Provincia-Emilia

Internet senza fili: a Busseto, Fidenza e Fontanellato arriva Wimax

Internet senza fili: a Busseto, Fidenza e Fontanellato arriva Wimax
Ricevi gratis le news
2

Via i fili a Fidenza, Busseto e Fontanellato. Da oggi, il collegamento a internet in questi Comuni è possibile anche senza cavi, con la tecnologia Wimax, realizzata dall'operatore di telecomunicazioni nazionale Retelit e commercializzata dal partner locale Comeser, che ha attivato i primi venti clienti nella provincia di Parma.

DOVE - I servizi Wimax sono disponibili nei Comuni di Busseto, Fidenza e Fontanellato, ma sono in corso nuove trattative per espandere la copertura anche ad altri Comuni del territorio, in particolare a quelli colpiti dal “digital divide” dove finalmente cittadini ed imprese potranno avere a disposizione collegamenti Internet a banda larga senza fili.

COME - Installare la tecnologie è facile, perché non servono impianti o infrastrutture particolari. E' sufficiente posizionare il modem Wimax all'interno dell'abitazione o dell'ufficio, avere a disposizione una presa elettrica ed effettuare una configurazione.

I COSTI - Il canone mensile, che parte da una base di 20 euro, è modulato su diversi profili a seconda delle esigenze degli utentiI. In più, grazie all’”opzione nomadismo”, l’utente, con un unico abbonamento ed un piccolo contributo mensile aggiuntivo, può usufruire dei servizi Wimax in postazioni differenti semplicemente trasferendo il modem Wimax da un sito all’altro (per esempio, da casa all’ufficio e viceversa).   
 
COMESER - COMeSER S.r.l., società di telecomunicazioni delle Terre Verdiane, ha come finalità la fornitura, tramite la rete wireless Hyperlan di proprietà e la rete Wimax realizzata da Retelit, dei servizi Internet a banda larga e telefonia VoIP a privati, aziende ed enti pubblici della pianura parmense, anche laddove è totalmente assente la copertura Adsl degli altri operatori. Obiettivo primario di COMeSER è il superamento del problema del “digital divide” che purtroppo ancora affligge diverse località della provincia parmense escludendole dal progresso tecnologico e digitale.
 
RETELIT - Il Gruppo Retelit dispone di un backbone in fibra ottica realizzato in larga parte lungo le strade statali Anas nell’Italia centro-settentrionale e lungo le dorsali tirrenica ed adriatica, nonché di otto MAN nelle città di Milano, Roma, Torino, Bologna, Padova, Napoli, Bari e Reggio Emilia. L’estensione attuale della rete è di circa 7.200 km, di cui circa 1.700 in ambito metropolitano. Il Gruppo si è aggiudicato nel mese di febbraio 2008 i diritti d’uso delle frequenze a 3,5 Ghz, indispensabili allo sviluppo del progetto Wimax, nell’Italia centro-settentrionale nelle regioni Lombardia, Trentino Alto Adige, Valle d’Aosta, Piemonte, Liguria, Toscana, Friuli Venezia Giulia, Veneto, Emilia Romagna e Marche.
 
Per informazioni si può contattare l’ufficio commerciale COMeSER al numero 0524 881111 o all’indirizzo vendite@comeser.it.
Ulteriori informazioni sui servizi Wimax sono disponibili sul sito www.comeser.it.
 
 
 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • mmorselli

    31 Gennaio @ 14.19

    La tecnologia è una gara o è la soluzione a un problema ? WiMax risponde (dovrebbe) all'esigenza di avere Internet veloce (quanto basta, 100Mbit oggi non servono per le attività internet comuni), flat, in modo significativamente più economico e semplice che altre offerte. L'ADSL andrà sicuramente meglio in tante situazioni (ma ha un upload inferiore a WiMax), ma è costosa perchè richiede un canone preteso da Telecom per il noleggio del filo di rame (anche quando è "senza canone" il canone c'è). Le chiavette UMTS non consentono profili flat economici, sono sempre limitate nelle ore di connessione, nel traffico, introducono cose come scatti alla risposta per compensare. WiMax si posiziona semplicemente in modo diverso da tutto il resto, e per qualcuno sarà migliore di tutto il resto, mentre per qualcuno no.

