10°

20°

Politica

Bizzi: "I 5 stelle fanno uscire il Comune dalla società pubblica dell’acqua"

E i 5 stelle fanno uscire il Comune dalla società pubblica dell’acqua

Acqua del rubinetto nelle scuole

Ricevi gratis le news
2

Il consigliere comunale Giuseppe Bizzi critica l'amministrazione comunale sul tema dell'acqua pubblica. Nonostante il referendum del 2011 stabilisse "la non remuneratività del servizio", secondo Bizzi l'amministrazione "va in direzione contraria" perché "Pizzarotti nel 2016 vuole vendere la quota societaria del Comune di Parma in EmiliAmbiente". Una società interamente pubblica. 


Video TgParma: Bizzi spiega le sue critiche sul tema dell'acqua pubblica


Ecco il comunicato del consigliere Bizzi: 

L’indagine di Federconsumatori che colloca Parma tra le città in cui il costo delle bollette dell’acqua è più caro (21° posto, con 335 euro annui medi contro la media nazionale di 260), ripropone il tema della gestione del servizio idrico. La vittoria del sì nel referendum del 2011 stabiliva la non remuneratività di questo servizio, considerato bene primario ed essenziale. Purtroppo si continua ad ignorare quel mandato, come le cifre di questa indagine dimostrano.
Servono azioni che rafforzino la prospettiva della gestione pubblica dell’acqua sancita dal referendum. Ma su questo l’amministrazione 5 stelle di Parma va in direzione contraria.
E’ scritto nero su bianco sul Documento unico di programmazione, l’atto di indirizzo associato al bilancio: l’amministrazione Pizzarotti nel 2016 vuole vendere la quota societaria del Comune di Parma in EmiliAmbiente (pagina 38). Dov’è il problema?
EmiliAmbiente è una società interamente pubblica (la compongono la Provincia di Parma e 16 Comuni del Parmense) che gestisce il servizio idrico integrato dei Comuni della Bassa. Non solo: alimenta la rete degli acquedotti con tre propri campi pozzi, di cui uno situato a San Donato, sul territorio di Parma. Da quest’ultimo attinge Iren per fornire acqua alla nostra città.
Durante la votazione del bilancio 2016 ho presentato un ordine del giorno perché non fosse messa in vendita la quota del Comune in EmiliAmbiente (pari al 9,63%), in quanto la decisione va in senso contrario alla valorizzazione della gestione pubblica dell’acqua, direzione indicata dal referendum e ribadita dal programma elettorale dei 5 stelle (pagina 12).
L’ordine del giorno è stato bocciato dalla maggioranza con la motivazione che EmiliAmbiente non ha, rispetto alla gestione pubblica dell’acqua, nessun interesse né rilievo strategico per il Comune, il cui servizio idrico integrato sarà gestito fino al 2025 da Iren.
Ma come si fa a non vedere (o a far finta di…) che una società dal cui campo pozzo la città attinge l’acqua che entra nelle nostre case ha un interesse per il Comune?
Ma come si fa a non vedere (o a far finta di…) che se il Comune capoluogo resta dentro un azionariato composto da altri Comuni del territorio, rafforza la società e rafforza la prospettiva della gestione pubblica dell’acqua?
Ma come si fa a non vedere (o a fa finta di…) che se nel 2025 si vuole pensare a una ri-pubblicizzazione della gestione del servizio idrico integrato del Comune di Parma, uscire da EmiliAmbiente dà un segnale operativo e culturale contrario?
Forse sono pensieri che hanno attraversato anche la mente dell’assessore Folli che, proprio nel momento della discussione dell’ordine del giorno, è uscito dall’aula lasciando al capogruppo Bosi la difesa dell’indifendibile.
Sì, perché Folli, il 5 febbraio 2013, durante la discussione del bilancio preventivo di quell’anno, sul tema era stato chiaro, affermando davanti ad un mio emendamento che “non era assolutamente volontà della Giunta quella di dare questo indirizzo di dismettere le quote nella società Ascaa (ora in liquidazione, ndr) e EmiliAmbiente. E’ vero che abbiamo delle quote minoritarie, ma siamo comunque il terzo socio all’interno di queste aziende che si occupano di gestire il ciclo idrico nei Comuni della Bassa parmense e, anche in un’eventuale prospettiva futura, questi modelli di aziende, con un controllo totalmente pubblico, ci vedono sicuramente favorevoli. (…) Confermiamo che la volontà della Giunta è quella di mantenere un interesse all’interno di queste aziende”.
Parole, è il caso di dirlo, scritte sull’acqua.

