19°

Provincia-Emilia

Parma in piena. Golene invase a Torrile. Acqua nei campi da calcio di via Europa - Allagamenti a Bedonia - Ma la situazione è sotto controllo

Parma in piena. Golene invase a Torrile. Acqua nei campi da calcio di via Europa - Allagamenti a Bedonia - Ma la situazione è sotto controllo
14

Da ieri sera sul Parmense e sul resto dell'Emilia è arrivata una perturbazione. La pioggia porta temperature un po' meno rigide dei giorni scorsi ma ora si alza il livello dei torrenti. La Parma e l'Enza sono in piena. A Sorbolo è stato deciso di chiudere il ponte sull'Enza dalle 12, mentre a Corniglio la Parma ha raggiunto la piena alle 14, toccando un livello di 3,23 metri.

Nel pomeriggio la piena è arrivata in città. I tecnici dell'Aipo stanno monitorando la situazione e hanno avvertito la Protezione civile, che è stata messa  a sua volta in allerta. Alle 11,20 il livello dell'idrometro di Ponte Verdi era  a 1,95. Il segnale di guardia a Parma è a 2,15. Le casse di espansione limitano la portata del torrente. Si registrano gli allagamenti di alcuni campi da calcio in via Europa, e in parte del cantiere della Stu Pasubio. Emergenza a Moletolo: in stradello Dazzi l'acqua ha tracimato da un argine e stanno intervenendo i volontari della Protezione civile. Allagamenti ci sono in via Reggio, mentre nell'area golenale di Baganzolino i vigili sono intervenuti per "salvare" tre caprioli rimasti intrappolati su una sorta di isolotto formatosi nel letto del fiume.
Alle 18,30 il torrente Parma ha già iniziato ad abbassarsi, anche se ora è il Baganza a preoccupare. La piena del torrente si trova all'altezza di Marzolara e fra qualche ora giungerà in città: all'altezza del ponte Italia, il Baganza confluisce nella Parma.

La situazione meteorologica e lo stato dei torrenti in questo momento sono stati oggetto di discussione anche del Consiglio comunale. Il consigliere Iotti ha chiesto chiarimenti sulla situazione della Parma e sui mezzi in azione. Ha risposto il vicesindaco Paolo Buzzi: "Ci sono problemi al torrente Baganza. La cassa di espansione (della Parma, ndr) sta funzionando, sono previsti sacchi in stradello Dazzi, in zona Moletolo, e ci sono allagamenti al Milan Club".

DANNI SULL'APPENNINOSull'Appennino inoltre c'è il rischio di smottamenti. A Langhirano i vigili del fuoco sono intervenuti dopo le 8,40 in via Giorgio La Pira. Un canale è tracimato vicino a un magazzino di sale: la squadra del 115 ha lavorato per mettere in sicurezza l'area invasa dall'acqua.
A Sella di Lodrignano, vicino a Neviano, terriccio e sassi sono caduti su una strada: non ci sono gravi danni ma sicuramente disagi alla circolazione. Problemi analoghi a Tizzano. A Bedonia si è rimessa in moto una frana e altre potrebbero ripartire in Valtaro. La Provincia e i Comuni stanno facendo il punto della situazione su smottamenti e torrenti in piena: come ci spiega l'assessore provinciale alla Protezione civile Gabriele Ferrari, sono particolarmente a rischio i corsi d'acqua minori, che possono ingrossarsi più alla svelta, con il rischio di straripamenti. Un allagamento lo ha causato il torrente di Bedonia: l'acqua è arrivata in strada.
L'Enza è particolarmente ingrossata a Ciano d'Enza, nel punto in cui sorge il ristorante River: arriva a un'altezza di 1.40 metri. Mancano ancora 20 centimetri al livello di guardia. A San Polo d'Enza i carabinieri fanno sapere che potrebbe essere chiusa la provinciale 513 a Cerezzola. Chi proviene dalla montagna il traffico verso il Parmense sarà deviato sul ponte di Bazzano.

