15°

29°

rifiuti e polemiche

Il Pd si schiera: “No al potenziamento dell’inceneritore”

Inceneritore di Ugozzolo

Inceneritore di Ugozzolo

Ricevi gratis le news
5

Siamo contrari al potenziamento della capacità di smaltimento dell'inceneritore di Parma da 130.000 a 195.000 tonnellate”. E’ questo il punto centrale della mozione approvata all’unanimità nei giorni scorsi dalla direzione provinciale del Partito democratico di Parma riguardo all’impianto di Ugozzolo. La comunicazione arriva alla vigilia dell'incontro organizzato dal sindaco Pizzarotti e dall'assessore Folli per annunciare quella che dovrebbe essere una manifestazione nazionale contro l'arrivo dei rifiuti da fuori all'impianto di Ugozzolo
Il testo contiene anche una richiesta esplicita “ai sindaci Pd del patto di sindacato di Iren e in particolare del subappalto emiliano (Ex Enìa) di attivarsi e prendere posizione nelle sedi decisionali della società affinché la stessa ritiri la richiesta di adeguamento dell'autorizzazione integrata ambientale”.
Nel documento si chiede anche l’intervento del presidente della Regione Emilia-Romagna Stefano Bonaccini “di attivarsi affinché lo smaltimento dei rifiuti solidi urbani provenienti al di fuori del territorio regionale sia consentito solo in via transitoria e per fare fronte a conclamate situazioni di emergenza garantendo in ogni caso che non vi siano impatti sulla qualità dell'aria”.
La giunta regionale è chiamata in causa anche per quanto riguarda l’approvazione del Piano Regionale di Gestione dei Rifiuti e una nuova legge regionale sul tema. “Deve penalizzare – si legge nel documento approvato dai dirigenti - il conferimento in discarica, premi sul piano tariffario i territori più virtuosi per quanto riguarda la raccolta differenziata e la dotazione di impianti di smaltimento e riconosca adeguate compensazioni, in termini di riduzioni tariffarie e investimenti per la qualità dell'aria, ai territori che si faranno carico, nell'ambito della pianificazione regionale, dello smaltimento dei rifiuti solidi urbani mediante incenerimento con recupero energetico”.


Mozione contro l’incremento della capacità di incenerimento del termovalorizzatore di Parma

Ponte Taro, 08/06/2015

la Direzione provinciale del Pd di Parma

PREMESSO:
che l'autorizzazione integrata ambientale rilasciata nel 2008 dalla Provincia per la realizzazione del termovalorizzatore di Ugozzolo stabilisce un limite massimo di smaltimento di 130.000 ton./ anno (di cui 70.000 ton. rifiuti solidi urbani) e prescrive che i rifiuti solidi urbani possano provenire solo dal territorio provinciale;

che la legittimità di tale prescrizione sulla provenienza dei rifiuti è stata riconosciuta anche dall’ordinanza del Tar del 19/09/2014 con cui è stato bocciato il ricordo di IREN contro la diffida della Provincia di Parma a bruciare rifiuti speciali provenienti da altri territori

che la società IREN s.p.a. in data 14/05/2015 ha depositato presso la Provincia di Parma richiesta di adeguamento dell'autorizzazione integrata del PAIP di Ugozzolo chiedendo, in base all'art.35 della L. 164/2014 (Sblocca Italia), di incrementare la capacità di incenerimento del termovalorizzatore dalle attuali 130.000 ton./anno a 195.000 ton./anno e di utilizzare rifiuti solidi urbani provenienti anche da bacini di raccolta extra-provinciali ed extra-regionali;

all’unanimità

ESPRIME
la propria contrarietà al potenziamento della capacità di smaltimento dell'inceneritore di Parma da 130.000 a 195.000 ton e all'utilizzo di rifiuti solidi urbani e speciali provenienti al di fuori del vigente piano di gestione provinciale;

CHIEDE

ai sindaci PD del patto di sindacato di IREN e in particolare del subappalto emiliano (Ex Enìa) di attivarsi e prendere posizione nelle sedi decisionali della società affinché la stessa ritiri la richiesta di adeguamento dell'autorizzazione integrata ambientale di cui in premessa;

CHIEDE

al Presidente della Regione Emilia Romagna di attivarsi affinché lo smaltimento dei rifiuti solidi urbani provenienti al di fuori del territorio regionale sia consentito solo in via transitoria e per fare fronte a conclamate situazioni di emergenza garantendo in ogni caso che non vi siano impatti sulla qualità dell'aria;

CHIEDE

altresì al governo della Regione di adoperarsi affinché siano approvati al più presto il Piano Regionale di Gestione dei Rifiuti e una nuova legge regionale che penalizzi il conferimento in discarica, premi sul piano tariffario i territori più virtuosi per quanto riguarda la raccolta differenziata e la dotazione di impianti di smaltimento e riconosca adeguate compensazioni, in termini di riduzioni tariffarie e investimenti per la qualità dell'aria, ai territori che si faranno carico, nell'ambito della pianificazione regionale, dello smaltimento dei rifiuti solidi urbani mediante incenerimento con recupero energetico.

