12°

Provincia-Emilia

Le "ronde"? In Emilia sono già legge

Le "ronde"? In Emilia sono già legge
Ricevi gratis le news
9

Le "ronde" di volontari? In Emilia sono già realtà. E da tempo. Una legge regionale del dicembre 2003, infatti, prevede all'articolo 8 "l'utilizzazione di forme di volontariato" volte a "realizzare una presenza attiva sul territorio" con il fine di "promuovere l'educazione alla convivenza e il rispetto della legalità".  Tante sono le città che hanno tradotto, con diverse accezioni, il provvedimento: Reggio Emilia, Bologna, Ferrara e Ravenna, ma anche Parma. Altre, come Rimini e Imola, hanno previsto progetti che si attueranno a breve.

PARMA E I "VOLONTARI DELLA SICUREZZA" - Tutto iniziò nel novembre del 2007, con un  tentativo di  "passeggiata per la legalità" in Oltretorrente promossa dalla Lega Nord e sfociata in una serata ad alta tensione: i simpatizzanti del Carroccio, infatti, erano stati bloccati in via Bixio da circa 400 manifestanti di sinistra, e alla fine - scortati dalle forze dell'ordine - avevano deciso di sospendere la dimostrazione. A distanza di un anno, nel maggio scorso, sono arrivati i "volontari della sicurezza", e nessuno ha polemizzato. Carabinieri e finanzieri in pensione si sono infilati una pettorina giallo fosforescente e hanno cominciato a passeggiare al Parco Ducale e al Parco Ferrari. Nove mesi dopo quell'esperimento, il sindaco Pietro Vignali ha detto di voler "continuare su questa strada".  "Si potrebbero ad esempio estendere questi servizi anche alle strade - ha dichiarato di recente -: penso ad esempio all'Oltretorrente o ai borghi storici intorno a via XX settembre. Valuteremo il da farsi, assieme alla prefettura, qualora avremo a disposizione un numero maggiore di volontari con i requisiti previsti dallo stesso decreto".
(IL PD IN UNA NOTA: "LE RONDE? PRODURRANNO NUOVA VIOLENZA E INSICUREZZA")

RONDA PADANA AD ALTA TENSIONE A PIACENZA- Serata ad alta tensione ieri sera a Piacenza, dove per una "passeggiata per la sicurezza" sempre promossa dalla Lega Nord vicino alla stazione è dovuta intervenire la Digos, che ha accompagnato in Questura una decina di persone, fra cui il capogruppo di Rifondazione comunista in Consiglio comunale Carlo Pallavicini.  25 militanti del Carroccio - fra cui il parlamentare Massimo Polledri e il consigliere regionale Maurizio Parma -, che indossavano una pettorina arancione con la scritta "Piacenza sicura" sono stati fermati da dodici persone con cappelli colorati e maschere di carnevale che hanno cominciato a intonare cori contro il razzismo.

I "CITY ANGELS" REGGIANI E BOLOGNESI - Diversa invece la situazione nel resto dell'Emilia, dove i gruppi di volontari che si prodigano per la sicurezza esistono da tempo. I "City angels" reggiani, per esempio, sono una ventina: fra loro ci sono anche persone di origine marocchina, ivoriana, domenicana e albanese. Aiutano soprattutto i clochard e accompagnano e scortano chi ha paura a passeggiare in determinati quartieri. A Bologna, i "City Angels" esistono dall'autunno scorso: a loro si sono aggiunti i pensionati del "Gruppo Primavera" del quartiere Borgo Panigale.

"IMOLATTIVA" E GLI ALPINI FERRARESI - Imola, dal canto suo, dice no alle ronde, ma promuove un progetto - in realtà non ancora attivo- che dovrebbe mettere in campo da 50 a 100 assistenti civici entro il 2010 con il coinvolgimento delle associazioni di volontariato. A Ferrara, dal settembre del 2007, esiste una convenzione con l'Associazione nazionale alpini, Gruppo di Cento, che controlla il territorio grazie a "ronde" di volontari che girano in bicicletta o a piedi con giubbetto di riconoscimento e radio ricetrasmittente.

RAVENNA, FORLI'-CESENA E RIMINI - In provincia di Ravenna, i volontari sono attivi nei comuni di Conselice, Lugo e Castel Bolognese: hanno una casacca con tesserini di riconoscimento e foto e collaborano per manifestazioni pubbliche, nel presidio di aree pubbliche, nell'educazione stradale. A Gambettola (Forlì-Cesena) le ronde invece non hanno divise né distintivi e viaggiano in auto a gruppi di due, tre persone. A Cesena la volontà è quella di impiegare pensionati dalla prossima estate. Da questo fine settimana, invece, a Rimini la Lega Nord raccoglierà adesioni alle ronde.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Giorgio Russo

    02 Marzo @ 14.14

    A LUCREZIO : a volte si fanno sacrifici per ciò in cui si crede. Sappia che comunque è diventato difficile comunque uscire di casa tranquilli. MOLTI DIei volontari SONO FAMIGLIE già da delinquenti COLPITE O CHE USCENDO DI CASA HANNO GLI SPACCIATORI. e a volte si snetono dire non c'è nulla da fare.!!! Basta denigrare sempre ciò che si cerca di fare.E' chiaro che non si risolve tutti i problemi ma è un "NO" dei cittadini a lasciare il territorio in mano ai delinquenti. Non si può restare inermi!! Le ronde non vanno bene mentre i Giudici che le hanno sempre trovate tutte per mettere fuori i delinquenti si? ALLA DICHIARAZIONE DEL SIG. PIERO AGGIUNGEREI CHE IGLI EXTRACOMUNITARI SONO SOLO IL 6% DELLA POPOLAZIONE ITALIANA A FRONTE DEL 45% DEI REATI COMPIUTI SU 60.000.000 di aboitanti. Tutte le scuse sono buone ma non per spacciare o picchiare la gente!!!!!!

