15°

28°

ai neosindaci

Pizzarotti: "Non temete scelte difficili"

Il sindaco Pizzarotti

Il sindaco Pizzarotti

Ricevi gratis le news
19

«Un enorme in bocca al lupo ai nostri nuovi sindaci di Quarto, Porto Torres, Venaria, Gela e Augusta. Vi aspetta una grande ma meravigliosa sfida. Rappresentare la vostra città e i vostri cittadini. Nel fare il loro bene vi capiterà di prendere decisioni difficili, a volte impopolari, a volte non sarete capiti, oppure dovrete agire senza guardarvi attorno. Ma sempre e solo con onestà intellettuale e interiore». E’ il consiglio-augurio del sindaco di Parma Federico Pizzarotti ai neocolleghi pentastellati.
«Può essere - scrive su Facebook - il lavoro più bello o un peso difficile. Dipenderà da voi, dalla vostra squadra e dalle persone che lavoreranno con voi. Ognuno con il proprio ruolo. Ma quando avrete bisogno, noi che ci siamo già passati, saremo qui per voi. Per trasmettervi un pò di sicurezza, anche solamente per un sostegno o per un consiglio tecnico. Facciamo rete e supereremo tutto insieme».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • SILENZIOSO

    16 Giugno @ 15.35

    Pizza.balla, che non ha molta dimestichezza col vocabolario (come con tante altre materie insegnate nelle scuole primarie), chiama "scelte impopolari" le decisioni che non rispondono ai requisiti del buon senso. Se avesse più padronanza con la lingua saprebbe con quale aggettivo qualificarle.

    Rispondi

  • marco850

    16 Giugno @ 12.57

    Che becco di ferro!!!!

    Rispondi

  • Roberto

    16 Giugno @ 11.49

    Leggendo questi commenti mi vien da dire che i parmigiani meriterebbero di tornare alle vecchie giunte con debiti su debiti e splendide ruberire a DESTRA e a SINISTRA. Le scelte che ha dovuto fare Pizzarotti sono impopolari chiaro! ... ma questo è dovuto a 20 anni di ruberie, ladrocini, corruzzione, sottobanco, ... adesso tutti hanno già dimenticato, non si ricordano più poverini... il grosso debito da far rientrare, la massa di gente indagata e corrotta, non si ricordano più, ma i debiti li devono pagare ugualmente ...

    Rispondi

    • legione

      16 Giugno @ 15.08

      un classico della politica italiota...è sempre colpa di chi ci è stato prima, mai di chi c'è al momento

      Rispondi

    • Giorgio

      16 Giugno @ 13.26

      Roberto, leggi quello che ha scritto MicheleAltro.

      Rispondi

    • SILENZIOSO

      16 Giugno @ 13.22

      @Roberto, forse non le è chiaro che i parmigiani i loro debiti li pagherebbero anche. Non a caso stanno pagando da tre anni le tasse più alte del pianeta...E' che non vedono niente, i servizi calano e le rette aumentano, il rudo cresce, la sicurezza è sparita, l'inceneritore brucia, le strade fanno ridere, le piste ciclabili van bene per il motocross, il regio è chiuso...diranno : il debito sarà calato ! E' calato solo perché hanno fatto fallire la SPIP e svenduto Pasubio. Dove finiscono questi soldi ?

      Rispondi

  • sabcarrera

    16 Giugno @ 11.24

    I parmigiani dopo anni di Bengodi pensavano che uscire da questo casino sarebbe stata una piccola vacanza. Le scelte impopolare sono sempre le più difficili, le più necessarie e quando tutto è passato quelle che gli altri se ne prenderanno il merito.

    Rispondi

    • MicheleAltro

      16 Giugno @ 12.24

      Io veramente in piazzale della Pace c'ero, quando Grillo presentò Pizzarotti e si lanciò nel suo spettacolo politico ciarlando di soluzioni come "non pagare il debito come ha fatto l'Islanda" (notizia fasulla, peraltro) e altre sciocchezze come "in fondo amministrare è quello che fa la massaia". Non che ci fossi cascato, ma ho ritenuto doveroso, visto il loro entusiasmo, dare una chance a questi 5s. Beh, io di scelte difficili non ne ho viste granché. Ho visto solo la faccenda dei rifiuti e quella degli asili (ed è stata subito mezza sommossa). L'inceneritore sappiamo com'è andata. Per il resto il NULLA. Parla di riduzione del debito di duecento milioni, ma sono quelli delle partecipate dichiarate fallite. Son buono anch'io di avere un debito ed estinguerlo con il fallimento, ma non è la stessa cosa di "ripagarlo". I parmigiani non si aspettavano il paradiso con i 5S, ma nemmeno che questi promettessero il miracolo e non mantenessero la parola ESATTAMENTE come fa la vecchia politica.

