12°

19°

parallelismo

Il M5s: "Comune come Parma calcio: risorgeremo"

Il M5s: "Comune come Parma calcio: risorgeremo"
Ricevi gratis le news
11

La firma è "gruppo M5s maggioranza di governo a Parma", per sgombrare il campo dalla possibile confusione con il gruppo M5s numero 2, quello che è all'opposizione ed è formato dall'espulso (dalla maggioranza parmigiana) Nuzzo e dal dimissionario Savani. Un dualismo che - nonostante i solleciti - ancora i vertici del Movimento non hanno voluto risolvere.

Il punto di partenza sono le notizie (e i numeri) del crac del Parma Fc. E il parallelismo del gruppo di maggioranza è con i debiti e le inchieste che hanno affossato l'Amministrazione Vignali.

"Ed ecco che rispuntano i fantasmi del disonorevole passato della classe dirigente di Parma che ha manovrato negli anni scorsi. Il patrimonio del Parma Calcio deteriorato di 735 milioni. Una cifra che ricorda molto gli oltre 850 milioni di debiti lasciati pendere sulle teste dei cittadini parmigiani da parte delle precedenti amministrazioni comunali - si legge in una nota - . Il Parma Calcio, grazie anche alle probabili plusvalenze sui giocatori, aveva un cosiddetto "tenore di vita" spropositato rispetto alle reali possibilità. Infatti era riuscito a conquistare anche una posizione valida per l'Europa League ma ne era rimasto fuori per non aver pagato 300 mila euro di ritenute Irpef. Ed era solo la punta di un iceberg.

Il paragone con l'amministrazione Vignali del Comune di Parma è presto fatto : nei primi 10 anni del 2000 l'amministrazione comunale ha impiegato risorse che non poteva permettersi utilizzando le società partecipate come aziende su cui scaricare i debiti. Peccato che le stesse società avevano quasi sempre l'ente come socio di maggioranza.    

Il risultato? Fornitori che non venivano pagati a distanza di quasi 3 anni e rischio default per il Comune oltre alle ripercussioni sui servizi comunali dopo che il "giochino" è venuto allo scoperto.

Sia il Comune che il Parma Calcio hanno avuto anche un danno d'immagine che non è quantificabile. La notizia è andata ben oltre i confini nazionali e tutta Italia ne ha parlato.

Come il Parma Calcio oggi sta ripartendo dalla Serie D, anche il Comune ha subìto un contraccolpo in certe classifiche e anche in termini reali. Stiamo però crescendo ma dobbiamo tutti essere consapevoli che per raggiungere il tenore di prima servono anni di onesta gestione. Così come imprenditori che si mettono in gioco stanno guidando il Parma Calcio 1913, affidandosi a persone serie ed oneste, anche la nostra amministrazione cerca di fare lo stesso e i fatti lo dimostrano.

In questo periodo storico stanno cercando di tornare alla ribalta forze politiche inaffidabili e pericolose che non hanno soluzioni concrete ma che si limitano a contestare a livello locale ciò che dipende dal Governo nazionale e che molto probabilmente di onesto hanno ben poco. Vediamo per esempio gli scandali delle tangenti in Lombardia o l'affare dei diamanti o quello delle quote latte. Non vorremmo mai che Parma ritornasse in queste mani perché non se lo merita. Ringraziamo i cittadini che hanno creduto in noi. Sacrifici e duro lavoro stanno finalmente dando i loro frutti."

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • gigiprimo

    24 Febbraio @ 00.56

    vignolipierluigi@alice.it

    Beh, potrebbe anche essere, ma l'allenatore è andato via. Andrà via anche il sindaco con i vari accoliti e chi lo prenderà? Ah, la regione! Auguri!

    Rispondi

  • Giuseppe

    23 Febbraio @ 21.09

    Vecchio Parma e amministrazione grillina accomunati dal fallimento totale...e da una cena galeotta da Maxim's con Pizzarotti, Leonardi, Taci e un pluriergastolano....le bellissime frequentazioni del sindaco pentastellato...talmente "nadri" da non capire quando sarebbe invece meglio tacere...(o forse è colpa degli innumerevoli addetti alla comunicazione assunti con assegnazione direttada Pizza.balla ?)

