22°

32°

Provincia-Emilia

Le "ronde"? In Emilia sono già legge

Le "ronde"? In Emilia sono già legge
Ricevi gratis le news
9

Le "ronde" di volontari? In Emilia sono già realtà. E da tempo. Una legge regionale del dicembre 2003, infatti, prevede all'articolo 8 "l'utilizzazione di forme di volontariato" volte a "realizzare una presenza attiva sul territorio" con il fine di "promuovere l'educazione alla convivenza e il rispetto della legalità".  Tante sono le città che hanno tradotto, con diverse accezioni, il provvedimento: Reggio Emilia, Bologna, Ferrara e Ravenna, ma anche Parma. Altre, come Rimini e Imola, hanno previsto progetti che si attueranno a breve.

PARMA E I "VOLONTARI DELLA SICUREZZA" - Tutto iniziò nel novembre del 2007, con un  tentativo di  "passeggiata per la legalità" in Oltretorrente promossa dalla Lega Nord e sfociata in una serata ad alta tensione: i simpatizzanti del Carroccio, infatti, erano stati bloccati in via Bixio da circa 400 manifestanti di sinistra, e alla fine - scortati dalle forze dell'ordine - avevano deciso di sospendere la dimostrazione. A distanza di un anno, nel maggio scorso, sono arrivati i "volontari della sicurezza", e nessuno ha polemizzato. Carabinieri e finanzieri in pensione si sono infilati una pettorina giallo fosforescente e hanno cominciato a passeggiare al Parco Ducale e al Parco Ferrari. Nove mesi dopo quell'esperimento, il sindaco Pietro Vignali ha detto di voler "continuare su questa strada".  "Si potrebbero ad esempio estendere questi servizi anche alle strade - ha dichiarato di recente -: penso ad esempio all'Oltretorrente o ai borghi storici intorno a via XX settembre. Valuteremo il da farsi, assieme alla prefettura, qualora avremo a disposizione un numero maggiore di volontari con i requisiti previsti dallo stesso decreto".
(IL PD IN UNA NOTA: "LE RONDE? PRODURRANNO NUOVA VIOLENZA E INSICUREZZA")

RONDA PADANA AD ALTA TENSIONE A PIACENZA- Serata ad alta tensione ieri sera a Piacenza, dove per una "passeggiata per la sicurezza" sempre promossa dalla Lega Nord vicino alla stazione è dovuta intervenire la Digos, che ha accompagnato in Questura una decina di persone, fra cui il capogruppo di Rifondazione comunista in Consiglio comunale Carlo Pallavicini.  25 militanti del Carroccio - fra cui il parlamentare Massimo Polledri e il consigliere regionale Maurizio Parma -, che indossavano una pettorina arancione con la scritta "Piacenza sicura" sono stati fermati da dodici persone con cappelli colorati e maschere di carnevale che hanno cominciato a intonare cori contro il razzismo.

I "CITY ANGELS" REGGIANI E BOLOGNESI - Diversa invece la situazione nel resto dell'Emilia, dove i gruppi di volontari che si prodigano per la sicurezza esistono da tempo. I "City angels" reggiani, per esempio, sono una ventina: fra loro ci sono anche persone di origine marocchina, ivoriana, domenicana e albanese. Aiutano soprattutto i clochard e accompagnano e scortano chi ha paura a passeggiare in determinati quartieri. A Bologna, i "City Angels" esistono dall'autunno scorso: a loro si sono aggiunti i pensionati del "Gruppo Primavera" del quartiere Borgo Panigale.

"IMOLATTIVA" E GLI ALPINI FERRARESI - Imola, dal canto suo, dice no alle ronde, ma promuove un progetto - in realtà non ancora attivo- che dovrebbe mettere in campo da 50 a 100 assistenti civici entro il 2010 con il coinvolgimento delle associazioni di volontariato. A Ferrara, dal settembre del 2007, esiste una convenzione con l'Associazione nazionale alpini, Gruppo di Cento, che controlla il territorio grazie a "ronde" di volontari che girano in bicicletta o a piedi con giubbetto di riconoscimento e radio ricetrasmittente.

RAVENNA, FORLI'-CESENA E RIMINI - In provincia di Ravenna, i volontari sono attivi nei comuni di Conselice, Lugo e Castel Bolognese: hanno una casacca con tesserini di riconoscimento e foto e collaborano per manifestazioni pubbliche, nel presidio di aree pubbliche, nell'educazione stradale. A Gambettola (Forlì-Cesena) le ronde invece non hanno divise né distintivi e viaggiano in auto a gruppi di due, tre persone. A Cesena la volontà è quella di impiegare pensionati dalla prossima estate. Da questo fine settimana, invece, a Rimini la Lega Nord raccoglierà adesioni alle ronde.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Giorgio Russo

    02 Marzo @ 14.14

    A LUCREZIO : a volte si fanno sacrifici per ciò in cui si crede. Sappia che comunque è diventato difficile comunque uscire di casa tranquilli. MOLTI DIei volontari SONO FAMIGLIE già da delinquenti COLPITE O CHE USCENDO DI CASA HANNO GLI SPACCIATORI. e a volte si snetono dire non c'è nulla da fare.!!! Basta denigrare sempre ciò che si cerca di fare.E' chiaro che non si risolve tutti i problemi ma è un "NO" dei cittadini a lasciare il territorio in mano ai delinquenti. Non si può restare inermi!! Le ronde non vanno bene mentre i Giudici che le hanno sempre trovate tutte per mettere fuori i delinquenti si? ALLA DICHIARAZIONE DEL SIG. PIERO AGGIUNGEREI CHE IGLI EXTRACOMUNITARI SONO SOLO IL 6% DELLA POPOLAZIONE ITALIANA A FRONTE DEL 45% DEI REATI COMPIUTI SU 60.000.000 di aboitanti. Tutte le scuse sono buone ma non per spacciare o picchiare la gente!!!!!!

