12°

Provincia-Emilia

«Mio figlio Lorenzo, rinato dopo il coma»

«Mio figlio Lorenzo, rinato dopo il coma»
Ricevi gratis le news
0

Ilaria Moretti

Non c'è musica più bella per Angelo che la voce del figlio. Mentre il giovane Lorenzo «dormiva», imprigionato negli abissi del coma, lui e la moglie Claudia vegliavano accanto al ragazzo, sperando che dalle sue labbra mute potesse uscire d'improvviso un suono, una parola. E quando quella parola è arrivata, dice Angelo - gli occhi che non trattengono le lacrime - «è stato come se mio figlio fosse rinato». Lorenzo, 21 anni il 10 marzo, è il giovane livornese di Antignano che da giovedì (come già raccontato dal nostro giornale) è ricoverato al Centro Cardinal Ferrari di Fontanellato, grazie anche all'intervento di due giornali - «La Nazione» e la «Gazzetta di Parma» - che si sono mobilitati per aiutare questa famiglia in difficoltà. Ora è sveglio, parla e ha tanta voglia di rimettersi in piedi. Lo racconta il papà, lo sguardo intenso di chi ha vissuto sospeso tra terrore e speranza. Di chi d'improvviso ha visto infrangersi quei giorni meravigliosi che la gente fortunata - senza riflettere - liquida come «banale normalità». «Lorenzo - spiega papà Angelo - è un ragazzo attivo: lavora e studia Scienze della comunicazione all'Università, ama il surf e lo snowboard». Ed è proprio durante una giornata sulla neve all'Abetone, i primi di dicembre, che Lorenzo, mai avuto problemi di salute, ha la prima avvisaglia di quella malattia misteriosa che lo avrebbe tormentato nei mesi successivi. «In fondo alla pista si è sentito male - ripercorre il padre -, gli amici che erano con lui lo hanno subito soccorso e hanno parlato di un attacco di epilessia». Un primo controllo non rivela niente di strano, ma qualche giorno dopo Lorenzo torna a stare male e viene ricoverato in ospedale a Livorno: «Aveva degli svenimenti improvvisi - racconta Angelo -, ha fatto la Tac e la risonanza magnetica per ben sei volte ma non risultava niente che potesse giustificare quello che gli stava accadendo».

Al ragazzo vengono somministrati farmaci anti epilettici ma la situazione non migliora: «Ha cominciato a perdere l'uso della parola e del braccio destro». Si inizia a parlare di un virus misterioso. «Lorenzo era impaurito, nei momenti di lucidità ci chiedeva cosa gli stava succedendo, non capiva». Dopo Natale la situazione precipita e Lorenzo dalla Neurologia finisce in Rianimazione: ci rimarrà 45 giorni, molti dei quali in coma farmacologico. «Gli facevano due elettroencefalogrammi al giorno, sono stati momenti durissimi. Abbiamo anche pensato che potesse rimanere in uno stato vegetativo». Per un attimo la voce del papà si interrompe. Poi riprende: «Non abbiamo mai perso la speranza e dopo l'Epifania, finalmente, c'è stato un miglioramento, anche se quando i medici hanno smesso di sedarlo, Lorenzo non si è svegliato subito». Ma mamma e papà non hanno perso la speranza: «Gli facevo ascoltare le voci registrate degli amici e gli portavo le vecchie fotografie e lui per un poco sollevava le palpebre». Poi la ripresa: «Ha cominciato a tenere gli occhi socchiusi, a dire sì e no con un cenno del capo». E poi il «miracolo», la sua prima parola, dopo quel lungo silenzio: «Ha detto “marmellata” - spiega il padre - e gliela hanno dato subito, nonostante fosse intubato». Dalla Rianimazione Lorenzo torna in Neurologia, poi i medici consigliano ai genitori il trasferimento al «Cardinal Ferrari», eccellenza italiana nel campo della riabilitazione neurologica.

