22°

Provincia-Emilia

Rigoso: l'articolo del 2005

0

Dalla Gazzetta di Parma del 13 ottobre 2005:  

RIGOSO, L'ORA DEL RISCATTO

 MONCHIO - Settanta e passa chilometri di asfalto. Tanta è la strada che separa Rigoso _ ultimo angolo parmense prima della Toscana _ da Parma. Una strada tutta curve, che da decine di anni la gente percorre con «biglietto di sola andata» verso la città, per ritornare in paese quando il lavoro lo permette, giusto il tempo delle sempre più striminzite vacanze estive, delle feste comandate e dei weekend. Eppure, da qualche tempo a questa parte, qualcosa si sta muovendo. C'è sempre chi prepara la valigia e la mette nel baule, ma stavolta i chilometri si percorrono in salita: non per andarsene, dunque, ma per tornare. A casa. In un paese che conta in inverno sì e no quaranta anime, stanno infatti aprendo una dietro l'altra diverse attività, nate tutte dalla buona volontà di giovani del posto e non solo. 

Marco Ravera, 29 anni, un diploma da perito meccanico, ha avviato lo scorso 19 gennaio un'officina meccanica con studio di progettazione. «Non mi sono mai trasferito da Rigoso _ racconta _, ma in passato viaggiavo ogni giorno per recarmi al lavoro prima a Sala Baganza e poi a Pilastro, dove ho fatto il progettista in alcune aziende. Ma il mio sogno è sempre stato fare il meccanico nel mio paese». Un primo bilancio? « Sono molto contento _ risponde _. La voce si è sparsa e i clienti sono arrivati un po' da tutto il comune, da Corniglio, dal Reggiano e dalla Toscana». 
 
Anche Angelo Malmassari, disegnatore di 25 anni, dal 1° di giugno ha aperto la posizione Iva e collabora con Marco, supportando studi tecnici di geometri del posto e ditte metalmeccaniche della pedemontana. «Per un anno ho lavorato per la Comunità montana est a Langhirano _ dice Angelo _, poi mi è scaduto il contratto. Ho fatto allora dei corsi per approfondire la mia passione per il disegno e concretizzarla in un lavoro. Da Parma, dove abitavo, sono tornato a Rigoso, il paese in cui sono cresciuto. Sbaglia chi pensa che sia impensabile vivere qui, senza averci mai provato. È vero, ci sono meno servizi, ma se ad esempio una sera hai voglia di andare al cinema prendi la macchina e in poco tempo vai ad Aulla. E le sere che in città passeresti alla tv qui le impieghi incontrandoti con i tuoi amici. Basta un attimo, esci dalla porta e te li ritrovi tutti lì». 
 
Non è detto che per vivere a 1100 metri di altezza, in una piccola frazione all'estremo limite della provincia, debba esserci alla base un legame di sangue. Ne è la prova l'esperienza di Antonio De Benedetti, 31 anni, libero professionista iscritto all'albo degli ingegneri di Parma. Lui, originario di La Spezia, a Rigoso ci veniva in vacanza quando era ancora un ragazzino. La sua frequentazione si è fatta più assidua durante il periodo degli studi universitari a Parma. Quando è stato il momento di decidere il proprio futuro, lo ha visto configurarsi proprio lì, nel paesino ad «alta quota». «Ho aperto uno studio nella mia casa di Rigoso _ spiega _ dove faccio progettazione e consulenza hardware e software per imprese di vario genere. Inoltre curo i siti di alcune imprese e associazioni. Sono un tipo che non ama la confusione. Il problema maggiore? L'impossibilità del collegamento a banda larga, con tutti i relativi problemi. In futuro spero di allestire uno studio fuori casa e dare lavoro ad altri giovani». 
 
C'è chi la scelta di lanciarsi in una nuova attività l'ha fatta prima degli altri. Giuseppe Bacchieri, 32 anni, è stato in un certo senso un apripista: il 19 marzo del '96, a soli 23 anni, ha avviato ad Aneta (frazione a un chilometro da Rigoso) la sua impresa. Il settore? Ampio: movimento terra, sgombro neve e taglio legna. «È stata una sfida con me stesso _ ricorda _ e con tutti quelli che dicevano che qui non c'erano sbocchi. Ho iniziato con un trattore malmesso, l'anno dopo ho acquistato il primo scavatore. Da lì è stato un crescendo. Oggi possiedo cinque trattori e sei scavatori. Cosa più importante: ho otto dipendenti e do lavoro a due artigiani». 
 
