizio o per partito preso contro nessuno , nè contro il "Movimento 5 Stelle" , nè contro altri. IO MI SCAGLIO CONTRO LE COSE , SECONDO ME , SBAGLIATE E MALFATTE , chiunque ne sia l' autore. Per esempio , la raccolta dei rifiuti domestici come ci viene imposto di farla , è un' evidente fesseria , che già avevamo provato trent' anni fa , con cattivi risultati . Vuol che dica che va bene ? Il terrorismo ideologico con cui i "grillini" ,vincendo le Elezioni Comunali coi voti determinanti della Destra al ballottaggio , han fatto credere che l' inceneritore li avrebbe uccisi tutti col cancro ,quando non c' è nessuna seria evidenza scientifica che comprovi una cosa del genere ,vuol che dica che va bene ? Non ho difficoltà ad ammettere che , finora . non ci sono stati grossi scandali che abbiano coinvolto il "Movimento 5 Stelle",ma sono appena arrivati. Lasci che vadano al mulino e vedremo se s' infarinano

          Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Laura Freddi a 45 anni sarà mamma

gossip

Laura Freddi sarà mamma: è al quarto mese

Mai dire Baganzai, il video dei Trapiantati vince (anche) per acclamazione

calestano

Mai dire Baganzai, il video dei Trapiantati vince (anche) per acclamazione

Madonna festeggia il suo compleanno ballando la pizzica in Puglia

social network

Madonna balla la pizzica alla sua festa di compleanno in Puglia Video

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Gazzafun, ecco i 7 quiz top: scoprili e giocali subito

GIOCHI ESTIVI

Gazzafun, ecco i 7 quiz top: scoprili e gioca subito

Lealtrenotizie

«Non siamo riusciti a salvarlo»

Tragedia

«Non siamo riusciti a salvarlo»

DELITTO DI NATALE

Suicidio di Turco, si indaga per omicidio colposo

Solidarietà

L'«altro» Ferragosto

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma! x

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

Traversetolo

Croce azzurra, volontari cercansi

VISITE

Collecchio, il Ferragosto si passa nei Parchi

SALSO

In nove giorni due visite dei ladri

Appello

«Parma aiuti la Sierra Leone»

Lutto

Addio a Giovanni Mori, il medico filosofo

BORGOTARO

Annegato dopo un tuffo: amici e operatori sotto shock per Diawara Video

Si cerca di contattare i parenti in Costa D'Avorio

Medesano

Cade dalla finestra e resta sospesa nel vuoto: paura per una donna a Ramiola

Sul posto il 118 e i vigili del fuoco

ANTEPRIMA GAZZETTA

Il suicidio di Samuele Turco: aperto un fascicolo per omicidio colposo Video

La Gazzetta di Parma di domani: le anticipazioni del vicedirettore Claudio Rinaldi

Lutto

Addio al medico Giovanni Mori

PARMENSE

Incendio vicino ai binari: disagi sulla ferrovia tra Parma e Fornovo Foto

Le foto dei nostri lettori

temperature

Torna l'allerta caldo: verso un giovedì e un venerdì a oltre 35°

chiesa

Parroci, si cambia. Dalla città alla montagna: le nomine del vescovo

Il saluto degli "storici" don Mora e don Fontana. Novità anche per Marano, Langhirano, Corniglio

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Che cosa resta dei nostri amori

di Michele Brambilla

1commento

CHICHIBIO

«Osteria dl’Andrea», cucina casalinga della tradizione

di Chichibio

ITALIA/MONDO

roma

Donna fatta a pezzi: trovati busto e testa in cassonetto. Il fratello confessa

giallo

Modella rapita e messa all'asta: un arresto in Gran Bretagna

SPORT

Tg Parma

Parma, Caputo vuole un club ambizioso. Evacuo e Giorgino ai saluti Video

Gossip Sportivo

Diletta Leotta, anche il compleanno è social

SOCIETA'

ZURIGO

"Ebrei fatevi la doccia": proteste per l'avviso in una piscina svizzera

montanara

«D(io)», la web series dell'ottimismo: un inno alla passione

MOTORI

VACANZE

Attenzione a come caricate i bagagli: si rischiano punti patente

MERCATO

Bmw Italia, 2000 euro per la permuta di diesel Euro4 e precedenti