12°

Provincia-Emilia

Lorenzo e i suoi vent'anni: la speranza è a Fontanellato

Lorenzo e i suoi vent'anni: la speranza è a Fontanellato
Ricevi gratis le news
0

di Chiara Cacciani
Questa è la storia di un «sonno» improvviso e di un risveglio quasi insperato. Di un ragazzo di 20 anni che ora lotta per riprendersi  la sua vita dopo più  un mese e mezzo di coma farmacologico e di convivenza con una malattia ancora «fantasma». 
E di due giornali - «La Nazione» e la «Gazzetta di Parma»- che si sono alleati per riuscire a dare un domicilio alla speranza: Fontanellato. In quel «Centro Cardinal Ferrari» che i medici hanno individuato come la luce più forte in fondo al tunnel di sofferenza vissuto da Lorenzo e dai suoi genitori. Una luce  che per giorni è sembrata irraggiungibile.
  Ma partiamo dall'inizio: da quei primi di dicembre in cui Lorenzo, livornese di Antignano, sportivo, un lavoro in un pub, è a sciare con gli amici. L'ultima discesa sugli sci è anche la prima discesa negli inferi di una malattia che ancora oggi non ha un nome e un perchè. Inizia con un improvviso  attacco epilettico, preludio a una lunga serie di episodi simili e sempre più gravi.  Arrivano la Tac, la risonanza magnetica, i primi medicinali. Ma in poco tempo è necessario il ricovero.
La discesa verso le tenebre continua: Lorenzo passa dal reparto di Neurologia alla Rianimazione, non riesce più a parlare, gli occhi si chiudono  per diversi, lunghissimi giorni, il suo corpo non risponde più agli stimoli. I maggiori esperti di neurologia italiani vengono interpellati uno dopo l'altro. Si parla di un virus  sconosciuto, di una patologia rara e perciò più difficile da combattere. Passa Natale, arriva Capodanno, e l'Epifania - a casa di Lorenzo -si porta via le feste più tristi di sempre.
      Poi uno squarcio nel buio: Lorenzo che apre gli occhi. Che dopo un giorno beve qualche goccia d'acqua. E poi arrivano  un cucchiaio di marmellata, un po' di gelato. E il sapore buono della speranza. Una speranza che porta a Fontanellato: il primario dell'ospedale livornese consiglia ai genitori di portare Lorenzo al Cardinal Ferrari.  «Purtroppo per il momento non ci sono posti letto disponibili», è la «sentenza» dei registri amministrativi di fronte alla richiesta arrivata  dai genitori del ragazzo. Ma il papà non si dà per vinto, e il 2 febbraio - sulle pagine della «Nazione» - lancia il suo appello: «Chiediamo a tutti una mano. Vogliamo riportare al più presto a casa nostro figlio».
La mano tesa è più vicina di quel che l'uomo possa immaginare. I giornalisti della «Nazione» prendono a cuore la vicenda di Lorenzo e a loro volta chiedono aiuto: ai colleghi che meglio conoscono  la preziosa realtà del Cardinal Ferrari, ossia la «Gazzetta di Parma». Il ponte di solidarietà è costruito a tempo di record. Il risultato? Ieri Lorenzo ha raggiunto la Bassa  e stamattina sarà visitato  dai medici della struttura guidati dal primario Antonio Detanti. Che lo accompagneranno nel lungo viaggio verso casa.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Musica, sorrisi e divertimento al Primo Piano

FESTE

Serata di festa al Primo Piano: ecco chi c'era Foto

X-Factor - Lite Fedez-Agnelli

televisione

Lite mai vista a X-Factor: Fedez insulta Agnelli e se ne va

Foto sexy della Leotta in rete: coinvolto un minorenne

Procura

Foto sexy della Leotta in rete: coinvolto un minorenne

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Velluto rosso: Giorgio Pasotti dagli spot del Mulino Bianco al Pezzani

VELLUTO ROSSO

Ascanio Celestini al Parco e Otello a Noceto

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

Pontetaro, protestano i parrocchiani: campane spente all'alba

IL CASO

Pontetaro, protestano i parrocchiani: campane spente all'alba

DROGA E UBRIACHI

Parco Ducale, la rabbia dei parmigiani

3commenti

Weekend

Il sabato in provincia? Tutti gli eventi in agenda

GAZZAREPORTER

Impressioni di novembre: Parma nella nebbia Fotogallery

Foto del lettore Ruggero Maggi - Scarica l'app Gazzareporter per inviarci foto e video

Fidenza

Ladro di biciclette colto sul fatto

APPENNINO

Schia, lo skilift Prato Grosso riaperto a breve

Fidenza

Defabiani, il tenore che aveva esordito con il liscio

Imprese

Gea Niro Soavi «Factory of the year»

Palanzano

E' morto Ugolotti: durante la guerra venne graziato da un tedesco

Sorbolo

Domenica ponte sull'Enza chiuso, i percorsi alternativi

METEO

Nel weekend arrivano piogge in Emilia e neve in Appennino

Allerta gialla per l'Emilia occidentale

via Bixio

Imbrattato il linguistico del Marconi Gallery

5commenti

PARMA

Lei non lo ama, lui la minaccia e dà coltellate al portone per entrare

Serata di follia in via Pedretti: denunciato un 31enne

GAZZAFUN

Quiz, lo sapete come si affrontano le piste ciclabili?

1commento

CARABINIERI

Furto con esplosione a Piacenza: i banditi fuggono verso Parma 

Presa d’assalto cassa continua uffici, autori fuggiti con denaro

PARMA

Rubò i salami all'Esselunga, ora ci prova con il Parmigiano Reggiano: denunciato 41enne senegalese

L'africano è stato denunciato dalle Volanti

2commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

L'autonomia regionale e quel ponte chiuso

di Stefano Pileri

AUTOSTRADA

A1: caselli chiusi per lavori a Parma e Fidenza

ITALIA/MONDO

TORINO

Incinta a 11 anni dopo lo stupro: arrestato vicino di casa

egitto

Bomba e spari, attentato nella moschea nel Sinai: 235 morti

SPORT

Moto

Biaggi non torna indietro: "La mia carriera è finita"

SERIE B

Empoli-Frosinone 3-3 rocambolesco. Il Parma sempre primo

SOCIETA'

IL DISCO

Seconds Out, la leggenda dei Genesis dal vivo

striscia

Brumotti aggredito dai pusher anche a Padova

5commenti

MOTORI

ANTEPRIMA

Nuova Mercedes Classe A 2018, svelati gli interni

motori

Confronto tra KTM 390 Duke, Honda CB 500 F e BMW G 310 R