Grazie anche a «La Nazione» e alla «Gazzetta di Parma» si supera l'ostacolo della mancanza di posti letto disponibili. «Ci troviamo bene, ma sono solo i primi giorni e di fatto dobbiamo ancora cominciare la riabilitazione. Lorenzo è un ragazzo forte: subito dopo il risveglio ha voluto mangiare e bere da solo. Dice che la cosa importante ora è guarire. Il peggio è passato e non dovrebbero esserci conseguenze». Il caso è completamente diverso, ma ogni volta che si parla di coma in questi giorni è impossibile non pensare a Eluana: «Non si può dare un giudizio - riflette Angelo - in certe situazioni ti ci devi trovare per poterle capire. Pensi sempre che a te non possa capitare nulla ma non è così e allora scopri quanto contino le cose “normali”».

 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Cani e gatti: sai tutto su di loro?

GAZZAFUN

Cani e gatti: sai tutto su di loro?

'Chi' annuncia: tra Belen e Iannone è finita

Gossip Sportivo

Lui la vuole sposare, lei no: Belen e Iannone si lasciano

Fausto Leali sui social, "io derubato da 4 slavi"

MONZA BRIANZA

Fausto Leali sui social: "Derubato da quattro slavi"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Velluto rosso: Giorgio Pasotti dagli spot del Mulino Bianco al Pezzani

VELLUTO ROSSO

Giorgio Pasotti dagli spot del Mulino Bianco al Pezzani Video

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

Furto presso la concessionaria Boselli Moto di via La Spezia, 189/C

Foto dal video del TgParma

Parma

Sfondano la vetrina della concessionaria Boselli e rubano quattro moto nuove

Intervento della polizia in via La Spezia

CARABINIERI

Coltivano marijuana in casa: coppia agli arresti domiciliari a Colorno

Due 37enni sono stati arrestati in flagrante: sequestrate piante e 180 di marijuana in essiccazione

PARMA

Inseguimento nella notte a San Pancrazio: un uomo abbandona l'auto e fugge

Dopo l'alt dei carabinieri, un africano alla guida di una Peugeot 307 è fuggito a fari spenti a tutta velocità

Furto

Il ladro va in cantina e trova... il grande fratello

LUTTO

Addio a Gianmaria Piccinini, fonico del Regio e tifoso del Parma Video

CALCIO

Il Parma verso Carpi con un ballottaggio per il "vice Calaiò" Video

PARMA

Black Friday: sale la febbre per gli sconti Video

PARMA

Centro Antiviolenza, aumentano le donne che chiedono aiuto: 265 quest'anno

Sono aumentate rispetto al 2016 le vittime di violenza che si sono rivolte all'associazione

L'intervista

Il carabiniere investito: «Voglio tornare sulla strada»

Lutto

Addio Roberta, maestra di una volta

Sicurezza

La Cittadella al buio: nessuno ci va più

1commento

ospedale

Ortopedia: ecco le nuove sale operatorie

Sono dotate delle più moderne attrezzature. Vaienti: «Più qualità e più sicurezza»

SOLIDARIETA'

La lotta di Isabella contro la Fop: via alla raccolta fondi

social

Rimosse le condoglianze per Riina: Facebook si scusa con la famiglia del boss

La salma del boss tumulata a Corleone (Guarda)

TRIBUNALE

Guerra tra vicini, 82enne patteggia 1 anno

Libro

Mazzamurro: «Quando eravamo in trincea, negli anni di piombo»

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Milano sconfitta dalla politica incapace

di Vittorio Testa

LETTERE

Il primo posto è di Mattia

4commenti

ITALIA/MONDO

POLIZIA

Donna uccisa in un parco a Milano

PESCARA

La tragedia dell'Hotel Rigopiano: la Procura emette 23 avvisi di garanzia

SPORT

IL COMPLEANNO

I settant'anni di Nevio Scala

1commento

CHAMPIONS

Finisce senza reti la sfida fra Juve e Barcellona

SOCIETA'

Tg Parma

Studenti e pensionati nella canzone di Libera contro la mafia

SPECIALE ORIENTAMENTO

Al via le iscrizioni 3.0: si fanno solo on line

MOTORI

Motori

Tesla Roadster 2, da 0 a 100 km/h in 1,9 secondi Gallery

GAS

Suzuki, la gamma Hybrid acquista l'alimentazione a GPL Fotogallery