12°

23°

Parma

Il Pd attacca la Ferraris: "Gestione arbitraria e fallimentare della cultura"

Pd
Ricevi gratis le news
8

Il gruppo del Partito Democratico in Consiglio attacca l'assessore alla Cultura Laura Ferraris, parlando di "quattro anni di gestione arbitraria e fallimentare". Il Pd critica tante scelte dell'assessore: dalla gestione della mostra "Mater" all'affidamento dei musei a una società di Torino, al centro Lino Ventura. Secondo il Pd, a fine mandato ci sarà il "deserto lasciato dalla Ferraris". 

Il Pd attacca la Ferraris: "Gestione fallimentare" (Video)

Ecco il comunicato del Partito Democratico: 

La gestione dell'assessorato alla Cultura da parte di Laura Ferraris, oltre che per la pochezza della proposta e della progettualità, si è distinta per l'assoluta arbitrarietà nel dare patrocini e contributi, in funzione delle simpatie e degli sbalzi di umore dell'assessore, e per un uso quanto meno lunatico dei bandi. Abbiamo così assistito a scelte ondivaghe, altalenanti, quasi sempre fallimentari, mai inserite in un progetto organico e in un procedere amministrativo coerente.
L'assessore rifiuta, senza spiegazioni, il patrocinio a una rassegna cinematografica sulla Resistenza sostenuta dalle associazioni partigiane e dall'Università, ma poi affida la mostra "Mater" ad una società il cui presidente risulta condannato per altre vicende e sborsa quasi 60.000 euro fuori sacco per coprire servizi che non dovevano essere a carico del Comune.
Usa la strumento dei bandi per dare un “nuovo volto” al sistema teatrale cittadino, ma ottiene il solo risultato di estromettere il Teatro del Vicolo senza trovare un subentrante per la gestione dello spazio. Su un altro versante, affida con una gara al massimo ribasso la gestione dei musei a una società di Torino, in barba a tutti gli impegni, i protocolli, le linee guida anticorruzione sottoscritti dall'amministrazione. Sostiene di promuovere il polo bibliotecario della Civica e dell'Ospedale Vecchio e poi smantella e dispone di trasferire il centro cinema Lino Ventura e impoverisce di fatto il servizio di emeroteca.
Qui più che dare un giudizio politico, che non può che essere fallimentare, c'è da chiedersi se sia mai esistita una linea nelle politiche culturali del Comune, sganciata dagli umori dell'assessore. Il sindaco Pizzarotti l'ha sempre difesa a spada tratta e di sicuro se la terrà per tutto il mandato. Per fortuna manca solo un anno alla loro uscita di scena e dal deserto lasciato dalla Ferraris si potrà ricostruire un progetto culturale per Parma, che non sia fondato sull'estemporaneità, le idiosincrasie e le lune di un assessore che non ha mai saputo costruire vere relazioni con gli operatori culturali della città. 

Il gruppo consiliare PD del Comune di Parma 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • LaoTzu

    01 Aprile @ 06.06

    L'unico disco rotto è quello del Partito Democratico, i cui politici e amministratori locali non mancano ogni giorno di farsi beccare con le mani nella marmellata. E' giusto di ieri l'ennesimo scandalo del malaffare della politica che vede coinvolto il PD: il racket dei rifiuti e degli appalti truccati in Basilicata, che vede implicati diversi amministratori locali del PD e due ministri del governo PD, il ministro dello sviluppo economico, Federica Guidi, e il ministro PD per le riforme costituzionali Maria Elena Boschi ("Maria Ele" nelle intercettazioni telefoniche della Guidi), già nota per l'implicazione del padre Pierluigi Boschi (con una imputazione per concorso in bancarotta) e del fratello Emanuele Boschi nella vicenda del fallimento di Banca Etruria. E poi Mafia Capitale, Mose, Expo, racket delle tessere, primarie truccate, danni erariali da milioni di euro, e la lista è infinita... Troppi scandali a tutti i livelli del PD per pensare che non sia un fenomeno ormai radicato e diffuso in tutto il partito.