    Rispondi

  • Piero

    28 Febbraio @ 03.07

    Bene le ronde, bene gli alpini. Mi fa riflettere invece il fatto che il 45% degli atti di delinquenza e crimini vari siano commessi da extracomunitari. Tanto di cappello a chi viene in Italia a fare lavori che nessuno vuole più fare, chi viene per delinquere deve essere rimpatriato immediatamente a spese dei paesi di origine oltre al pagamento dei danni causati. Basta guardare come sono ridotte le zone frequentate da personaggi arrivati magari illegalmente e in numero ben superiore al necessario. E le leggi? Esistono solo per gli onesti che lavorano e devono pagare le tasse anche per mantenere i delinquenti, oltre che subire gli atti di violenza quotidiana che impediscono di vivere in tranquillità le ore libere dopo una giornata di lavoro.

    Rispondi

  • Luigi

    27 Febbraio @ 19.01

    Sono migliaia gli extracomunitari che hanno scambiato il nostro paese per un nuovo farwest,per controllarli assumiamo migliaia di poliziotti? E poi chi li paga,i compagni del PD CON IL LORO BUONISMO? Bravo Lucrezio,barricati pure in casa,tappati le orecchie,fai finta che fuori sia tutto normale,congratulazioni....proprio un cittadino modello (e coraggioso).

    Rispondi

  • Lingotto

    27 Febbraio @ 17.27

    Matteo delle 16.22...non prendiamoci in giro...chi esce di sera a fare le ronde invece che stare in famiglia non è normale...altro che "onesti cittadini"

    Rispondi

  • Matteo

    27 Febbraio @ 16.22

    I miei più sentiti ringraziamenti e la mia ammirazione più totale verso questi onesti cittadini che per amore della propria città, del benessere e della sicurezza di tutti si offriranno per collaborare con le forze dell'ordine. Facciamo capire agli incivili che danneggiano, rubano, sporcano e mettono in pericolo tutte le persone per bene (includiamo ovviamente tra gli incivili anche chi rema sempre contro le iniziative di questo tipo e sostiene fallati ed ipocriti ideali pseudo morali) che Parma NON cederà mai alle presenze sgradite e pericolose...siano esse di origine estera siano teppistelli locali. Parma è e resterà la città più bella al mondo!

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Musica, sorrisi e divertimento al Primo Piano

FESTE

Serata di festa al Primo Piano: ecco chi c'era Foto

X-Factor - Lite Fedez-Agnelli

televisione

Lite mai vista a X-Factor: Fedez insulta Agnelli e se ne va

Foto sexy della Leotta in rete: coinvolto un minorenne

Procura

Foto sexy della Leotta in rete: coinvolto un minorenne

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Velluto rosso: Giorgio Pasotti dagli spot del Mulino Bianco al Pezzani

VELLUTO ROSSO

Ascanio Celestini al Parco e Otello a Noceto

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

Pontetaro, protestano i parrocchiani: campane spente all'alba

IL CASO

Pontetaro, protestano i parrocchiani: campane spente all'alba

DROGA E UBRIACHI

Parco Ducale, la rabbia dei parmigiani

3commenti

Weekend

Il sabato in provincia? Tutti gli eventi in agenda

GAZZAREPORTER

Impressioni di novembre: Parma nella nebbia Fotogallery

Foto del lettore Ruggero Maggi - Scarica l'app Gazzareporter per inviarci foto e video

Fidenza

Ladro di biciclette colto sul fatto

APPENNINO

Schia, lo skilift Prato Grosso riaperto a breve

Fidenza

Defabiani, il tenore che aveva esordito con il liscio

Imprese

Gea Niro Soavi «Factory of the year»

Palanzano

E' morto Ugolotti: durante la guerra venne graziato da un tedesco

Sorbolo

Domenica ponte sull'Enza chiuso, i percorsi alternativi

METEO

Nel weekend arrivano piogge in Emilia e neve in Appennino

Allerta gialla per l'Emilia occidentale

via Bixio

Imbrattato il linguistico del Marconi Gallery

5commenti

PARMA

Lei non lo ama, lui la minaccia e dà coltellate al portone per entrare

Serata di follia in via Pedretti: denunciato un 31enne

GAZZAFUN

Quiz, lo sapete come si affrontano le piste ciclabili?

1commento

CARABINIERI

Furto con esplosione a Piacenza: i banditi fuggono verso Parma 

Presa d’assalto cassa continua uffici, autori fuggiti con denaro

PARMA

Rubò i salami all'Esselunga, ora ci prova con il Parmigiano Reggiano: denunciato 41enne senegalese

L'africano è stato denunciato dalle Volanti

2commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

L'autonomia regionale e quel ponte chiuso

di Stefano Pileri

AUTOSTRADA

A1: caselli chiusi per lavori a Parma e Fidenza

ITALIA/MONDO

TORINO

Incinta a 11 anni dopo lo stupro: arrestato vicino di casa

egitto

Bomba e spari, attentato nella moschea nel Sinai: 235 morti

SPORT

Moto

Biaggi non torna indietro: "La mia carriera è finita"

SERIE B

Empoli-Frosinone 3-3 rocambolesco. Il Parma sempre primo

SOCIETA'

IL DISCO

Seconds Out, la leggenda dei Genesis dal vivo

striscia

Brumotti aggredito dai pusher anche a Padova

5commenti

MOTORI

ANTEPRIMA

Nuova Mercedes Classe A 2018, svelati gli interni

motori

Confronto tra KTM 390 Duke, Honda CB 500 F e BMW G 310 R