Provincia-Emilia

Fidenza - Lettera aperta alla cittadinanza di Italia nostra

Ricevi gratis le news
0


Lettera aperta d’Italia Nostra ai partiti ed alla cittadinanza di Fidenza

Italia Nostra ritiene che una corretta politica di tutela dell’ambiente, dei monumenti e della memoria storia rappresenti una delle priorità per rendere più vivibile la città.
Chiediamo pertanto alle varie espressioni politiche della città, i partiti, ma anche i comitati o le organizzazioni di sostegno di impegnarsi a comprendere nei loro programmi elettorali impegni non generici di trasparenza e partecipazione nelle scelte urbanistiche e un deciso impegno a favore del recupero dell’esistente.
La spinta del nuovo ad ogni costo è diventata insostenibile ed ha determinato situazioni critiche, alcune d’estrema attualità ed urgenza, che Italia Nostra intende denunciare:
1.Palazzo Arzaghi: si stanno verificando condizioni che fatalmente porteranno alla non ricuperabilità del fabbricato cinquecentesco e quindi a giustificare il colpo di mano e di ruspa. Vigilare, ricordare non basta. Il recupero dell’importante fabbricato dovrebbe seguire una corsia preferenziale, come indicato, ad esempio, da Italia Nostra nell’articolo sulla Gazzetta di sabato 15.11.2008.
2.L’esperienza di Casa Panini impone che l'intero quartiere Liberty attorno al perimetro del parco delle Rimembranze, con le sue naturali prosecuzioni architettoniche in Via XX Settembre e via Gramsci, sia sottoposto a vincoli di tutela. Riguardo alla destinazione dell’area, oggi completamente sgombra, Italia Nostra ritiene inapplicabili le possibilità edificatorie previste dalle norme del PRG per i progetti di “demolizione e ricostruzione” in quanto la licenza di costruzione rilasciata contempla unicamente un intervento di sola demolizione, esaurendo in tale operazione la sua efficacia.  
3.Qual è la sorte prevista per l'ex oratorio don Bosco e il cinema Cristallo? Lo sfacelo e la consunzione porteranno a segnarne l'inevitabile destino chiamato riqualificazione? Considerato che Comune e Curia sono gli enti direttamente interessati al suo destino non è il caso di tentare, attraverso un processo partecipativo, una soluzione soddisfacente per la città. Quand'anche fosse costruita altrove una multisala non verrebbe meno l'esigenza di un cinema in città. Il cinema Cristallo va pertanto difeso e non solo per motivi architettonici.            
4.L’ex-ospedale è stato ceduto e un’importante area entra nella sfera dell’iniziativa privata. Chiediamo un rigoroso controllo che assicuri l’integrità della struttura originaria (l'ex Collegio dell’Angelo), e l’ampliamento del parco esistente.
5.L’area archeologica di Piazza Grandi, che comprende l’antico Ponte Romano, non garantisce la conservazione dei reperti ed è quindi necessario rivedere l’intero progetto. 
6.Ai margini della città storica individuiamo le seguenti situazioni di rischio: Cabriolo e l’ambiente circostante, gli antichi mulini rimasti (Mulino del Faggiolo, Mulino Bianco, Mulino Chierici…….), i Pozzi artesiani Acqua Amelia per indicare solo i casi più eclatanti. Non esiste infatti una tutela mirata alla salvaguardia delle caratteristiche dell'architettura rurale: non solo ma occorre assolutamente arginare la cementificazione sconsiderata che, dopo avere investito pesantemente la città (come nel caso eclatante delle "torri" di piazza Repubblica) minaccia di compromettere in modo irreversibile il territorio di campagna,   già abbondantemente intaccato da massicci interventi che hanno sfigurato il volto e il paesaggio della nostra campagna. 
Chiediamo pertanto una verifica degli interventi già programmati che  si provveda ad una necessaria e non più rinviabile opera di censimento del patrimonio edilizio esistente, come per  ogni tipo di pianificazione futura.
Chiediamo inoltre che la futura Amministrazione comunale adotti un comportamento più trasparente. A questo scopo proponiamo, sull'esempio di altre città, l’adozione di un “codice etico per l’urbanistica”. che preveda l’incompatibilità tra cariche pubbliche e l’essere titolari, soci o in ogni caso avere rapporti lavorativi con studi, società o imprese che hanno un qualsiasi rapporto professionale con il comune nel settore dell'urbanistica compresa la richiesta di rilascio d’autorizzazioni, permessi e concessioni.
                         Comitato di Fidenza di ITALIA NOSTRA                 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Fiorella Mannoia: «Sto dalla parte delle donne»

