22°

32°

Parma

Politico reggiano posta "Parma m..." su Facebook: infuria la polemica

Commento a risposta di un articolo che definiva "mediocre" Reggio Emilia. Pizzarotti: "Si scusi con i cittadini"

Politico reggiano posta "Parma m..." su Facebook: infuria la polemica
Ricevi gratis le news
21

E' polemica fra Parma e Reggio Emilia sulla questione dei treni Alta Velocità in vista di Expo. In una discussione su Facebook, il capogruppo Pd in Consiglio a Reggio Andrea Capelli posta la foto di un'auto con sopra scritto "Parma mer...". E da Parma arriva la richiesta di scuse ai cittadini da parte di un furente Pizzarotti. In realtà, a giudicare dal post e dal contesto (come mostra il fotogramma qui pubblicato), può sembrare che l'intento di Capelli fosse quello di criticare un articolo che definiva Reggio "una città mediocre". Il dibattito comunque infuria... ed è aperto. 

Tutto nasce da un articolo del 15 febbraio firmato da Andrea Marsiletti di Parmadaily.it. "AV, perché no ad una fermata alternata a Parma?", è il titolo dell'articolo. Nelle ultime righe si legge: "Davvero non si capisce perchè, con i dovuti investimenti, non si possa dare concretezza a questa ipotesi, visto che non c'è una ragione plausibile per il quale una città, diciamocelo, mediocre come Reggio Emilia debba beneficiare in modo esclusivo per i prossimi 50 anni dell'Alta Velocità, e Parma ne debba essere esclusa per sempre". 
Il link è stato postato dal giornalista parmigiano sulla bacheca dell'assessore reggiano Mirko Tutino, nei commenti a un suo post sul tema treni AV. Dieci minuti dopo, stando alla cronologia di Facebook, Andrea Capelli ha scritto "una città mediocre come reggio" un'analisi raffinata e ragionata quasi come i cori degli ultras..", postando la foto di un'auto con sopra un cumulo di neve: qualcuno ci ha scritto su "Parma m...". Una tipica frase da ultras, in effetti. In un post poco dopo, Capelli scrive che a suo giudizio "Più o meno allo stesso livello". 
Oggi il sito Parmadaily riprende quel dibattito su FB titolando: Il capogruppo PD di Reggio risponde sull'Alta Velocità: "Parma merda"

PIZZAROTTI CHIEDE LE SCUSE DI CAPELLI. Nel pomeriggio è arrivata una nota del sindaco Federico Pizzarotti, che tuona: “Una frase indecente da parte di un’istituzione, chieda scusa ai parmigiani” perché "ci vuole rispetto". Dice il comunicato del Comune di Parma:

Non ci sta il sindaco Pizzarotti all’offesa rivolta a Parma da parte del capogruppo del Partito Democratico in Consiglio comunale di Reggio Emilia. Tutto nasce da un dibattito sui social network nella pagina dell’assessore di Reggio Mirko Tutino, il tema è l’Alta Velocità, su cui Parma e Piacenza in occasione di Expo 2015 hanno posto la loro attenzione e avanzato una proposta: “I treni fermino anche da noi”. Sul social network Tutino mostra la sua perplessità, e il dibattito che ne nasce è comunque di natura costruttiva. Ma tra i commenti è esplicito quello del consigliere Andrea Capelli, che pubblica una foto di un cumulo di neve su cui campeggia la scritta in rosso “Parma m…a”.
“Esempio pessimo e volgare da parte di un’istituzione – fa sapere Pizzarotti -. Anche se il commento è relativo ad un dibattito interno ai social network, ci vuole comunque rispetto sia per i propri elettori che per Parma e i parmigiani. La responsabilità delle istituzioni passa anche dalle parole che si utilizzano. Il capogruppo chieda scusa a Parma e ai parmigiani per la sua volgare uscita”.

