-2°

Politica

Bizzi: "I 5 stelle fanno uscire il Comune dalla società pubblica dell’acqua"

E i 5 stelle fanno uscire il Comune dalla società pubblica dell’acqua

Acqua del rubinetto nelle scuole

Ricevi gratis le news
2

Il consigliere comunale Giuseppe Bizzi critica l'amministrazione comunale sul tema dell'acqua pubblica. Nonostante il referendum del 2011 stabilisse "la non remuneratività del servizio", secondo Bizzi l'amministrazione "va in direzione contraria" perché "Pizzarotti nel 2016 vuole vendere la quota societaria del Comune di Parma in EmiliAmbiente". Una società interamente pubblica. 


Video TgParma: Bizzi spiega le sue critiche sul tema dell'acqua pubblica


Ecco il comunicato del consigliere Bizzi: 

L’indagine di Federconsumatori che colloca Parma tra le città in cui il costo delle bollette dell’acqua è più caro (21° posto, con 335 euro annui medi contro la media nazionale di 260), ripropone il tema della gestione del servizio idrico. La vittoria del sì nel referendum del 2011 stabiliva la non remuneratività di questo servizio, considerato bene primario ed essenziale. Purtroppo si continua ad ignorare quel mandato, come le cifre di questa indagine dimostrano.
Servono azioni che rafforzino la prospettiva della gestione pubblica dell’acqua sancita dal referendum. Ma su questo l’amministrazione 5 stelle di Parma va in direzione contraria.
E’ scritto nero su bianco sul Documento unico di programmazione, l’atto di indirizzo associato al bilancio: l’amministrazione Pizzarotti nel 2016 vuole vendere la quota societaria del Comune di Parma in EmiliAmbiente (pagina 38). Dov’è il problema?
EmiliAmbiente è una società interamente pubblica (la compongono la Provincia di Parma e 16 Comuni del Parmense) che gestisce il servizio idrico integrato dei Comuni della Bassa. Non solo: alimenta la rete degli acquedotti con tre propri campi pozzi, di cui uno situato a San Donato, sul territorio di Parma. Da quest’ultimo attinge Iren per fornire acqua alla nostra città.
Durante la votazione del bilancio 2016 ho presentato un ordine del giorno perché non fosse messa in vendita la quota del Comune in EmiliAmbiente (pari al 9,63%), in quanto la decisione va in senso contrario alla valorizzazione della gestione pubblica dell’acqua, direzione indicata dal referendum e ribadita dal programma elettorale dei 5 stelle (pagina 12).
L’ordine del giorno è stato bocciato dalla maggioranza con la motivazione che EmiliAmbiente non ha, rispetto alla gestione pubblica dell’acqua, nessun interesse né rilievo strategico per il Comune, il cui servizio idrico integrato sarà gestito fino al 2025 da Iren.
Ma come si fa a non vedere (o a far finta di…) che una società dal cui campo pozzo la città attinge l’acqua che entra nelle nostre case ha un interesse per il Comune?
Ma come si fa a non vedere (o a far finta di…) che se il Comune capoluogo resta dentro un azionariato composto da altri Comuni del territorio, rafforza la società e rafforza la prospettiva della gestione pubblica dell’acqua?
Ma come si fa a non vedere (o a fa finta di…) che se nel 2025 si vuole pensare a una ri-pubblicizzazione della gestione del servizio idrico integrato del Comune di Parma, uscire da EmiliAmbiente dà un segnale operativo e culturale contrario?
Forse sono pensieri che hanno attraversato anche la mente dell’assessore Folli che, proprio nel momento della discussione dell’ordine del giorno, è uscito dall’aula lasciando al capogruppo Bosi la difesa dell’indifendibile.
Sì, perché Folli, il 5 febbraio 2013, durante la discussione del bilancio preventivo di quell’anno, sul tema era stato chiaro, affermando davanti ad un mio emendamento che “non era assolutamente volontà della Giunta quella di dare questo indirizzo di dismettere le quote nella società Ascaa (ora in liquidazione, ndr) e EmiliAmbiente. E’ vero che abbiamo delle quote minoritarie, ma siamo comunque il terzo socio all’interno di queste aziende che si occupano di gestire il ciclo idrico nei Comuni della Bassa parmense e, anche in un’eventuale prospettiva futura, questi modelli di aziende, con un controllo totalmente pubblico, ci vedono sicuramente favorevoli. (…) Confermiamo che la volontà della Giunta è quella di mantenere un interesse all’interno di queste aziende”.
Parole, è il caso di dirlo, scritte sull’acqua.