Andrea Quaretti, 32enne laureato in Economia aziendale, agli inizi del prossimo anno avvierà a Rigoso un'attività di consulenza amministrativa alle imprese e ai privati. «Ho abitato a Parma dall'87 _ spiega _, per tutti gli anni del liceo e poi durante l'università. Trovo che la vita di città sia diventata troppo caotica. Ho la fortuna di avere una famiglia che ha sempre vissuto qui: perciò sono tornato. All'inizio mi sono adattato, facendo un po' di tutto, anche l'operaio. Devo molto a Giuseppe del quale sono dipendente. Grazie a lui ho ora la possibilità di avviare qualcosa di mio. 
 
Ilaria Moretti
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Velluto rosso

VELLUTO ROSSO

Settimana di grandi classici. Con grandi sorprese Video

gazzarock

musica

Premio Gazzarock, la sfida comincia: vota il tuo artista preferito

Bar Refaeli  è di nuovo incinta

gossip

Bar Refaeli è di nuovo incinta

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Toscanini, la vita del Maestro nella prosa di Segreto Foto

GAZZETTA LIBRI

Toscanini, la vita del Maestro nella prosa di Segreto Foto

Lealtrenotizie

Cade per un malore: 42enne muore il giorno dopo il matrimonio

Luzzara

Cade per un malore: 42enne muore il giorno dopo il matrimonio

Delicato intervento al cervello al Maggiore di Parma: Barbara Cocconi, barista, ha lavorato a Montecchio, Boretto, Brescello

Consiglio comunale

In arrivo riduzioni per Cosap, dehor e tassa sui rifiuti

Spaccatura Pd, Torreggiani contro Dall'Olio

10commenti

Londra

Gemellini borgotaresi salvano la vita alla mamma

1commento

polizia municipale

Incidente tra tre auto a Chiozzola: due feriti

anteprima gazzetta

Arsenale in casa per la banda che voleva rubare la salma di Ferrari

assemblea

Zebre rugby: Pagliarini si dimette, la Falavigna presidente

carabinieri

Maxi-sequestro di armi da guerra nel Parmense: volevano rubare anche la salma di Enzo Ferrari

I nomi dei sette parmigiani della banda

6commenti

Personaggi

Francesco Canali: "Il mio messaggio di speranza ai malati di Sla"

 Il “maratoneta in carrozzina” ha scritto un articolo per la “sua” Gazzetta

5commenti

piazzale dalla chiesa

Al bar con la droga pronta per lo spaccio: fermato il pusher richiedente asilo

12commenti

32a giornata

Parma-Maceratese anticipata alle 18.30 (domenica 2 aprile)

Intervista esclusiva

Raffaele Sollecito: «Ho scelto Parma per lavoro»

Il delitto di Meredith, il processo, l'assoluzione, il rapporto con Amanda. Ecco l'intervista completa

24commenti

politica

Elezioni 2017, un gruppo solo in corsa per il simbolo M5S

Solo gli "Amici di Beppe Grillo" hanno presentato richiesta entro i termini

3commenti

Incidente

Ubriaco travolge tre ciclisti

2commenti

corte dei conti

Interviste a pagamento, assolto Villani. Condannati 6 ex consiglieri regionali

2commenti

Crisi

Copador, si apre la strada del risanamento

2commenti

sos animali

Bocconi avvelenati: nuovo allarme in via Capelluti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Chi ha interesse a volere la realtà percepita

5commenti

EDITORIALE

Brexit, ci siamo. E non sarà indolore

di Aldo Tagliaferro

ITALIA/MONDO

traffico

Scontro pullman-tir sul raccordo tra l'A1 e l'A14: 40 feriti

Bode

Furto del secolo a Berlino? Rubata moneta d'oro da guinness dei primati

1commento

SOCIETA'

studio

Cucina: i libri di ricette sono pieni di errori sulla temperatura di cottura

manchester

"Ingombri la strada", il ciclista s'infuria e reagisce Video

SPORT

LEGA PRO

Gubbio-Parma 1-4 , gli highlights video

Amichevole

La Nazionale batte l'Olanda

MOTORI

innovazione

La Fiat 500 adesso si può noleggiare su Amazon

Motori

Il lusso? Oggi veste il made in Italy di Alcantara