22°

Provincia-Emilia

Vendevano viaggi fantasma alle Maldive: denunciati due fidanzati

Ricevi gratis le news
0

Comunicato stampa
 

I carabinieri della Stazione di Bagnolo in Piano hanno denunciato alla Procura reggiana una 22enne ed il fidanzato 30enne entrambi residenti a Bolzano per il reato di truffa. Secondo le indagini dei Carabinieri di Bagnolo in Piano i due dopo aver contatto nel reggiano almeno tre persone, ma probabilmente molte di più, hanno proposto viaggi di 15 giorni in all inclusive alle Maldive nel periodo di Natale a prezzi decisamente concorrenziali.
Le vittime, allettate dal prezzo conveniente, hanno accettato e pagato il corrispettivo per 350 €uro a viaggio consegnando quindi 1.050 €uro senza ottenere alcuna ricevuta. l’origine dei fatti di quest’incredibile vicenda nel mese di aprile del 2008 quando una donna di reggio Emilia, vittima a sua volta dei due fidanzati, proponeva ad un amica di Bagnolo in Piano un viaggio alle Maldive nel periodo di Natale 2008, ad un prezzo scontatissimo: alcuni conoscenti del figlio infatti vendevano pacchetti di 15 giorni in all inclusive al prezzo vantaggioso 350,00 €uro a persona. Visto la convenienza del prezzo la bagnolese ne parlava con la sorella, anche lei interessata al viaggio, e dopo qualche giorno, richiamava la sua amica che prenotava il viaggio per tre persone consegnando la somma di 1.050 euro in contanti, senza avere in cambio alcuna ricevuta. Successivamente a seguito della rinuncia di una delle due sorelle subentrava altro reggiano che ovviamente saldava la rinunciataria consegnandole 350 euro. Trascorsi alcuni mesi e visto che del viaggio non si aveva alcuna notizia le parti chiedevano spiegazioni ricevendo un fax con l'indicazione dei voli del pacchetto viaggio: fax successivamente risultato essere totalmente falso. Nel mese di dicembre 2008 a pochi giorni dalla partenza, le parti apprendevano che non vi era nessun viaggio e capivano di essere state raggirate.
Nella speranza che fossero risarcite le vittime hanno atteso prima di rivolgersi ai Carabinieri presentandosi lo scorso mese di febbraio, quando veniva formalizzata  la denuncia di truffa. I carabinieri di Bagnolo in Piano grazie anche ad alcune “coordinate” ottenute in sede di denuncia risalivano ai due  fidanzati nei confronti dei quali venivano acquisiti incontrovertibili elementi di responsabilità in ordine al reato di truffa in concorso per cui  venivano deferiti alla Procura reggiana.
Caso chiuso? Assolutamente no in quanto il sospetto è che nel reggiano le tre denunce potrebbero essere la punta di un iceberg di una più ampia compagine di reggiani raggirati che nella speranza di essere risarciti stanno tergiversando nel presentarsi ai Carabinieri ignorando forse la truffa e’ un reato perseguibile a querela che non può essere presentata qualora trascorso il periodo di tempo previsto dalla legge per presentarla. La conferma ai sospetti che dietro la condotta dei due fidanzatini possano esservi altre vittime viene da Bolzano dove la donna lo scorso hanno e’ stata arrestata per analoghe truffe compiute ai danni di almeno una ventina di persone.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Gomorra 3 la serie debutta in anteprima in sala

serie tv

Gomorra 3: la serie debutta in anteprima in sala

La Gregoraci a Ranzano

gazza...gossip

La Gregoraci a Ranzano

2commenti

Salute: Lady Gaga rinvia la data milanese del 26 settembre (e il tour)

Spettacolo

Salute: Lady Gaga rinvia la data milanese del 26 settembre (e il tour)

Notiziepiùlette

Ultime notizie

"Artaj", osteria moderna all'insegna della tradizione

IL RISTORANTE

"Artaj", osteria moderna all'insegna della tradizione

di Chichibio

Lealtrenotizie

Dipendenti Iren minacciati con la pistola

Via Paradigna

Dipendenti Iren minacciati con la pistola

5commenti

Criminalità

Via Traversetolo, porta di un bar sfondata con un tombino

Calcio

Per il Parma un altro ko

8commenti

OPERAZIONE

Patrimoni nascosti all'estero, domani gli interrogatori

san leonardo

Vivono coi figli tra topi e rifiuti

8commenti

Lutto

Addio a Giordana Pagliari, un'istituzione del teatro dialettale

1commento

Il caso

Neviano, guerra ai «furbetti» dei rifiuti

Scuola

Al Rasori inaugurate le aule dei ragazzi del Bocchialini

Fidenza

Addio a Orlandelli, il «Mariner»

via carducci

Tre dipendenti della pizzeria Orfeo minacciati col coltello e rapinati Il video

40commenti

dopo Parma-Empoli

Lucarelli: "Tante ingenuità, ma puniti oltre misura" Video

1commento

TARDINI

Terzo stop di fila, Parma ko anche con l'Empoli

Nocciolini si fa parare un rigore. La "rivoluzione" di D'Aversa non basta

5commenti

IL VIDEOCOMMENTO

Grossi: "Castigati da Caputo, inseguito a lungo dal Parma"

1commento

tg parma

Furgone come ariete: spaccata alla Moto Ducati di Pilastrello

2commenti

tamponamento

Incidente in Tangenziale Nord (via Venezia): in due al Ps Foto

nella notte

Incidente, schianto contro un traliccio in via Langhirano

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Migranti e tensioni, i fronti parmigiani

di Francesco Bandini

5commenti

EDITORIALE

Il telefonino in classe e il cervello a casa

di Patrizia Ginepri

9commenti

ITALIA/MONDO

montecchio

La stalker dell'ufficio accanto: denuncia e divieto di avvicinarsi all'ex amante

boretto

Si schianta al limite del coma etilico, denunciato. E rischia multa fino a 10mila euro

SPORT

calcio

Cori sulla sua virilità a Lukaku, tifosi dello United accusati di razzismo

MotoGp

Vale torna in pista a Misano. Il padre: "Ottimista per Aragon"

SOCIETA'

lite a seattle

Svastica al braccio: steso con un pugno da un afroamericano

la storia

Quei 50 antifascisti parmensi nella guerra di Spagna Foto

MOTORI

IL DEBUTTO

Nuova Suzuki Swift, nel weekend il porte aperte

MULTISPAZIO

Dacia Dokker Pick-Up: chi non lavora...