politica

Livorno, il M5s, i dissidenti. E il caso Parma

Bosi: "Evidente disparità di trattamento". Nuzzo: "Sono io a violare i principi fondamentali?"

M5s sospende i consiglieri dissidenti: Livorno sì, Parma no?
Ricevi gratis le news
17

Livorno, Parma, i dissidenti e i vertici del Movimento 5 Stelle. Un incrocio di destini e di decisioni che è subito un caso. Ed ecco quel accade.

A  Livorno i tre consiglieri del M5s che lunedì in consiglio comunale hanno votato contro un atto di indirizzo della giunta guidata da Filippo Nogarin, hanno ricevuto la comunicazione di sospensione dal partito. Il provvedimento è arrivato via mail ed i consiglieri - Sandra Pecoretti, Giuseppe Grillotti e Alessandro Mazzacca - hanno dieci giorni di tempo per fornire 'controdeduzionì prima di essere espulsi. Il voto riguardava la vicenda Aamps.
La lettera di sospensione è stata pubblicata dalla consigliera Pecoretti sul proprio profilo facebook: «Lei ha violato in modo grave, ripetuto e sostanziale gli obblighi assunti all’atto di accettazione della candidatura ed i principi fondamentali di comportamento degli eletti del Movimento 5 Stelle, tentando di boicottare l’attività politico istituzionale del Sindaco e della Giunta, in contrasto con la maggioranza del gruppo consiliare del M5S».
L’accusa è anche quella di aver reso «pubblicamente e reiteratamente, in disaccordo rispetto alla maggioranza dei consiglieri, dichiarazioni di voto contro il Sindaco e la Giunta, manifestando pubblicamente sfiducia assoluta rispetto al loro operato e, addirittura, richiedendo la cancellazione della Giunta».

Questa è Livorno.

Ma qualcosa di simile (e dall'esito diverso) era successo anche a Parma. Da tempo sono due le posizioni dissidenti all'interno della maggioranza a 5 Stelle in Consiglio comunale. Più sfumato Fabrizio Savani, che ha spesso utilizzato lo strumento dell'astensione. Più deciso Mauro Nuzzo, che ha votato contro a diverse delibere. In occasione della scelta, quest'anno, di dare in gestione a un privato l'asilo Tartaruga aveva stracciato in consiglio il programma elettorale dei «5 Stelle», accompagnando il suo dissenso con una frase emblematica: «Sindaco, eravamo gli esponenti della rivoluzione gentile, siamo, anzi siete diventati gli esponenti della conservazione maleducata». 

Non solo: nell'agosto 2014, Nuzzo aveva votato no alla presentazione del bilancio ed era stato oggetto di una votazione online, decisa dal gruppo di maggioranza, per chiederne l'allontanamento. Ma dal blog di Beppe Grillo era arrivato lo stop: "In merito ad alcune notizie riguardanti procedure di espulsione dal MoVimento, si ricorda che le votazioni possono essere effettuate solo con il sistema operativo attraverso il blog e che ogni altra forma non ha validità". 

Ed ora viene spontaneo paragonare ed interrogarsi sui due casi. "Due pesi e due misure? Condivido il concetto - commenta il capogruppo a Parma Marco Bosi -. Io sostengo che è corretto mandare fuori chi non rispetta le decisioni della maggioranza. Un gruppo non può funzionare se qualcuno viola ripetutamente le regole del gruppo stesso. Ovviamente ci vuole un minimo di elasticità: sui temi etici, ad esempio, noi non abbiamo mai vincolato nessuno, ma su partite politiche importanti, come è stato Aamps a Livorno o il bilancio a Parma, non si può transigere. Perché Livorno sì e Parma no non va chiesto a noi, ma la differenza di trattamento è sotto gli occhi di tutti".

E pronta arriva la replica del "tirato in ballo", Mauro Nuzzo. "Non sento di aver “violato in modo grave, ripetuto e sostanziale gli obblighi assunti all’atto di accettazione della candidatura ed i principi fondamentali di comportamento degli eletti del Movimento 5 Stelle” - spiega -. Ho più volte sostenuto tesi diverse da quelle di questa amministrazione e votato di conseguenza. Possono due letture così diverse dei principi fondamentali del Movimento 5 Stelle coesistere? E’ una domanda sulla quale rifletto da tempo".

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Francesco

    07 Dicembre @ 00.33

    In genere chi da fastidio al potere e alle vigenti logiche di spartizione della cosa pubblica viene criticato aspramente e attaccato in modo vile... proprio quello che accade a questa amministrazione in molti commenti. Cosa che invece non accade con Nuzzo e Savani che guarda il caso mettono d'accordo tutti... a pensar male si fa peccato ma...

