16°

31°

Politica

Bizzi: "I 5 stelle fanno uscire il Comune dalla società pubblica dell’acqua"

E i 5 stelle fanno uscire il Comune dalla società pubblica dell’acqua

Acqua del rubinetto nelle scuole

Ricevi gratis le news
2

Il consigliere comunale Giuseppe Bizzi critica l'amministrazione comunale sul tema dell'acqua pubblica. Nonostante il referendum del 2011 stabilisse "la non remuneratività del servizio", secondo Bizzi l'amministrazione "va in direzione contraria" perché "Pizzarotti nel 2016 vuole vendere la quota societaria del Comune di Parma in EmiliAmbiente". Una società interamente pubblica. 


Video TgParma: Bizzi spiega le sue critiche sul tema dell'acqua pubblica


Ecco il comunicato del consigliere Bizzi: 

L’indagine di Federconsumatori che colloca Parma tra le città in cui il costo delle bollette dell’acqua è più caro (21° posto, con 335 euro annui medi contro la media nazionale di 260), ripropone il tema della gestione del servizio idrico. La vittoria del sì nel referendum del 2011 stabiliva la non remuneratività di questo servizio, considerato bene primario ed essenziale. Purtroppo si continua ad ignorare quel mandato, come le cifre di questa indagine dimostrano.
Servono azioni che rafforzino la prospettiva della gestione pubblica dell’acqua sancita dal referendum. Ma su questo l’amministrazione 5 stelle di Parma va in direzione contraria.
E’ scritto nero su bianco sul Documento unico di programmazione, l’atto di indirizzo associato al bilancio: l’amministrazione Pizzarotti nel 2016 vuole vendere la quota societaria del Comune di Parma in EmiliAmbiente (pagina 38). Dov’è il problema?
EmiliAmbiente è una società interamente pubblica (la compongono la Provincia di Parma e 16 Comuni del Parmense) che gestisce il servizio idrico integrato dei Comuni della Bassa. Non solo: alimenta la rete degli acquedotti con tre propri campi pozzi, di cui uno situato a San Donato, sul territorio di Parma. Da quest’ultimo attinge Iren per fornire acqua alla nostra città.
Durante la votazione del bilancio 2016 ho presentato un ordine del giorno perché non fosse messa in vendita la quota del Comune in EmiliAmbiente (pari al 9,63%), in quanto la decisione va in senso contrario alla valorizzazione della gestione pubblica dell’acqua, direzione indicata dal referendum e ribadita dal programma elettorale dei 5 stelle (pagina 12).
L’ordine del giorno è stato bocciato dalla maggioranza con la motivazione che EmiliAmbiente non ha, rispetto alla gestione pubblica dell’acqua, nessun interesse né rilievo strategico per il Comune, il cui servizio idrico integrato sarà gestito fino al 2025 da Iren.
Ma come si fa a non vedere (o a far finta di…) che una società dal cui campo pozzo la città attinge l’acqua che entra nelle nostre case ha un interesse per il Comune?
Ma come si fa a non vedere (o a far finta di…) che se il Comune capoluogo resta dentro un azionariato composto da altri Comuni del territorio, rafforza la società e rafforza la prospettiva della gestione pubblica dell’acqua?
Ma come si fa a non vedere (o a fa finta di…) che se nel 2025 si vuole pensare a una ri-pubblicizzazione della gestione del servizio idrico integrato del Comune di Parma, uscire da EmiliAmbiente dà un segnale operativo e culturale contrario?
Forse sono pensieri che hanno attraversato anche la mente dell’assessore Folli che, proprio nel momento della discussione dell’ordine del giorno, è uscito dall’aula lasciando al capogruppo Bosi la difesa dell’indifendibile.
Sì, perché Folli, il 5 febbraio 2013, durante la discussione del bilancio preventivo di quell’anno, sul tema era stato chiaro, affermando davanti ad un mio emendamento che “non era assolutamente volontà della Giunta quella di dare questo indirizzo di dismettere le quote nella società Ascaa (ora in liquidazione, ndr) e EmiliAmbiente. E’ vero che abbiamo delle quote minoritarie, ma siamo comunque il terzo socio all’interno di queste aziende che si occupano di gestire il ciclo idrico nei Comuni della Bassa parmense e, anche in un’eventuale prospettiva futura, questi modelli di aziende, con un controllo totalmente pubblico, ci vedono sicuramente favorevoli. (…) Confermiamo che la volontà della Giunta è quella di mantenere un interesse all’interno di queste aziende”.
Parole, è il caso di dirlo, scritte sull’acqua.