    Rispondi

  • Gianni Cesari

    23 Febbraio @ 20.11

    giannicesari

    Il dover specificare che Loro sono i 5 Stelle, quelli veri, ricorda molto quello che dovettero fare i Milli Vanilli che cambiarono nome nel 1991 in "The Real Milli Vanilli". Lo ha già scritto un signore in un post precedente, però voglio rimarcarlo anch'io, che il paragone proposto dai "The real Five Stars" mi porta all'inevitabile accostamento Manenti - Pizzarotti, sebbene uno sia il "diavolo" e il secondo acqua di fonte.

    Rispondi

  • Paul

    23 Febbraio @ 19.32

    Questa amministrazione non sa Proprio cosa dire.............che delusione ......

    Rispondi

  • Vercingetorige

    23 Febbraio @ 18.52

    Il paragone con l'amministrazione Vignali del Comune di Parma è presto fatto : nei primi 10 anni del 2000 l'amministrazione comunale ha impiegato risorse che non poteva permettersi utilizzando le società partecipate come aziende su cui scaricare i debiti. Peccato che le stesse società avevano quasi sempre l'ente come socio di maggioranza. GIUSTO ! Che le "partecipate" siano una lettiera del gatto per i bilanci comunali l' abbiamo sempre detto . QUINDI NON E' VERO CHE IL RAGIONIER FOLLI VUOL FARNE UN' ALTRA PER LA RACCOLTA DEI RIFIUTI , lasciando ad IREN solo lo smaltimento , ma togliendole la raccolta ?

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Attaccano catena e lucchetto a una saracinesca: la bici resta a mezz'aria

PARMA

Attaccano catena e lucchetto a una saracinesca: la bici resta a mezz'aria

6commenti

Asterix e Obelix arrivano a Parma e gustano il prosciutto in una "taberna"

FUMETTI

Asterix e Obelix arrivano a Parma e gustano il prosciutto in una "taberna" Foto

Playboy:  arriva la prima coniglietta transgender

GOSSIP

Playboy: arriva la prima coniglietta transgender

2commenti

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Criptovalute, il problemaè la mancanza di un governo

L'INCHIESTA

Bitcoin, il vero problema è la mancanza di un governo

di Giovanni Fracasso

Lealtrenotizie

Polo sociosanitario, 12 anni di attesa

Lubiana

Polo sociosanitario, 12 anni di attesa

AVEVA SOLO 48 ANNI

Addio a Elisabetta Magnani, donna dolce e coraggiosa

weekend

Una domenica da vivere nel Parmense L'agenda

Calcio

Parma, tre punti d'oro

Appello

Pertusi: «Muti senatore a vita? Giusto e doveroso»

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma! x

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

2commenti

Salsomaggiore

«In via Petrarca ci sentiamo abbandonati»

Busseto

Danneggia un'auto e fugge: preso

CULTURA

«A scuola nei musei»: il viaggio sta per ricominciare

Contributo

Scuole squattrinate? Pagano mamma e papà

ambiente

Aumentano le polveri: restano i divieti. In attesa della pioggia Video

Ma Epson avverte: "Sarà l'ottobre più secco in sessant'anni"

STADIO TARDINI

Pazzo campionato: il Parma segna su azione, vince ed è a 3 punti dalla vetta

Guarda la classifica. Barillà:"Stiamo crescendo" (Video) - Scozzarella: "Iniezione di fiducia" (Video) - Grossi: "Tre punti pesanti" (Videocommento)

3commenti

polizia

Furgone in sosta in centro per la consegna, spariscono dei vestiti

1commento

il caso

Eramo: "Il conto dei servizi, il Comune lo fa pagare ai disabili?"

via carducci

Insulta i clienti di un bar e i poliziotti. Denunciato slovacco 46enne

2commenti

PARMA

Minacciato nel suo palazzo da un uomo armato di coltello: serata di paura in centro

Il parmigiano ha chiamato la polizia ma lo sconosciuto è fuggito

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Brexit, nebbia fitta sulla Manica

di Aldo Tagliaferro

CHICHIBIO

«Trattoria Ferrari da Cecchino», la tradizione continua

di Chichibio

ITALIA/MONDO

DA GENNAIO

E la Ue "sdogana" gli insetti a tavola

LUCCA

E' morto il bimbo di un anno caduto dal trattore

1commento

SPORT

Formula 1

Hamilton, pole numero 72. Vettel è secondo

RUGBY

Zebre, crollo nella ripresa: avanti 30-7 perdono 38-33

SOCIETA'

IL DISCO

1st, il capolavoro dei Bee Gees

Narrativa

Roma, autopsia della borghesia

MOTORI

MINI SUV

Hyundai Kona, al lancio prezzi da 14.950 euro

IL TEST

Debutta la nuova Polo: ecco come va