16°

Provincia-Emilia

Energia pulita: la Provincia detta il piano regolatore

Energia pulita: la Provincia detta il piano regolatore
0

Pierluigi Dallapina


Meno ciminiere e meno burocrazia, ma più energia «pulita». Per abbattere i livelli di inquinamento, la Provincia punta tutto su sole, acqua, vento, biomasse e geotermico, come dimostrano gli obiettivi del «Piano provinciale per il risparmio energetico e la promozione delle fonti rinnovabili», contenuti nel verbale conclusivo della Conferenza di pianificazione e siglati ieri mattina dai comuni del territorio, comunità montane, parchi, Arpa, Ausl, Regione e province confinanti. Prima di essere pienamente operativo, il Piano energetico approderà nel consiglio provinciale del 21 aprile per l'adozione, sarà sottoposto alle osservazioni di imprese, pubbliche amministrazioni e cittadini, e solo a questo punto verrà approvato.
«Il piano stabilisce in quali zone del territorio si possono realizzare gli impianti per produrre energia con le fonti rinnovabili», spiega l'assessore all'Ambiente Giancarlo Castellani, che  paragona il documento a una sorta di piano regolatore dell'energia pulita, realizzato grazie al coinvolgimento di tutti i soggetti interessati.
Ed è proprio per la sua capacità di pianificazione che il Piano energetico rappresenta una variante al Piano territoriale di coordinamento provinciale (Ptcp), in quanto stabilirà che tipo di impianto si può costruire in una determinata zona. In base alle previsioni dell'amministrazione, il territorio della provincia dovrà ridurre l'inquinamento atmosferico e aumentare l'autosufficienza energetica grazie alla costruzione di impianti eolici, a biomassa, fotovoltaici, idroelettrici e geotermici.
Una delle caratteristiche del Piano energetico è appunto quella di stabilire le zone dove installare gli impianti: per quanto riguarda l'eolico c'è il divieto di costruzione sui monti sopra i 1200 metri e nelle zone di tutela naturalistica e ambientale, mentre piccole centrali da un massimo di 20 kW di potenza potranno sorgere in parchi e riserve.
Anche per gli impianti idroelettrici esistono limitazioni nelle zone di tutela naturalistica, sic, zps e oltre i 1200 metri, mentre per quanto riguarda le centrali a biomasse, il materiale dovrà provenire esclusivamente dalle aziende agricole del territorio. Infine, gli impianti geotermici dovranno prestare particolare attenzione alla tutela delle falde acquifere, e il fotovoltaico non dovrà consumare suolo agricolo, preferendo il montaggio dei pannelli sugli edifici esistenti.
L'ultima novità del Piano riguarda lo snellimento delle procedure burocratiche per l'installazione degli impianti, i finanziamenti a favore delle fonti rinnovabili, un ammodernamento delle strutture della Provincia (soprattutto le scuole) e percorsi di formazione e informazione per gli addetti ai lavori.
«Siamo convinti che il Piano energetico – aggiunge Castellani – rappresenti un'opportunità lavorativa, perché lo sviluppo delle fonti rinnovabili è un settore nuovo in continuo sviluppo».
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Belen in vestaglia in Qatar

Moto Gp

Belen in vestaglia in Qatar Foto

L'attore posta video dopo l'infarto: "Pericolo passato"

salvato

Lopez, il video dopo l'infarto: "La paura? Tutto passato"

Premio Gazzarock 2017: sono aperte le iscrizioni

MUSICA

Premio Gazzarock 2017: sono aperte le iscrizioni

Notiziepiùlette

Ultime notizie

«Mastroianni's»: piatti moderni, curati e fantasiosi

Foto tratta dal sito ufficiale del ristorante

CHICHIBIO

«Mastroianni's»: piatti moderni, curati e fantasiosi

Lealtrenotizie

Salso: rogo in un garage, distrutte 4 auto; non si esclude natura dolosa

paura

Rogo in un garage a Salso, distrutte 4 auto: matrice dolosa? Video

Comune

Parma, sconto sull'Imu per chi affitta a canone concordato

1commento

carabinieri

Sushi senza "targa", sequestrati 55 chili di prodotti alimentari

Nas e Polizia municipale multano ristorante giapponese

5commenti

sicurezza

Via della Salute a Parma: sorvegliano i residenti

piazzale della pace

Fermato mentre scappa con una boutique (falsa) nello zaino: espulso dall'Italia

Parma

Ponte Romano: al via la riqualificazione. Previsto parcheggio da 40 posti sotto la Ghiaia

Lavori fino all'autunno: posata la prima pietra

13commenti

Parma

Spacciatore arrestato dai carabinieri dopo sei anni di "lavoro"

Accertate almeno 750 cessioni di eroina dal 2011: in cella 36enne tunisino

10commenti

crisi

Copador: sciopero di due ore in vista dell'assemblea soci Video

polizia municipale

Passante aggredito da un pitbull in zona stazione

5commenti

Corniglio

Lupo morto avvelenato

14commenti

TORRILE

San Polo, rubano un'auto e la «riportano» distrutta

storie di ex

Turchia: legami con Gulen, il Galatasaray caccia Hakan Sukur

Degrado

Gli spacciatori ora assediano Piazzale Dalla Chiesa

27commenti

Carabinieri

Fidenza: donna trovata morta in piazza Gioberti

LEGA PRO

Il Parma riparte dal poker di Gubbio

Parma

Il nuovo volto della diocesi: 56 maxi parrocchie per unire i fedeli 

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Chi ha interesse a volere la realtà percepita

2commenti

EDITORIALE

Europa, la dura realtà dopo le celebrazioni

di Paolo Ferrandi

ITALIA/MONDO

Economia

Stretta sui "compro oro". Ecco cosa cambia Video

Rimini

Cadavere nel trolley: non è la cinese scomparsa in crociera. La vittima è morta di stenti

SOCIETA'

western

Addio ad Alessandroni, il "fischio" più famoso del cinema Video

CONSIGLI

Incontri ravvicinati con i cinghiali? Usate la strategia del torero

SPORT

SPECIALE F1

Buona la prima: la Ferrari di Vettel è davanti a tutti

MOTOGP

Moto: mondiale si apre all'insegna di Viñales, suo gp Qatar

MOTORI

innovazione

La Fiat 500? Adesso si può noleggiare su Amazon

NOVITA'

Non solo Suv: ecco le nuove berline e wagon del 2017