Provincia-Emilia

Fontanellato, il vicesindaco: "Sul Psc abbiamo 6 priorità"

Fontanellato, il vicesindaco: "Sul Psc abbiamo 6 priorità"
Ricevi gratis le news
0

COMUNICATO STAMPA

«Urbanistica Partecipata : ecco i 6 grandi temi che stanno a cuore ai Fontanellatesi»

Interviene il vicesindaco Domenico Altieri

«Aprire la progettazione del nuovo Psc (Piano strutturale comunale) con un percorso trasparente di ascolto dei cittadini non è solo un fatto di formale teoria ma un modo assolutamente pratico di concepire la democrazia in termini nuovi e la partecipazione avuta in questo percorso dimostra che è stato apprezzato dai cittadini». Così il vicesindaco con delega all'Urbanistica Domenico Altieri spiega la scelta di costruire a Fontanellato un Psc partecipato.

Vicesindaco, perché questa scelta?
«Il Psc è l’atto più importante che un'Amministrazione pubblica elabora ed è una cosa molto più concreta di quello che siamo portati ad immaginare».

Alcuni esempi?
«La tangenziale di Fontanellato oggi è una realtà perché è stata pensata e inserita del Piano Regolatore dieci anni fa. Così come il grande Parco urbano adiacente la galleria della TAV.  Pensiamo poi alla nuova sede della Croce rossa o alla sede del circolo anziani in Gazzera. Pensiamo a queste strutture oggi e cerchiamo di ricordare di quali strutture Fontanellato disponeva 10 anni fa. Pensiamo ancora al nostro centro storico, al Blue Not, al Palazzo di San Napoleone come si presenta oggi e come era solo 5 anni quando non era difficile trovare edifici transennati con i cartelli indicanti il pericolo di crollo. Questi sono solo alcuni esempi ma ci danno la misura dell’importanza di una coerente pianificazione strategica. Questi sono risultati ottenuti dal piano approvato nel 1998 dal consiglio comunale».

Con quale spirito affrontate il tema della partecipazione legato all'urbanistica?
«Con una grande assunzione di responsabilità. Le scelte fatte in un Psc condizionano inesorabilmente l’assetto del paese per il futuro anche più remoto e in un paese come il nostro il cui sistema sociale e demografico si modifica molto più velocemente di quello che si percepisce è rende necessaria - lo ribadisco - una grande assunzione di responsabilità da parte dell’amministrazione».

Venendo ai temi emersi dagli incontri con la cittadinanza durante il Percorso di Urbanistica partecipata - seguito da Caire di Reggio Emilia - quanti temi dominanti possiamo individuare?
«Sostanzialmente 6 grandi temi stanno a cuore ai fontanellatesi. Li elenco.
Infrastrutture: si pone un bisogno di potenziare i collegamenti viari in direzione Fidenza e Parma, di mettere in sicurezza la via Emilia storica e realizzare la via emilia bis e al contempo potenziare anche il servizio del trasporto pubblico locale.
Servizi: si evidenzia la necessità di valorizzare i centri di aggregazione del capoluogo e delle frazioni, di mettere a sistema gli impianti sportivi, di realizzare un centro di aggregazione per i giovani.
Politiche per la residenza: proporre un modello di sviluppo sostenibile, valorizzare le frazioni, dare una risposta rispetto ad una domanda crescente di abitazioni mono-bifamiliari e di edilizia a prezzi accessibili per giovani coppie.
Sviluppo produttivo: favorire un riordino delle zone produttive consolidate e prevedere uno sviluppo di nuovi insediamenti compatibili con l’ambiente e accessibile dalle grandi infrastrutture viarie disponibili
Territorio agricolo: valorizzare le produzioni agricole tipiche, e favorire la riqualificazione del patrimonio edilizio dismesso e degradato in campagna.
Centro storico: favorire il recupero delle aree degradate del centro storico con particolare riferimento al Listone e all’area retrostante alla Corte Boldrocchi e all’area di via Brambilla-Via Vezzosi.

