Provincia-Emilia

L'inverno presenta il conto. Ed è emergenza

L'inverno presenta il conto. Ed è emergenza
Ricevi gratis le news
0

di Chiara Cacciani
Le cifre in questo caso parlano. E molto. Raccontano  con ancora più forza di  un inverno che non si è fatto mancare nulla: le trombe d'aria ad ottobre, il terremoto prima di Natale, le nevicate e le piogge torrenziali di un ritornello che si è ripetuto da novembre a inizio febbraio.
E allora eccoli i numeri: nel comprensorio della Comunità montana Est ci sono ad oggi  275 casi di dissesto idrogeologico, quasi 10 milioni di euro di danni alle strade comunali, interpoderali e vicinali, più di 260 richieste d'aiuto da altrettante aziende agricole «piegate» dal maltempo. E spese triplicate, in ogni comune, per far fronte allo sgombero neve e allo spargimento di sale, per un totale di un milione e mezzo di euro.
I territori più colpiti dal mix di furie della natura? Quelli della media montagna: Neviano, Tizzano e Corniglio. Ma è difficile stabilire chi sta «meno peggio». Resta quindi una sola definizione: emergenza. E' questa la parola che è risuonata spesso nei giorni scorsi in piazza Ferrari a Langhirano: nella sede della Comunità montana Est i sindaci degli otto comuni hanno incontrato l'assessore regionale alla sicurezza territoriale, difesa del suolo e protezione civile Marioluigi Bruschini e il responsabile del Servizio difesa del suolo Gianfranco Larini. E hanno snocciolato una dopo l'altra le criticità del loro territorio.
Un panorama sconsolante, e una situazione che potrebbe peggiorare, come ha avvertito Bruschini: nelle prossime settimane lo scioglimento della neve potrebbe portare con sè nuovi casi di dissesto idrogeologico e aggravare la situazione della viabilità, già messa a dura prova.

Partendo dalle frane e dagli smottamenti, sono circa 275 le segnalazioni in arrivo dal comprensorio. Le zone più «provate» dal dissesto idrogeologico conseguente al maltempo  sono quelle - come si diceva - della media montagna: a Neviano la mappa delle criticità è salita a quota 108; 69 gli smottamenti nel Tizzanese, 34 a Langhirano e 28 a Lesignano. Più «fortunati» Corniglio (17), Calestano (9), e Monchio e Palanzano, da cui arrivano 5 segnalazioni a testa.
E a questi dati si affianca un conto salatissimo (e ancora parziale) per riparare ai danni provocati sulle strade comunali, vicinali e interpoderali: 9,8 milioni di euro, in cui l'amara parte del «leone» la fanno  Corniglio (2,076 milioni di euro),  Tizzano (1,855 milioni), Calestano e Palanzano (circa 1,4 milioni).
In alcuni casi i dissesti stradali hanno creato il rischio di isolamento di alcuni nuclei di abitazioni. E ad oggi, come ha segnalato Bruschini, le situazioni    che ancora richiedono  particolare attenzione riguardano soprattutto il movimento franoso del Pianello, nel comune di Palanzano, e il controllo della strada di collegamento tra Lesignano  e Langhirano. In quest'ultimo caso, «a causa dell'erosione degli argini del Parma  a ridosso della viabilità - ha confermato l'assessore regionale -, è necessaria un'opera di monitoraggio e interventi di ripristino».

Una difficoltà comune a tutti i sindaci è anche quella di far fronte ai costi dello sgombero neve e dello spargimento del sale: ovunque la voce prevista in bilancio si è quasi triplicata a causa dei ripetuti interventi straordinari sulle strade. Secondo i dati raccolti dagli uffici competenti della Comunità Montana Est la stagione invernale ha richiesto un totale di un milione e mezzo di euro di finanziamenti. Quasi altrettanto, un milione e 370 mila euro, il conto finale del ripristino dei manti stradali.
Decisamente importante anche il numero delle  segnalazioni pervenute nelle ultime settimane alla Comunità Montana da parte delle aziende agricole: 261 di loro sono state «vittime» del dissesto idrogeologico. E la conta dei danni non finisce qui.
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

La fotogallery del concerto della Mannoia

TEATRO REGIO

La fotogallery del concerto della Mannoia

Leonessa Kira abbraccia il suo salvatore

animali

La leonessa rivede l'uomo che l'ha salvata

1commento

I «Balli proibiti» di Federica Capra al Teatro degli Arcimboldi

L'INTERVISTA

I «Balli proibiti» di Federica Capra al Teatro degli Arcimboldi

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Scopri il tuo oroscopo 2018 con Gazzafun

ASTRI

Scopri il tuo oroscopo 2018 con Gazzafun

Lealtrenotizie

Piene record, perché e come è succeso

ALLUVIONE

Piene record, perché e come è succeso

Piena Enza

Immergas, danni ingenti. Amadei: «Ripartiremo con più forza»

MORI' 31 ANNI FA

Mora: perchè Parma non capì il suo talento?

CONCERTO

Fiorella Mannoia grandiosa al Teatro Regio

CAPODANNO

Fedez verso la Piazza

SERIE B

Parma in crescita: lo dicono i numeri

NOCETO

Addio a nonna «Centina»

Corcagnano

Veglia di preghiera per la 15enne in Rianimazione

Danni e disagi

Piene, la situazione migliora. Riaperto il ponte di Sorbolo. Le immagini di Colorno "allagata"

Bonaccini: "Chiederemo al governo lo stato d'emergenza". Coldiretti: "Danni per milioni di euro"

maltempo

Strade provinciali, "emergenza finita in montagna". Ancora 5.000 senza corrente elettrica

I danni del vento al campeggio di Rigoso Video

1commento

emergenza

Colorno, una decina di evacuati e danni alla Reggia. Piazza e garage allagati Video 1-2 - Le foto

Sommerso anche il cortile della Reggia

2commenti

meteo

La pioggia si "sposta" al Sud. E da venerdì nuova ondata di freddo

piena

Ecco com'è ridotta Lentigione: il video dall'elicottero

STORIA

Parma, le alluvioni e le piene del Novecento

L'evento più drammatico e disastroso resta lo straripamento del Po nel 1951

tg parma

Colorno sott'acqua, i cittadini: "Non si poteva evitare?" Video

1commento

piena

Viarolo, auto in balia delle acque. Escluse persone all'interno

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

I bitcoin spiegati a tutti. Ecco perché sono da maneggiare con cura

di Aldo Tagliaferro

LA BACHECA

Venti nuove offerte di lavoro

ITALIA/MONDO

lutto

Addio a Everardo Dalla Noce: da "Tutto il calcio minuto per minuto" alla Borsa

luzzara/suzzara

Ha ucciso i due figli e tentato il suicidio: le condizioni migliorano

SPORT

COPPA ITALIA

L'Inter spezza le reni al Pordenone (ai rigori)

parma 1913

Giorgino e Coly, risoluzione consensuale del contratto Video: il gol nel derby

5commenti

SOCIETA'

ospedale

A casa dopo 57 giorni il 15enne in arresto cardiaco salvato al Maggiore

4commenti

Aveva 104 anni

Erminio Sani, l'ultimo maggiordomo

MOTORI

VOLKSWAGEN

La Polo? Con 200 Cv diventa GTI Fotogallery

MOTO

La prova: Kawasaki Z900RS