Problemi anche sull'Appennino reggiano. Ieri sera a Caprile di Ligonchio, lungo la provinciale 18, all’altezza del chilometro 13 c'è stato uno smottamento. Il terreno ha invaso la provinciale e il personale della Provincia è intervenuto per togliere i detriti. La strada è stata liberata e riaperta al traffico dopo le 21,30. Sono intervenuti anche i i carabinieri. I militari dell'Arma della Compagnia di Castelnovo Monti stanno svolgendo un'estesa attività di controllo delle strade, in particolare della provinciale 63. Nel tratto compreso fra Acquabona e il valico del Cerreto la pioggia torrenziale sta invadendo la strada, formando grossi rigagnoli misti a fango (ad esempio all’altezza del chilometro 47 + 700). Questa mattina l'Anas e un geologo, assieme ai carabinieri, effettueranno i sopralluoghi per verificare le condizioni di pericolo continuando a persistere su tutto il crinale appenninico una forte pioggia.

L'AIPO ATTIVA IL SERVIZIO DI PIENA: "BENE LE CASSE D'ESPANSIONE". L’Agenzia Interregionale per il fiume Po (Aipo)  ha attivato il servizio di piena in relazione al superamento dei livelli di guardia di molti corsi d’acqua emiliani di propria competenza (Taro, Parma, Enza, Secchia, Stirone, Rovacchia). L’Ufficio servizio di piena della sede centrale e gli Uffici territoriali di Parma, Reggio Emilia e Modena sono attivati per seguire l’evolversi delle situazioni di piena, in stretto coordinamento con tutti gli altri enti del territorio. Monitorata anche la situazione del fiume Trebbia da parte dell’Ufficio Aipo di Piacenza. Le casse di espansione sui torrenti Parma ed Enza si stanno gradualmente invasando.
Attraverso una nota l'Aipo fa sapere che "le casse di espansione del torrente Parma hanno consentito, come già avvenuto in altre occasioni,  di limitare gli effetti dell’ondata di piena del torrente. Nel pomeriggio, viste le caratteristiche delle piene del Parma e del Baganza, l’Aipo ha deciso, al fine di meglio tutelare l’abitato di Colorno, di effettuare una “regolazione in piena” della cassa di espansione, agendo sulle paratoie poste nelle bocche del manufatto regolatore (la “diga”). In tal modo si intende garantire il deflusso di una portata inferiore ai 500 metri cubi al secondo, in grado di transitare, senza creare difficoltà, a Colorno".

La foto che correda l'articolo è stata scattata da Massimo Mari.

Invia le tue foto e le tue segnalazioni su eventuali problemi scrivendo nel "Dite la vostra" o mandando un'e-mail a sito@gazzettadiparma.net.

Guarda il livello dei corsi d'acqua in tempo reale sul sito della Provincia

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Claudio

    21 Gennaio @ 08.00

    Credo che, considerando la quantità di pioggia, i terreni già saturi d'acqua per questi 4 mesi straordinariamente piovosi, lo scioglimento delle nevi, la Parma voladorina si sia comportata bene e che le casse abbiano fatto il loro lavoro. Per quanto concerne i campi nell'area golenale di via Europa.....sono 30 anni che mi chiedo NON E' ORA CHE VADANO DA UN'ALTRA PARTE !!! ormai ho perso il conto di quante volte sono stati sommersi e ripristinati.....siamo al ridicolo!

    Rispondi

  • Giuliano

    20 Gennaio @ 22.28

    visto che siete tutti così esperti mi spiegate perchè fino alla mezzanotte del giorno 19 il livello a Ponte Dattaro è stato inferiore a 80 cm e poi in poche ore è arrivato oltre 220 cm? guardate i dati dei livelli sul sito e confrontatelo con i dati di Capoponte. Mi verrebbe da pensare che alle 8 quando qualcuno si è svegliato ha aperto la paratoia.... Ma le previsioni del tempo le vedono all'autorità di bacino? A cosa serve la cassa d'espansione se non a evitare danni a persone e strutture ESISTENTI? ALTRIMENTI NE FACEVAMO A MENO.

