Provincia-Emilia

Fontevivo - La giunta Grassi perde un altro pezzo: via Ballarini

Fontevivo - La giunta Grassi perde un altro pezzo: via Ballarini
Ricevi gratis le news
0

di Davide Montanari
La giunta di Fontevivo perde un altro componente. Dopo Alessandro Castagnoli del Pd anche l’assessore Franco Ballarini, indipendente, ringrazia e se ne va. E’ stata protocollata, infatti, ieri mattina la sua lettera di dimissioni dalla carica di assessore comunale alla Cultura, Pubblica Istruzione e Turismo. La missiva, indirizzata al sindaco Massimiliano Grassi, inizia proprio con le parole «Caro sindaco» e si conclude con «Cordiali saluti».
Abbandono Nel testo della lettera, invece, è concentrato il senso dell'abbandono anticipato di Ballarini a soli quattro mesi dalle elezioni: «Credo di aver svolto in modo onorevole il mio mandato in “un piccolo centro, apparentemente senza storia” affrontando difficoltà spesso incomprensibili. Oggi non ci sono più le condizioni perché io possa continuare a lavorare serenamente».
Le motivazioni addotte da Ballarini sono simili a quelle che hanno indotto alle dimissioni, pochi giorni fa, anche l’assessore all’Urbanistica Alessandro Castagnoli.
Ballarini, come lo stesso Castagnoli, rimarrà in seno al consiglio comunale facendo valere il suo voto all’interno di una maggioranza che non sembra ormai più tale.
La più «amareggiata» e «delusa» da questa situazione in Comune, che vede l’organico della giunta sceso a quattro assessori, è il vicesindaco Raffaella Pini, che con Ballarini era in squadra anche nella precedente amministrazione Mulazzi: «Mi dispiace per le dimissioni di Franco. Non le comprendo e da una persona seria e responsabile come lui mi sarei aspettata portasse a termine il suo mandato che gli è stato dato dal sindaco sulla base della fiducia che gli hanno concesso i cittadini. A livello amministrativo non ho mai registrato alcun contrasto con lui anzi abbiamo sempre lavorato bene. Abbiamo delle opere pubbliche da portare avanti molto importanti e rallentare l’attività amministrativa per questioni che interessano poco ai cittadini francamente mi ferisce».
Riposizionamento «Si stanno riposizionando le pedine» è questa la fredda analisi del primo cittadino Massimiliano Grassi che si è detto sempre più convinto che l’attività della sua giunta non si fermerà: «Io vado avanti. In consiglio comunale ciascuno si assumerà le sue responsabilità».
Che Grassi debba tenere duro, alla luce delle dimissioni di Ballarini, non è poi così convinto il suo mancato sfidante alle primarie Roberto Ollari: «Per me Grassi dovrebbe dimettersi da sindaco anche perché non si governa senza la maggioranza che ti ha eletto».
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

La fotogallery del concerto della Mannoia

TEATRO REGIO

La fotogallery del concerto della Mannoia

Leonessa Kira abbraccia il suo salvatore

animali

La leonessa rivede l'uomo che l'ha salvata

1commento

Elena Novaresi: una carriera partita da «Amici»

Fidenza

Elena Novaresi: una carriera partita da «Amici»

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Scopri il tuo oroscopo 2018 con Gazzafun

ASTRI

Scopri il tuo oroscopo 2018 con Gazzafun

Lealtrenotizie

Piene, la situazione migliora. In serata riapre il ponte di Sorbolo. Le immagini di Colorno "allagata"

Danni e disagi

Piene, la situazione migliora. Riaperto il ponte di Sorbolo. Le immagini di Colorno "allagata"

Bonaccini: "Chiederemo al governo lo stato d'emergenza". Coldiretti: "Danni per milioni di euro"

maltempo

Strade provinciali, "emergenza finita in montagna". Ancora 5.000 senza corrente elettrica

I danni del vento al campeggio di Rigoso Video

1commento

emergenza

Colorno, una decina di evacuati e danni alla Reggia. Piazza e garage allagati Video 1-2 - Le foto

Sommerso anche il cortile della Reggia

2commenti

meteo

La pioggia si "sposta" al Sud. E da venerdì nuova ondata di freddo

piena

Ecco com'è ridotta Lentigione: il video dall'elicottero

STORIA

Parma, le alluvioni e le piene del Novecento

L'evento più drammatico e disastroso resta lo straripamento del Po nel 1951

tg parma

Colorno sott'acqua, i cittadini: "Non si poteva evitare?" Video

1commento

piena

Viarolo, auto in balia delle acque. Escluse persone all'interno

incidente

17enne investito sulla tangenziale a Sanguigna: è in Rianimazione

1commento

Brumotti

Arriva "Striscia la Notizia", fuggi fuggi di pusher in Pilotta e a San Leonardo Le foto

31commenti

copermio

Salvataggio in gommone di tre persone e un cane bloccati in un capannone Video

anteprima gazzetta

L'alluvione e il black-out nel Parmense: danni, disagi, paura e storie

IL CASO

Via Cavour, 17enne aggredito e rapinato dal «branco»

8commenti

TRASPORTI

Tep, revocato lo sciopero del 14 dicembre

social

Esondazioni e black-out: è derby di solidarietà tra Parma e Reggio

piena

Il sindaco di Sorbolo: "I cittadini non si mettano in pericolo: via dagli argini" Video

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

I bitcoin spiegati a tutti. Ecco perché sono da maneggiare con cura

di Aldo Tagliaferro

LA BACHECA

Venti nuove offerte di lavoro

ITALIA/MONDO

lutto

Addio a Everardo Dalla Noce: da "Tutto il calcio minuto per minuto" alla Borsa

luzzara/suzzara

Ha ucciso i due figli e tentato il suicidio: le condizioni migliorano

SPORT

COPPA ITALIA

L'Inter spezza le reni al Pordenone (ai rigori)

parma 1913

Giorgino e Coly, risoluzione consensuale del contratto Video: il gol nel derby

5commenti

SOCIETA'

ospedale

A casa dopo 57 giorni il 15enne in arresto cardiaco salvato al Maggiore

4commenti

Aveva 104 anni

Erminio Sani, l'ultimo maggiordomo

MOTORI

VOLKSWAGEN

La Polo? Con 200 Cv diventa GTI Fotogallery

MOTO

La prova: Kawasaki Z900RS