Giuseppe Bizzi
Consigliere comunale di Possibile

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Filippo Bertozzi

    07 Gennaio @ 22.24

    Intellettualmente disonesti, come sempre.

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Telefono hackerato: on line la Vonn e Woods nudi

Il caso

Telefono hackerato: on line la Vonn e Woods nudi

Paura per Minghi: ricoverato per un'intossicazione. Tour sospeso

Lecce

Paura per Minghi: ricoverato per un'intossicazione. Tour sospeso

Hydro jet

estate

Fa il "figo" con l'hydrojet, ma finisce male

1commento

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Osteria dl’Andrea

CHICHIBIO

«Osteria dl’Andrea», cucina casalinga della tradizione

di Chichibio

Lealtrenotizie

Modifiche alla viabilità in occasione delle partite del Parma

calcio

Antiterrorismo e viabilità, cambia la zona-Tardini (venerdì il "debutto") - La mappa

Posizionate le fioriere anti intrusione in centro - Video

polizia

Blitz nella notte nelle zone calde a Parma: 82 grammi di droga sequestrati, 5 espulsioni

5commenti

COLORNO

"E' morto assiderato", il piranha del canale Galasso diventa un caso giudiziario

9commenti

mercato

Matri, è il giorno della firma? Ma il Parma non molla per Ceravolo Video

opening day

Sport, italianità e lealtà: venerdì taglio del nastro della B al Tardini

Prima del match Parma-Cremonese cerimonia con giuramento dei capitani e inno nazionale

1commento

serie B

Sondaggio: vi piace il tris di maglie del Parma?

6commenti

IL CASO

Il laghetto di Scurano potrebbe sparire

Vignali: "I boschi dell'Appennino stanno seccando" Video

Governo

Politiche sull’acqua: Berselli nominato alla guida del nuovo distretto padano

Accorpate le vecchie autorità di bacino, la sede del nuovo distretto resterà a Parma

LA STORIA

Traversetolese salva un uomo che sta annegando e lo rianima

2commenti

Fontevivo

Tre rottweiler liberi: paura in paese

1commento

via Spezia

Scoppia la gomma del bus: paura e...ritardo

3commenti

Fontevivo

Arrivano i nomadi: sgombero lampo

11commenti

tardini

Il Parma si presenta: sotto la Nord cori e festa per la squadra e le nuove maglie

Faggiano: "Matri, abbiamo il sì del giocatore ma il Sassuolo se lo vuole tenere"

stadio tardini

Una "passione" lunga 40 anni: i Boys e i ricordi in mostra Gallery

Tendenze

Il tradimento al tempo dei social

Terremoto

I parmigiani ad Ischia: «Notte di paura»

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

I terroristi di ieri e quelli di oggi

di Michele Brambilla

EDITORIALE

La nuova mafia che occupa Parma

di Francesco Bandini

13commenti

ITALIA/MONDO

SALUTE

Caso sospetto chikungunya-dengue importato a Reggio

Italia

Terrorismo, forze dell'ordine armate anche fuori servizio

SPORT

basket nba

Clamoroso scambio: Irving a Boston, Isaiah Thomas a Cleveland

Ciclismo

Vuelta, ancora un italiano: Trentin

SOCIETA'

Usa

Lo squalo attacca, panico in spiaggia

hi-tech

Twitter: l'hashtag ha 10 anni, se ne usano 125 mln al giorno

MOTORI

AUTO

Ferrari: ecco la nuova Gran Turismo V8, un omaggio a Portofino

VACANZE

Attenzione a come caricate i bagagli: si rischiano punti patente