Giuseppe Bizzi
Consigliere comunale di Possibile

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Filippo Bertozzi

    07 Gennaio @ 22.24

    Intellettualmente disonesti, come sempre.

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Attaccano catena e lucchetto a una saracinesca: la bici resta a mezz'aria

PARMA

Attaccano catena e lucchetto a una saracinesca: la bici resta a mezz'aria

6commenti

Asterix e Obelix arrivano a Parma e gustano il prosciutto in una "taberna"

FUMETTI

Asterix e Obelix arrivano a Parma e gustano il prosciutto in una "taberna" Foto

Playboy:  arriva la prima coniglietta transgender

GOSSIP

Playboy: arriva la prima coniglietta transgender

2commenti

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Trento doc «Etyssa», spumante di montagna nel nome dell'amicizia

IL VINO

Trento doc «Etyssa», spumante di montagna nel nome dell'amicizia

di Andrea Grignaffini

Lealtrenotizie

Parma-Entella 3-1: Lucarelli segna nel primo tempo, decisivi Calaiò e Insigne nella ripresa

STADIO TARDINI

Parma-Entella 3-1: Lucarelli segna nel primo tempo, decisivi Calaiò e Insigne nella ripresa Foto

Il Parma sale a 14 punti in classifica

2commenti

PARMA

Minacciato nel suo palazzo da un uomo armato di coltello: serata di paura in centro

Il parmigiano ha chiamato la polizia ma lo sconosciuto è fuggito

BLOCCO DEL TRAFFICO

Più della metà delle auto diesel dei parmigiani non può transitare

10commenti

weekend

Castagne, musica e iniziative nei castelli: l'agenda

PARMA

Ruba 3mila euro: donna delle pulizie incastrata dalle telecamere Video

TRIBUNALE

«Florentina, non ci sono abbastanza prove per processare Devincenzi»

COLORNO

Ponte sul Po chiuso, tutti a piedi verso Casalmaggiore

1commento

IL CASO

L'ex moglie smaschera il marito dalle mille identità

PARMA

Fugge e abbandona la borsa con la droga: sequestrati 3 etti di marijuana

Valore sul mercato dello spaccio: circa 3mila euro

FURTO

Salso, i ladri bucano la finestra e fanno razzia

INCIDENTE

Scontro auto-moto a Langhirano: un ferito grave

Lo scontro è avvenuto in via Roma

GAZZAFUN

Il gatto più bello di Parma: sospesa la votazione finale

CARABINIERI

Scippa una giovane a Reggio: denunciato 16enne di Parma

Il ragazzino è accusato di furto con destrezza

2commenti

CARABINIERI

Aveva in casa un Macintosh rubato al Bocchialini: denunciato 21enne

Il giovane sosteneva di aver comprato il computer da un amico, per 50 euro

Appennino

Fra mucche e cavalli: i ragazzi del "Bocchialini" seguono la transumanza Foto

Discesa dal Monte Tavola a Ravarano

1commento

BASSA

Energia elettrica, servizio regolare a Fontanellato: la sospensione è stata spostata al 30 ottobre

L'elettricità dovrà essere staccata per un'intera mattina a causa di un intervento nella scuola

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Brexit, nebbia fitta sulla Manica

di Aldo Tagliaferro

L'INCHIESTA

Bitcoin, il vero problema è la mancanza di un governo

di Giovanni Fracasso

ITALIA/MONDO

LUCCA

E' morto il bimbo di un anno caduto dal trattore

FOCUS

Quando l'inquinamento uccide Video

SPORT

formula uno

Cosa c'è dietro la crisi Ferrari

serie b

Anticipi e posticipi : il calendario del Parma fino al 2 dicembre

SOCIETA'

IL DISCO

1st, il capolavoro dei Bee Gees

Medicina

Boom delle malattie legate al sesso: sifilide +400%

1commento

MOTORI

IL TEST

Debutta la nuova Polo: ecco come va

MINI SUV

Hyundai Kona, al lancio prezzi da 14.950 euro