Contestualmente dà mandato alla segreteria provinciale di trasmettere la presente mozione: al Segretario regionale del PD Emilia Romagna, al Presidente e all’Assessore all’ambiente della Regione Emilia Romagna, ai sindaci PD del Patto di Sindacato IREN, al Presidente della Provincia di Parma, al presidente e all’amministratore delegato di IREN, agli organi di stampa

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • inside

    12 Giugno @ 11.47

    il pd dice si al potenziamento degli extracomunitari cosi quando andiamo all'ospedale siamo obbligati a dare un euro ai neri .

    Rispondi

  • Vercingetorige

    11 Giugno @ 12.16

    BADATE BENE ! Si tratta di un parere contrario all' aumento della capacità dell' inceneritore dalle 130000 tonnellate di rifiuti all' anno attuali , alle 190000 richieste da IREN . Non è un rifiuto del Decreto "Salva Italia " , con cui il Governo del democristiano Renzi stabilisce che le Regioni che hanno più inceneritori ( in prima linea Lombardia , Emilia - Romagna e Toscana ) , debbano bruciare anche i rifiuti di quelle che ne hanno meno , o non ne hanno affatto.

    Rispondi

  • SILENZIOSO

    11 Giugno @ 11.47

    Se questa è la classe dirigente del PD, Pizza.balla resterà fino a fine secolo. Invece di sfruttare l'occasione per portare a casa sgravi tariffari per i cittadini tartassati dalle tasse più alte del pianeta e compensazioni economiche decisive per abbattere in via definitiva il debito comunale, il PD locale prende la comoda via populista al rimorchio di Folli e dei suoi talebani.

    Rispondi

    • Marco

      11 Giugno @ 13.50

      ma si, diventiamo la discarica più grossa del pianeta per 2 lire. Respirala te l'aria dell'inceneritore!

      Rispondi

      • Vercingetorige

        11 Giugno @ 16.41

        CHE FA SEMPRE MOLTO MENO MALE dell' aria del traffico veicolare , degli impianti di riscaldamento e degli stabilimenti industriali !

        Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

L'estate pazza di social, vip, bufale e gaffe "razziste"

il caso

L'estate pazza di social, vip, bufale e gaffe "razziste"

Negli Usa è iniziata "l'eclissi del secolo" Gallery

astronomia

Negli Usa è iniziata "l'eclissi del secolo" Gallery

La domenica al Colle San Giuseppe Foto

estate

La domenica al Colle San Giuseppe Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Programmazione dal 21/08/2017 al 25/08/2017 delle postazioni di accertamenti strumentali di velocità e irregolarità alla circolazione

VIABILITA'

Autovelox, speedcheck e autodetector: la mappa della settimana

Lealtrenotizie

Stu Pasubio, indagine chiusa. Ecco le accuse della Procura

INCHIESTA

Stu Pasubio, indagine chiusa. Ecco le accuse della Procura

Furti

Due assalti in dieci giorni alla scuola Sanvitale

Tragedia

Cade in montagna, muore l'urologo Poletti

1commento

TRA FEDE E ARTE

Viaggio inedito nel Duomo «invisibile» Foto

tragedia

Barca prende fuoco e affonda nel Po, 65enne muore annegato Video

La vittima, Marco Padovani, era di Trecasali

Il racconto dagli Usa

I parmigiani cacciatori di eclissi

Fidenza

Basket, Azzoni: «Saremo la Fulgor per Fidenza»

Impresa

Greta, un bronzo che vale come un oro

Felegara

E' morta Gianna, la regina dei tortelli

gazzareporter

Via Langhirano, la razzia "chirurgica" degli specchietti retrovisori Foto

9commenti

calcio

Il Parma supera i 7mila abbonamenti e "corteggia" Matri

2commenti

Novità

Il caffè? Lo pago con la carta

16commenti

METEO

Arriva una nuova ondata di caldo africano

Già finita tregua, da mercoledì temperature tornano sopra media

1commento

IL CASO

Vaccini obbligatori e verifiche, la protesta dei presidi

1commento

bellezze

Miss Italia: il popolo del web fa volare Anna Maria alle prefinali di Jesolo

anteprima gazzetta

La "cattedrale segreta", alla scoperta del duomo

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

I terroristi di ieri e quelli di oggi

di Michele Brambilla

EDITORIALE

Colpito il simbolo della gioia di vivere

di Paolo Ferrandi

ITALIA/MONDO

usa

Scontro fra treni a Filadelfia, 33 feriti

terrorismo

Attentato di Barcellona, ucciso il killer in fuga

SPORT

ciclismo

Impresa di Nibali alla Vuelta. Ora Froome è in rosso

SERIE A

Partenza sprint per Inter e Milan, la Roma vince a Bergamo

SOCIETA'

Usa

Quando la "diva" Luna oscura totalmente il sole  Foto

tg parma

Agosto 1984, quando i parmigiani andavano alla piscina Ex Enal Video

1commento

MOTORI

VACANZE

Attenzione a come caricate i bagagli: si rischiano punti patente

MERCATO

Bmw Italia, 2000 euro per la permuta di diesel Euro4 e precedenti