10°

24°

Provincia-Emilia

Treni soppressi, i sindaci insorgono

Treni soppressi, i sindaci insorgono
Ricevi gratis le news
0

 

Treni soppressi senza preavviso, sostituiti con pullman che, in tanti casi, arrivano in ritardo e, qualche volta, non sono mai arrivati. E’ bufera nella Bassa Parmense e in quella Piacentina per la situazione che si sta verificando sulla linea ferroviaria Fidenza- Cremona.
Situazione di cui fanno le spese decine di pendolari, fra studenti e lavoratori, ormai esasperati per i disagi che da mesi subiscono. E sul piede di guerra sono i sindaci di Busseto, Fidenza, Villanova d’Arda e Castelvetro Piacentino, pronti anche a citare in giudizio Trenitalia. Dopo i disagi già segnalati, nelle scorse settimane dal sindaco di Busseto Luca Laurini, i quattro primi cittadini hanno sottoscritto ed inviato una missiva, denunciando i problemi esistenti, alla direzione re gionale di Trenitalia di Emilia e Lombardia ed agli assessori ai trasporti delle stesse due Regioni.
Nella lettera evidenziano chiaramente i «gravi disagi che i nostri concittadini sono costretti a subire. La ripetuta e non programmata soppressione dei numerosi convogli e la relativa sostituzione con pullman comporta lunghi ritardi e disagi che ormai risultano inaccettabili». Sottolineano quindi l’interessamento già manifestato dall’assessore regionale Alfredo Peri «ma  - lamentano - un’invarianza dell’atteggiamento del gestore della linea ferroviaria. Ci vediamo costretti purtroppo  a valutare azioni legali per la tutela dei diritti dei cittadini».
Nei giorni scorsi il dirigente responsabile del servizio Ferrovie dell’Emilia Romagna Maurizio Tubertini ha scritto ai vertici del Consorzio trasporti integrati e della direzione regionale Trenitalia evidenziando che quest’ultima «ha omesso di comunicare alla Regione i casi di soppressione di treni sulla relazione Cremona - Fidenza e di fornire le informazioni, ripetutamente richieste, sulle cause che stanno nuovamente provocando in questi giorni di febbraio, l’interruzione del servizio ferroviario. Anche l' 11 febbraio la soppressione di treni in orario di massimo afflusso ha procurato disagi, aggravati dall’insufficiente messa in opera di servizi sostitutivi con bus, di sovente insufficienti rispetto ai posti necessari, e con inadeguate comunicazioni agli utenti. La percezione che se ne ricava - prosegue - è di un ramo del servizio ferroviario regionale non presidiato. L’analisi dei rapporti di circolazione Pic web evidenzia ben 57 soppressioni in gennaio e 12 soppressioni nei primi giorni di febbraio. Numeri sufficienti a definire una situazione di gravità eccezionale per il territorio coinvolto».
Per le soppressioni avvenute la Regione applicherà quanto previsto dal contratto per la mancata effettuazione del servizio e viene ricordato che «il Consorzio Cti è tenuto al rispetto delle condizioni contrattuali, a fornire informazione preventiva e tempestiva  e a mettere in atto le misure di autosostituzione in quantità e qualità tali da rappresentare una reale compensazione e una valida alternativa al servizio ferroviario soppresso».  
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Grande Fratello doccia

televisione

Doccia "hot" della "piccola" Belen: ascolti alle stelle e polemiche

1commento

Claudio Baglioni

Claudio Baglioni

spettacoli

Sanremo, Baglioni sarà conduttore e direttore artistico

Tutto pronto per gli Stones a Lucca. Mozzarella compresa Le set list del tour

DOMANI

Tutto pronto per gli Stones a Lucca. Mozzarella compresa Le set list del tour

Notiziepiùlette

Ultime notizie

La parola all'esperto

ECONOMIA

Torna "La parola all'esperto". Inviate i vostri quesiti

Lealtrenotizie

Cade in bici, è grave

nel pomeriggio

Cade in bici in via Garibaldi: ottantenne ricoverato in gravi condizioni Video

tg parma

Viadotto sul Po chiuso, il Governo vaglia la fattibilità del ponte di barche Video

4commenti

anteprima gazzetta

Massese, i mesi passano e nulla cambia: resta pericolosa

gazzareporter

Strada allagata in via Gramsci

venezia-Parma

Brutto momento, D'Aversa: "Dobbiamo uscirne con la voglia di lottare" Video

1commento

Dramma

Sfrattato, si toglie la vita

27commenti

fauna selvatica

Trasporto di animali feriti, affidato l'incarico

Il responsabile del servizio è il dr.Giovanni Maria Pisani

tg parma

Blitz col coltello in farmacia, è caccia ai rapinatori Video

1commento

PROCESSO

Villa Alba, nuova perizia su una morte sospetta

ROCCABIANCA

Ponte sul Po, prima i disagi ora gli incidenti

Università

Mercoledì 27 si vota per il nuovo rettore: dove e come

in serata

Fiamme tra Parola e Sanguinaro: alta colonna di fumo, spente le fiamme

FRODE

Wally Bonvicini parla e si difende

2commenti

TORRECHIARA

Il mistero della settima porta

gazzareporter

Rifiuti "in bella mostra": la segnalazione dalla zona ospedale

4commenti

PARMA

Finti poliziotti picchiano e rapinano prostitute in via Emilia Ovest

Gli agenti delle Volanti sono stati contattati da una "unità di strada anti-tratta"

4commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

GAZZAFUN

Dalla margherita alla "frutti di mare": vota le 10 pizze più buone

EDITORIALE

La Catalogna e il ritorno delle piccole patrie

di Paolo Ferrandi

ITALIA/MONDO

Massa Carrara

Le spese pazze di don Euro: indagato anche il vescovo di Massa

Russia

Sulla statua di Kalashnikov c'è il mitra sbagliato

SPORT

motogp

Aragon, seconde libere: Rossi 20° Domina Pedrosa

STATI UNITI

E' morto il pugile Jake La Motta, "Toro Scatenato"

SOCIETA'

Brianza

Laura, la prima sposa single d'Italia: abito, festa e viaggio di nozze Foto

turismo

A Forte dei Marmi prorogata la chiusura degli stabilimenti: 5 novembre

MOTORI

LA NOVITA'

Al volante della nuova Volvo XC60. Ecco come va

auto&moda

Jaguar E-Pace, Debutto con Palm Angels Fotogallery