21°

35°

Provincia-Emilia

Internet senza fili: a Busseto, Fidenza e Fontanellato arriva Wimax

Internet senza fili: a Busseto, Fidenza e Fontanellato arriva Wimax
Ricevi gratis le news
2

Via i fili a Fidenza, Busseto e Fontanellato. Da oggi, il collegamento a internet in questi Comuni è possibile anche senza cavi, con la tecnologia Wimax, realizzata dall'operatore di telecomunicazioni nazionale Retelit e commercializzata dal partner locale Comeser, che ha attivato i primi venti clienti nella provincia di Parma.

DOVE - I servizi Wimax sono disponibili nei Comuni di Busseto, Fidenza e Fontanellato, ma sono in corso nuove trattative per espandere la copertura anche ad altri Comuni del territorio, in particolare a quelli colpiti dal “digital divide” dove finalmente cittadini ed imprese potranno avere a disposizione collegamenti Internet a banda larga senza fili.

COME - Installare la tecnologie è facile, perché non servono impianti o infrastrutture particolari. E' sufficiente posizionare il modem Wimax all'interno dell'abitazione o dell'ufficio, avere a disposizione una presa elettrica ed effettuare una configurazione.

I COSTI - Il canone mensile, che parte da una base di 20 euro, è modulato su diversi profili a seconda delle esigenze degli utentiI. In più, grazie all’”opzione nomadismo”, l’utente, con un unico abbonamento ed un piccolo contributo mensile aggiuntivo, può usufruire dei servizi Wimax in postazioni differenti semplicemente trasferendo il modem Wimax da un sito all’altro (per esempio, da casa all’ufficio e viceversa).   
 
COMESER - COMeSER S.r.l., società di telecomunicazioni delle Terre Verdiane, ha come finalità la fornitura, tramite la rete wireless Hyperlan di proprietà e la rete Wimax realizzata da Retelit, dei servizi Internet a banda larga e telefonia VoIP a privati, aziende ed enti pubblici della pianura parmense, anche laddove è totalmente assente la copertura Adsl degli altri operatori. Obiettivo primario di COMeSER è il superamento del problema del “digital divide” che purtroppo ancora affligge diverse località della provincia parmense escludendole dal progresso tecnologico e digitale.
 
RETELIT - Il Gruppo Retelit dispone di un backbone in fibra ottica realizzato in larga parte lungo le strade statali Anas nell’Italia centro-settentrionale e lungo le dorsali tirrenica ed adriatica, nonché di otto MAN nelle città di Milano, Roma, Torino, Bologna, Padova, Napoli, Bari e Reggio Emilia. L’estensione attuale della rete è di circa 7.200 km, di cui circa 1.700 in ambito metropolitano. Il Gruppo si è aggiudicato nel mese di febbraio 2008 i diritti d’uso delle frequenze a 3,5 Ghz, indispensabili allo sviluppo del progetto Wimax, nell’Italia centro-settentrionale nelle regioni Lombardia, Trentino Alto Adige, Valle d’Aosta, Piemonte, Liguria, Toscana, Friuli Venezia Giulia, Veneto, Emilia Romagna e Marche.
 
Per informazioni si può contattare l’ufficio commerciale COMeSER al numero 0524 881111 o all’indirizzo vendite@comeser.it.
Ulteriori informazioni sui servizi Wimax sono disponibili sul sito www.comeser.it.
 
 
 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • mmorselli

    31 Gennaio @ 14.19

    La tecnologia è una gara o è la soluzione a un problema ? WiMax risponde (dovrebbe) all'esigenza di avere Internet veloce (quanto basta, 100Mbit oggi non servono per le attività internet comuni), flat, in modo significativamente più economico e semplice che altre offerte. L'ADSL andrà sicuramente meglio in tante situazioni (ma ha un upload inferiore a WiMax), ma è costosa perchè richiede un canone preteso da Telecom per il noleggio del filo di rame (anche quando è "senza canone" il canone c'è). Le chiavette UMTS non consentono profili flat economici, sono sempre limitate nelle ore di connessione, nel traffico, introducono cose come scatti alla risposta per compensare. WiMax si posiziona semplicemente in modo diverso da tutto il resto, e per qualcuno sarà migliore di tutto il resto, mentre per qualcuno no.

