Provincia-Emilia

Valceno, "no" all'Unione dei Comuni

Valceno, "no" all'Unione dei Comuni
0

Gaetano Coduri
I Comuni della Valceno hanno fatto sfumare la possibilità di aggregarsi in Unione di Comuni per l’esercizio associato delle funzioni e dei servizi sulla base di quanto disposto dalla legge regionale del 10 giugno 2008 in materia di riordino territoriale, autoriforma dell’amministrazione e razionalizzazione delle funzioni.
La normativa, per favorire la valorizzazione delle zone montane e l’esercizio associato di funzioni comunali, prevedeva di poter ridelimitare gli ambiti territoriali delle Comunità montane.
Le proposte arrivate da Bologna ma non accolte dagli amministratori della Valceno, erano quelle di poter scegliere se sciogliere la Comunità montana e trasformarla in Unione di Comuni anche allargata ad altri territori oppure optare per la fusione in un unico Comune montano di Comuni facenti parte della Comunità montana che conseguentemente sarebbe stata soppressa.
Decisioni che dovevano essere prese distintamente dai consigli comunali entro la fine di gennaio 2009. Ma i Comuni di Bardi, Bore, Pellegrino e Varsi hanno approvato nelle rispettive sedute di consiglio il mantenimento della Comunità Montana delle Valli del Taro e del Ceno anche se in un primo momento pareva che gli amministratori di Bore e Varsi fossero intenzionati a spingere verso l’unione dei Comuni della Val Ceno; sfumata per mancanza di dialogo con i Comuni «parenti» che invece puntavano al mantenimento del distretto montano ovest.
«Noi volevamo l’unione dei comuni della Val Ceno ma siamo stati costretti ad approvare il mantenimento della comunità montana visto che non tutti i comuni vicinali erano in sintonia con noi - ha detto il sindaco di Varsi Giorgio Bertorelli - con una delibera di consiglio comunale abbiamo però lasciato mandato alle future amministrazioni di riprendere in considerazione tale opportunità che garantirebbe maggiore forza politica alla Val Ceno e l’unione e gestione unica dei servizi».
 Anche il sindaco di Bore Fausto Ralli approva il parere del collega Bertorelli e commenta: «Occorre che in Val Ceno si arrivi a pensare di fare una progettazione unica, trovare una soluzione ai problemi e stabilire una forza territoriale.  Con amarezza abbiamo approvato il mantenimento della comunità montana ma con l’impegno che in un futuro, in tempi concreti si possa arrivare in toto ad un accordo per il bene della nostra valle».
 Diffidenti invece i sindaci di Bardi e Pellegrino che non condividono le proposte dei colleghi. «L'unione dei comuni della Val Ceno per la gestione in comune di servizi può anche essere fattibile ma non ne vedo la necessità - dice il sindaco di Bardi Pietro Tambini - anche perché avrebbe un costo assolutamente maggiore e gravoso per le casse dei singoli comuni».
In linea con Tambini anche il sindaco Ventura di Pellegrino che dice: «Per ora non c'è necessità, se si vuole ragionare in un’ottica di unione dei servizi si potrebbe incominciare a capire se unendo qualche servizio, funziona ed è fattibile in termini economici». Scelta giusta o sbagliata: è questo il punto in discussione ma la prova del nove potrebbe essere quella di provare a capire se unendo qualche servizio il piano reggerebbe.


 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Mirante è il nuovo amore di Ludovica Valli?

Ex tronista

Mirante è il nuovo amore di Ludovica Valli?

"Butterfly", questa volta è un trionfo

Una scena della "Madama Butterfly" andata in scena ieri alla Scala

La Scala

"Butterfly", questa volta è un trionfo

Il Taro Taro  story al Marisol

Pgn

Il Taro Taro story al Marisol Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Velluto rosso 6 dicembre

VELLUTO ROSSO

Da Shakespeare a Peter Pan: gli spettacoli da non perdere a teatro

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

Crescono le truffe agli anziani

Emergenza

Crescono le truffe agli anziani

Ospedale

Borghi: «Giusto razionalizzare i reparti»

LEGA PRO

Oggi Sudtirol-Parma

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma!

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

Sala Baganza

Un cinquantesimo nel segno dell'altruismo

Sicurezza

Diciassette nuovi «occhi» a Noceto

Carabinieri

Con Rey il labrador «a caccia» di droga

Lutto

Tina Varani, una vita per la famiglia

Luminarie

Casa: spesi 125 mila euro

allarme

Sterpaglie in fiamme, rogo a Ponte Italia

Attorno alle 22

SQUADRA MOBILE

Presi due spacciatori con la pistola

4commenti

Ospedale

Reparti soppressi, allarme al Maggiore

Sono cinque le strutture coinvolte: semeiotica, ortopedia, centro cefalee e due chirurgie. E arriva la replica dell'Ospedale

4commenti

Polizia municipale

Controlli a San Leonardo: 22 multe ad automobilisti, 2 a ciclisti non in regola

Controlli anche sui veicoli: fermate 2 auto senza assicurazione e 5 senza revisione

8commenti

Anteprima Gazzetta

Truffe, ecco come difendersi Video

Un'inchiesta di due pagine sulle truffe più frequenti

Guardia di Finanza

Incassa poco ma solo per il fisco: sequestrati beni a un evasore "seriale" di Sorbolo

3commenti

Parma Calcio

Il ds Faggiano si presenta: "Voglio un rapporto vero con la squadra" Video

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Renzi: perché ha perso, perché può rivincere

di Michele Brambilla

13commenti

IL DIRETTORE RISPONDE

Il panino? Non famolo strano

2commenti

ITALIA/MONDO

Governo

Renzi si è dimesso

PIACENZA

Sequestrate ville e auto a due famiglie rom

SOCIETA'

GIORNALISMO

Gramellini passa dalla Stampa al Corriere

dialetto

"Io parlo parmigiano" lancia un Lunäri... da Ufo Video

SPORT

Colombia

Disastro Chapecoense: primi arresti

promozione

Il Fidenza chiama Massimo Barbuti in panchina

CURIOSITA'  

Gazzareporter

Lavori in corso sul marciapiedi di viale Mariotti

Tg Parma

A Fidenza la pista di pattinaggio su ghiaccio più grande della provincia Video