CAPELLI SU FACEBOOK: "STRUMENTALIZZAZIONI". Sulla bacheca Fb dell'assessore comunale alle Infrastrutture di Reggio Mirko Tutino la polemica è continuata, post dopo post. Capelli ha scritto: "evidentemente mistificare e strumentalizzare è lo sport preferito di chi non ha molti argomenti.. Io non ho detto che sostengo gli argomenti da ultras, tutt'altro! Anzi chiedevo proprio uno scatto in avanti (o per meglio dire in alto) ma vedo che la replica è stata di ulteriore abbassamento del livello. Pazienza. Se lo vogliono se lo tengano, io chiudo qui e non replico nemmeno (e andrò allo stadio lo stesso..)". 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • remedello di sopra

    19 Febbraio @ 10.39

    Caro gvass, centomila persone in più? Mi vien da ridere, pensando che a Parma ci sono: 1) aeroporto (un milione di persone trasportate solo da Ryanair, che dovranno pure andare o venire da qualche parte, una volta sbarcate o prima di partire); 2) Polo fieristico, con 450000 visitatori e 6000 espositori l'anno 3) turismo, con circa un milione e mezzo di presenze l'anno nella provincia 4) Università, con 12000 studenti che vengono da altre regioni e chissà quanti docenti 5) un ente Europeo 6) Un'offerta culturale e sportiva che attrae migliaia di appassionati da altre zone. 7) Una posizione geografica crocevia di importanti direttrici di traffico di ogni tipo (stradale/ferroviario...), snodo cruciale verso diverse Regioni e quindi punto di passaggio inevitabile...e mi dimentico sicuramente di qualcosa... Tutte cose che a Reggio NON CI SONO (tralascio infatti industria o altro perché potremmo considerarci equiparabili) E allora? Sull'alta velocità ci carichiamo i 100000 abitanti in più di Reggio Emilia? E dove dovrebbero andare di bello? Oppure ci carichiamo una parte di questi milioni di persone che ci vengono a visitare anche più volte l'anno per mille motivi? Parmigiani, FUORI LE PALLE!! Molti di noi sono dei rincoglioniti che sanno solo darsi delle arie, ma quanto sopra esiste! E' stato costruito nel tempo! Non lasciamocelo scappare!!

    Rispondi

    • gvass

      19 Febbraio @ 15.51

      indubbiamente i tuoi numeri sono veritieri,non li nego,ma proprio per questi motivi è inutile continuare in sterili campanilismi e chiamare a raccolta l'orgoglio parmigiano in difesa di ciò. L' AV nel bene e nel male non si può trasportare altrove,piuttosto come in altre grandi e sviluppate realtà e poli industriali europei,cito la Ruhr in germania, o il tessuto urbano delle medie città olandesi,sarebbe necessario implementare i collegamenti, affinché questi milioni di turisti che visitano parma possano tranquillamente raggiungerla approfittando della mediopadana. E a trarne giovamento sarebbero tutti. Ma finché l'obiettivo è guardare solo al proprio orticello,senza comuni sinergie di area vasta,allora il rischio fallimento è dietro l'angolo, per l'av ma anche per il vostro trafficassimo aeroporto

      Rispondi

  • io

    19 Febbraio @ 09.19

    è cosi amici miei. questo sarà il decennio - purtroppo - di reggio emilia, supportata da prodi e del rio. pur avendo un patrimonio culturale, turistico e enogastronomico nettamente inferiore, politicamente reggio è più vicina a bologna, dove si distribuiscono cariche e poltrone, parma non ha politici "fedeli alla linea", quindi prende le briciole. in più se aggiungiamo che a reggio han sempre pensato a lavorare sodo, mentre a parma pensano a girare col suv e fare la vasca coi vestiti di marca... poi condiamo il tutto con gli scandali di tanzi, cambi, vignali, villani e bernini. e come dessert l'aeroporto in chiusura e l'ultimo scandalo di ghirardi... ciao parma.

