-0°

12°

POLITICA

Dall'Olio: "Giunta al capolinea. Progettiamo il futuro"

Dall'Olio: "Giunta al capolinea. Progettiamo il futuro"
Ricevi gratis le news
13

"Dopo tre anni si è già arrivati al capolinea. Inutile aspettarsi qualcosa di più da questa giunta, capacità amministrative, di progetto e di ascolto che non ha e non può darsi. A meno di un sussulto di orgoglio e di una assunzione di responsabilità dei consiglieri 5 stelle, in questi ultimi due anni di mandato bisogna lavorare a contenere il danno. E a costruire le basi per un progetto organico di rilancio della città che veda coinvolte le tante intelligenze e forze vive che ancora la animano. A cominciare da quelle presenti ieri tra il pubblico della commissione consiliare." Sono queste le conclusioni a cui arriva il capogruppo Pd in Consiglio comunale Nicola Dall'Olio, che prende spunto dalla Commissione sul Welfare di venerdì, con lo scontro coi genitori, per sancire "il fallimento l'esperimento 5 Stelle".

Ecco il suo intervento, in cui chiama alla responsabilità i consiglieri di maggioranza e critica duramente gli assessori Paci e Rossi.

"La commissione consiliare di venerdì santo sugli asili e l’integrazione scolastica dei disabili è la certificazione che l’esperimento di amministrazione a 5 stelle è miseramente fallito e che il solco che si è scavato tra Pizzarotti e la città è ormai incolmabile. Sei ore di discussione accesa e confusa in cui sono emerse le irrimediabili lacune di questa amministrazione: l’incapacità a gestire anche solo lo svolgimento di una commissione consiliare, la totale impermeabilità ad ogni proposta e sollecitazione, la mancanza di progettualità e programmazione, la vaghezza e la genericità dei propositi, il pregiudizio e l’arroganza verso chi osa criticare.

Pizzarotti ha dato ancora una volta prova di sé e del suo contegno di primo cittadino accusando i consiglieri di minoranza di essere falsi e in malafede e le decine di mamme presenti tra il pubblico di essere strumentalizzate e di parte. Suonano così ancor più stonate, anzi stridono, le parole melliflue del comunicato inviato dal Sindaco in serata in cui invita i genitori ad un “dialogo pacato e proficuo”. A chi pensa ancora di raccontarla?

L’assessore ai servizi sociali Laura Rossi, dal canto suo, non ha fatto che confermare tutte le ragioni per cui a inizio anno ne abbiamo chiesto le dimissioni. Ci troviamo di fronte ad un assessore totalmente privo di capacità relazionali che per pura ripicca intende stravolgere il servizio di integrazione scolastica dei disabili portando giustificazioni ridicole, smentite dai fatti, sulla mancanza di risorse e l’impossibilità di fare gare pluriennali. Saranno forse su base annuale le imminenti gare per l’illuminazione pubblica e il trasporto locale? E quelle risorse che non c’erano, come mai d’improvviso, dopo le proteste, sono state trovate? Si fosse portata a termine a novembre la gara per l’affidamento del servizio oggi si sarebbe sicuramente risparmiato qualcosa e non si sarebbe alimentato nelle famiglie e negli educatori questo perdurante clima di incertezza e preoccupazione. Se ciò non è accaduto è solo colpa dell’assessore Rossi.

Da ultima, a sera ormai inoltrata, il vicesindaco Paci ha dimostrato tutta la sua inadeguatezza e genericità nel trattare una questione complessa come i servizi educativi dando ancora una volta risposte evasive ai genitori che chiedevano chiarezza nel progetto di riorganizzazione ed impegni precisi. Perché si esternalizza la gestione di uno degli asili più grandi e importanti di Parma? Perché si tagliano posti nei quartieri dove c’è più domanda e bisogno? Perché ad aprile non ci sono ancora certezze su graduatorie e soggetti gestori? Che ne sarà del servizio di Parma Infanzia? Il nulla. Sei ore di Via Crucis per avere come risposta il nulla.

In mezzo a tutto questo, una maggioranza 5 stelle inerte e silente, che invece di svolgere il proprio compito politico di stimolo e controllo, facendo rispettare al Sindaco e alla giunta il proprio mandato elettorale, trangugia tutto, non fiata, non sussulta nemmeno quando vengono palesemente disattesi, per non dire calpestati, gli impegni del programma e i principi fondanti del loro Movimento. Non solo non si sono mantenute le promesse, come quella dell’inceneritore. La giunta Pizzarotti ha fatto proprio l’opposto di quello per cui aveva preso i voti. A cominciare dalla trasparenza e dalla partecipazione, per arrivare ai rapporti con IREN e alle privatizzazioni dei servizi."

