-3°

Provincia-Emilia

Le Comunità montane perdono pezzi: fuori Calestano e Medesano

Le Comunità montane perdono pezzi: fuori Calestano e Medesano
Ricevi gratis le news
0

Manca ancora un documento ufficiale, ma di fatto Calestano dice addio alla Comunità montana Appennino Parma Est.
Il consiglio comunale ha infatti  approvato con il  voto  di tutti i presenti  una risposta sfavorevole al parere richiesto dalla Regione Emilia Romagna sulla proposta di ridelimitazione delle comunità montane. Aggiungendo la richiesta   di non esservi più inserita e di fatto uscendo dall'ente che  raggruppava fino a oggi otto comuni: Calestano, Corniglio, Langhirano, Lesignano, Monchio, Neviano, Palanzano e Tizzano. Alla seduta del consiglio comunale erano presenti i soli consiglieri di maggioranza.
 Le obiezioni sollevate dal consiglio comunale riguardano soprattutto il fatto che il centro gravitazionale della Comunità Montana Est sia posizionato sulla Val Parma e che il tentativo di «razionalizzazione degli enti pubblici» sotteso al riordino, abbia il fine di trasformare le Comunità Montane in Unioni dei Comuni alle quali i comuni stessi debbano delegare servizi e funzioni. E questo -  secondo il «parlamentino»  - porterebbe solo svantaggi ad un comune piccolo come Calestano, che per una questione viabilistica e morfologica del territorio continua ad avere rapporti più favorevoli con la bassa e alta Val Baganza e con i comuni di Terenzo e Fornovo, in Valtaro, distanti poche decine di chilometri. e di certo più vicini rispetto a paesi come Langhirano, Lesignano, Monchio e Palanzano.
Intanto il presidente della Comunità montana est Stefano Bovis si dice sorpreso e amareggiato, "anche se sapevo dei malumori".

Sulla Gazzetta di Parma in edicola oggi trovate l'articolo completo su Calestano fuori dalla Comunità montana est, l'intervista al presidente Bovis e l'intervista a Carlo Berni (presidente della Comunità montana ovest) che parla dei rapporti con Medesano.

LA CRONACA DI IERI: MEDESANO ESCE DALLA COMUNITA' MONTANA OVEST - di Roberto Cerocchi
MEDESANO - Il Consiglio comunale di Medesano ha deciso di uscire dalla Comunità montana Valli del Taro e del Ceno. Una scelta votata e approvata durante il Consiglio comunale solo dai consiglieri della maggioranza, in quanto quelli della minoranza di «Medesano Domani», Gianpaolo Cantoni, Angelo Zanardi, Aldo Curziotti e Renato Bussolati, hanno abbandonato l’aula dopo la bocciatura della loro proposta di delibera, presentata il 15 gennaio, in cui la decisione, se restare ancora nella Comunità montana, spettava ai cittadini, con un referendum. La seduta è stata caratterizzata anche da momenti con toni accesi. Il capogruppo di «Medesano Domani», Cantoni, all'inizio ha chiesto al sindaco di discutere per prima la loro proposta di indire un referendum e poi di passare alla proposta della maggioranza di «Revisione degli ambiti territoriali». Proposta accettata dal sindaco e a cui lo stesso Cantoni rispondeva dichiarandosi «sconcertato che la maggioranza avesse già deciso l’uscita del Comune di Medesano dalla Comunità montana.

Decisione presa senza dar voce alla cittadinanza, cosa che era possibile con il referendum da noi proposto». «Un intervento che - ha puntualizzato - faccio “spoglio” dalla carica di assessore della Comunità montana e in nome della democrazia partecipata». Secondo Cantoni e Zanardi con la decisione della maggioranza « viene meno la possibilità dei cittadini di dare un parere e un’indicazione in merito» e rivendicavano «la mancata costituzione, da settembre, di una commissione Territorio, dove l’argomento poteva essere trattato e approfondito». Il sindaco Roberto Bianchi ha risposto che la proposta di uscire dalla Comunità montana «non è dettata da ragioni politiche, ma da riflessioni e argomentazioni affrontate con la serenità e la pacatezza che ci hanno sempre contraddistinti. Noi siamo stati sempre molto critici nei confronti della Comunità montana e l’avevamo scritto anche in una delibera del 2006. La legge - ha puntualizzato Bianchi - ci ha dato l’opportunità di uscire in modo da poter sfruttare le migliori opportunità per il nostro territorio e la nostra gente, lavorando per costruire nei tempi previsti dalla legge nuovi equilibri e nuove collaborazioni con altri comuni». I consiglieri Cantoni, Zanardi e Curziotti hanno contestato alla maggioranza «di aver ufficializzato la volontà di uscire dalla Comunità montana solo sette giorni prima, quando dal 31 ottobre erano a conoscenza della richiesta della Regione di dare un parere entro il 30 gennaio».