Intervista

Fiorella Mannoia: «Sto dalla parte delle donne»

2commenti

Leonessa Kira abbraccia il suo salvatore

animali

La leonessa rivede l'uomo che l'ha salvata

1commento

Elena Novaresi: una carriera partita da «Amici»

Fidenza

Elena Novaresi: una carriera partita da «Amici»

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Scopri il tuo oroscopo 2018 con Gazzafun

ASTRI

Scopri il tuo oroscopo 2018 con Gazzafun

Lealtrenotizie

Piene, la situazione migliora. In serata riapre il ponte di Sorbolo. Le immagini di Colorno "allagata"

parmense

Piene, la situazione migliora. Riaperto il ponte di Sorbolo. Le immagini di Colorno "allagata"

emergenza

Colorno, una decina di evacuati e danni alla Reggia. Piazza e garage allagati Video 1-2 - Le foto

Sommerso anche il cortile della Reggia

1commento

maltempo

Strade provinciali, "emergenza finita in montagna". Continuano le segnalazioni di black-out

I danni del vento al campeggio di Rigoso Video

1commento

meteo

La pioggia si "sposta" al Sud. E da venerdì nuova ondata di freddo

piena

Ecco com'è ridotta Lentigione: il video dall'elicottero

anteprima gazzetta

L'alluvione e il black-out nel Parmense: danni, disagi, paura e storie

tg parma

Colorno sott'acqua, i cittadini: "Non si poteva evitare?" Video

1commento

piena

Viarolo, auto in balia delle acque. Escluse persone all'interno

incidente

17enne investito sulla tangenziale a Sanguigna: è in Rianimazione

1commento

ospedale

A casa dopo 57 giorni il 15enne in arresto cardiaco salvato al Maggiore

3commenti

copermio

Salvataggio in gommone di tre persone e un cane bloccati in un capannone Video

STORIA

Parma, le alluvioni e le piene del Novecento

L'evento più drammatico e disastroso resta lo straripamento del Po nel 1951

piena

Il sindaco di Sorbolo: "I cittadini non si mettano in pericolo: via dagli argini" Video

IL CASO

Via Cavour, 17enne aggredito e rapinato dal «branco»

7commenti

Brumotti

Arriva "Striscia la Notizia", fuggi fuggi di pusher in Pilotta e a San Leonardo Le foto

28commenti

Salsomaggiore

Maltempo, auto imprigionata con a bordo tre bimbi

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

I bitcoin spiegati a tutti. Ecco perché sono da maneggiare con cura

di Aldo Tagliaferro

PARMA

Autovelox e autodetector: ecco dove saranno  

1commento

ITALIA/MONDO

lutto

Addio a Everardo Dalla Noce: da "Tutto il calcio minuto per minuto" alla Borsa

luzzara/suzzara

Ha ucciso i due figli e tentato il suicidio: le condizioni migliorano

SPORT

parma 1913

Giorgino e Coly, risoluzione consensuale del contratto Video: il gol nel derby

4commenti

Sport USA

NBA, altro infortunio per Gallinari

SOCIETA'

social

Esondazioni e black-out: è derby di solidarietà tra Parma e Reggio

Aveva 104 anni

Erminio Sani, l'ultimo maggiordomo

MOTORI

VOLKSWAGEN

La Polo? Con 200 Cv diventa GTI Fotogallery

MOTO

Prova Kawasaki Z900RS