Provincia-Emilia

La chimera Adsl: 20mila persone ancora "isolate"

La chimera Adsl: 20mila persone ancora "isolate"
Ricevi gratis le news
28

Un leopardo. Si presenta così la provincia di Parma, con le lenti della copertura Adsl. La linea veloce per internet, per il 5 per cento della popolazione telefonica (dati Telecom), circa 20 mila persone, è ancora una chimera. Ultima tecnologia disponibile: Isdn, ossia poco più del «paleolitico» 56k, i modem degli albori di internet, quando le pagine si aprivano a scatti e servivano giorni per scaricare file audio o video. Se le cose in città vanno bene, con il 99 per cento dei telefoni raggiunti dalla possibilità dell’allacciamento all’Adsl, è fuori dal perimetro urbano, specialmente in alcune frazioni pedemontane anche molto popolate, che si registrano i maggiori problemi. Le ragioni del digital divide, la discriminazione tecnologica fra zone veloci e zone lente, ha radici tecniche e risvolti economici non indifferenti. In tema di competitività, ad esempio: una piccola azienda nel comune A, ha costi minori e potenzialità maggiori, di quella a pochi chilometri, nella frazione B, costretta a connessioni infinite e bollette da capogiro. L'Adsl arriva nelle case attraverso il doppino telefonico; questo però non è sempre agevole: dipende dalla qualità del rame dalla distanza dalla centrale. Telecom potrebbe intervenire, aggiornando le centraline: ma non essendo più il gestore monopolista, deve garantire l’accesso alle strutture agli altri operatori. Quindi perché investire e poi concedere un piedistallo prezioso alla concorrenza? E quando non ci sono inconvenienti tecnici, ecco il bastone della burocrazia: alcuni comuni verrebbero incontro ai privati per dividere gli oneri degli investimenti necessari, ma Bruxelles considera queste forme di finanziamento pubblico come veri e propri «aiuti di Stato». Quindi in contrasto con le norme in materia di libera concorrenza. Un cane che si morde la coda: per garantire una formale libertà di concorrenza, si ammazza quella sostanziale. La Provincia sta cercando soluzioni alternative all’inerzia del gestore privato, con tecnologie che spostano la banda dalla terra (dorsali telefoniche) all’aria: tra queste Hiperlan, sistema che «spilla» il segnale dove è disponibile da bocchettoni in fibra ottica lungo le dorsali, e lo diffonde via etere con un sistema di ponti radio. Tutto parte da un’intesa con la Regione, un anno e mezzo fa. Enìa, società incaricata dai due enti, sta realizzando la struttura per allacciare zone distanti da Parma che Telecom, altrimenti, non avrebbe mai raggiunto. Missione compiuta in Valtaro e Valceno - con l’eccezione di punti bui, non «visti» dalle onde: tallone d’Achille di Hiperlan - e entro due mesi anche in Valparma.

L'articolo completo e altri servizi sul problema a Scurano e a Collecchio sono sulla Gazzetta di Parma in edicola oggi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Ulixse

    22 Maggio @ 12.27

    Anche io abito a Mezzano Inferiore ed il problema non è solo dell'ADSL (che già fa schifo di per se essendo una 640K che funziona e non funziona) ma anche delle comunicazioni con i cellulari (qualsiasi gestore), i canali TV (5 antenne su ogni tetto per ricevere qualche canale) e DVB-T che funziona male oppure le chiavette WiFi...i soldi però li paghiamo come li paga chiunque abbia tutti questi servizi funzionanti ed ai massimi livelli.

    Rispondi

  • Arsenio Lupin

    28 Aprile @ 13.46

    Io abito in centro a Mezzano Inferiore, abbiamo una adsl a 640k che alla sera e' piu lenta di una connessione a 56k. Comeser ha messo una antenna sull'aquedotto a Casale di Mezzani per coprire la parte est di Colorno scomoda per chi vive nella mia frazione... non c'è segnale!!!! un servizio scadentissimo!!!! visto che siamo in periodo di elezione mi sa tanto che e' la solita trovata per portare voti.... il mio a questo punto l'hanno perso!

    Rispondi

    • mototopo

      21 Ottobre @ 13.53

      anno montato una parabola sopra aquedotto di mezzani la comeser ma e' assurda perche' basta una pianta per non avere la copertura. e questo e' assurdo.io abito a casale di mezzano.

