-2°

politica

Opposizioni: "Deriva autoritaria di un sindaco inadeguato"

Mozione di sfiducia alla Rossi: durissimo attacco dopo l'uscita dall'aula

I banchi del sindaco e della giunta vuoti, nella foto del capogruppo Pd Dall'Olio
Ricevi gratis le news
6

Non è finita con le polemiche in aula la vicenda della mozione di sfiducia verso l'assessore Rossi, durante la quale il sindaco e la giunta sono usciti dall'aula consiliare. Ecco il testo diffuso oggi dai gruppi di opposizone:

MOZIONE DI SFIDUCIA ALL'ASSESSORE ROSSI
La deriva autoritaria di un Sindaco inadeguato al suo ruolo
La maggioranza 5 stelle sempre più scollegata dalla città

Due anni e mezzo di mandato non sono stati sufficienti per instillare, in un Sindaco arrivato alla carica privo di qualsiasi rudimento di pubblica amministrazione, un minimo di cultura democratica e di rispetto istituzionale.

Nella ultima seduta del Consiglio, dove si discuteva la mozione di sfiducia all'assessore Rossi presentata dai gruppi di minoranza, il Sindaco, rivolgendosi ai consiglieri con la solita gratuita arroganza, ha annunciato che nessuno della Giunta, lui compreso, sarebbe rimasto ad ascoltare il dibattito perché qualsiasi cosa fosse stata detta, discussa o decisa in Aula, lui aveva già deciso e non ne avrebbe pertanto tenuto conto.

Siamo così passati dal "uno vale uno" di Beppe Grillo al "io sono io e voi non contate nulla" del Marchese del Grillo. Questa l'idea di democrazia di Federico Pizzarotti.

Con le sue parole e lasciando i banchi della Giunta deliberatamente vuoti, il Sindaco ha offeso, prima ancora che i consiglieri presenti in Aula, tutti i cittadini che gli stessi consiglieri, democraticamente eletti, sono lì a rappresentare.

Ma soprattutto ha fatto capire che nelle scelte dell'amministrazione i consiglieri di maggioranza non contano niente, assolutamente niente. Loro non sono lì a indirizzare e controllare l'operato del Sindaco e della Giunta, come vorrebbe il loro ruolo e mandato istituzionale. Sono in realtà mere pedine, pigiatori acritici di tasti, votatori chiamati a ratificare decisioni già prese, senza se e senza ma. Di quello che possono pensare o dire in Consiglio, per di più su una cosa cruciale come la gestione dei servizi sociali, al Sindaco non gliene importa niente.

E i consiglieri 5 stelle, senza nemmeno rendersi conto dell'offesa di cui sono stati oggetto, acriticamente (salvo un'eccezione) hanno pigiato il tasto per votare contro alla sfiducia all'Assessore Rossi. D'altronde, avessero anche votato a favore delle sue dimissioni, Pizzarotti aveva già messo in chiaro che non ne avrebbe tenuto conto. Nemmeno si sono accorti che l'Assessore Rossi, con la marcia indietro sul servizio scolastico per i disabili, è già stata screditata dallo stesso Sindaco. Ma ciò che più conta, è stata sfiduciata dall'intera città.

Questo scollegamento dal sentire della città da parte dei consiglieri 5 stelle si è reso palese in più di un intervento in cui si è arrivati addirittura ad affermare che la fiaccolata del 31 gennaio era stata una manifestazione promossa strumentalmente dai partiti!

Come gruppi di opposizione non possiamo che prendere atto della distanza sempre più grande che va aprendosi tra la città e i consiglieri di maggioranza, impermeabili a qualsiasi sollecitazione perché impegnati a difendere ad oltranza qualsiasi cosa faccia o non faccia il Sindaco e la sua Giunta.

Prendiamo altresì atto della deriva autoritaria e del delirio di onnipotenza di cui è sempre più preda il Sindaco, probabilmente inebriato dalla ribalta nazionale. Ogni giorno che passa, invece di crescere ed imparare, di assumere un contegno consono al suo ruolo, si dimostra sempre meno adeguato a ricoprire la carica di primo cittadino, di garante e rappresentante della città tutta.

Su una cosa però Pizzarotti aveva ragione. Era una perdita di tempo chiedere le dimissioni della Rossi. È a lui che andavano direttamente rivolte.

Per i gruppi di minoranza in Consiglio Comunale
Nicola Dall'Olio
Maria Teresa Guarnieri
Roberto Ghiretti
Giuseppe Pellacini
Ettore Manno
Paolo Buzzi
Franco Cattabiani

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Goldwords

    13 Febbraio @ 09.00

    Non ci si inventa politici solo sbraitando dentro un microfono o in una piazza, un comico non può fare il politico. Come gli alpini, pieni di grappa, saltavano fuori dalle trincee davanti le pallottole, questi, pieni di slogan da prima televisione, hanno pensato di poter fare i politici. Bravi ragazzi, indubbiamente, ma tra l'amministrare la cosa pubblica a slogan e farlo veramente, servono capacità e abilità, cosa che non è nel DNA di queste persone. Quante volte abbiamo chiesto ci venissero indicate le cose giuste fatte? Invece erano sempre rodette arroganti, come quello che ha il pallone e quando va a casa se lo porta via. Incompetenti insomma, liberiamocene prima possibile o perderemo solo tempo. In questi 2 anni e oltre, solo disastri, l'elenco sarebbe lunghissimo, basta girare per Parma e vedere in che stato di abbandono è finita, la sola cosa che ripetono, a stile cocco bello è: non ci sono soldi!! Ma provare a cercarli no è?!