    Rispondi

    • Filippo

      07 Dicembre @ 07.34

      ... Quello che dici tu succede proprio internamente alla giunta, ai due che citi. Se non ti rendi conto di quanto questa amministrazione si sia allontanata dai suoi principi, oltre che dai suoi programmi, sei irrecuperabile.

      Rispondi

  • hal

    06 Dicembre @ 17.45

    I 5 STELLE SONO SINISTROIDI E INCOMPETENTI BASTA GUARDARE LA SITUAZIONE DI PARMA E CE' ANCORA DELLA GENTE CHE LE VOTA SE VOLETE DARE UN VOTO DI PROTESTA NON DATELI AI 5 STELLE SONO UGUALI A RENZI IL NULLA

    Rispondi

  • Patrizia Adorni

    06 Dicembre @ 13.44

    Esattamente. Qui a Parma stiamo aspettando quello che gli amministratori "5 stelle" si sono andati a cercare: l'espulsione definitiva del M5S. Solo Nuzzo e Savani hanno portato avanti i valori del Movimento.

    Rispondi

  • danila

    06 Dicembre @ 12.54

    direi tutto molto democratico alla ADOLF

    Rispondi

  • Filippo

    06 Dicembre @ 11.38

    L'ultima domanda è male impostata: a Parma la lettera d'espulsione il M5S dovrebbe mandarla a tutti TRANNE Nuzzo e Savani. Però così facendo scompare la Leningrado di noialtri e il movimento tutto sarebbe sputtanato per la sua dichiarata incapacità amministrativa.

    Rispondi

    • Alpino Italiano 66

      06 Dicembre @ 18.01

      Esatto!

      Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

"Stallone è morto". Ma era una bufala online

cinema

"Stallone è morto". Ma era una bufala online

David Garrett

David Garrett

TEATRO REGIO

Cancellato il concerto di David Garrett

Filippo Nardi

TELEVISIONE

Isola dei famosi: Filippo Nardi si spoglia davanti a Bianca Atzei Video

1commento

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Mago Gigo

libri

Mago Gigo racconta Capitan Braghetta, "il supereroe che è dentro di noi" Video

1commento

Lealtrenotizie

Preso il rapinatore con roncola della sala scommesse

squadra mobile

Preso il rapinatore (seriale?) con roncola della sala scommesse

lettera aperta

Elezioni, le cinque richieste di Pizzarotti ai candidati

viale bottego

Fiamme in studio dentistico: evacuato tutto il palazzo. Due intossicati Foto

Via Buffolara

«Prima mi ha investito e poi picchiato»

5commenti

furti

Svaligiate le sedi delle associazioni per i disabili. E allora, "Caro ladro ti scrivo..."

1commento

salute

Vincere il tumore: la testimonianza di tre parmigiani

IL CASO

Colf estorce 3.000 euro all'ex datore di lavoro. E patteggia 3 anni

Fidenza

Addio a Fabrizio «Fispo» Rivotti

SCIENZA

Renata Tebaldi conservata per l'eternità al Polo Nord

amarcord

Le «innominabili case» (chiuse) che popolavano Parma: la mappa Foto

DI NOTTE

Maiatico, razzia dei ladri nelle case

METEO

Ondata di gelo: il Burian siberiano verso l'Italia

Allarme

Parma, in 10 anni 166 medici in pensione. E chi li sostituisce?

CURIOSITA'

Il colore del cartello è sbagliato: Langhirano diventa... provincia (o regione) Foto

CULTURA

Restauri di monumenti: 3,8 milioni per interventi a Parma e nella Bassa

Ecco gli interventi nel Parmense: Parma, Colorno, Busseto, Soragna, Coltaro, Fontanelle e Zibello

tg parma

Presunta tratta di calciatori africani: concessi i domiciliari a Drago Video

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

VADEMECUM

Elezioni del 4 marzo: come votare correttamente

1commento

LAVORO

64 nuove offerte

ITALIA/MONDO

PIACENZA

Badante sposa l'invalido che accudisce e lo riduce sul lastrico: denunciata 

3commenti

VIOLENZA

Legato mani e piedi e picchiato a sangue il responsabile di Forza Nuova a Palermo

1commento

SPORT

sport

La discesa d'Oro di una favolosa Sofia Goggia Foto

baseball

Un mancino per il Parma Clima: Escalona rinforza il monte

SOCIETA'

gusto

La ricetta light - Brodo vegetale allo zenzero

SCUOLA

Il Toschi premiato a Roma e il progetto dell'Ulivi per salvare le rondini Video

MOTORI

motori

Ferrari: ecco la 488 Pista, sarà presentata a Ginevra

MOTO

I 115 anni di Harley-Davidson, si avvicina l'open day