castelnuovo

"No al centro d'accoglienza". E CasaPound occupa la scuola

"No al centro d'accoglienza". E CasaPound occupa la scuola
Ricevi gratis le news
38

"Questa mattina i militanti di CasaPound hanno occupato la ex scuola di Castelnuovo in zona Baganzola, struttura che il comune vuole destinare a centro d' accoglienza per i profughi che quotidinamente sbarcano sulle nostre coste". Sono i militanti stessi di Casa Pound a annunciare la loro iniziativa con una nota.
"Abbiamo messo in atto questa simbolica forma di manifestazione che durerà tutta la mattinata -afferma Luca Furlotti, responsabile locale di CasaPound Italia- per protestare contro la decisione del comune di concedere in comodato d' uso gratuito la ex scuola alla prefettura, la quale ne farà un centro d' accoglienza per i profughi dopo aver speso circa 50 mila euro di soldi dei contribuenti per la messa a norma della struttura, attualmente nemmeno ideonea alla destinazione d' uso"
"Tutto questo avviene -continua Furlotti- dopo che per anni l' attuale giunta ha promesso ai cittadini di Baganzola che avrebbe rimesso a posto la struttura e l' avrebbe restituita alla cittadinanza, promesse che non solo sono state smentite ma che dimostrano una volta di più come questa giunta privilegi gli extracomunitari rispetto agli Italiani, i quali sono utili solo quando devono aprire il portafoglio"
"Dopo questa ennesima figuraccia il sindaco farebbe bene a dimettersi -conclude Furlotti- perchè ha dimostrato di non sapere nemmeno mantenere una delle promesse fatte prima e dopo la campagna elettorale, noi dal canto nostro come CasaPound promettiamo invece che continueremo a scendere in piazza per fare in modo che vengano tutelati prima i diritti degli Italiani come del resto abbiamo sempre fatto in questi anni, e che questa simbolica forma di protesta è solo l' inizio."

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • spoenitz

    23 Aprile @ 22.17

    Mi scusi ma dopo una breve ricerca non ho trovato articoli riguardanti danneggiamenti alla proprietà privata da parte di questa organizzazione. Forse sbaglio ma trovo solo aneddoti riguardanti estremisti di altro tipo. Poi preciso essendo di baganzola che la struttura era in realtà caserma che il comune avrebbe restituito alla cittadinanza. Sarebbe stato bello un centro per disabili oppure un centro ricreativo. Ma anche se ci sono queste iniziative purtroppo cambierà poco.

    Rispondi

  • marco

    23 Aprile @ 15.57

    Sarebbe corretto precisare che l'edifico in partenza è stato si ristrutturato con soldi pubblici ma per ospitare il nucleo antisofisticazione agricola dei carabinieri,come riportato anche in un articolo di qualche giorno fa della Gazzetta, i quali, una volta finiti i lavori,per motivi a noi sconosciuti,hanno preferito sistemarsi al palazzo degli ex ministri di via Garibaldi. Quindi scrivere che sono stati usati soldi dei contribuenti per gli immigrati non è corretto.I soldi erano già stati spesi inutilmente per i motivi detti sopra.

    Rispondi

  • marco

    23 Aprile @ 12.53

    Sarebbe bene ricordare che quella struttura è stata si ristrutturata con soldi pubblici,ma per ospitare il nucleo anti sofisticazione agricola dei Carabinieri,come ha ricordato pure la gazzetta in un precedente articolo.Quest'ultimi poi hanno preferito scegliere l'ex palazzo dei ministri in via Garibaldi per motivi a noi sconosciuti,di certo potevano dirlo prima di spendere i soldi per la ristrutturazione.Quindi fare passare il messaggio che sono stati usati soldi pubblici per gli immigrati è un pò furviante.semmai un grazie ai Carabinieri per il bidone piantato.

    Rispondi

  • baluba

    23 Aprile @ 11.29

    Questi sono dei bravi ragazzi, che tengono alla propria città e al proprio paese. La cittadinanza tutta, dovrebbe aiutarli di più.

