10°

22°

Provincia-Emilia

«Mio figlio Lorenzo, rinato dopo il coma»

«Mio figlio Lorenzo, rinato dopo il coma»
Ricevi gratis le news
0

Ilaria Moretti

Non c'è musica più bella per Angelo che la voce del figlio. Mentre il giovane Lorenzo «dormiva», imprigionato negli abissi del coma, lui e la moglie Claudia vegliavano accanto al ragazzo, sperando che dalle sue labbra mute potesse uscire d'improvviso un suono, una parola. E quando quella parola è arrivata, dice Angelo - gli occhi che non trattengono le lacrime - «è stato come se mio figlio fosse rinato». Lorenzo, 21 anni il 10 marzo, è il giovane livornese di Antignano che da giovedì (come già raccontato dal nostro giornale) è ricoverato al Centro Cardinal Ferrari di Fontanellato, grazie anche all'intervento di due giornali - «La Nazione» e la «Gazzetta di Parma» - che si sono mobilitati per aiutare questa famiglia in difficoltà. Ora è sveglio, parla e ha tanta voglia di rimettersi in piedi. Lo racconta il papà, lo sguardo intenso di chi ha vissuto sospeso tra terrore e speranza. Di chi d'improvviso ha visto infrangersi quei giorni meravigliosi che la gente fortunata - senza riflettere - liquida come «banale normalità». «Lorenzo - spiega papà Angelo - è un ragazzo attivo: lavora e studia Scienze della comunicazione all'Università, ama il surf e lo snowboard». Ed è proprio durante una giornata sulla neve all'Abetone, i primi di dicembre, che Lorenzo, mai avuto problemi di salute, ha la prima avvisaglia di quella malattia misteriosa che lo avrebbe tormentato nei mesi successivi. «In fondo alla pista si è sentito male - ripercorre il padre -, gli amici che erano con lui lo hanno subito soccorso e hanno parlato di un attacco di epilessia». Un primo controllo non rivela niente di strano, ma qualche giorno dopo Lorenzo torna a stare male e viene ricoverato in ospedale a Livorno: «Aveva degli svenimenti improvvisi - racconta Angelo -, ha fatto la Tac e la risonanza magnetica per ben sei volte ma non risultava niente che potesse giustificare quello che gli stava accadendo».

Al ragazzo vengono somministrati farmaci anti epilettici ma la situazione non migliora: «Ha cominciato a perdere l'uso della parola e del braccio destro». Si inizia a parlare di un virus misterioso. «Lorenzo era impaurito, nei momenti di lucidità ci chiedeva cosa gli stava succedendo, non capiva». Dopo Natale la situazione precipita e Lorenzo dalla Neurologia finisce in Rianimazione: ci rimarrà 45 giorni, molti dei quali in coma farmacologico. «Gli facevano due elettroencefalogrammi al giorno, sono stati momenti durissimi. Abbiamo anche pensato che potesse rimanere in uno stato vegetativo». Per un attimo la voce del papà si interrompe. Poi riprende: «Non abbiamo mai perso la speranza e dopo l'Epifania, finalmente, c'è stato un miglioramento, anche se quando i medici hanno smesso di sedarlo, Lorenzo non si è svegliato subito». Ma mamma e papà non hanno perso la speranza: «Gli facevo ascoltare le voci registrate degli amici e gli portavo le vecchie fotografie e lui per un poco sollevava le palpebre». Poi la ripresa: «Ha cominciato a tenere gli occhi socchiusi, a dire sì e no con un cenno del capo». E poi il «miracolo», la sua prima parola, dopo quel lungo silenzio: «Ha detto “marmellata” - spiega il padre - e gliela hanno dato subito, nonostante fosse intubato». Dalla Rianimazione Lorenzo torna in Neurologia, poi i medici consigliano ai genitori il trasferimento al «Cardinal Ferrari», eccellenza italiana nel campo della riabilitazione neurologica.

