15°

29°

parallelismo

Il M5s: "Comune come Parma calcio: risorgeremo"

Il M5s: "Comune come Parma calcio: risorgeremo"
Ricevi gratis le news
11

La firma è "gruppo M5s maggioranza di governo a Parma", per sgombrare il campo dalla possibile confusione con il gruppo M5s numero 2, quello che è all'opposizione ed è formato dall'espulso (dalla maggioranza parmigiana) Nuzzo e dal dimissionario Savani. Un dualismo che - nonostante i solleciti - ancora i vertici del Movimento non hanno voluto risolvere.

Il punto di partenza sono le notizie (e i numeri) del crac del Parma Fc. E il parallelismo del gruppo di maggioranza è con i debiti e le inchieste che hanno affossato l'Amministrazione Vignali.

"Ed ecco che rispuntano i fantasmi del disonorevole passato della classe dirigente di Parma che ha manovrato negli anni scorsi. Il patrimonio del Parma Calcio deteriorato di 735 milioni. Una cifra che ricorda molto gli oltre 850 milioni di debiti lasciati pendere sulle teste dei cittadini parmigiani da parte delle precedenti amministrazioni comunali - si legge in una nota - . Il Parma Calcio, grazie anche alle probabili plusvalenze sui giocatori, aveva un cosiddetto "tenore di vita" spropositato rispetto alle reali possibilità. Infatti era riuscito a conquistare anche una posizione valida per l'Europa League ma ne era rimasto fuori per non aver pagato 300 mila euro di ritenute Irpef. Ed era solo la punta di un iceberg.

Il paragone con l'amministrazione Vignali del Comune di Parma è presto fatto : nei primi 10 anni del 2000 l'amministrazione comunale ha impiegato risorse che non poteva permettersi utilizzando le società partecipate come aziende su cui scaricare i debiti. Peccato che le stesse società avevano quasi sempre l'ente come socio di maggioranza.    

Il risultato? Fornitori che non venivano pagati a distanza di quasi 3 anni e rischio default per il Comune oltre alle ripercussioni sui servizi comunali dopo che il "giochino" è venuto allo scoperto.

Sia il Comune che il Parma Calcio hanno avuto anche un danno d'immagine che non è quantificabile. La notizia è andata ben oltre i confini nazionali e tutta Italia ne ha parlato.

Come il Parma Calcio oggi sta ripartendo dalla Serie D, anche il Comune ha subìto un contraccolpo in certe classifiche e anche in termini reali. Stiamo però crescendo ma dobbiamo tutti essere consapevoli che per raggiungere il tenore di prima servono anni di onesta gestione. Così come imprenditori che si mettono in gioco stanno guidando il Parma Calcio 1913, affidandosi a persone serie ed oneste, anche la nostra amministrazione cerca di fare lo stesso e i fatti lo dimostrano.

In questo periodo storico stanno cercando di tornare alla ribalta forze politiche inaffidabili e pericolose che non hanno soluzioni concrete ma che si limitano a contestare a livello locale ciò che dipende dal Governo nazionale e che molto probabilmente di onesto hanno ben poco. Vediamo per esempio gli scandali delle tangenti in Lombardia o l'affare dei diamanti o quello delle quote latte. Non vorremmo mai che Parma ritornasse in queste mani perché non se lo merita. Ringraziamo i cittadini che hanno creduto in noi. Sacrifici e duro lavoro stanno finalmente dando i loro frutti."

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • gigiprimo

    24 Febbraio @ 00.56

    vignolipierluigi@alice.it

    Beh, potrebbe anche essere, ma l'allenatore è andato via. Andrà via anche il sindaco con i vari accoliti e chi lo prenderà? Ah, la regione! Auguri!

    Rispondi

  • Giuseppe

    23 Febbraio @ 21.09

    Vecchio Parma e amministrazione grillina accomunati dal fallimento totale...e da una cena galeotta da Maxim's con Pizzarotti, Leonardi, Taci e un pluriergastolano....le bellissime frequentazioni del sindaco pentastellato...talmente "nadri" da non capire quando sarebbe invece meglio tacere...(o forse è colpa degli innumerevoli addetti alla comunicazione assunti con assegnazione direttada Pizza.balla ?)

    Rispondi

  • Gianni Cesari

    23 Febbraio @ 20.11

    giannicesari

    Il dover specificare che Loro sono i 5 Stelle, quelli veri, ricorda molto quello che dovettero fare i Milli Vanilli che cambiarono nome nel 1991 in "The Real Milli Vanilli". Lo ha già scritto un signore in un post precedente, però voglio rimarcarlo anch'io, che il paragone proposto dai "The real Five Stars" mi porta all'inevitabile accostamento Manenti - Pizzarotti, sebbene uno sia il "diavolo" e il secondo acqua di fonte.