    Rispondi

  • spoenitz

    23 Aprile @ 10.34

    Chi parla male di questi ragazzi non li conosce bene. qui non è razzismo si battono per tutelare prima i diritti degli italiani e successivamente quelli dei clandestini. Sono gli unici che vanno a via volturno a difendere le persone che vanno in ospedale e sono gli unici a portare da mangiare agli italiani in difficoltà. per non parlare dell'aiuto che hanno dato quando si è allagata la nostra città. poi dire che sono cattivi solo perchè sono di casapound mi sembra una pochezza intellettiva. credo piuttosto che molti dei ragazzi che non fanno nulla dalla mattina alla sera e sono buoni solo a rompere vetrine ed automobili di gente onesta siano i veri viziati. chi rompe una vetrina non sa quanto sacrificio è costato al negoziante. quella struttura è stata promessa ai cittadini di baganzola, promessa non mantenuta, l'ennesima presa in giro per noi di baganzola. un quartiere di parma che ormai è ai margini della città e del vivere civile. poi chiamateli come volte io guardo i fatti e sinceramente la loro iniziativa non mi è dispiaciuta. buona giornata a tutti

    Rispondi

    • Vercingetorige

      23 Aprile @ 11.16

      PER QUANTO RIGUARDA LE "VETRINE" , le sfasciano gli estremisti di sinistra e gli estremisti di destra.............

      Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Pornostar ebbe relazione con Trump: lancia un tour osé

STATI UNITI

Pornostar ebbe relazione con Trump: lancia un tour osé Foto

Rotonde, piste ciclabili ma non solo:

GAZZAFUN

Rotonde, piste ciclabili ma non solo: ecco i quiz per la patente

1commento

Belen (look sexy) e il battesimo delle polemiche

social

Belen (look sexy) e il battesimo delle polemiche

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Scopriamo le 9 donne dell'isola: Eva Henger

L'INDISCRETO

Scopriamo le 9 donne dell'isola

di Vanni Buttasi

Lealtrenotizie

In manette la banda delle spaccate: 2 giovani arrestati dai carabinieri

CARABINIERI

Furti a Monticelli e nel Reggiano: due arrestati, sequestrata una pistola

I due stranieri sono accusati di numerosi furti e di ricettazione 

Emergenza

Parma, quelle bande di ragazzini violenti

8commenti

BOLOGNA

Grano duro, firmato l'accordo fra Barilla e i produttori: 120mila tonnellate in Emilia-Romagna

LUTTO

San Secondo piange Paola, l'angelo dei disabili: aveva 59 anni

Paola Scaravonati è stata stroncata da un malore

GUIDA

Gambero Rosso dà i voti alle gelaterie: vince l'Emilia-Romagna, anche grazie a Parma

"Tre coni" anche a Ciacco e Sanelli di Salsomaggiore. A Treviso il cioccolato migliore

PARMA

Addio a Giacomo Azzali, una vita per l'anatomia: aveva 89 anni

gazzareprter

Piazzale Buonarroti, un salotto o una discarica?

Salsomaggiore

«Serhiy è scomparso: chi l'ha visto?»: l'appello degli amici

PEDONE SICURO

Nuove «Zone 30» in città nel 2018. La mappa

FONTEVIVO

Ubriaco alla guida crea scompiglio a Case Rosi

INTERVISTA

Il prefetto: "Migranti, a Parma numeri destinati a calare" Video

Municipale

Gli autovelox dal 22 al 26 gennaio Dove saranno

emilia romagna

Elezioni, i candidati del M5S nella nostra circoscrizione: c'è un parmense

Due parmigiani tra i candidati supplenti. Capofila in Toscana 2 un giovane universitario della Scuola europea di Parma

DIPENDENZA

Droga: il racconto di chi ne è uscito 

Una sera con i Narcotici Anonimi

inchiesta

Borseggi sull'autobus, è emergenza: "Bisogna essere ossessionati"

7commenti

3 febbraio

Il ministro a Parma: maestre e maestri diplomati contestano

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Un anno di Trump, il presidente che divide

di Marco Magnani

CHICHIBIO

«Timocenko», soprattutto pizza per tutti i gusti

di Chichibio

1commento

ITALIA/MONDO

Abusivo caricava ragazze davanti alle disco e le violentava Il video che lo incastra

CASSINO

Abusa della figlia 14enne: trovato impiccato davanti a una chiesa

SPORT

football americano

Superbowl: Patriots per la leggenda, Eagles per il paradiso

posticipo

L'Avellino espugna Brescia tra mille emozioni La classifica di serie B

SOCIETA'

FESTE PGN

Open Bar al castello di Felino Foto

AUTO

Revisione, tempi, costi e controlli: cosa c’è da sapere. Arriva il certificato

MOTORI

la pagella

Nissan Qashqai DCI 130 CV: i nostri voti

LA MOTO

Yamaha MT-09 SP: la prova