      Rispondi

    • Daniela

      16 Giugno @ 11.46

      lo voglio vedere in faccia quello che si prenderà il merito dell'illuminata gestione rifiuti by Folli & Company. Perchè sarà un caso più unico che raro. Vogliamo parlare di scelte impopolari ma efficaci? Parliamo di Thatcher mica di Pizzarotti

      Rispondi

      • sabcarrera

        16 Giugno @ 11.56

        Allora vatti a vedere la gestione dei rifiuti nel Regno Unito. Porta a porta, si mette fuori al giorno esatto e il controllo è molto rigoroso.

        Rispondi

        • Daniela

          16 Giugno @ 15.30

          si ma con bidoni per la raccolta differenziata FUORI CASA che prevedono umido, misto, carta e giornali, vetro e lattina

          Rispondi

        • sabcarrera

          16 Giugno @ 16.40

          No. Sono fuori casa solo il giorno della raccolta. La differenza è che gli inglesi vivono in case a schiera e tengono i bidoni nel giardino. Molto fanno il compostaggio da spargere in giardino quindi niente umido. Lavano bottiglie a altri contenitori per evitare puzza. I parmigiano vive in appartamenti luoghi dove si cerca di fregarsi uno con l'altro, poi dare la colpa al sindaco. Se foste civili di soluzioni ce ne sarebbero.

          Rispondi

    • MauB

      16 Giugno @ 11.43

      Si. Le scelte impopolari sono le più difficili. Specie quando (nero su bianco, sul proprio programma elettorale) si PROMETTE una cosa e poi si opera in modo esattamente opposto. Chi c'era prima ha rubato dei soldi, chi c'è oggi ha rubato SPERANZE, SOGNI, DESIDERI e INGANNATO migliaia di elettori. Chi è peggio ?

      Rispondi

  • Rodolfo

    16 Giugno @ 11.05

    Ohhhhhhh! Sembrano le parole di Gesù....... non temete quando vi perseguiteranno nel mio nome! Ve belo, dat na' mosa e scantot e sparissa c'lè mej par tuti

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

La domenica al Colle San Giuseppe Foto

estate

La domenica al Colle San Giuseppe Foto

Belen fuma in aereo privato, scalo emergenza a Lamezia

gossip

Belen fuma in aereo privato, scalo emergenza a Lamezia

1commento

Tutti al Begio day a Berceto

Era qui la festa

Tutti al Begio day a Berceto Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Programmazione dal 21/08/2017 al 25/08/2017 delle postazioni di accertamenti strumentali di velocità e irregolarità alla circolazione

VIABILITA'

Autovelox, speedcheck e autodetector: la mappa della settimana

Lealtrenotizie

Via Langhirano, la razzia "chirurgica" degli specchietti retrovisori Foto

gazzareporter

Via Langhirano, la razzia "chirurgica" degli specchietti retrovisori Foto

4commenti

Novità

Il caffè? Lo pago con la carta

8commenti

IL CASO

Vaccini obbligatori e verifiche, la protesta dei presidi

incidente

Paurosa caduta in moto: 5 km di coda in A1 al bivio con l'A15 Traffico tempo reale

Felino

Chiusa fra le polemiche la fiera d'agosto

cittadella

Cittadella da giocare: raddoppiano i tappeti elastici Foto

gazzareporter

Lavori di asfaltatura barriera Repubblica

tg parma

Sicurezza in ospedale: oltre 100 telecamere entro il 2018 Video

1commento

CALCIO

D'Aversa si racconta

polizia municipale

Bocconi avvelenati: nuova allerta

BERCETO

L'epopea degli Scout dal primo campo estivo

IL PERSONAGGIO

Lo Sceriffo, il pilota di drifting che si prepara a Varano

FIDENZA

Matteo e Caterina alla conquista del Canada in bicicletta

ONESTA'

Perde la borsa da fotografo nel parcheggio: immigrato la porta ai carabinieri

17commenti

IN CORSIVO

Ghirardi, il crac Parma e il "negazionista" Cellino

1commento

Fidenza

Olio davanti ai negozi, lo sfogo dei commercianti: "Baby gang sempre in azione"

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

I terroristi di ieri e quelli di oggi

di Michele Brambilla

EDITORIALE

Colpito il simbolo della gioia di vivere

di Paolo Ferrandi

ITALIA/MONDO

francia

Auto contro due fermate dell'autobus a Marsiglia, un morto. "Pista psichiatrica"

dai video

Barcellona, ci sono le immagini del terrorista in fuga dopo strage

1commento

SPORT

SERIE A

Partenza sprint per Inter e Milan, la Roma vince a Bergamo

Moto

Paolo Simoncelli: "Marco sarebbe campione del mondo"

SOCIETA'

cinema

E' morto Jerry Lewis, aveva 91 anni

Marina di pietrasanta

Rapina all'alba al Twiga di Briatore, banditi armati

MOTORI

VACANZE

Attenzione a come caricate i bagagli: si rischiano punti patente

MERCATO

Bmw Italia, 2000 euro per la permuta di diesel Euro4 e precedenti