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • sabcarrera

    04 Aprile @ 18.23

    Dall'Olio ci spiegherà con quali soldi farà tutto questo, cosa finanzierà e dove taglierà

    Rispondi

  • Betti

    04 Aprile @ 17.56

    Dall'Olio più parla, più perde consensi. Questa giunta sta pestando i piedi molto forte alla ragnatela di inciucci del Pd e soci ed è per questo che strillano tanto.

    Rispondi

  • gigiprimo

    04 Aprile @ 16.47

    vignolipierluigi@alice.it

    Per ora siamo tutti e sei in sintonia, questi non sarebbero meglio! però ricordate che la lunga mano del pd copre tutta la provincia con le varie associazioni di volontari (?), arci, uisp, cna, banche e assicurazioni, per queste ultime, guardatevi intorno, anche le più piccole hanno il 'contatto' con 'unipol'! anche quella che portava il nome di uno sportivo parmigiano, è diventata 'unipol'! ormai questo 'ragno' ha tessuto la tela e non lascia scampo! vi ricorda qualche cosa? e chi li tocca...........sono come i fili! vi dice niente il caso d'alema?!

    Rispondi

  • Sergio

    04 Aprile @ 16.29

    beh, la giunta del povero capitan pizza più che un 'dream team' era da sempre un 'incubo team'. Forza dai, tutti a casa e si ricomincia.

    Rispondi

  • Rufus49

    04 Aprile @ 16.09

    Se per quello anche il governo del PD è al capolinea,l'Italia ha bisogno di gente onesta che ridia una speranza per tutti!

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Vasco Rossi nel 2018 sarà a giugno negli stadi

musica

Vasco Rossi torna negli stadi: appuntamento a giugno 2018

1commento

"Obscured by clouds": i Pink Floyd nella valle del mistero

IL DISCO

"Obscured by clouds": i Pink Floyd nella valle del mistero Video

Lenny Kravitz a Verona e Lucca per tour estivo

musica

Lenny Kravitz a Verona e Lucca per il tour estivo

Notiziepiùlette

Ultime notizie

«Il Casale», buoni piatti di pesce e di terra

CHICHIBIO

«Il Casale», buoni piatti di pesce e di terra

di Chichibio

Lealtrenotizie

Superati i 10 metri d'acqua: il ponte sull'Enza a rischio chiusura

sorbolo

Enza verso i livelli storici: il ponte resterà chiuso fino a domani

Preoccupa il Baganza nel Bercetese

2commenti

ordinanze

Ghiaccio, maltempo e zone in Appennino senza luce: ecco le scuole che resteranno chiuse

squadra mobile

Vicofertile, quattro kg di droga in casa del pusher "impenitente" Video

1commento

maltempo

Vetroghiaccio, disagi in Appennino. Berceto, tante case senza luce Le foto

ALLE PORTE DELLA CITTA'

Lupo investito da un'auto in via Emilio Lepido

20commenti

San Prospero

«La Vela» in stato di abbandono

1commento

SENZATETTO

Il Natale lontano di chi vive sotto i ponti

legambiente

Ecco le 10 linee ferroviarie peggiori d'Italia. C'è anche la Brescia-Parma

tg parma

Guerra: "Per Fedez nessuna location bocciata. In settimana l'annuncio"

FORNOVO

Polemiche sull'albero di Natale

1commento

SALSO

Ancora furti: due case messe a soqquadro

1commento

sos animali

Sospetto avvelenamento di un cane in Cittadella

Fidenza

Elena Novaresi: una carriera partita da «Amici»

Rimpatriata

Caro, vecchio quartiere Marchi

Intervista

Paolo Fresu mercoledì al Regio

ecco la neve in città

Parma indossa un manto bianco Gallery

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Berlusconi ritorna: non farà da spettatore

di Stefano Pileri

L'ESPERTO

Naspi cumulabile con altri redditi? Sì, ma solo in determinati casi

ITALIA/MONDO

sondrio

Passanti travolti al mercatino di Natale: "Ne dovevo uccidere di più"

birmania

Metodici stupri dell'esercito sulle donne Rohingya: l'indagine dell'Ap Le foto-simbolo

SPORT

Basket

Pugno all'avversaria: cestista squalificata per tre mesi

calcio

Ottavi Champions: Juve con il Tottenham, Roma con lo Shakhtar. L'Europa League

SOCIETA'

cultura

L’Arabia Saudita riaprirà i cinema dal prossimo anno, dopo oltre 35 anni

emendamenti

Manovra: salta la stretta sull'uso dei cellulari in auto

MOTORI

Auto-moto-pedoni

Guidare su neve e ghiaccio: le 10 regole

MOTO

Prova Kawasaki Z900RS