Provincia-Emilia

Da Bobbio a Pontremoli, 125 chilometri

Ricevi gratis le news
0

Non serve neppure chiudere gli occhi, per vederli camminare, gli abati. Lenti - come a sgranare i passi su un rosario - ma mai fermi, su quel sentiero che porta a Roma. Dal 613, quando l’abate Colombano diede vita all’abbazia di Bobbio la Via degli Abati - Abbots way - è sempre stata un filo sottile capace di legare Bobbio a Roma, nei posti che videro Annibale sconfiggere l’impero romano sulle sponde del Trebbia.

125 chilometri, migliaia di passi e preghiere, da Bobbio a Pontremoli, che vedranno tra sabato e domenica tantissimi atleti, coinvolti appunto nella Abbots Way, una ultra maratona in grado di regalare per scenario e fatica, emozioni difficili da credere vere.  A spiegarci la gara, e le varie modalità di partecipazione, Elio Piccoli, presidente dei Lupi dell’Appennino, organizzatori della competizione. «Sono tre le modalità di partecipazione: in coppia, con trenta chilometri a testa per giorno a staffetta. Due percorsi da sessanta chilometri a testa continuativi, si correrà quindi di notte.
E in tappa unica, da Pontremoli a Bobbio, con un tempo massimo di trentadue ore. Per quanto riguarda la prima modalità, il pernottamento e la successiva partenza della domenica, sarà a Bardi. Il tracciato è prettamente appenninico, con quattro valichi, e l’altezza massima a 1350 metri del Monte Lama. Tecnicamente è un tracciato di fuori strada, solo il dieci per cento sarà sull'asfalto, nell’attraversamento dei comuni. Essendo una gara valida per la qualificazione all’Ultra maratona del Monte Bianco, abbiamo dovuto rispettare delle direttive che rendono la gara ancora più interessante».
«Da un punto di vista storico - continua Piccoli - si vedranno castelli e abbazie fantastiche. Da un punto di vista naturalisti invece, ci sono creste tra Pontremoli e Borgotaro, davvero impagabili. Lo stesso discorso vale per quanto riguarda il Monte Lama: e poi la val Trebbia in generale credo sia impagabile, con delle praterie immense e splendide.  L’Abbots Way, è un sentiero riscoperto negli ultimi dieci anni, che da tre vede questa gara rendergli omaggio: siamo partiti con poco più di trenta iscritti nel 2008, nella edizione che prenderà il via sabato saranno più di trecento, e come organizzazione siamo stati addirittura obbligati a chiudere le iscrizioni.
 Nutrito anche il numero di parmigiani in gara, nelle varie modalità di partecipazione, segnale di come stia prendendo sempre più piede il bisogno di riscoprire luoghi vicino alla città, da tempo dimenticati». 
Da Pontremoli a Bobbio, passando per Val Taro, Val Ceno, Val Nure e Val Trebbia, ripercorrendo una storia fatta di abati su un cammino sicuro verso Roma. Un cammino riscoperto grazie anche all’Abbots Way: e forse qualcuno, nella notte, tra i passi rapidi e i crinali contro la luce della luna, vedrà in lontananza, uomini come abati, figli di un cammino mai stanco. L. B.
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

La fotogallery del concerto della Mannoia

TEATRO REGIO

La fotogallery del concerto della Mannoia

Leonessa Kira abbraccia il suo salvatore

animali

La leonessa rivede l'uomo che l'ha salvata

1commento

Elena Novaresi: una carriera partita da «Amici»

Fidenza

Elena Novaresi: una carriera partita da «Amici»

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Scopri il tuo oroscopo 2018 con Gazzafun

ASTRI

Scopri il tuo oroscopo 2018 con Gazzafun

Lealtrenotizie

Piene, la situazione migliora. In serata riapre il ponte di Sorbolo. Le immagini di Colorno "allagata"

Danni e disagi

Piene, la situazione migliora. Riaperto il ponte di Sorbolo. Le immagini di Colorno "allagata"

Bonaccini: "Chiederemo al governo lo stato d'emergenza". Coldiretti: "Danni per milioni di euro"

maltempo

Strade provinciali, "emergenza finita in montagna". Ancora 5.000 senza corrente elettrica

I danni del vento al campeggio di Rigoso Video

1commento

emergenza

Colorno, una decina di evacuati e danni alla Reggia. Piazza e garage allagati Video 1-2 - Le foto

Sommerso anche il cortile della Reggia

2commenti

meteo

La pioggia si "sposta" al Sud. E da venerdì nuova ondata di freddo

piena

Ecco com'è ridotta Lentigione: il video dall'elicottero

STORIA

Parma, le alluvioni e le piene del Novecento

L'evento più drammatico e disastroso resta lo straripamento del Po nel 1951

tg parma

Colorno sott'acqua, i cittadini: "Non si poteva evitare?" Video

1commento

piena

Viarolo, auto in balia delle acque. Escluse persone all'interno

incidente

17enne investito sulla tangenziale a Sanguigna: è in Rianimazione

1commento

Brumotti

Arriva "Striscia la Notizia", fuggi fuggi di pusher in Pilotta e a San Leonardo Le foto

31commenti

copermio

Salvataggio in gommone di tre persone e un cane bloccati in un capannone Video

anteprima gazzetta

L'alluvione e il black-out nel Parmense: danni, disagi, paura e storie

IL CASO

Via Cavour, 17enne aggredito e rapinato dal «branco»

8commenti

TRASPORTI

Tep, revocato lo sciopero del 14 dicembre

social

Esondazioni e black-out: è derby di solidarietà tra Parma e Reggio

piena

Il sindaco di Sorbolo: "I cittadini non si mettano in pericolo: via dagli argini" Video

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

I bitcoin spiegati a tutti. Ecco perché sono da maneggiare con cura

di Aldo Tagliaferro

LA BACHECA

Venti nuove offerte di lavoro

ITALIA/MONDO

lutto

Addio a Everardo Dalla Noce: da "Tutto il calcio minuto per minuto" alla Borsa

luzzara/suzzara

Ha ucciso i due figli e tentato il suicidio: le condizioni migliorano

SPORT

COPPA ITALIA

L'Inter spezza le reni al Pordenone (ai rigori)

parma 1913

Giorgino e Coly, risoluzione consensuale del contratto Video: il gol nel derby

5commenti

SOCIETA'

ospedale

A casa dopo 57 giorni il 15enne in arresto cardiaco salvato al Maggiore

4commenti

Aveva 104 anni

Erminio Sani, l'ultimo maggiordomo

MOTORI

VOLKSWAGEN

La Polo? Con 200 Cv diventa GTI Fotogallery

MOTO

La prova: Kawasaki Z900RS