10°

Provincia-Emilia

Raid vandalico di carnevale: denunciati tre nevianesi

Raid vandalico di carnevale: denunciati tre nevianesi
0

Elio Grossi
Sono della zona i tre giovani che nella notte tra il 28 febbraio e il 1º marzo hanno danneggiato, mandandoli in pezzi, 10 specchi convessi per la visibilità delle strade, un doppio semaforo lampeggiante che segnalava la frana in atto a Laurano, i vetri di una casa privata a Sella di Lodrignano e gettato in un burrone, poco più a valle, in località Fornace, un cassonetto dei rifiuti.
Un raid vandalico compiuto lungo un tratto di circa otto chilometri, sulla strada Provinciale 17, tra Sella di Lodrignano (Neviano) e Castione Baratti (Traversetolo). Il danno materiale è stato stimato sui 4.000 euro.
I carabinieri di Neviano, diretti dal maresciallo Danilo Melegari, dopo i rilievi e le testimonianze, hanno individuato e, ieri, denunciato alla Procura della Repubblica di Parma i tre giovani, tutti di età compresa tra i 18 e i 20 anni, per «danneggiamento in concorso a cose destinate a pubblica utilità». 
È stato accertato che la sera di sabato 28 febbraio, dopo una festa tra giovani amici in un locale di Lodrignano, un gruppo di loro aveva fatto baldoria, per salutare il carnevale, fino alle prime ore del mattino. La nottata non è però finita qui: in tre hanno poi deciso di proseguire il carnevale ad oltranza, esagerando.
Uno dei tre ragazzi, poi individuati, è stato visto caricare sull'auto alcuni oggetti contundenti. Proprio uno di questi attrezzi è stato poi ritrovato, abbandonato, sul il tragitto lungo il quale è stata portata a termina questa inspiegabile scia devastatrice.
Oltre a questo, ora, emerge il problema della mancanza di sicurezza nella viabilità della zona. Fino a quando questi specchi convessi non saranno ripristinati, ci vorrà molta attenzione da parte degli automobilisti che si dovranno immettere sulla Provinciale 17, lungo il  suddetto tratto, specialmente in prossimità delle curve. Prima, infatti, grazie all'aiuto dello specchio si riusciva a vedere, per un certo tratto oltre la curva, un eventuale veicolo in arrivo. Oggi questo aiuto non c'è più.
Questi dieci specchi convessi dal diametro medio di 70-80 centimetri, erano in parte di proprietà del Comune, altri dell’Amministrazione provinciale e altri erano stati acquistati da privati che se li erano fatti installare per essere agevolati nell’uscita, con l’auto, dalla loro abitazione, in prossimità di una curva.
«Si è trattato - ha detto il sindaco, Giordano Bricoli - di un gesto troppo sproporzionato, anche per una semplice “bravata”, di giovani al termine di una serata in compagnia. Mi dispiace per questi ragazzi, ma devo dire che sono andati oltre quella misura che definiamo “passabile”. È stato un gesto inqualificabile».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Josè Carrerascompie 70 anni

IL GRANDE TENORE

Josè Carreras compie 70 anni

 Musica sotto l'albero: arrivano Ferro, Liga, Vasco, Biondi e Pausini

NATALE

Musica sotto l'albero: arrivano Ferro, Liga, Vasco, Biondi e Pausini Foto

Dal 2017 WhatsApp non funzionerà più sui vecchi telefonini

social

Dal 2017 WhatsApp non funzionerà più sui vecchi telefonini

1commento

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Nidi di rondine di nonna Ida

GUSTO

La ricetta della Peppa- Nidi di rondine di nonna Ida

Lealtrenotizie

Parma, primo allenamento con D'Aversa e il nuovo staff Foto

calcio

Parma, primo allenamento con D'Aversa e il nuovo staff Foto Video

seggi

Referendum, alle 19 al voto il 63,34 % dei parmigiani. Istruzioni per l'uso

Questa sera dalle 23 sul sito exit poll, spoglio e proiezioni

lega pro

La Reggiana (Pordenone e Venezia) prende il largo

Granata, friulani e veneti: successi importanti

polfer

Nel reggiseno 17 dosi di cocaina: arrestata

4commenti

l'agenda

Atmosfere natalizie e sapori della tradizione: cosa fare oggi

Carabinieri

Quando la vendita dell'iPhone è una truffa

3commenti

Salsomaggiore

"Lorenzo, un ragazzo speciale"

Domani alle 15 il funerale

RICERCA

Prevedere i terremoti: a che punto siamo

Il nuovo allenatore

D'Aversa: "Mi hanno chiesto di giocare a calcio". Il suo staff

L'intervista: "Ora miglioriamo giorno per giorno. Ritroviamo la serenità" (Video) - Ferrari: "Scelti non i nomi, ma gentre che avesse "fame"" (Video) - Lunedì o martedì l'annuncio del nuovo ds: è una corsa a tre

7commenti

via chiavari

Santa Barbara: i vigili del fuoco festeggiano con i bambini Foto

3737 interventi in un anno

Calcio

Brodino per il Parma. E intanto parte l'era D'Aversa

MISSIONARI

Saveriani, da sempre tra gli ultimi

via mazzini

Un altro pezzo di storia che se ne va: chiude Zuccheri

12commenti

di corsa

I protagonisti del 2°Cross Country Montanari & Gruzza Foto

PERSONAGGI

Gandini, il pistard d'oro eroe di Melbourne

Intervista

Virginia Raffaele: «Ecco perché i miei personaggi fanno ridere»

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Ci sarebbe, magari, un "grazie" da dire

di Michele Brambilla

6commenti

IL DIRETTORE RISPONDE

La verità può nascondersi ma c'è

ITALIA/MONDO

referendum

Pelù denuncia: "Ho avuto la matita cancellabile". Ma ecco perché è valida

3commenti

gran bretagna

Gli automobilisti killer al telefonino rischieranno l'ergastolo

WEEKEND

VERNISSAGE

90 anni di Arnaldo Pomodoro: la sua arte invade Milano

1commento

IL DISCO

“L'indiano” di De Andrè, 35 anni dopo

SPORT

Calciomercato

Cinque curiosità su Roberto D'Aversa

formula uno

Mercedes, Rossi: "Io al posto di Rosberg? Bello, non potrei dire no"

SOCIETA'

Cinema

Bertolucci: "In Ultimo tango la Schneider non era consenziente"

tv

La "trollata epica" del rapper parmigiano Bello FiGo sui profughi Video

9commenti