    Rispondi

  • mediasurfer

    29 Gennaio @ 19.09

    Direi che la tecnologia del WIMAX è una tecnologia ormai già obsoleta. Come sempre parliamo di nuove tipologie trasmissive e poi quando siamo pronti ad attivarle, queste sono già superate. Il Futuro è nella rete dati mobile. Gli operatori stanno già lavorando per portare la trasmissione a 100 mb. Il WiMax non potrà mai arrivarci e soprattutto non sarà conveniente arrivarci. Quindi occhio non solo alle offerte ma alla qualità del prodotto WIMax. Se è possibile è sempre meglio una bella linea analogica. Altrimenti una bella chiavetta di rete mobile (quella che è maggiormente coperta nella vostra zona). Lascerei il WIMax come ultima scelta. Anche grossi produttori di harware hanno tolto schede wimax dai loro portatili. Continuo a ribadire: non ha senso !!!! Ai posteri l'ardua sentenza !!! Ma non mi sbaglio........

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Relax e divertimento al Colle San Giuseppe

PISCINE

Relax e divertimento al Colle San Giuseppe Foto

Ascolti; Ciao Darwin 7 in replica vince il sabato sera

Televisione

Ascolti in tv: "Ciao Darwin 7" in replica vince il sabato sera

Terremoto, mucca fugge e finisce in un dirupo: recuperata con l'elicottero dei vigili del fuoco

Ascoli Piceno

Terremoto, mucca fugge e finisce in un dirupo: recuperata con l'elicottero Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

«Podere Lavinia», tutto il buono della carne

CHICHIBIO

«Podere Lavinia», tutto il buono della carne

di Chichibio

1commento

Lealtrenotizie

Incidente al passo del Tomarlo

Bedonia

Con la moto in una scarpata al passo del Tomarlo: grave un 45enne

IL RICORDO

Gli imprenditori ricordano Alberto Greci

1commento

PARMA

Incidente in viale Duca Alessandro nella notte

Scontro attorno all'una e trenta

Anga

Arare la terra? A Collecchio fanno a gara: foto

domenica

Tra spaventapasseri, polenta e canoe di cartone: l'agenda

BASSA

Pensionato scomparso: continuano le ricerche nel Po

Da venerdì non si hanno notizie di un 68enne di Soragna

LA TESTIMONIANZA

«Ha aggredito un ragazzo, poi se l'è presa con me»

1commento

Il caso

Liti stradali, un'epidemia

4commenti

Soragna

Anziano cade dal trattore: è gravissimo in Rianimazione

polizia

Trova online passaggio in auto fino a Parma: studentessa molestata

6commenti

Meteo

Temporali nella notte e domani in Emilia-Romagna

Le previsioni comune per comune

VALMOZZOLA

Il partigiano russo ritrovato... al museo 

Varano

Salgono a 20 i ragazzi intossicati

OSPEDALE VECCHIO

Quel museo straordinario degli oggetti ordinari

Sant'Ilario

Tari azzerata a chi si occupa del verde pubblico

Gazzareporter

Il lettore Filippo: "Che belli i nuovi quartieri"

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Aumenti bollette multe al tempo della crisi

di Michele Brambilla

CONCORSI

Gazzareporter: manda le tue foto e "cartoline" e vinci

ITALIA/MONDO

Moto

Tragedia nel motocross: morto a 13 anni

CRONACA

Mistero a Palermo: donna seminuda trovata morta in strada. Due casi in pochi giorni

1commento

SPORT

baseball

Scalera, 2 home run in un giorno: Parma Clima vittorioso

PARMA

I nuovi acquisti crociati: il portiere Michele Nardi e l'attaccante Marco Frediani Video

SOCIETA'

degrado

Venezia: e ora i turisti si tuffano (anche) dal ponte di Calatrava

IL DISCO

Deep Purple, dal Giappone con furore

MOTORI

NOVITA'

Opel Insignia GSi, berlina per veri intenditori

MERCEDES

Classe X, la Stella attacca il segmento dei pick-up