Giuseppe Bizzi
Consigliere comunale di Possibile

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Filippo

    07 Gennaio @ 22.24

    Intellettualmente disonesti, come sempre.

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

La laurea di Valentina: ecco chi c'era alla festa

PGN

La laurea di Valentina: ecco chi c'era alla festa Foto

Fedez in piazza Garibaldi. Ma per non più di 9mila

capodanno

Fedez in piazza Garibaldi. Ma per non più di 9mila

10commenti

Sanremo: cantanti e titoli delle canzoni in gara

musica

Sanremo 2018: Elio e le Storie tese e Mario Biondi fra i 20 "big"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Corsie «flessibili» per i bus: si può fare di più?

VIABILITA'

Corsie «flessibili» per i bus: si può fare di più?

di David Vezzali

Lealtrenotizie

«Giulia, sei stata il mio cielo stellato»

IL FIDANZATO

«Giulia, sei stata il mio cielo stellato»

INCIDENTI

Frontale sulla provinciale per Medesano: due feriti, uno è grave

Il dopo alluvione

Colorno, in via Roma sarà un Natale al freddo

dopo l'alluvione

Don Evandro: "A Lentigione la luce ha vinto sulle tenebre: grazie volontari!"

Aveva 52 anni

Addio a Filippo Cavallina

WEEKEND

La domenica ha il sapore dei mercatini. Natalizi, ovviamente L'agenda

carabinieri

Altre 37 dosi fiutate dal cane antidroga nei cespugli di viale dei Mille

San Polo d'Enza

Spaccate a tempo di record: altri 4 colpi "intestati" alla banda, uno a Montechiarugolo

Gara

La grande sfida degli anolini

1commento

Centro storico

Giardini di San Paolo tra chiusure e rifiuti

2commenti

calcio

Il Parma s'accontenta

MAGGIORE

Ematologia, nuovi laboratori per la ricerca sulle staminali

FIDENZA

Città in lacrime per Andrea Amadè

LUTTO

Busseto ha perso il dolce sorriso di mamma Chiara: aveva 41 anni

tg parma

Furti in due abitazioni a Colorno Video

STADIO TARDINI

I crociati non riescono a trovare il gol: Parma-Cesena 0-0 Foto

Baraye: "Abbiamo provato e fatto di tutto per vincere" (Video) - Scavone: "Dispiace non avere vinto ma in B è importante non perdere (Video) - Grossi: "Ha pesato l'assenza di un vero attaccante" Videocommento

5commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Odio e insulti sul web: la falsa democrazia

di Patrizia Ginepri

CHICHIBIO

«Trattoria I Du Matt», cucina parmigiana di qualità

di Chichibio

2commenti

ITALIA/MONDO

il caso

La salma di Vittorio Emanuele III ha lasciato l'Egitto. Direzione Piemonte Foto

SPAGNA

Igor non collabora con gli inquirenti. Catturato perché forse era svenuto

SPORT

Sport Invernali

Kostner regina, Cappellini-Lanotte da brividi

Calciomercato

Ancelotti soffia la panchina a Conte

SOCIETA'

LA PEPPA

La ricetta natalizia - Torta di stelline

TELEVISIONE

Nadia Toffa racconta i momenti del malore. Stasera in onda alle "Iene"

MOTORI

NOVITA'

Alpine A110 Premiere Edition, risorge un marchio storico

motori

Ford, che Fiesta: ST-Line o Vignale per pensare in grande