18°

Provincia-Emilia

Trecasali - I bulli? Soltanto ragazzi in cerca di protagonismo

0

 di Marco Severo

TRECASALI - C'è il «chi-dove-quando» e anche il «perché». Solo che a scrivere l’inchiesta «Bulli di casa nostra» non è stato un giornalista ma i ragazzi della classe Terza A della scuola media di Trecasali. L'indagine è stata dettagliatamente realizzata in 19 pagine, graffate a mano dai ragazzi dell’Istituto comprensivo della Bassa. Nell’opuscolo che ne è scaturito, la precisione e l’acutezza d’analisi volano ben più alto rispetto alla «generalizzazione tipica dei mass media in tema di bullismo» come dice Aida Zenato, professoressa di Lettere e coordinatrice dell’indagine.

Sfogliando il volumetto, si trovano persino dei grafici elaborati al computer, colorati e con le percentuali segnate al centro.

Così, esempio, è più facile apprendere che il bullo «di solito agisce in gruppo, a scuola e preferibilmente nei bagni». Che di norma il teppistello prepotente prende di mira i più deboli «picchiandoli o emarginandoli, poiché esiste anche il bullismo psicologico, fatto di calunnie messe in circolo con l’aiuto di internet e degli sms».

Quasi un anno è durato il lavoro di classe a Trecasali. Sono 18 gli studenti della 3ª A che si sono messi attorno a un tavolo a parlare di «violenze perpetrate sempre più di frequente dagli adolescenti». Hanno preso in mano i quotidiani e navigato su «You Tube», ascoltato telegiornali e riportato in aula umori, pensieri, proposte.

«Alla fine - racconta la professoressa Zenato - ho proposto loro di improvvisarci tutti giornalisti e di condurre una piccola inchiesta nel nostro paese e nei dintorni, sentendo amici e coetanei».

L’entusiasmo degli studenti è una miccia facile da infiammare: «Il bullismo è un fenomeno che li riguarda direttamente - conferma l’insegnante di lettere -. Ciascuno di essi ha infatti assistito almeno una volta a episodi di prepotenza esercitata su persone non in grado di difendersi, anche se va chiarito subito che nel nostro territorio mai si sono verificati episodi gravi».

Il trucco per coinvolgere gli alunni, semmai, è stato quello di «non trasformare il tema della nostra inchiesta in una materia scolastica, evitando cioè di farne un argomento da svolgere col solito metodo della lezione frontale».

Ecco allora l’idea di andare in strada, a rincorrere e inchiodare sul tavolo anatomico il fenomeno «bullismo». Dopo mesi trascorsi a dibattere e a leggere la cronaca, il bello è arrivato con i questionari da stilare e distribuire in giro: «L'idea era infatti quella di preparare dei moduli con precise domande sull'argomento - ha detto la professoressa - per poi invitare gli intervistati a esprimersi».

Sette le schede elaborate dagli studenti, 100 i ragazzini interpellati fra Trecasali, Sissa, Coltaro, Ronco, San Quirico e Viarolo: 47 femmine e 53 maschi, tutti in età adolescenziale. Fra le domande c'era quella sulla differenza tra bullismo e microcriminalità, oltre all’identikit del bullo e dei suoi atti più ricorrenti. In ultimo, il quesito principe: perché in tanti fanno i bulli? La risposta, sintetizzata nell’opuscolo, va ricercata secondo gli autori «nella voglia di sentirsi qualcuno e nella carenza di dialogo con i genitori».

Per finirla con i soliti prepotenti da corridoio, allora, servirebbe «non tanto punire i bulli - scrive Federica, una dei ragazzi di Terza A - quanto farli lavorare per gli altri, con servizi socialmente utili: solo un impiego ti fa diventare grande, affidandoti delle responsabilità e facendoti sentire di valere davvero qualcosa».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Antonio Banderas, ho avuto un infarto ma sto bene

Cinema

Antonio Banderas: "Ho avuto un infarto. Ora sto bene"

Nozze indiane, fascino e colori al castello di Tabiano Foto Il video

Salsomaggiore

Nozze indiane, fascino e colori al castello di Tabiano Foto Il video

3commenti

Sembra ieri 1/1: 1984 - In piazza della Pace l'ippopotamo Pippo

TV PARMA

Sembra ieri: 1985 - Il "nuovo" Ponte Italia

1commento

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Premio Gazzarock 2017: sono aperte le iscrizioni

musica

Premio Gazzarock 2017: sono aperte le iscrizioni

Lealtrenotizie

Cagnolina trova la marijuana al parco e la mangia: salva per miracolo

Falcone-Borsellino

Cagnolina trova la marijuana al parco e la mangia: salva per miracolo

4commenti

lega pro

Parma, alle 16.30 in campo pensando solo a vincere Diretta

l'appello

La figlia del partigiano Ras: "Vorrei trovare la famiglia di Parma che lo ospitò" Video

Viale Barilla

Lite tra giovani, ma chi ha la peggio è un vigile

5commenti

curiosità

Coppa Cobram: quando Parma prende la "bomba" e pedala Fantozzi-style Le foto

l'agenda

Domenica tra mercatini golosi, castelli e... la Coppa di Fantozzi

commemorazione

Un anno senza Mario il clochard: il quartiere lo ricorda pensando agli "ultimi" Foto

esclusiva

Raffaele Sollecito: «La mia vita riparte da Parma»

Il delitto di Meredith, il processo, l'assoluzione, il rapporto con Amanda. Ecco l'intervista completa

15commenti

La storia

Madre e figlio si laureano lo stesso giorno

1commento

gazzareporter

Barriera Repubblica, l'orologio non si è aggiornato con l'ora legale

3commenti

ospedale

Radioterapia, arrivano nuove tecnologie

Le testimonianze dei pazienti: "Così sconfiggiamo la paura"

Collecchio

Suona l'allarme, ladri messi in fuga dai vicini

1commento

podisti

Tutti i protagonisti della Manarace di Fontevivo Foto

Langhirano

La torta delle paste rosse: la storia di un paese in una ricetta

collecchio

Razziava gli armadietti di una piscina, arrestato un 33enne Video

L'INTERVISTA

Andrea Pucci: «La mia vita tutta da ridere»

Il 31 marzo il comico sarà al Paganini

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Chi ha interesse a volere la realtà percepita

EDITORIALE

Truffe, anziani e soldi sotto il materasso

di Carlo Brugnoli

2commenti

ITALIA/MONDO

rimini

Cadavere di donna in trolley al porto. E' la cinese sparita durante crociera?

usa

Sparatoria in un night a Cincinnati, un morto e 15 feriti Video

WEEKEND

la peppa

La ricetta della domenica - Tartine fiorite

cinema

Weekend ricco al cinema: i due consigli del CineFilo Video

SPORT

formula 1

Trionfo rosso: Vettel domina il Gp d'Australia. Hamilton secondo

motomondiale

Speciale Vecchi “leoni” e giovanotti rampanti iniziata la caccia al titolo di Marquez

MOTORI

innovazione

La Fiat 500? Adesso di può noleggiare su Amazon

NOVITA'

Non solo Suv: ecco le nuove berline e wagon del 2017