    Rispondi

  • Paul

    23 Febbraio @ 19.32

    Questa amministrazione non sa Proprio cosa dire.............che delusione ......

    Rispondi

  • Vercingetorige

    23 Febbraio @ 18.52

    Il paragone con l'amministrazione Vignali del Comune di Parma è presto fatto : nei primi 10 anni del 2000 l'amministrazione comunale ha impiegato risorse che non poteva permettersi utilizzando le società partecipate come aziende su cui scaricare i debiti. Peccato che le stesse società avevano quasi sempre l'ente come socio di maggioranza. GIUSTO ! Che le "partecipate" siano una lettiera del gatto per i bilanci comunali l' abbiamo sempre detto . QUINDI NON E' VERO CHE IL RAGIONIER FOLLI VUOL FARNE UN' ALTRA PER LA RACCOLTA DEI RIFIUTI , lasciando ad IREN solo lo smaltimento , ma togliendole la raccolta ?

    Rispondi

    • Maurizio

      23 Febbraio @ 23.05

      Vercingetorige, l'idea di folli non è così folle, sarebbe la cosa più logica da fare per ritornare ad una azienda municipale che funzioni (ricorda amnu ed amps? tempi diversi, tanti raccomandati ma bilanci in ordine, costi bassi per la collettività e pochi problemi, tutto funzionava) così come fatto da pochi comune del parmense. Cosa logica da fare ma sicuramente impossibile per come stanno ora le cose, prima di tutto perchè la raccolta è legata all'inceneritore (si dovrebbe parlare di più dei vincoli riguardanti l'accordo tra comune di parma e l'allora enia) e in seocndo luogo perchè anche superando lo scoglio dell'appaltatore unico, è difficile trovare un'azienda in grado di subentrare ad iren nella raccolta rifiuti anche del solo comune di parma

      Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

L'estate pazza di social, vip, bufale e gaffe "razziste"

il caso

L'estate pazza di social, vip, bufale e gaffe "razziste"

La domenica al Colle San Giuseppe Foto

estate

La domenica al Colle San Giuseppe Foto

Belen fuma in aereo privato, scalo emergenza a Lamezia

gossip

Belen fuma in aereo privato, scalo emergenza a Lamezia

1commento

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Programmazione dal 21/08/2017 al 25/08/2017 delle postazioni di accertamenti strumentali di velocità e irregolarità alla circolazione

VIABILITA'

Autovelox, speedcheck e autodetector: la mappa della settimana

Lealtrenotizie

Scoppia il motore della barca, si tuffa ma muore annegato

roccabianca

Barca inizia a inabissarsi per una rottura: 75enne si tuffa ma muore annegato

gazzareporter

Via Langhirano, la razzia "chirurgica" degli specchietti retrovisori Foto

5commenti

calcio

Il Parma supera i 7mila abbonamenti e "corteggia" Matri

1commento

Novità

Il caffè? Lo pago con la carta

12commenti

IL CASO

Vaccini obbligatori e verifiche, la protesta dei presidi

incidente

Paurosa caduta in moto: 5 km di coda in A1 al bivio con l'A15 Traffico tempo reale

Felino

Chiusa fra le polemiche la fiera d'agosto

cittadella

Cittadella da giocare: raddoppiano i tappeti elastici Foto

gazzareporter

Non c'è posto? Qualcuno parcheggia lo stesso

gazzareporter

Lavori di asfaltatura barriera Repubblica

tg parma

Sicurezza in ospedale: oltre 100 telecamere entro il 2018 Video

1commento

CALCIO

D'Aversa si racconta

polizia municipale

Bocconi avvelenati: nuova allerta

BERCETO

L'epopea degli Scout dal primo campo estivo

IL PERSONAGGIO

Lo Sceriffo, il pilota di drifting che si prepara a Varano

FIDENZA

Matteo e Caterina alla conquista del Canada in bicicletta

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

I terroristi di ieri e quelli di oggi

di Michele Brambilla

EDITORIALE

Colpito il simbolo della gioia di vivere

di Paolo Ferrandi

ITALIA/MONDO

terrorismo

Sventato attentato con Barbie-bomba su un volo per Abu Dhabi

francia

Auto contro due fermate dell'autobus a Marsiglia, un morto. "Pista psichiatrica"

SPORT

SERIE A

Partenza sprint per Inter e Milan, la Roma vince a Bergamo

Moto

Paolo Simoncelli: "Marco sarebbe campione del mondo"

SOCIETA'

cinema

E' morto Jerry Lewis, aveva 91 anni

tg parma

Agosto 1984, quando i parmigiani andavano alla piscina Ex Enal Video

1commento

MOTORI

VACANZE

Attenzione a come caricate i bagagli: si rischiano punti patente

MERCATO

Bmw Italia, 2000 euro per la permuta di diesel Euro4 e precedenti