    Rispondi

  • Piero

    28 Febbraio @ 03.07

    Bene le ronde, bene gli alpini. Mi fa riflettere invece il fatto che il 45% degli atti di delinquenza e crimini vari siano commessi da extracomunitari. Tanto di cappello a chi viene in Italia a fare lavori che nessuno vuole più fare, chi viene per delinquere deve essere rimpatriato immediatamente a spese dei paesi di origine oltre al pagamento dei danni causati. Basta guardare come sono ridotte le zone frequentate da personaggi arrivati magari illegalmente e in numero ben superiore al necessario. E le leggi? Esistono solo per gli onesti che lavorano e devono pagare le tasse anche per mantenere i delinquenti, oltre che subire gli atti di violenza quotidiana che impediscono di vivere in tranquillità le ore libere dopo una giornata di lavoro.

    Rispondi

  • Luigi

    27 Febbraio @ 19.01

    Sono migliaia gli extracomunitari che hanno scambiato il nostro paese per un nuovo farwest,per controllarli assumiamo migliaia di poliziotti? E poi chi li paga,i compagni del PD CON IL LORO BUONISMO? Bravo Lucrezio,barricati pure in casa,tappati le orecchie,fai finta che fuori sia tutto normale,congratulazioni....proprio un cittadino modello (e coraggioso).

    Rispondi

  • Lingotto

    27 Febbraio @ 17.27

    Matteo delle 16.22...non prendiamoci in giro...chi esce di sera a fare le ronde invece che stare in famiglia non è normale...altro che "onesti cittadini"

    Rispondi

  • Matteo

    27 Febbraio @ 16.22

    I miei più sentiti ringraziamenti e la mia ammirazione più totale verso questi onesti cittadini che per amore della propria città, del benessere e della sicurezza di tutti si offriranno per collaborare con le forze dell'ordine. Facciamo capire agli incivili che danneggiano, rubano, sporcano e mettono in pericolo tutte le persone per bene (includiamo ovviamente tra gli incivili anche chi rema sempre contro le iniziative di questo tipo e sostiene fallati ed ipocriti ideali pseudo morali) che Parma NON cederà mai alle presenze sgradite e pericolose...siano esse di origine estera siano teppistelli locali. Parma è e resterà la città più bella al mondo!

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Polvergeist, un "corto" parmigiano al Festival di Venezia

tg parma

Polvergeist, un "corto" parmigiano al Festival di Venezia Video

Nuda in giro per Bologna: individuata e super-multa

SOCIAL

Bologna, la ragazza che passeggiava nuda rivela: "E' un esperimento sociale" Video

2commenti

"Vietato annoiarsi" a Bedonia: foto dalla piscina

PISCINe 

"Vietato annoiarsi" a Bedonia Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Ferragosto di una volta: Parma deserta nel 1988

TG PARMA

Come eravamo: Parma deserta nel Ferragosto del 1988 Video

2commenti

Lealtrenotizie

«Eravamo lì 40 minuti prima dell'inferno»

PARMIGIANI A BARCELLONA

«Eravamo lì 40 minuti prima dell'inferno»

Testimonianze

Parmigiani a Barcellona: «Abbiamo visto tanta solidarietà tra la gente»

La testimonianza

«Io, molestata da un maniaco al Campus»

weekend

Un sabato tra amor, musica e... castelli di sabbia: l'agenda

CRONACA NERA

Rapina alla farmacia di via Volturno, due banditi in fuga

I dipendenti minacciati con i cutter

Escursionismo

Rifugi, quelle case dove abita la natura

Amichevole

Parma e Empoli non si fanno male

Teatro

Addio a Tania Rochetta, 50 anni di palcoscenico. E di impegno civile

Varano Melegari

La Polisportiva Varanese si tinge di Milan

Lutto

E' morto Maurizio Carra, un'istituzione dell'automobilismo

via bixio

Entra di notte al bar e fa bottino: arrestato grazie a un passante

METEO

Temporali, vento e caldo oggi in Emilia-Romagna

Le previsioni per il Parmense

carabinieri

Arrestate tre rom: così fecero bottino al Famila di Salso Il video

10commenti

Elisoccorso

Ora gli «angeli» dell'emergenza volano anche di notte

PASIMAFI

Scandalo sanità, no alla libertà per Fanelli

1commento

amichevole

Finisce uno a uno la sfida fra Parma e Empoli

Al Tardini segna Evacuo su rigore. Risponde Donnarumma

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Che cosa resta dei nostri amori

di Michele Brambilla

2commenti

CHICHIBIO

«Osteria dl’Andrea», cucina casalinga della tradizione

di Chichibio

ITALIA/MONDO

viabilità

E' tempo di nuove partenze: traffico rallentato in A1 e Autocisa Tempo reale

INCENDI

Vasti focolai sulle colline di Reggio Emilia. Squadre anche da Parma

SPORT

Incidenti stradali

Ritirata patente al calciatore Kabashi

Calciomercato

Telenovela Kalinic, l'ultima puntata è incredibile

SOCIETA'

gazzareporter

Limiti di velocità... al Parco Ducale Foto

MINISTERO

Niente nido e scuola dell'infanzia per i bimbi non vaccinati

2commenti

MOTORI

VACANZE

Attenzione a come caricate i bagagli: si rischiano punti patente

MERCATO

Bmw Italia, 2000 euro per la permuta di diesel Euro4 e precedenti