    Rispondi

  • enrico calzolari

    31 Marzo @ 23.33

    L’amore sviscerato e il senso di protezione del sindaco per la sua assessora Ferraris arriva fino al punto di organizzare operazioni denigratorie come quella - messa in opera con un post di FB - venerdi 25 marzo contro il Comitato Leggere tra le Ruspe “reo” di difendere senza tentennamenti la sopravvivenza in via D’Azeglio del Centro Cinema Lino Ventura. Sfruttando abilmente alcune macchie di vernice rimaste a terra dopo il presidio svolto sabato 19 marzo nel portico dell’Ospedale Vecchio davanti al Lino Ventura (macchie causate dalla tela del grande striscione appeso poi davanti alla porta del Centro Cinema), il sindaco ha imbastito una polemica velenosa e spregevole accusando il Comitato Leggere tra le Ruspe di essere gente che “protesta per mestiere e non ascolta, non difende un bene come dice, ma lo imbratta e rovina.” Sapeva benissimo che non si trattava di una scritta realizzata volontariamente, eppure per denigrare e infangare la giusta lotta del Comitato ogni mezzo è per Pizzarotti lecito. Si trattava di segni quasi invisibili che facilmente potevano essere tolti se qualcuno se ne fosse accorto prima. Soprattutto verrebbe da chiedersi dov’era e cosa faceva in tutti i lunghi anni dal 2003 al 2011 in cui la gente che a suo avviso sa solo “protestare per mestiere” difendeva coi denti e con le unghie il Vecchio Ospedale dalla speculazione in quesgli anni. Il suo post poi pubblicato da varie testate, è stato condito con una serie di bufale gigantesche come quella che la sua Giunta avrebbe già “investito 3.5 milioni di euro sull’Ospedale Vecchio” quando tutta la città sa e vede che sono ormai quattro anni che non un solo intervento di recupero e risanamento del Vecchio Ospedale è stato neppure iniziato, e che se va bene da qua ad aprile 2017, quando questo sindaco finalmente se ne andrà, a malapena avranno rifatto il tetto sovrastante la Biblioteca Civica. A tutti i cittadini sensibili e attenti alle nostre biblioteche e alla cultura cinematografica dico di non mollare e di impedire attivamente che si consumi questo scempio della prevista chiusura del nostro Centro Cinema Lino Ventura.

    Rispondi

  • Greg

    31 Marzo @ 19.38

    Tutto vero Lao Tzu, ma ciò non toglie che la Ferraris è inadeguata. Non è il suo lavoro. La difesa ad oltranza degli incapaci è una forma di partigianeria deteriore. E neppure la pochezza degli altri toglie un grammo di responsabilità a chi occupa un posto di cui non è all'altezza.

    Rispondi

  • LaoTzu

    31 Marzo @ 18.11

    Ogni partito ha i propri fallimenti... il PD per esempio critica gli altri mentre annaspa sotto le infinite magagne e porcherie per essere implicato in tutti i recenti scandali della corruzione e del malaffare della politica. Mafia Capitale, dove il PD è coinvolto a tutti i livelli (comune, provincia, regione e segreteria nazionale), lo scandalo delle mazzette a man bassa di EXPO, lo scandalo del denaro pubblico rubato al MOSE, o quello del PD che organizza cordate di cinesi, marocchini e Rom per piazzare la Paita (ex-assessore alle infrastrutture) come candidata alle regionali in Liguria, o quello di Soru (euro-parlamentare ed ex-Presidente della Regione Sardegna) del PD, appena condannato per un danno erariale di circa 800.000 euro, o il PD romano che organizza il racket delle tessere, comprate dai capi bastone, per controllare le primarie di partito. Il PD è parte del problema, NON la soluzione.

    Rispondi

    • robred

      31 Marzo @ 21.30

      mi spieghi cosa c'entra 'sto delirio di parole con quel che dice l'articolo?