A loro dire c'erano i tempi per indire il referendum. Roberto Corradi prima e Stefano Paglia hanno ribattuto che più volte in passato la maggioranza aveva espresso il loro punto di vista in merito. La proposta della minoranza veniva messa ai voti e respinta. A quel punto i quattro consiglieri di «Medesano Domani» abbandonavano la seduta per protesta. Il sindaco Roberto Bianchi illustrava poi nei dettagli il percorso e l’analisi della situazione che ha portato la sua maggioranza alla decisione di uscire dalla Comunità montana Ovest. Entro il 28 febbraio il presidente della giunta Regionale adotterà il decreto della nuova ridelimitazione territoriale dell'ente.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

NT

LE IENE

Nadia Toffa si commuove in tv: "Mi ha stupito l'affetto della gente" Video

Rimettiti alla guida: fai subito i nostri quiz

GAZZAFUN

Rimettiti alla guida: fai subito i nostri quiz

La laurea di Valentina: ecco chi c'era alla festa

PGN

La laurea di Valentina: ecco chi c'era alla festa Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Domani l'inserto economia: focus sull'Ape Social

GAZZETTA

L'inserto economia: focus sull'Ape Social

Lealtrenotizie

Itis Berenini

PARMENSE

Un caso di meningite a Fidenza: si tratta di un professore dell'Itis Berenini

Il 60enne ha contratto una forma non contagiosa della malattia: non è prevista quindi una profilassi a scuola

REGIONE

Ambiente e problemi idrogeologici: 55 milioni di euro per Parma e Colorno

Intesa fra Regione e ministero dell'Ambiente

PARMA

Sorpreso su un'auto rubata, fa cadere un carabiniere e tenta la fuga: arrestato 41enne

A casa del pregiudicato albanese c'erano arnesi da scasso, profumi e cosmetici, probabilmente rubati

PARMA

I ladri fuggono a mani vuote: l'appartamento è già stato svaligiato 40 giorni fa

In via Orzi, una coppia sorprende un ladro in camera e lo fa fuggire

MEZZANI

Magazziniere rubava cosmetici in ditta: arrestato 28enne

Il giovane è stato condannato a un anno e sei mesi, con pena sospesa

VOLANTI

Chiede a un'anziana di custodire i suoi gioielli e la deruba

Una giovane, di corporatura robusta e con un trucco vistoso, è riuscita a entrare nell'appartamento di un'anziana in via Emilia est

BASSA

Alluvione, 5 giorni dopo: Colorno e Lentigione viste dal cielo Foto

Foto aeree di Fabrizio Perotti (Obiettivo Volare)

BRESCELLO

Si schianta al limite del coma etilico: denuncia e multa da 10mila euro per un 50enne parmense

Il giovane aveva un tasso alcolico di 5 volte superiore il limite consentito: per lui, addio a patente e auto

GUSTO

Gara degli anolini: trionfa la Rosetta La classifica

In lizza dieci gastronomie della città: la panetteria di via XXII Luglio si aggiudica la vittoria

7commenti

IL CASO

Invalida al 100%, con la pensione minima, si trova una retta Asp di 650 euro

RIQUALIFICAZIONE

Ex Star, tra passato e futuro: il progetto del giovane architetto Nicola Riccò

L'idea in una tesi di laurea

IL FIDANZATO

«Giulia, sei stata il mio cielo stellato»

LUDOPATIA

Gioco d'azzardo, allarme a Parma: spendiamo in media 1.525 euro a testa (neonati compresi)

4commenti

Tradizioni

I «castradòr» e il Natale nelle stalle

1commento

Serie B

Il Parma alla ricerca del gol perduto

E giovedì c'è la partita con il Bari

Aveva 52 anni

Addio a Filippo Cavallina

Cordoglio in città e nella Valtaro per l'improvvisa scomparsa

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Le cose della vita (e quelle del palazzo)

di Michele Brambilla

CHICHIBIO

«Trattoria I Du Matt», cucina parmigiana di qualità

di Chichibio

2commenti

ITALIA/MONDO

APPENNINO

Il divano prende fuoco: muore un'anziana a Villa Minozzo

LIBANO

Diplomatica violentata e uccisa: arrestato un uomo

SPORT

FORMULA 1

Gunther Steiner: «Dallara Haas, piccoli progressi»

Cus Parma

Minibasket: la carica dei 100 al Palacampus Fotogallery

SOCIETA'

RICERCA

Matrimonio: per calabresi e siciliani è per sempre

salute

Oculistica, premiata la ricerca targata Parma

2commenti

MOTORI

IL TEST

Mazda CX-3, l'eleganza del crossover

MOTO

Bici o moto? La prova di Bultaco Albero 4.5

1commento