      Rispondi

  • roberto

    11 Marzo @ 17.36

    non so se diepnde dal gestore,io abito a fidenza viaggio a 4 mega l'inquilino che abita sopra a me con un altro gestore viaggio a 7 vattelo a spiegare !!!

    Rispondi

  • Luigi

    11 Marzo @ 14.42

    Come accennato da Michele,chi ha la fortuna di abitare nelle vicinanze della centrale telefonica,non da "armadio di quartiere" provi a contattare Fastweb,è l'unica compagnia che usa le fibre ottiche e prima di fornirvi il servizio fanno una verifica. Io lo uso da cinque anni (abito in una città vicina),la velocità è ottima e posso garantirvi che in tutto questo periodo non è mai caduto, ripeto MAI caduto il collegamento.

    Rispondi

  • Roberto

    11 Marzo @ 13.36

    Io abito a moletolo e da me non arriva la linea ADSL, ho dovuto acquistare una chiavetta esterna ma l'accesso è limitato a 100 ora al mese.

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Belen (look sexy) e il battesimo delle polemiche

social

Belen (look sexy) e il battesimo delle polemiche

Un'onda che sembra arrivare dal film Point break

Portogallo

Onde gigantesche come nel film Point break

Ignazio Moser

Ignazio Moser

DADAUMPA

Moser, dal GF a Parma: «Qui sto bene, ho tanti amici»

Notiziepiùlette

Ultime notizie

«Timocenko», soprattutto pizza per tutti i gusti

CHICHIBIO

«Timocenko», soprattutto pizza per tutti i gusti

di Chichibio

1commento

Lealtrenotizie

Parma, quelle bande di ragazzini violenti

Emergenza

Parma, quelle bande di ragazzini violenti

1commento

59 ANNI

San Secondo piange Paola, l'angelo dei disabili

PARMA

Addio a Giacomo Azzali, una vita per l'anatomia: aveva 89 anni

PEDONE SICURO

Nuove «Zone 30» in città nel 2018. La mappa

Salsomaggiore

«Serhiy Burdenyuk è scomparso: chi l'ha visto?»

FONTEVIVO

Ubriaco alla guida crea scompiglio a Case Rosi

DIPENDENZA

Una sera con i Narcotici Anonimi

Municipale

Gli autovelox dal 22 al 26 gennaio Dove saranno

INTERVISTA

La regista Emma Dante: così in scena la bruttezza diventa bellezza

emilia romagna

Elezioni, i candidati del M5S nella nostra circoscrizione: c'è un parmense

Due parmigiani, invece, tra i candidati supplenti

inchiesta

Borseggi sull'autobus, è emergenza: "Bisogna essere ossessionati"

6commenti

incidente

Schianto tra due auto nel pomeriggio a Fontevivo: due donne ferite

posticipo

L'Avellino espugna Brescia tra mille emozioni La classifica di serie B

carabinieri

Video pedopornografico sul cellulare: arrestato lui, denunciato l'amico che l'ha inoltrato

2commenti

BUROCRAZIA

Parma: strade pronte, ma chiuse da mesi (o anni)

Da via Pontasso a Ugozzolo: ci sono cavalcavia e strade asfaltate in città che inspiegabilmente resatano interdette al traffico

4commenti

3 febbraio

Il ministro a Parma: maestre e maestri diplomati contestano

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Perché Mattarella ha ragione sul voto

di Michele Brambilla

L'ESPERTO

Imu: cosa succede se il figlio lavora all'estero

di Daniele Rubini*

ITALIA/MONDO

praga

Rogo in hotel, l'attore Alessandro Bertolucci: "Salvo ma ho visto morire due persone"

violenze su minori

Abusi su due figlie: il "mostro" smascherato da un tema scolastico è il papà

SPORT

tennis

Seppi saluta Melbourne, Nadal e Cilic ai quarti

GAZZAFUN

Cremonese - Parma 1-0: fate le vostre pagelle

SOCIETA'

AUTO

Revisione, tempi, costi e controlli: cosa c’è da sapere. Arriva il certificato

gazzareporter

Dall'Appennino alle Alpi

MOTORI

la pagella

Nissan Qashqai DCI 130 CV: i nostri voti

LA MOTO

Yamaha MT-09 SP: la prova