    Rispondi

  • Davide

    12 Febbraio @ 19.58

    Quest'opposizione vorrebbe (dal primo giorno) sfiduciare questa amministrazione andando contro il volere dei cittadini. Questa è la democrazia che tanto difendono perché prima erano sempre loro al governo della città ma adesso questa democrazia non va più bene. Criticano il comportamento dei consiglieri ma sono ridicoli è da sempre che i politici nazionali e locali sono burattini dei partiti. Fra due anni ci saranno le elezioni è li sarà il momento da far valere le proprie ragioni in modo democratico appunto.

    Rispondi

    • Andreaparma

      12 Febbraio @ 20.30

      Non è vero: alcuni desideravano sinceramente collaborare con la nuova amministrazione, rendendosi conto della loro inesperienza: con la maggioranza bulgara che avevano tanto valeva operare per il bene della Città. Invece non è mai stato possibile avere un minimo di dialogo. Non tutti sono sporchi e corrotti: ci sono anche persone per bene che vedono nella politica una responsabilità e usano il potere per poter agire, ma questi non se ne rendono conto.

      Rispondi

  • SILENZIOSO

    12 Febbraio @ 17.12

    I consiglieri di minoranza mi pare stiano sopravvalutando il sindaco Pizzarotti, che pure è certamente inadeguato, ritenendolo capace di ordire, con propria autonoma capacità di pensiero, una deriva autoritaria.

    Rispondi

    • step

      12 Febbraio @ 22.27

      ma cosa pensavano i cittadini quando hanno scelto questo sindaco? ......speravano di non eleggerne nessuno solo che purtroppo uno vince sempre.......

      Rispondi

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Addio a Sergio Sergio Della Monica, fondò i Planet Funk: aveva 58 anni

lutto

Addio a  Sergio Della Monica, fondò i Planet Funk: aveva 58 anni Video, la celebre "Who Said"

1commento

La 2° D della scuola media di Sorbolo visita la redazione

QUOTIDIANO IN CLASSE

La 2° D della scuola media di Sorbolo visita la redazione

Luca Tommassini nuovo direttore artistico di Amici

tv

Luca Tommassini nuovo direttore artistico di "Amici"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Domani speciale su cani, gatti & Co.

INSERTO

Domani speciale su cani, gatti & Co.

Lealtrenotizie

«Evviva! E ora tutti al lavoro senza perdere tempo»

CULTURA

Parma capitale 2020: «Evviva! E ora tutti al lavoro senza perdere tempo»

I giudizi del comitato scientifico

1commento

Indagine

Caro cimiteri: stessi servizi, prezzi (molto) diversi

Cambio vita

Andrea, da Bogolese al giro del mondo

Calcio

Quanti problemi dietro la disfatta

FIDENZA

Addio a Graziella, per 40 anni impiegata all'Aci

Tuttaparma

La tradizione del brodo fatto in casa

Scuola

Diritto alla disconnessione per i docenti: opinioni a confronto

2commenti

Addio

Leo Landolfi, il medico napoletano che amava Parma

VIABILITA'

Autovelox e autodetector: ecco dove saranno

PARMA

L’anteprima di “Benvenuti a casa mia”: al cinema gratis con la Gazzetta

Il nostro giornale mette a disposizione 25 inviti per due persone

politica

Agenda elettorale: oggi Renzi a Parma, domani Salvini a Busseto e Traversetolo

fidenza

Con una borsa modificata ruba vestiti per 6mila euro all'outlet: arrestato

1commento

BABY GANG

Poliziotti e vigili: ragazzi sotto stretta sorveglianza in via Cavour

19commenti

INTERVISTA

Da Parma alla Norvegia: "Alle isole Lofoten, alci a passeggio fra le case..." Video Foto

Giovanni Garani spiega le emozioni del suo viaggio in Norvegia assieme a Fabio Fornasari

LO STRAJE'

Chef Gino: "Così invoglio le famiglie a stare insieme in cucina" Video

2commenti

INTERVISTA

Pizzarotti e Guerra: «Ora siamo un modello»

15commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Riuscire a lamentarsi anche quando si vince

di Michele Brambilla

6commenti

LA PEPPA

La ricetta - Ciambelline ricotta e arance

ITALIA/MONDO

PALERMO

Facevano prostituire la figlia di 9 anni: arrestati i genitori e due clienti

1commento

OAXACA

Ancora terremoto in Messico: scossa di magnitudo 6.0 nel sud

SPORT

olimpiadi

L'atleta russo di curling Krushelnitckii è positivo al doping: aperta una procedura

BASKET

Coppa Italia, storica prima volta di Torino

SOCIETA'

youtube

Otto ore di volo col bimbo che urla «indemoniato»

1commento

social

Tenta di speronarlo in autostrada (come nei film) ma... Video

MOTORI

MOTORI

Skoda Kodiaq, ancora più completa in allestimento Sportline Foto

PROVA SU STRADA

Giulia, al volante di una vera Alfa