22°

Provincia-Emilia

Dietro quelle guglie, la fuga del demonio

0

Guglie di arenaria che si inseguono scendendo il fianco della valle, attraversano il torrente e risalgono l’altro fianco, sfiorano le pareti scoscese del monte Cassio per perdersi poco oltre e riaffiorare, forse, chissà dove. Assomigliano alle piastre che costellano il dorso di un enorme drago o quelle fossili di un mostruoso Stegosauro. Eppure quei solchi che si intravedono avvicinandosi sembrano  lacerazioni. E quei pinnacoli  evocano forme femminili pietrificate. Come non pensare a un evento terribile che ha sconvolto la valle, facendo scaturire improvvisamente quelle coste irreali dal ventre della terra?
Un giovane nel fiore degli anni che rinuncia al mondo per ritirarsi in eremitaggio tra le montagne  è una spina nel cuore del demonio. Con solo un ruvido sacco indosso,  Benedetto era giunto da lontano e si era fermato sulla pendice del monte, quella che guarda il Taro, dalla quale non spuntavano ancora le guglie. Trovò rifugio in una cavità della roccia. Pregava, raccoglieva legna, cercava bacche e radici per sfamarsi. La gente di Cassio vedeva il piccolo fuoco risaltare sulla neve. Quando le nubi scendevano basse sul versante, la luce lontana li rassicurava e li richiamava alla preghiera. Ben presto considerarono Benedetto una specie di santo. Non osavano avvicinarglisi, ma lui ogni mattina trovava un dono: pane appena sfornato, castagne, lardo, latte.
Un mattino,  Benedetto scese come sempre al rio per riempire d’acqua la zucca cava. Rannicchiata dietro un masso, tremante, una fanciulla lo fissava, le braccia che circondavano le ginocchia. Benedetto  stupito,   pensò che fosse una giovane del paese. Le si avvicinò, si tolse la schiavina per coprirla e l’aiutò ad alzarsi. L’accompagnò  sul sentiero per il paese, poi tornò a prendere l’acqua e si avviò verso il rifugio. Trovò la ragazza che lo aspettava più avanti,  ancora rannicchiata. Per la prima volta ruppe il voto del silenzio e le disse, burbero, di tornare a casa. Lei sollevò appena il viso, con uno sguardo vuoto.
La trovò più avanti e proseguì oltre. La trovò ancora, sempre muta, davanti al  rifugio. Fece finta di niente e si mise a pregare e a meditare. Col passare del tempo si abituò a quella presenza. Le lasciava una ciotola di latte prima di scendere al ruscello. Sempre più spesso, però,  si ritrovava a pensare ai quei capelli color del grano e a quegli occhi verdi.
Con l’estate cominciò a tagliare lastre di arenaria e a costruire una casa. Si lavava tutte le mattine nel ruscello. Pregava sempre meno e trascorreva le serate a fissare quel volto muto. Quando a settembre la casa fu pronta, Benedetto scese a valle e barattò i suoi pochi averi con una veste da donna. Tornò, la vestì, la prese sotto braccio e la condusse a Cassio: voleva   far benedire al prete la loro unione. Man mano che si avvicinavano al paese la ragazza si agitava  e rallentava il passo.  Benedetto con forza la trascinava verso la chiesa. Lei scrollava la testa e mugolava. Arrivati al sagrato,  si liberò. Allora Benedetto  aprì gli occhi e, spaventato, si fece il segno della croce. Il cielo si oscurò per un improvviso temporale e il vento lo costrinse  a chiudere gli occhi. Fece  in tempo a vedere la fanciulla dissolversi, mentre una massa più scura del cielo spiegava enormi ali nell’aria. Fu una notte tremenda: scoppi di tuoni, saette, terremoti. Il sole si alzò su un paesaggio lunare, segnato da profondi solchi e increspature che avevano sconvolto la terra e richiamato in superficie guglie rocciose incavate da profondi graffi. Il demonio, sconfitto a un passo dalla vittoria, aveva lasciato  imponenti tracce nella sua fuga precipitosa. Oggi la vegetazione ha riconquistato le pendici del monte, lasciando spuntare dentellature spoglie. Sotto la più imponente delle guglie, profondamente segnata, esiste ancora un’antichissima casa in arenaria.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Velluto rosso

VELLUTO ROSSO

Settimana di grandi classici. Con grandi sorprese Video

gazzarock

musica

Premio Gazzarock, la sfida comincia: vota il tuo artista preferito

Bar Refaeli  è di nuovo incinta

gossip

Bar Refaeli è di nuovo incinta

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Il pane: domani uno speciale di otto pagine

OGGI

Il pane: uno speciale di otto pagine

Lealtrenotizie

Marito e moglie trovati morti in casa a Felegara: omicidio-suicidio?

dramma

Marito e moglie trovati morti in casa a Felegara: omicidio-suicidio?

TESTIMONIANZA

Lucia Annibali: «Vi racconto la mia nuova vita»

1commento

Il caso

Telecamere in tilt non «vedono» le auto rubate

5commenti

Pronto soccorso

Cervellin: «Mancano medici per l'emergenza»

1commento

Salso

Auto a fuoco: movente passionale?

PARMA CALCIO

Faggiano e la B: «Ci proviamo»

gazzareporter

Auto ad incastro: scene da via Palermo Foto

gastronomia etnica

La start-up che mette in tavola il talento delle donne Foto

carabinieri

Maxi-sequestro di armi da guerra nel Parmense: volevano rubare anche la salma di Enzo Ferrari

I nomi dei sette parmigiani della banda

7commenti

Luzzara

Cade per un malore: 42enne muore il giorno dopo il matrimonio

Delicato intervento al cervello al Maggiore di Parma: Barbara Cocconi, barista, ha lavorato a Montecchio, Boretto, Brescello

CALCIO

80 anni fa nasceva Bruno Mora

INTERVISTA

Musica Nuda e «Leggera»

Consiglio comunale

In arrivo riduzioni per Cosap, dehor e tassa sui rifiuti

Spaccatura Pd, Torreggiani contro Dall'Olio

10commenti

Londra

Gemellini borgotaresi salvano la vita alla mamma

1commento

salumi da re

Norcini e salumieri a raduno a Polesine. Sfida al "panino teen-ager"

assemblea

Zebre rugby: Pagliarini si dimette, la Falavigna presidente

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Chi ha interesse a volere la realtà percepita

5commenti

EDITORIALE

Brexit, ci siamo. E non sarà indolore

di Aldo Tagliaferro

ITALIA/MONDO

traffico

Scontro pullman-tir sul raccordo tra l'A1 e l'A14: 40 feriti

Bode

Furto del secolo a Berlino? Rubata moneta d'oro da guinness dei primati

1commento

SOCIETA'

roma

Omofobia, Shalpy: "Sputi e insulti per strada: un trauma"

nostre iniziative

«Parma 360»: uno speciale sul festival

SPORT

LEGA PRO

Gubbio-Parma 1-4 , gli highlights video

Amichevole

La Nazionale batte l'Olanda

MOTORI

restyling

Mercedes, ora la GLA è più alta e più connessa

innovazione

La Fiat 500 adesso si può noleggiare su Amazon