    Rispondi

  • Andrea

    20 Gennaio @ 18.47

    alessandro ma allora non hai capito una mazza!!!!!!!!!!!!!!!!

    Rispondi

  • alessandro

    20 Gennaio @ 18.20

    Va bene, le aree golenali è giusto che si allaghino. Ma allora questo gioiello di ingegneria idraulica che è la cassa di espansione a cosa serve? Mi sembra di percepire che la situazione sia esattamente la stessa di prima della faraonica costruzione. Mah??

    Rispondi

  • Paolo

    20 Gennaio @ 17.53

    Non bisogna dimenticare che in città all'altezza del ponte Italia confluisce nella Parma il orrente Baganza, il quale non ha alcuna cassa di espansione....pertanto smettiamo di dire cose insensate sulla cassa si espansione: teniamo conto che abbiamo l'Appennino pieno di neve che tutta questa pioggia sta sciogliendo e quindi portando a valle attraverso i fiumi: credo che la scelta di preservare la capacità della cassa di espansione sia abbastanza sensata, soprattutto se è prevista ancora pioggia.

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

MILTO 5

Fotografia

Un alieno a Parma: ecco chi è Milto5, "campione di selfie"  Video

3commenti

Sembra ieri 1/1: 1984 - In piazza della Pace l'ippopotamo Pippo

TV PARMA

Sembra ieri 1988 - Taglio del nastro al Centro Torri Video

La Perego contro i dirigenti di Rai1: "Sapevano tutto"

TV

La Perego contro i dirigenti di Rai1: "Sapevano tutto"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

«Mastroianni's»: piatti moderni, curati e fantasiosi

Foto tratta dal sito ufficiale del ristorante

CHICHIBIO

«Mastroianni's»: piatti moderni, curati e fantasiosi

Lealtrenotizie

San Leonardo, stavolta niente «rito»

Droga

San Leonardo, stavolta niente «rito»

Tragedia

«Giovanni adesso è insieme a Dio»

Montechiarugolo

«Mio nipote sequestrato in Tunisia»

CALCIO

Buffon a quota 1000

CONCERTO

Mario Biondi, voce e ricordi

Imprenditori

Morto Primo Ferrari, una vita per il latte

Fidenza

Sottopasso, i residenti propongono un progetto alternativo

PROGETTO

Sala, c'è una badante per te: apre uno sportello

lettera aperta

Studentessa del Melloni ai coetanei: "Fate della vostra vita un capolavoro"

1commento

dopo l'attacco

Il terrore e la città bloccata: il video del nostro Matteo Scipioni a Londra

EMERGENZA CRIMINALITA'

La 48 ore dei ladri: quattro case svaligiate, razzie sulle auto e spaccate Video

8commenti

il fatto del giorno

"Bisogna salvare il quartiere San Leonardo" Video

1commento

foto dei lettori

"Scene di ordinaria... stazione: la sosta che blocca decine di bus" Foto

20commenti

Via Cavagnari

Ragazzino morsicato da un cane: scoppia una lite violenta

2commenti

Parma

Nel Piano mobilità il pezzo mancante della tangenziale

Opera da 12 milioni a est della città

5commenti

collecchio

Lo strazio dell'addio a "Gio", sempre a fianco degli ultimi

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Il pianeta delle scimmie e quello dei robot

IL CASO

I vitalizi e le pensioni d'oro che fanno indignare

di Stefano Pileri

11commenti

ITALIA/MONDO

LONDRA

Attacco a Westminster: 4 morti. Smentita l'identità dell'assalitore Video

LONDRA

Ventottenne bolognese ferita ma già dimessa

SOCIETA'

Concorso

La Grande Bellezza dell'Oltretorrente: i video dei ragazzi e le interviste

COLORNO

Con il Fai a scoprire l'appartamento del duca don Ferdinando Fotogallery

SPORT

SONDAGGIO

Il Parma andrà in serie B? Avete fiducia? Votate

2commenti

LA POLEMICA

Cipollini disintegra il ciclismo italiano

MOTORI

anteprima

Nuova Ferrari GTC4Lusso, il test drive Fotogallery

LA PROVA

Fiat 500L Living a metano