    Rispondi

  • mediasurfer

    29 Gennaio @ 19.09

    Direi che la tecnologia del WIMAX è una tecnologia ormai già obsoleta. Come sempre parliamo di nuove tipologie trasmissive e poi quando siamo pronti ad attivarle, queste sono già superate. Il Futuro è nella rete dati mobile. Gli operatori stanno già lavorando per portare la trasmissione a 100 mb. Il WiMax non potrà mai arrivarci e soprattutto non sarà conveniente arrivarci. Quindi occhio non solo alle offerte ma alla qualità del prodotto WIMax. Se è possibile è sempre meglio una bella linea analogica. Altrimenti una bella chiavetta di rete mobile (quella che è maggiormente coperta nella vostra zona). Lascerei il WIMax come ultima scelta. Anche grossi produttori di harware hanno tolto schede wimax dai loro portatili. Continuo a ribadire: non ha senso !!!! Ai posteri l'ardua sentenza !!! Ma non mi sbaglio........

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

La fotogallery del concerto della Mannoia

TEATRO REGIO

La fotogallery del concerto della Mannoia

Leonessa Kira abbraccia il suo salvatore

animali

La leonessa rivede l'uomo che l'ha salvata

1commento

Elena Novaresi: una carriera partita da «Amici»

Fidenza

Elena Novaresi: una carriera partita da «Amici»

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Scopri il tuo oroscopo 2018 con Gazzafun

ASTRI

Scopri il tuo oroscopo 2018 con Gazzafun

Lealtrenotizie

Piene, la situazione migliora. In serata riapre il ponte di Sorbolo. Le immagini di Colorno "allagata"

Danni e disagi

Piene, la situazione migliora. Riaperto il ponte di Sorbolo. Le immagini di Colorno "allagata"

Bonaccini: "Chiederemo al governo lo stato d'emergenza". Coldiretti: "Danni per milioni di euro"

maltempo

Strade provinciali, "emergenza finita in montagna". Ancora 5.000 senza corrente elettrica

I danni del vento al campeggio di Rigoso Video

1commento

emergenza

Colorno, una decina di evacuati e danni alla Reggia. Piazza e garage allagati Video 1-2 - Le foto

Sommerso anche il cortile della Reggia

2commenti

meteo

La pioggia si "sposta" al Sud. E da venerdì nuova ondata di freddo

piena

Ecco com'è ridotta Lentigione: il video dall'elicottero

STORIA

Parma, le alluvioni e le piene del Novecento

L'evento più drammatico e disastroso resta lo straripamento del Po nel 1951

tg parma

Colorno sott'acqua, i cittadini: "Non si poteva evitare?" Video

1commento

piena

Viarolo, auto in balia delle acque. Escluse persone all'interno

incidente

17enne investito sulla tangenziale a Sanguigna: è in Rianimazione

1commento

Brumotti

Arriva "Striscia la Notizia", fuggi fuggi di pusher in Pilotta e a San Leonardo Le foto

31commenti

copermio

Salvataggio in gommone di tre persone e un cane bloccati in un capannone Video

anteprima gazzetta

L'alluvione e il black-out nel Parmense: danni, disagi, paura e storie

IL CASO

Via Cavour, 17enne aggredito e rapinato dal «branco»

8commenti

TRASPORTI

Tep, revocato lo sciopero del 14 dicembre

social

Esondazioni e black-out: è derby di solidarietà tra Parma e Reggio

piena

Il sindaco di Sorbolo: "I cittadini non si mettano in pericolo: via dagli argini" Video

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

I bitcoin spiegati a tutti. Ecco perché sono da maneggiare con cura

di Aldo Tagliaferro

LA BACHECA

Venti nuove offerte di lavoro

ITALIA/MONDO

lutto

Addio a Everardo Dalla Noce: da "Tutto il calcio minuto per minuto" alla Borsa

luzzara/suzzara

Ha ucciso i due figli e tentato il suicidio: le condizioni migliorano

SPORT

COPPA ITALIA

L'Inter spezza le reni al Pordenone (ai rigori)

parma 1913

Giorgino e Coly, risoluzione consensuale del contratto Video: il gol nel derby

5commenti

SOCIETA'

ospedale

A casa dopo 57 giorni il 15enne in arresto cardiaco salvato al Maggiore

4commenti

Aveva 104 anni

Erminio Sani, l'ultimo maggiordomo

MOTORI

VOLKSWAGEN

La Polo? Con 200 Cv diventa GTI Fotogallery

MOTO

La prova: Kawasaki Z900RS