      Rispondi

    • Filippo Bertozzi

      31 Marzo @ 20.29

      Sei un disco rotto: alle persone intelligenti, del PD su cui tu tenti di spostare l'attenzione, non frega niente! Ti dai presuntuosamente lo pseudonimo di un filosofo, e non sei neanche capace di analizzare quanto viene denunciato: argomenta nel merito, se ci riesci!

      Rispondi

  • anastasia

    31 Marzo @ 18.01

    E' la più migliore!!!

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Gomorra 3 la serie debutta in anteprima in sala

serie tv

Gomorra 3: la serie debutta in anteprima in sala

La Gregoraci a Ranzano

gazza...gossip

La Gregoraci a Ranzano

2commenti

Salute: Lady Gaga rinvia la data milanese del 26 settembre (e il tour)

Spettacolo

Salute: Lady Gaga rinvia la data milanese del 26 settembre (e il tour)

Notiziepiùlette

Ultime notizie

"Artaj", osteria moderna all'insegna della tradizione

IL RISTORANTE

"Artaj", osteria moderna all'insegna della tradizione

di Chichibio

Lealtrenotizie

Terzo stop di fila, Parma ko anche con l'Empoli

TARDINI

Terzo stop di fila, Parma ko anche con l'Empoli

Nocciolini si fa parare un rigore. La "rivoluzione" di D'Aversa non basta

3commenti

via carducci

Tre dipendenti della pizzeria Orfeo minacciati col coltello e rapinati Il video

39commenti

san leonardo

Nel casolare scoperte 5 persone (2 bimbi) e condizioni disumane

8commenti

anteprima gazzetta

Tante truffe, quando i tecnici veri suonano e si trovano una pistola finta

1commento

tg parma

Furgone come ariete: spaccata alla Moto Ducati di Pilastrello

2commenti

tamponamento

Incidente in Tangenziale Nord (via Venezia): in due al Ps Foto

nella notte

Incidente, schianto contro un traliccio in via Langhirano

elettricità

Il guasto è nel campo coltivato: black-out nella zona di Gaione

incidente

86enne in bici urtato da uno scooter in via Baganza: è grave

1commento

annuncio

Parma si candida a capitale italiana della cultura 2020

8commenti

Economia

Banca di Parma entra in Emil Banca

inchiesta

Milioni nascosti al fisco, Zamparini: "Nessuna attività illecita"

Ritratto

Wally Bonvicini, l'imprenditrice che voleva fare il sindaco

Paladina dei diritti dei cittadini nella lotta contro la banche ed Equitalia, ma anche candidata alla poltrona di primo cittadino

11commenti

viabilità

Grosso ramo caduto in strada: chiusa per un'ora via Gramsci

2commenti

Ponte chiuso

La sindaca di Colorno: «Un ponte di barche per le auto»

5commenti

serie b

Parma-Empoli: dalle 17.30 «isola analcolica» e stop alle lattine

Dalle 20.30 la cronaca in diretta sul sito

5commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Migranti e tensioni, i fronti parmigiani

di Francesco Bandini

5commenti

EDITORIALE

Il telefonino in classe e il cervello a casa

di Patrizia Ginepri

9commenti

ITALIA/MONDO

MESSICO

Terremoto devastante di 7.1. Molti morti. Le prime immagini Video

ONU

Trump: "Se la Corea del Nord attacca la distruggiamo"

SPORT

calcio

Cori sulla sua virilità a Lukaku, tifosi dello United accusati di razzismo

MotoGp

Vale torna in pista a Misano. Il padre: "Ottimista per Aragon"

SOCIETA'

Inghilterra

In due aggrediscono autista: ma lui è esperto di arti marziali Video

USA

Toys R' Us getta la spugna: chiesta la bancarotta

MOTORI

IL DEBUTTO

Nuova Suzuki Swift, nel weekend il porte aperte

MULTISPAZIO

Dacia Dokker Pick-Up: chi non lavora...