Grazie anche a «La Nazione» e alla «Gazzetta di Parma» si supera l'ostacolo della mancanza di posti letto disponibili. «Ci troviamo bene, ma sono solo i primi giorni e di fatto dobbiamo ancora cominciare la riabilitazione. Lorenzo è un ragazzo forte: subito dopo il risveglio ha voluto mangiare e bere da solo. Dice che la cosa importante ora è guarire. Il peggio è passato e non dovrebbero esserci conseguenze». Il caso è completamente diverso, ma ogni volta che si parla di coma in questi giorni è impossibile non pensare a Eluana: «Non si può dare un giudizio - riflette Angelo - in certe situazioni ti ci devi trovare per poterle capire. Pensi sempre che a te non possa capitare nulla ma non è così e allora scopri quanto contino le cose “normali”».

 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Orietta Berti batte il Fisco: l’Irap le sarà rimborsata dal 1998

MONTECCHIO

Orietta Berti vince sul Fisco: le sarà restituita l'Irap pagata negli ultimi 19 anni

A Campora bagni e tuffi con vista sul Fuso

PISCINE

A Campora bagni e tuffi con vista sul Fuso Foto

Gomorra 3 la serie debutta in anteprima in sala

serie tv

Gomorra 3: la serie debutta in anteprima in sala

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Siete pronti per il concerto di Sfera Ebbasta?

PGN

Siete pronti per il concerto di Sfera Ebbasta?

Lealtrenotizie

Prostitute rapinate durante la notte

PARMA

Finti poliziotti picchiano e rapinano prostitute in via Emilia Ovest

Gli agenti delle Volanti sono stati contattati da una "unità di strada anti-tratta"

OLTRETORRENTE

Scoperto a rubare biciclette, si nasconde sotto a un'auto ma la polizia lo blocca: arrestato

Un residente ha visto un 24enne marocchino, di notte, dal videocitofono e ha chiamato il 113

Crocetta

Insegue due ladri e viene preso a pugni

3commenti

Polemica

Scuola, mancano 779 insegnanti di sostegno

FIDENZA

Addio commosso a Filippo Nencini

Berceto

Lucchi: «Non pagate le spese postali per la bolletta»

oltretorrente

Pacco sospetto in via D'Azeglio: «deflagra» l'allarme bomba

Attivato il protocollo di sicurezza. Il sacco era pieno di immondizia

SERIE B

Niente alibi ma niente processi

1commento

Infarto

Compie 40 anni il palloncino «salva-vite»

san leonardo

Vivono coi figli tra topi e rifiuti

18commenti

IL CASO

Mezzano Rondani, la stazione-rudere

INCHIESTA

Muti senatore, i sostenitori parmigiani

1commento

incidente

Madregolo, schianto tra un furgone e una moto: un ferito grave

MESSICO

Niente Mondiali paralimpici, Giulia Ghiretti tornerà a casa: "Scossa fortissima, secondi interminabili"

La manifestazione è stata annullata in seguito al violento terremoto

la storia

Quei 50 antifascisti parmensi nella guerra di Spagna Foto

3commenti

Gazzareporter

Un lettore: "Ma proprio non c'era altro posto?"

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Migranti e tensioni, i fronti parmigiani

di Francesco Bandini

5commenti

EDITORIALE

Il telefonino in classe e il cervello a casa

di Patrizia Ginepri

9commenti

ITALIA/MONDO

NAPOLI

Chat erotica con una donna: grave 27enne, aggredito dal marito e dal figlio di lei

FOGGIA

E' morta la 15enne ferita al volto dall'ex compagno della madre

1commento

SPORT

STATI UNITI

E' morto il pugile Jake La Motta, "Toro Scatenato"

CALCIO

Michele Uva nominato vicepresidente dell'Uefa

SOCIETA'

SOS ANIMALI

Il gattino Muffin cerca una famiglia

ANIMALI

Un cane veglia per ore il suo "amico" morto in strada: commozione a Roma (e sul web)

1commento

MOTORI

IL DEBUTTO

Nuova Suzuki Swift, nel weekend il porte aperte

PNEUMATICI

Michelin ha una "Vision". Ed è in 3D