In conclusione?
«Dagli spunti proposti (integrati con le analisi tecniche quantitative che stiamo predisponendo) nascerà entro la fine dell’estate il Documento preliminare del Psc (un vero e proprio progetto di massima). Sarà un lavoro intenso: i problemi posti ci impongono riflessioni ed analisi più approfondite soprattutto sul tema della mobilità e della valutazione socio-economica. Successivamente apriremo una nuova fase di Concertazione Istituzionale e troveremo sicuramente gli strumenti per ascoltare le opinioni dei cittadini anche durante la fase di valutazione del Documento preliminare».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

La fotogallery del concerto della Mannoia

TEATRO REGIO

La fotogallery del concerto della Mannoia

Leonessa Kira abbraccia il suo salvatore

animali

La leonessa rivede l'uomo che l'ha salvata

1commento

I «Balli proibiti» di Federica Capra al Teatro degli Arcimboldi

L'INTERVISTA

I «Balli proibiti» di Federica Capra al Teatro degli Arcimboldi

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Scopri il tuo oroscopo 2018 con Gazzafun

ASTRI

Scopri il tuo oroscopo 2018 con Gazzafun

Lealtrenotizie

Piene record, perché e come è succeso

ALLUVIONE

Piene record, perché e come è succeso

Piena Enza

Immergas, danni ingenti. Amadei: «Ripartiremo con più forza»

MORI' 31 ANNI FA

Mora: perchè Parma non capì il suo talento?

CONCERTO

Fiorella Mannoia grandiosa al Teatro Regio

CAPODANNO

Fedez verso la Piazza

SERIE B

Parma in crescita: lo dicono i numeri

NOCETO

Addio a nonna «Centina»

Corcagnano

Veglia di preghiera per la 15enne in Rianimazione

Danni e disagi

Piene, la situazione migliora. Riaperto il ponte di Sorbolo. Le immagini di Colorno "allagata"

Bonaccini: "Chiederemo al governo lo stato d'emergenza". Coldiretti: "Danni per milioni di euro"

maltempo

Strade provinciali, "emergenza finita in montagna". Ancora 5.000 senza corrente elettrica

I danni del vento al campeggio di Rigoso Video

1commento

emergenza

Colorno, una decina di evacuati e danni alla Reggia. Piazza e garage allagati Video 1-2 - Le foto

Sommerso anche il cortile della Reggia

2commenti

meteo

La pioggia si "sposta" al Sud. E da venerdì nuova ondata di freddo

piena

Ecco com'è ridotta Lentigione: il video dall'elicottero

STORIA

Parma, le alluvioni e le piene del Novecento

L'evento più drammatico e disastroso resta lo straripamento del Po nel 1951

tg parma

Colorno sott'acqua, i cittadini: "Non si poteva evitare?" Video

1commento

piena

Viarolo, auto in balia delle acque. Escluse persone all'interno

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

I bitcoin spiegati a tutti. Ecco perché sono da maneggiare con cura

di Aldo Tagliaferro

LA BACHECA

Venti nuove offerte di lavoro

ITALIA/MONDO

lutto

Addio a Everardo Dalla Noce: da "Tutto il calcio minuto per minuto" alla Borsa

luzzara/suzzara

Ha ucciso i due figli e tentato il suicidio: le condizioni migliorano

SPORT

COPPA ITALIA

L'Inter spezza le reni al Pordenone (ai rigori)

parma 1913

Giorgino e Coly, risoluzione consensuale del contratto Video: il gol nel derby

5commenti

SOCIETA'

ospedale

A casa dopo 57 giorni il 15enne in arresto cardiaco salvato al Maggiore

4commenti

Aveva 104 anni

Erminio Sani, l'ultimo maggiordomo

MOTORI

VOLKSWAGEN

La Polo? Con 200 Cv diventa GTI Fotogallery

MOTO

La prova: Kawasaki Z900RS