    Rispondi

  • gigiprimo

    19 Febbraio @ 08.49

    vignolipierluigi@alice.it

    Non so se mi leggerà il signor Capelli. Una domanda, alla quale fino ad ora, nessuno ha risposto: quanti morti a Reggio Emilia per l'inceneritore? quello che avete spento dopo 30 anni di incontrastato servizio, contrariamente a quanto è successo a Parma per un impianto che presumo di più recente costruzione?

    Rispondi

  • Samuele

    19 Febbraio @ 08.21

    CAPOGRUPPO PD BADATE BENE, ma quando sono piddini allora è un equivoco.. ci prendono in giro come fa renzi con gli italiani, allora è proprio un vizio della loro specie...

    Rispondi

  • eugenio

    19 Febbraio @ 08.14

    È solo un politico cosa può valere ciò che dice

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Polvergeist, un "corto" parmigiano al Festival di Venezia

tg parma

Polvergeist, un "corto" parmigiano al Festival di Venezia Video

Nuda in giro per Bologna: individuata e super-multa

SOCIAL

Bologna, la ragazza che passeggiava nuda rivela: "E' un esperimento sociale" Video

2commenti

"Vietato annoiarsi" a Bedonia: foto dalla piscina

PISCINe 

"Vietato annoiarsi" a Bedonia Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Ferragosto di una volta: Parma deserta nel 1988

TG PARMA

Come eravamo: Parma deserta nel Ferragosto del 1988 Video

2commenti

Lealtrenotizie

«Eravamo lì 40 minuti prima dell'inferno»

PARMIGIANI A BARCELLONA

«Eravamo lì 40 minuti prima dell'inferno»

Testimonianze

Parmigiani a Barcellona: «Abbiamo visto tanta solidarietà tra la gente»

La testimonianza

«Io, molestata da un maniaco al Campus»

weekend

Un sabato tra amor, musica e... castelli di sabbia: l'agenda

CRONACA NERA

Rapina alla farmacia di via Volturno, due banditi in fuga

I dipendenti minacciati con i cutter

Escursionismo

Rifugi, quelle case dove abita la natura

Amichevole

Parma e Empoli non si fanno male

Teatro

Addio a Tania Rochetta, 50 anni di palcoscenico. E di impegno civile

Varano Melegari

La Polisportiva Varanese si tinge di Milan

Lutto

E' morto Maurizio Carra, un'istituzione dell'automobilismo

via bixio

Entra di notte al bar e fa bottino: arrestato grazie a un passante

METEO

Temporali, vento e caldo oggi in Emilia-Romagna

Le previsioni per il Parmense

carabinieri

Arrestate tre rom: così fecero bottino al Famila di Salso Il video

10commenti

Elisoccorso

Ora gli «angeli» dell'emergenza volano anche di notte

PASIMAFI

Scandalo sanità, no alla libertà per Fanelli

1commento

amichevole

Finisce uno a uno la sfida fra Parma e Empoli

Al Tardini segna Evacuo su rigore. Risponde Donnarumma

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Che cosa resta dei nostri amori

di Michele Brambilla

2commenti

CHICHIBIO

«Osteria dl’Andrea», cucina casalinga della tradizione

di Chichibio

ITALIA/MONDO

viabilità

E' tempo di nuove partenze: traffico rallentato in A1 e Autocisa Tempo reale

INCENDI

Vasti focolai sulle colline di Reggio Emilia. Squadre anche da Parma

SPORT

Incidenti stradali

Ritirata patente al calciatore Kabashi

Calciomercato

Telenovela Kalinic, l'ultima puntata è incredibile

SOCIETA'

gazzareporter

Limiti di velocità... al Parco Ducale Foto

MINISTERO

Niente nido e scuola dell'infanzia per i bimbi non vaccinati

2commenti

MOTORI

VACANZE

Attenzione a come caricate i bagagli: si rischiano punti patente

MERCATO

Bmw Italia, 2000 euro per la permuta di diesel Euro4 e precedenti